BUONA PASQUA HAPPY EASTER Joyeuses Pâques FROHE OSTERN PASG HAPUS FELIZ PASCUA GLAD PÅSK Καλό Πάσχα Happy CΑSCA Хрыстос уваскрэс God pеske God påske Vrolijk Pasen Wesołych Świąt FELIZ PĮSCOA Iyi Paskalyalar Христос воскрес Boldog Hъsvéti Ünnepeket Paşte fericit Христос воскрес Срећан Ускрс Љťastné Veľká noc Vesela Velika noč חג פסחא שמח عيد فصح سعيد Gëzuar Pashkët Честит Великден FELIЗ PASQUA Šťastné Velikonoce SRETAN USKRS Head ülestőusmispüha Maligayang Pasko ng Pagkabuhay Hyvää Pääsiäistä Selamat hari Paskah Priecīgas Lieldienas Linksmų Velykų Велигденските Selamat hari Paskah HAPPY Għid عید پاک مبارک Lк Phục Sinh vui vẻ Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it Siti Internet:

http://www.cristo-re.eu ; http://www.cristo-re.it;

http://www.maria-tv.eu ;http://www.web-italia.eu

http://www.engineering-online.eu;

http://www.mondoitalia.net ;

dal 28 Marzo al 4 Aprile 2010

9a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file clicca sopra

Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

Aderite all"

ORDINE LAICO dei "CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

Ingegneria Impianti Industriali Elettrici Antinvendio

Per. Ind. G. Dalessandro

Il mio pensiero e la mia professionalità nei miei Siti Web

 

Bella Italia http://www.miglionico web.it Prof.. Labriola

 

 MILANO D'UOMO

Foto di MILANO

in sequenza clicca qui sopra

 TARANTO CASTELLO

Foto di TARANTO

clicca qui sopra

TA1 - TA2 - TA3

MIGLIONICO CROCIFISSO

XV SECOLO POLITTICO XV

Cima da Conegliano

clicca qui sopra

MG1.- MG2.- MG3.-

ROMA FONT. di TREVI

.1. .2. .3.

.4. .5. .6.

.7.

MATERA SASSI

Per vedere altre foto clicca qui sopra

MARTINA

S. MARTINO

.1. -.2. -.3. -.4. -.5. -.6. -.7. -.8.

Links: VATICANO LEV

Parrocchia Cristo Re Martina

http://www.parrocchie.it/ martinafranca/cristore.it

CHIESA CATTOLICA

Http://www.santiebeati.it

http://www.lachiesa.it

RADIO MARIA

http://www.cismitalia.org/ http://www.usmi.pcn.net http://www.ciisitalia.it

http://www.fratiminori lecce.org/node/342

Rassegna Stampa - L'Argomento di Oggi - dal 2010-05-29 ad oggi 2010-06-01 Sintesi (Più sotto trovate gli articoli)

http://racconta.repubblica.it/cercare-lavoro/?ref=HREC2-4

Cercare lavoro con la crisi

Oggi sono due milioni e duecentomila gli italiani alle prese con la ricerca di un impiego. Donne e uomini. Giovani soprattutto, ma anche un bel po' di over 45. Mentre sono pochi, pochissimi i nuovi posti. Negli ultimi mesi, il 21,2 per cento delle imprese ha ricevuto in media più di cento candidature per ogni nuova posizione. In alcuni casi anche più di mille. Per i nuovi posti poi si parla quasi sempre di contratti a tempo determinato. E per questo, e forse non solo, è sempre più difficile che tra impresa e candidato si riesca a sancire il "patto psicologico" con cui si condivide un progetto e un futuro. Con questa iniziativa vogliamo raccogliere le storie di chi sta cercando lavoro, i resoconti dei tentativi e dei viaggi, delle difficoltà e delle porte chiuse. Le denunce di chi ha subito un torto e i successi di chi è riuscito nell'impresa.

Più sotto leggi tutte le storie…

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

41° Anniversario - SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

 

 

Internet, l'informatore, ll Giornalista, la stampa, la TV, la Radio, devono innanzi tutto informare correttamente sul Pensiero dell'Intervistato, Avvenimento, Fatto, pena la decadenza dal Diritto e Libertà di Testimoniare.. Poi si deve esprimere separatamente e distintamente il proprio personale giudizio..

 

Il Mio Pensiero (Vedi il "Libro dei Miei Pensieri"html PDF ):

…..

dal Sito Internet di

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.repubblica.it/

2010-05-28, 29, 30

http://racconta.repubblica.it/cercare-lavoro/?ref=HREC2-4

Cercare lavoro con la crisi

Oggi sono due milioni e duecentomila gli italiani alle prese con la ricerca di un impiego. Donne e uomini. Giovani soprattutto, ma anche un bel po' di over 45. Mentre sono pochi, pochissimi i nuovi posti. Negli ultimi mesi, il 21,2 per cento delle imprese ha ricevuto in media più di cento candidature per ogni nuova posizione. In alcuni casi anche più di mille. Per i nuovi posti poi si parla quasi sempre di contratti a tempo determinato. E per questo, e forse non solo, è sempre più difficile che tra impresa e candidato si riesca a sancire il "patto psicologico" con cui si condivide un progetto e un futuro. Con questa iniziativa vogliamo raccogliere le storie di chi sta cercando lavoro, i resoconti dei tentativi e dei viaggi, delle difficoltà e delle porte chiuse. Le denunce di chi ha subito un torto e i successi di chi è riuscito nell'impresa.

Leggi le storie

Pagina 1 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 736

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTN

La storia

Ho lavorato ininterrottamente per 28 anni presso una cooperativa agricola come impiegata (era la più grande del Trentino) e nel 2001 sono stata licenziata con la scorciatoia della scissione della cooperativa (nel frattempo assumevano altro personale!). Il periodo della grande crisi non era ancora giunto, nonostante ciò, i responsabili non hanno avuto pietà. Ho intentato una causa di lavoro che ancora non si è conclusa definitivamente e per la quale potrei scrivere un libro.Lotterò fino alla fine per i miei diritti e i miei figli, perchè mi hanno piegata ma non spezzata. Nel frattempo ho lavorato per una sostituzione di una maternità. Ora sono in attesa di trovare un altra occupazione. Sono arrabbiatissima per il comportamento meschino della cooperativa che, pur adottando a parole la Carta dei Valori nella quale si evince che "la dignità della persona al di sopra di tutto", la solidarietà ecc. nella realtà si è comportata peggio di qualsiasi altra azienda, nonostante in Trentino i contributi alle cooperative sono sotto gli occhi di tutti e nonostante ci siano i mezzi che tante altre regioni non hanno. I nostri governanti devono fare molto di più per la nostra generazione che ancora ha da mantenere i figli e non è abbastanza vecchia per poter andare in pensione. Ai i cinquantenni come me, non solo ci è stato tolto il lavoro che è determinante per una vita ed è un diritto di ogni cittadino ma ci è stata tolta soprattutto la dignità. Governanti fate qualcosa di serio!!!!

Intervento n 735

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRO

La storia

messo in mobilita' dal giugno 2008 a giugno 2010 ...malgrado i numeri tentativi di trovare un nuovo lavoro ad oggi tante promesse ma nulla di concreto e intanto cresce la disperazione....

Intervento n 734

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAT

La storia

Intervento n 733

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVI

La storia

ho iniziato a lavorare a 14 anni. ho fatto molti mestieri da attrezzista meccanico autista camion montaggio gru a ponte manutentore meccanico presso grosse aziende come ultimo costruzione saldatrici elettroniche. adesso la sol welding ha chiuso e in c\a 100 persone siamo in mobilità. mi andrebbe bene qualsiasi lavoro.ciao

Intervento n 732

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCT

La storia

Sto cercando di trasferirmi dalla Sicilia alla regione Lazio dove lavora mia moglie. Ho pure un figlio di 1 anno . Ho inviato decine di CV senza ricevere mai risposte. Eppure sono un ingegnere elettronico con 10 anni di esperienza. E' davvero sconfortante il mondo del lavoro oggi e la colpa e' di chi ha governato, di chi ci ha illuso che le cose andavano bene mentre tutto stava andando allo sfascio. Temo per le generazioni future e sono convinto che quando si arrivera' all'osso, alla cruda realta', ci sara' lo scoppio di qualcosa di pesante. Spero che ci svegliamo tutti dallo stato di torpore in cui ci troviamo. Verra' un giorno in cui non basteranno piu' le parole e le giustificazioni.

Intervento n 731

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPA

La storia

Salve, io lavoravo in una scuola di inglese. Ma dopo circa 6 mensilità nn pagate del 2010, alcune del 2009 e 2008 abbiamo deciso tutti i dipendenti di abbandonare e rassegnare le dimissioniper giusta causa.

Intervento n 730

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviNA

La storia

La mia storia, una qualunque. Mi sono laureata nel settore Turistico, perchè mi dicevano è quello delle grandi opportunità. Ho preso laurea triennale e laurea specialistica in 4 anni e mezzo, durante i quali ho frequentato anche un master in giornalismo e ho fatto l'Erasmus. Bene. Dopo un pò [ 5 mesi dalla laurea] sono stata chiamata da una multinazionale del Nord... era il mio treno da prendere, la mia opportunità da cogliere. L'ho fatto, ho iniziato con uno stage sottopagato e orari allucinanti, ma con grinta, sudore, lacrime versate in bagno e sorristi stampati in faccia in pubblico sono stata assunta... con contratto sostituzione maternità. Bene. Poi sono dovuta tornare a casa... la perdita di un genitore, episodi di vita che ti cambiano dentro... ho lasicato il mio contratto determinato per stare con la mia famiglia... e da allora, dopo centinaia di curricula inviati c'è solo il silenzio. In 2 anni ho raccimolato 3 colloqui... 3 lavori a tempo determinato della durata di 3 mesi. Poi silenzio. Il vuoto... come quello che sento dentro tutte le mattine quando mi sveglio. Qua a Napoli non importa quanto sei brillante, competente e innovativo... conta solo di chi sei figlio.

Intervento n 729

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Buongiorno, mi sono laureato in Ing. Informatica con 104/110 propio "allo scoppio" della crisi. Ho provato di tutto: inviare Cv alle grandi aziende, sfruttare i siti di offerte di lavoro, rivolgermi alle agenzie interinali, fino ai concorsi pubblici (all'ultimo c'erano 13 mila "poveretti" come me in cerca di fortuna). Sono passati quasi 2 anni e l'unica cosa che ho trovato è stato uno stage dove non ho imparato assolutamente nulla. Una grande compagnia di rete mobile mi "offriva" uno stage, per la precisione mi avrebbero fatto partecipare al processo di selezione ma io in cambio avrei dovuto iscrivermi ad un master oppure iscrivermi di nuovo all'università. Tutto questo perchè loro (in caso di assunzione) non erano disposti a pagare i contributi e dato che ormai non ero più coperto dall'università, facendo una nuova iscrizione sarebbe stata l'università stessa a pagarli e non loro!!!!!!!! QUESTA E' L'ITALIA!!!!!!!!!!!!!! VEDERE POI CHE C' E' QUALCUNO GUADAGNARE 12000 euro al mese BOCCIATO PER BEN 3 VOLTE ALLA MATURITA', CHE SA A MALAPENA ESPRIMERSI IN ITALIANO, MI FA INCAZZ... TANTISSIMO!! Per non parlare poi di quell'altra che faceva l'igenista dentale (senza offesa per chi svolge questa professione) fotografata insieme al "Signorino 12000 euro"!!!!!!! Con i soldi pubblici spesi per pagare questi due si potrebbero assumere almeno10 altre persone molto più valide, competenti e capaci di svolgere quelle mansioni.

Intervento n 728

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 727

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Cosa si può raccontare che non sia facilmente riscontrabile su qualunque sito di offerte: ormai la professionalità è un lusso che nessuno vuole o può pagare. Più di 15 anni di esperienza e capacità sono diventati un handicap, come, peraltro, i figli (potenziali o piccoli) per noi donne. Le ricerche sono all'80% orientate verso giovani neolaureati o stagisti, e le offerte sono sempre con contratti temporanei a breve scadenza se non addirittura di P.Iva (usanza talmente "radicata" che non si tenta nemmeno di celarla). Si richiede flessibilità e disponibilità a spostamenti frequenti sul territorio, senza mai senza specificare la remunerazione ed i termini. Computer ed internet hanno accelerato ed esasperato ogni attività, ormai non si lavora ci si massacra! Decidere di affrontare una carriera di professionista e consulente non assicura le entrate: tutti ormai ricorrono ad esperti esterni ed il lavoro c'è, ma non essendoci un'adeguata normativa che tutela chi emette fattura i pagamenti vengono posticipati così tanto (si arriva a più di un anno di ritardi) che è impossibile pensare di avere scadenze mensili. Oggi noi lavoriamo per vivere e per pagare una casa, i nostri genitori almeno dopo 40 anni di onorato lavoro si potevano permettere anche una casetta al mare oltre a quella di residenza, noi, forse, riusciremo a pagare e rate del mutuo prima di andare in pensione. Questo è il mondo del lavoro in Italia, oggi, e questa è la mia storia, la storia di tanti.

Intervento n 726

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFE

La storia

lavoratore a progettocon la qualifica di tecnico informatico, fino alla fine del 2008 in un'azienda in prov.di modena, messo a casa poiche' c'era necessita' di ridurre il personale ,ed io ero l'ultimo arrivato e il piu giovane,da allora nessuna possibilita' di lavoro ....ricerche tantissime ,ma risultati ...zero! inoltre non ho nemmeno diritto alla disoccupazione!..... di cosa dovrei vivere...del buon cuore dei miei famigliari suppongo ...i politici chiudono gli occhi su questi gravissimi problemi .. perche' non fare ad esempio prepensionamenti in alcuni settori......noi giovani dovremmo essere il futuro...allora non esiste futuro in italia??

Intervento n 725

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTV

La storia

Non ce n'é, non ce nè più. Senza raccomandazione si cade nelle trappole di chi sta sfruttando questa situazione per arricchirsi alle spalle della crisi. Lavoro nero, futuro nero, a quanto pare anche camicia nera, se si continua con questo governo.

Intervento n 724

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviME

La storia

Ho 31 anni e sono laureato in scienze politiche, con 110,ormai da poco più di 3anni; nel frattempo ho fatto un master e uno stage di 3 mesi, oltre ad aver fatto 6 concorsi. Pur abitando a Messina mi sono iscritto in quasi tutti le agenzie di lavoro di Roma, Milano e Bergamo, ma ho sempre avuto come riscontro annunci di lavoro "impossibili", dove spesso viene richiesta esperienza pluriennale, età max di 28anni e per molte posizioni di tipo impiegatizio venivano accettate solo candidature femminili. Ma a mio avviso, il risvolto più vergognoso di questa crisi, sono gli annunci di lavoro fasulli! Molte aziende infatti pubblicano finte offerte di lavoro per farsi pubblicità gratutita, contattando poi tutte le candidature ricevute, con tanto di colloqui e test, superati guarda caso da tutti, senza però assumere realmente nessuno e pubblicando nuovamente lo stesso finto annuncio il giorno dopo, approfittando della buona fede, oltre che della disperazione di molti giovani e non, ma intanto a modo loro si sono fatti conoscere da tanti nuovi potenziali clienti; il loro leit motiv è "la pubblicità costa troppo, noi puntiamo sul passaparola", ma che razza di passaparola è quello di ingannare e spesso anche di illudere la gente?!?

Intervento n 723

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Dopo 4 anni di "lavoro quasi gratuito"(ma non è una contraddizione in termini?) in un grande studio legale ora sono passato ad uno stage quasi gratuito in un grosso gruppo bancario. Dopo tutti i sacrifici fatti soprattutto dalla mia famiglia per sostenermi negli studi, andare avanti così, senza sapere se quanto si fa nel presente avrà una prospettiva, è spesso frustrante: resisto, per me e per la mia famiglia e per non arrendermi ad un sistema che invece di valorizzare le risorse, tende al massimo sfruttamento nel'immediato, ad arraffare quanto più possibile secondo le logiche del "tutto e subito" e senza la benchè minima considerazione della dimensione umana del lavoro e del lavoratore. Prima o poi ci si renderà conto che i modelli di organizzazione e gestione del lavoro vanno riformati seriamente, mettendo al centro l'uomo e non il profitto.

Intervento n 722

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBS

La storia

Dopo aver lavorato a Milano nei giornali e in tv ho ricominciato a mandare curriculum. Ma di contratti non se ne parla nemmeno. Il nuovo trend è dirti che devi essere onorato a lavorare per loro. E quindi sognarti lo stipendio. Non si contano gli annunci di lavoro che alla voce retribuzione recitano "non prevista". L'ultimo colloquio che ho fatto è stato con un famoso settimanale femminile per un posto da redattore. La caporedattrice mi fa il colloquio, mille complimenti per il curriculum, e decide che è meglio farmi fare immediatamente il colloquio con il condirettore. Anche lei mille moine, dopo di che mi dice che entro una settimana mi avrebbero fatto sapere, intanto avrei dovuto "fare 4 calcoli" e farle sapere la mia "soglia di povertà". Strabuzzo gli occhi e lei ci tiene a dirmi che in quella casa editrice pagano poco ma d' altronde è molto prestigioso lavorare lì. Dopo una settimana mi richiama la caporedattrice e mi dice che purtroppo la direttrice (molto famosa) del giornale, ha imposto in redazione la figlia senza esperienza di una sua cara amica. Viva l'Italia.

Intervento n 721

SessoF

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

sono stata licenziata e messa in mobilita' a febbraio,ho lavorato 37 anni ,27 in una compagnia di assicurazioni ero un liqidatore sinistri e poi gli ultimi dieci anni in una multinazionale,societa' che fornisce servizi. mi sento ancora attiva e non voglio stare senza far nulla, ero disponibile a qualsiasi tipo di lavoro ma la mia eta' e un grosso problema anche se io sto benissimo in salute, sono sportiva .Ho un figlio laureato da un anno in fisioterapia che riesce a lavorare qualche ora a 9-12 euro lordi all'ora solo per alcune ore a settimana.pago l'affitto circa 1100 euro. vorrei tanto sentirmi ancora utile.

Intervento n 720

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Laurea, dottorato di ricerca, e poi solo contratti a tempo. Cerco di continuare a fare ricerca, ma non posso permettermi il lusso di non cercare anche di esercitare la libera professione. vivo cercando di far quadrare gli impegni, sommando incarichi più o meno brevi (da 3 mesi a 1 anno). In tutto ciò, non mi sento rappresentata da nessuno: sindacato, parti politiche. questo è l'aspetto più avvilente: siamo una generazione trasparente, che non interessa a nessuno.

Intervento n 719

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Corsi e corsi (pagati a mie spese lavorando, fortunatamente, a CONTRATTO A PROGETTO E A COTTIMO POI!!) per certificarmi nell'ambito lavorativo che piace più a me (programmazione web, sviluppo software) ed ogni volta essere rifiutato dalle aziende per mancanza di esperienza. E quando la faccio? Mi accontenterei di uno stage, ma neanche quello! Fortunatamente come ho scritto, ho sempre lavorato, come data-entry, ma con aziende poco raccomandabili (di cui non divulgo i trattamenti). Ora sto sbattuto in ufficio perché una grandissima azienda di telecomunicazioni ha fatto grandi tagli (COMPLIMENTI ALLE GESTIONI). Ma c'è gente che è stata mandata via, da un giorno all'altro. Ad oggi mi ritengo ancora fortunato, ma che futuro possiamo avere? Colloqui dove si presentano decine e decine di persone, per un solo posto di lavoro, e speri d'esser preso, per un "misero" contratto a progetto di 3 mesi (e poi? A casa?)...Oppure ti propongono di aprire la partita iva, o ti vogliono pagare con la ritenuta d'acconto (poco legale)...E POI CHI VEDI AL POTERE?GENTE CORROTTA, IGNORANTE (CHE IGNORA E SE NE FREGA DEI VERI PROBLEMI, MA CHE E' PURE POCO COLTA), e mi fermo qui. Dopo la Grecia, tocca a noi (forse ci batterà la Spagna) a fare il crack, è un dato di fatto. Quanto ancora dobbiamo subire?

Intervento n 718

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBG

La storia

Ho 39 anni e sono vecchia. Prima lavoravo a tempo indeterminatyo presso una multnazionale che ha ceduto le attività che facevamo noi ad una ditta esterna che ha rilevato anche il personale me compresa. Io sono a tempo indeterminato ma l'appalto scade nel 2013 e se non lo rinnovano? mi ritroverò a spasso come tutti. Io sono completamente a terra depressa questa crisi mi ha distrutto passe le nottate leggendo siti come questi e leggendo le previsioni economiche . Usciremo da questa crisi???? io non lo so ci spero ma intanto non dormo la notte poi trovo storie come le vostre che mi fanno pensare di farla finita subito che non vale la pena di vivere che mi ritroverò come voi e anche peggio. Avevo un sogno il secondo figlio ho deciso che proverò a farlao tanto perggio di cosi non puo andare

Intervento n 717

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviLI

La storia

Sono un Dottore Agronomo in possesso di abilitazione professionale; abito a Piombino (Li) e l'azienda per la quale lavoro con la qualifica di impiegato, mi ha trasferito in una sede a 150 chilometri di distanza con il palese intento, anche se ovviamente non dichiarato, di farmi dimettere. Per questo mi sono messo alla ricerca di un nuovo lavoro.

Intervento n 716

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTO

La storia

Intervento n 715

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 714

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Intervento n 713

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRG

La storia

Ho lavorato per 20 anni nel settore della informazione scientifica, l'unico comparto industriale non in crisi. Nonostante ciò nel mio settore si sono persi, tra l'indifferenza generale, 12.000 posti di lavoro spesso sfruttando legalmente, ma ingiustamente , gli ammortizzatori sociali, con la compiacenza dei sindacati e del governo. Ho 48 anni, un buon curriculum, che non riesco a spendere per cercare un nuovo lavoro . Un governo più serio non avrebbe consentito alle aziende farmaceutiche, che hanno utili a 6 zeri, di ricorrere agli ammortizzatori sociali, ed un sindacato degno di tale nome avrebbe alzato le barricate in difesa del lavoro, invece di chiudere gli accordi spesso molto prima della scadenza naturale dei termini fissati dalla legge. E' umiliante sentirsi in grado di poter ancora dare tanto ed essere costretti a girarsi i pollici tutto il giorno. E' morore ogni giorno un pò. Ho una bella famiglia, godiamo tutti di buona salute e perciò dovrei essere sufficientemente sereno ma non è così........

Intervento n 712

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviBA

La storia

settore metalmeccanico ho perso due volte il lavoro e sono alla ricerca per l'ennesima volta.Non pensavo mai a 50 anni di avere contatto con le agenzie interinali.

 

 

Pagina 2 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 711

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRA

La storia

Mi chiamo Angela, ho 25 anni e una laurea specialistica in Cooperazione allo sviluppo con 110 e lode. Per motivi personali non ho intrapreso la carriera a cui la mia laurea avrebbe dovuto portare e, dopo un contratto di 6 mesi, da 9 sto cercando qualsiasi tipo di lavoro impiegatizio. Ho avuto l'impressione, in più di un colloquio, di essere scartata perchè laureata (e per quell'impiego bastava il diploma), perchè donna e perchè sposata nonostante la giovane età e quindi ad alto rischio di gravidanza. Sto cercando lavoro con ogni mezzo, e mantenere l'ottimismo non è sempre facile

Intervento n 710

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviEuropa

La storia

Ho cominciato a cercare lavoro verso la fine del dottorato, mettevo a punto la mia tesi e l'assegno di studio che mi manteneva era scaduto. Ho trovato lavoro subito (1 settimana) tramite agenzia interinale: un part-time amministrativo flessibile con retribuzione decente (fra l'altro esente-tasse visto che il carico ore era di 15 ore a settimana). Dopo 6 mesi ho dato la tesi di dottorato e mi hanno offerto un lavoro a tempo pieno, con mansioni e salario ridimensionate al titolo di studio e competenze, contratto annuale a rinnovo, scatti di salario secondo un preciso schema di anzianità e competitività, 38.5 ore a settimana contrattuali ma con orario flessibile, quasi 2 mila euro netti al mese, 38 giorni di ferie pagate l'anno, fondo pensione e nido agevolato (se servisse). Se un domani dovessi (o volessi), potrei trovare un altro impiego basato sulle mie esperienze e il mio curriculum. Dopo un anno sono andata in banca: mi hanno fatto un mutuo per il 3.5 volte il mio salario (lordo) annuale e ho comprato casa, piccola, ma mia. Lavoro nel campo in cui ho studiato, su un progetto che mi appassiona e mi valorizza. Ho la fiducia (ma non necessariamente la certezza) che finché farò il mio lavoro bene e con passione non ci sarà nessun problema. Se volessi fare un figlio mi dovrei organizzare (prendendo probabilmente oltre alla maternità obbligatoria un periodo "sabbatico" non pagato), ma credo che al mio ritorno ritroverei il mio posto e le mie mansioni. Vi sembra un sogno irrealizzabile? E' una realtà, ma il dottorato l'ho fatto a Oxford e vivo e lavoro in Inghilterra.

Intervento n 709

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviBS

La storia

Da oltre un anno sto cercando un impiego come cassiera nei supermercati, il lavoro l'ho perso l'anno scorso in quanto il mio supermercato ha ridotto gli addetti causa chiusura di alcuni punti vendita. Ho un figlio e per questo vengo sempre scavalcata da chi non ha figli o e' single. Sono disperata, non penso che riusciro ad uscire da questa situazione nel breve periodo.

Intervento n 708

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 707

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

La mia storia è quella di migliaia di giovani laureati del sud che magari preferiscono rinunciare ai propri sogni piuttosto che alle loro radici.Sono Valentina,ho 26 anni,laureata con 110 da circa 6 mesi nel settore che da sempre subisce più tagli:il sociale.Ebbene,sono qui a casa a vegetare,a contemplare quella tanto sudata pergamena,ad urlare dentro di me"quanto vorrei poter tornare indietro!",mentre l'età avanza inesorabile.Trascorro le mie giornate davanti ad un pc nel cercare un qualsiasi lavoro che non sia in un call center perchè,presuntuosamente,mi sentirei un tantino fallita!Poi un giorno "il miracolo":credevo di aver trovato un lavoro da segretaria in un'azienda che mi avrebbe offerto anche formazione iniziale,per poi scoprire che avrei dovuto fare la venditrice porta a porta!Ma l'esperienza più umiliante della mia vita è stata senz'altro consegnare C.V.di persona:momenti in cui mi è sembrato davvero di elemosinare.Sentirsi dire"prenditi un diploma magistrale,anche serale,perchè la laurea non serve"forse è anche peggio del sentirsi dire che si è troppo specializzati,o che si preferisce assumere diplomati perchè i laureati costano di più!Non so come sia sù al nord,ma a Bari è così.Forse è così oggi,o forse sarà così anche domani,ma testardamente,non cederò alla disperazione,anche se spesso lo sconforto sembra più forte di tutto il resto.Non la darò vinta a chi non vuole o non riesce a valorizzarmi.No,non lascerò mai la mia adorata terra per cercare"fortuna"altrove.

Intervento n 706

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBA

La storia

Intervento n 705

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

laureato in disegno industriale a dicembre 2009, ho lavorato da settembre ad aprile 2010 come progettista tirocinante in una azienda di apparecchi per illuminazione.una volta esaurita l'esperienza ho cominciato a cercare lavoro,principalmente su internet, ma finora non ho ricevuto nemmeno un riscontro alle mail mandate in risposta alle offerte.

Intervento n 704

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTO

La storia

Intervento n 703

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLT

La storia

Intervento n 702

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPZ

La storia

Sono laureata in scienze della comunicazione e attualmente lavoro nella redazione di un quotidiano locale come collaboratrice di zona; il mio "stipendio" da giornalista può definirsi davvero simbolico e non ho garanzie contrattuali. Ho sempre cercato di studiare e lavorare contemporaneamente; in passato ho svolto le mansioni più disparate: insegnante privata, agente pubblicitario, rappresentante, volantinaggio, attrice di cortometraggi, segretaria d'edizione, assistente alla regia, moderatrice di convegni, scrutatrice nei seggi elettorali! Tutti questi lavori avevano però un filo conduttore: l'assoluta precarietà. Pensavo che con una laurea in mano sarebbe cambiato qualcosa e invece..in quasi 8 mesi, pur avendo cercato disperatamente attraverso tutti i canali possibili, non sono riuscita neanche a farmi fissare un colloquio di selezione presso un'azienda. Eppure ho mandato il mio c.v. a mezza Italia!

Intervento n 701

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Ho lasciato la scuola dopo la terza liceo scientifico. Parlo perfettamente spagnolo. Parlo e capisco abbastanza bene l'inglese perché ho vissuto in Inghilterra un anno. Vivo attualmente in Spagna, Madrid, ma ho residenza in Italia. Posso spostarmi anche per periodi limitati, dalla Spagna all'Italia.

Intervento n 700

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviFI

La storia

Trovare lavoro? Ma se non ti danno nemmeno uno stage! Racconto la mia esperienza, in breve, per far capire quanto marcio ci sia. Non si tratta di lavoro. Si tratta di prima del lavoro. Per l'università (che me lo richiede OBBLIGATORIAMENTE) devo fare uno stage: l'unica cosa che la mia università mi ha proposto (il mio corso di laurea è in diritto privato europeo e internazionale) è un call center per recupero crediti (!!!). allora mi sono dato da fare per conto mio (come ogni studente italiano, ahimè impara a fare). Al momento ho inviato più di 150 curricula alle migliori aziende italiane, scrivendo esplicitamente che non richiedo nessun tipo di pagamento nè rimborso spese, sono disponibile a lavorare anche più di 8 ore, sono flessibile sia per la durata dello stage, sia per il luogo dello stage. In breve, se scrivevo "sono disponibile a schiavizzarmi, l'unica cosa che chiedo è una lettera di referenza" facevo prima. Indovinate su 150 (157 per l'esattezza), quanti mi hanno risposto? E' una situazione disgustosa e umiliante.

Intervento n 699

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono laureata in filosofia ( v.o.) con 110 e lode. Il mio corso di laurea indicava tra gli sbocchi lavorativi il giornalismo...eh, il giornalismo. non saprei dire quanti articoli abbia scritto ( e quanti corretto), GRATIS, perché anche chi mi aveva promesso compensi alla fine veniva a piangere disgrazia. Ieri ero a teatro, c'era una sorta di conferenza organizzata da alcuni editori contro la cosiddetta "legge bavaglio". Interessante, si. Giornalisti e scrittori per lo più attempati si esibivano in letture sulla libertà. Ed io ero lì, non come spettatrice però. Facevo la maschera, indicavo le toilettes. Un senso di orticaria mi impediva di partecipare emotivamente al dibattito. Pensavo: ma come siete bravi a moralizzare, a difendere il vostro mondo, la vostra casta di figli di, accessibile al limite se si è disposti a spendere 23 mila euro per un master alla Louis o, in alternativa, se mamma e papà ti mantengono una decina d'anni intanto che offri prestazioni gratuite ad una testata o l'altra. Io mi ero fatta davvero il mazzo, e ci credevo. Mi avete risucchiato energie e fatto invecchiare e non mi avete dato nulla, se non frustrazione. Non siete meglio degli altri e non parlate della piaga degli stage perché le vostre redazioni ne sono piene. Difendete il vostro mondo come ognuno difende il suo. Dovreste portare lo sguardo oltre. E' un esercizio utile che io, per non sprofondare in una depressione senza uscita, devo praticare quotidianamente.

Intervento n 698

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

ho 50 anni e per circa 20 ho fatto l'agente di commercio in questo periodo, ultimo anno, non so riesce piu' a guadagnare decorosamente, letasse sono sempre piu' aggressive. cerco altro tipo di lavoro ma non e' semplice. sono divorziata e sola con un mutuo di 700,00 euro.........solo per questo sono preoccupatissima!

Intervento n 697

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviTS

La storia

Sono un ragazzo di 32 anni diplomato. Sono da SEI anni co.co.pro in un noto istituto di sondaggi di Trieste con mansioni di intervistatore telefonico. Ogni anno sono stato assunto per circa 2 mesi a tempo determinato per delle contingenze lavorative, per poi stare a casa anche 4 mesi di fila una volta finito il contratto. Ogni anno. Già da molti mesi non vengo più chiamato per i "lavori a progetto" (telefonare..), questo anche perchè hanno di fatto localizzato i centralini in Croazia nella parte dove esiste una minoranza italiofona. Da mesi spedisco i C.v. nelle varie aziende senza il minimo riscontro pur aggiornandomi costantemente con tramite corsi professionali di lingue e di strategie di comunicazione. Per campare ultimamente do lezioni private di chitarra, grazie ai quali riesco ad avere grazie a Dio che mi ha dato questo dono, quelche soldino in tasca, ma con i quali purtroppo non riesco ad avere una vita indipendente dalla mia famiglia, presso la quale vivo tuttora. Purtroppo essendo single non posso neppure fare affidamento sulla mia partner. Per fortuna oggi c'è il sole, amo la vita enon muoio di fame e non mi manca nulla, basta accontentarsi e cogliere la vita per quello che ci offre ogni giorno e sperare in un futuro migliore.

Intervento n 696

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviRA

La storia

Da decembre 2008 che ho perso lavoro , fino adesso , trovare lavoro e diventato un impresa impossibile.Tutti offerte di lavoro e sempre pieno di gente, poi lo prendeno in giro . adesso senza raccomandazione, non posso trovare neanche lavoro di pulizie.facchinagio e diventato un grande affari per gli italiani che ha perso lavoro .io ero in fila per un colloquio di lavoro per un posto di lavapiatti , dietro di me e un uomo di almeno 45 anni che era un ragioniere , in uno di questi banca di nuovi generazione , fino qualche tempo fa. In fila con me , per lo stesso posto di lavapiatti.Allora , dimi come e possibile che io senza laurea, riesce ad avere quello posto, quando dierto di me, un ragioniere voule fare LAVPIATTI!!!. Dai ....il governo , fai qualcosa, per favore .

Intervento n 695

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPR

La storia

è triste non poter realizzare quei piccoli sogni, quel minimo che consentirebbe ad una persona di sentirsi parte di un tutto!

Intervento n 694

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviAL

La storia

Ho risposto nell'agosto del 2006 ad un'annuncio di lavoro per un posto da impiegata generica presso una multinazionale metalmeccanica, dopo 3 mesi sotto contratto interinale, io e altre 4 donne siamo state assunte con contratto a tempo indeterminato, ma sotto una cooperativa di Firenze! abbiamo accettato perchè non avevamo altra scelta, faccio notare che il posto di lavoro era in lombardia, ho lavorato sodo per uno stipendio ridicolo e senza poter usufruire delle agevolazioni degli impiegati che erano assunti sotto l'azienda stessa, (mensa, orari flessibili, permessi retribuiti, ecc..) dopo quasi 2 anni ci hanno lasciato tutte a casa perchè la cooperativa ha perso l'appalto, (un dirigente toscano è stato rimpiazzato e con lui la cooperativa è stata eliminata) e noi di colpo senza lavoro da un giorno all'altro! ,senza disoccupazione, mobilità o quat'altro! Mi è stato offerto un impiego a Firenze! Io abito in piemonte e ho un figlio... Da allora non sono più riuscita a trovare un'altro lavoro, è più di un'anno e mezzo che invio CV, ho 43 anni troppo vecchia in Italia per lavorare ma molto giovane per la pensione! e come farò quando sarò anziana???

Intervento n 693

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCS

La storia

Laureato, master di secondo livello,3 pubblicazioni scientifiche su come la 'ndrangheta ricicla il denaro sporco,con la ricerca universitaria senza speranze. cerco lavoro. Quotidianamente scartato dalle candidature ai lavori "per diplomati" e dai call center perchè, perchè essendo troppo qualificato non fornisco nè una sufficiente motivazione nè garanzie di permanenza, non posso accedere alle selezioni per laureati non avendo sufficiente esperienza (e dove la maturo se nessuno mi vuole!!!). Ho dovuto lasciare la casa che fra mille difficoltà avevo affittato, ricominciando da tre: mamma, ufficio di collocamento, depressione. Nei momenti bui, penso alle parole che mi ripetevano quando ero studente a Firenze: "la mobilità (termine dolce che sostituiva nelle parole di docenti strapagati a posto fisso quello di precarietà) è essenziale per creare più lavoro, a quelle del premier che la crisi non c'è e ci vuole ottimismo, a quelle del vecchio ministro dell'economia: i nostri giovani sono "bamboccioni". Allora per niente risollevato, penso che forse l'errore sia stato il mio: perchècon non pochi sacrifici mi sono laureato? Perchè continuo a leggere e studiare? dovevo fermare la mia istruzione all'età dell'obbligo, chiedere lavoro alla politica o alla 'ndrangheta (che spesso a Sud sono la stessa cosa),e con un reddito, oggi potrei crearmi una famiglia e nessuno si permetterebbe di farmi passare per un Bamboccione pessimista che si crede precario. E' quello che dirò a mio figlio.

Intervento n 692

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRM

La storia

Buongiorno, dopo tanti sacrifici adesso sto lavorando press un'azienda di Roma, ma con contratto a tempo determinato. Sono laureata in economia aziendale, sono abilitata come dottore comemrcialista, ma la libera professione oggi giorno è molto più difficile del lavoro subordinato, pertanto in questo momento non sto sfruttando

Intervento n 691

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono laureato in Scienze Politiche secondo il vecchio ordinamento da quattro anni (Università "La Sapienza " di Roma).Conosco perfettamente il francese ,avendo frequentato la Scuola Europea di Bruxelles ed avendo lavorato per un anno a Parigi presso il C.G. d'Italia.Conosco molto bene anche la lingua inglese. Ho prestato servizio nella Polizia di Stato per sedici mesi, assolvendo cosi' anche gli obblighi militari.In questi quattro anni dalla laurea, ho dedicato il mio tempo alla preparazione dei non molti concorsi concorsi pubblici che sono stati banditi per la mia laurea specifica(concorso carriera diplomatica; concorsi P.A. qualifica C1)con esito negativo.Cerco qualunque occasione di lavoro che mi permetta di mettere a frutto la mia preparazione.

Intervento n 690

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviNA

La storia

sono anni che cerco lavoro! Ma trovo pochissimo qualche giornata come cameriere 13/14ore di lavoro per una miseria,parlano di evasori ma qui i ristoranti lavorano quasi tutti in nero non si ha nessun diritto.Siamo una famiglia di 5 persone e viviamo con 1000 euro al mese sarebbe lo stipendio di mia moglie,siamo alla disperazione,cosi vince la mafia !!!che ha via libera per assoldare manodopera.Qui da secoli non si muove una foglia,io mi preoccupo soprattutto per i giovani,qui la crisi c'è sempre.

Intervento n 689

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBA

La storia

Intervento n 688

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

La mia storia ha avuto un lieto fine ma serve comunque per far capire in che mondo del lavoro ora ci troviamo ad affrontare. La mia azienda ha chiuso, ed io una dipendente a tempo indeterminato da 7 anni, mi sono rimessa alla ricerca di un impiego con un bagaglio di buona professionalità e qualifiche da rivendere. Già un anno prima avevo cercato un'altra occupazione alla ricerca di uno stipendio migliore e sbocchi professionali diversi, ma non era andata a buon fine. Ricercare lavoro oggi è stata una nuova scoperta. Lavoro nel campo dell'informatica, un settore sempre alla ricerca di lavoratori, ma che tipo di lavoratori? Lavoratori a progetto o a P.IVA o se vuoi un indeterminato, certo lo stipendio che hai ora non può essere assolutamente corrisposto ma si parla di almeno 300€ di meno. E i miei 7 anni di lavoro? La mia professionalità? Invece di andare avanti, torno al mio PRIMO stipendio? Che tipo di lavoratori sta cercando l'Italia? In cosa investe? Guardo gli annunci all'estero: i profili ricercati sono vastissimi, a differenza di qua, e gli stipendi offerti sono molto più elevati. Che ci faccio qui? Purtroppo una sola chiamata non andata a buon fine, se non sei già all'estero è difficile che ti contattino per un colloquio. E po per fortuna un cliente presso il quale lavoravo da un anno mi ha assunto, anch'esso senza dare valore alla mia professionalità visto che mi ha offerto lo stesso stipendio che prendo da 4 anni. Ma l'imprenditoria italiana, in che direzione guarda?

Intervento n 687

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

Sono precaria da 10 anni in un'Azienda che non mi assumerà MAI!!! 10 anni con la stessa mansione, stesso posto. Ho perso le speranze. Il problema è che a 38 anni chi mi chiama? Ormai inizio ad essere anziana e tutte le mie speranze le avevo riposte in questa azienda e dopo anni e anni a sgobbare uscire la mattina e tornare la sera a casa per una vita da PRECARIA. Ho una bimba di 3 anni ed anche mio marito è precario, con un affitto da pagare. Continuo ancora a sperare...

 

 

Pagina 3 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 686

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPA

La storia

Storia semplice ho cambiato 7 tipi di lavoro(turismo call center, cameriere, assicuratore,..) tutte in nero e poi alla prima occasione di difficoltà dell'azienda arriva il ben servito e tante grazie.. e così via...

Intervento n 685

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPA

La storia

Sono stato per 30 anni circa agente di commercio nel settore acquedottistico e fognature. La crisi da circa tre anni ha spazzato via le aziende che rappresentavo, ho una notevole esperienza nel settore acquedotti, ma non interessa ( ?! ) a nessuno o quasi. Il DRAMMA è che non ho l'età per la pensione e non sono tanto giovane da essere assunto, anche part-time, da aziende del settore acquedotti. ormai da due anni subisco l'umiliazione fisica e psicologica, di essere "campato" da mia madre (pensionata 82enne) e dalla mia compagna. Poi raggiungo la più alta rabbia e frustrazione quando conosco e/o parlo con "giovani" ingg. e tecnici ( ? ) delle aziende ATO che gestiscono acquedotti nella mia regione !! NON CAPISCONO UN C.....ZO ma sono più giovani, e soprattutto hanno avuto dei calci in culo tali per entrare nel mondo del lavoro, che ancora oggi si muovono claudicanti. Ho sbagliato tutto nella vita. addio

Intervento n 684

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

attualmente sono posto in CIGS da una importante azienda del Bolognese che produce telai da moticiclo e da scooter.L'azienda è la VERLICCHI NINO spa.Io ho la funzione di BUYER.Occupo questa posizione da circa 8 anni.Nel mio lavoro opero con l'ausilio di un MRP SAP 4.5 b di cui sono KEYUSER per la mia aerea.Ho ottima conoscenza anche del pacchetto OFFICE. Prima di lavorare in VERLICCHI NINO spa, lavoravo alla GSG INTERNATIONAL di BUDRIO. Ho lavorato 4 anni in questa azienda con la funzione di PROGRAMMATORE della PRODUZIONE ed alla fine come RESPONSABILE UFFICIO ACQUISTI. Prima ancora della GSG ho lavorato per circa 11 anni al GRUPPO LA PERLA di Bologna, con varie mansioni e vari ruoli. Successivamente a questo lavoro, dopo essere caduto nella ristrutturazione o lavorato anche al COMUNE di BOLOGNA per circa 1 anno con contratti di lavoro socialmente utili e con CO.CO.CO. Parlo un discreto inglese, possiedo patente B, sono automunito

Intervento n 683

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviVA

La storia

Intervento n 682

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviNA

La storia

io lavorerò un giorno?? mi chiameranno mai le agenzie di collocamento qualche amico annunci dei giornali io sto morendo piano piano che spirito dovrei avere?? e vedere tanta sporcizia di tutta la classe politica e non solo chiedo solo comprensione e aiuto grazie per avermi ascoltato

Intervento n 681

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho iniziato una attività autonoma nel 2001 come microimpresa di comunicazione pubblicitaria. L'Ente che mi ha finanziato grazie a un piccolo contributo regionale è poi sparito, nessun tutoraggio, nessun aiuto nel marketing di impresa. Questi Enti per giovani microimprenditori sono delle prese in giro! Ho camminato sulle mie gambe fino al 2008, lavorando come un sub-appaltatore intellettuale, svolgendo il lavoro al posto delle agenzie vincitrici di gare e via dicendo. Poi i miei clienti sono "morti" perché il settore della comunicazione pubblica è sistematicamente preda dei politicanti di turno, degli amici degli amici, della concorrenza sleale. Negli utlimi 24 mesi ne ho lavorati solo 4 o 5. Neglia nni, girando per uffici pubblici e imprese, sostituendomi a loro ho visto cose che gli anglosassoni non possono neppure immaginare ... Intorno a me un vuoto enorme di incolmabili incompetenze. Orde di imbecilli che si crogiolano sulle raccomandazioni, sui pom..ni, sul calarsi le braghe. Persone che hanno fatto della mancanza di ambizione, voglia di migliorarsi e assenza di indignazione il loro stile di vita. Italiani insomma, Una maggioranza rumorosa di mediocri. Odio questo paese con tutto me stesso. Non posso che augurarmi di vederlo affondare. Spero che quando tutto ciò finisca, quando saremo tutti, ma proprio tutti nella merda, si compia quel minimo di equità e giustizia che ho tanto cercato e non ho mai trovato.

Intervento n 680

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviAG

La storia

Intervento n 679

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

L’Italia è una repubblica fondata sulla famiglia, Se non appartieni a nessuna famiglia (partiti, sindacati, chiesa) trovare una qualsiasi occupazione è un’impresa impossibile. Nella mia vita mi sono adattato a fare qualsiasi tipo di lavoro, da operaio ad addetto alle pulizie, pur non essendo molto robusto ho fatto lavori molto pesanti e per vari anni anche l’operaio in nero. Se sono riuscito a fare qualche cosa di più interessante e solo perché sono riuscito a crearmi una professionalità. Verso la metà degli anni novanta ho iniziato a fare il grafico, ho lavorato anche per grosse agenzie di pubblicità fino a quando nel 2007 per motivi di incompatibilità con i dirigenti ho deciso di mettermi in proprio. Con l’avvento della crisi il lavoro è diminuito tantissimo, i clienti pagano poco e dopo tanti mesi, la concorrenza si è fatta sempre più agguerrita fatta principalmente di giovani con meno esigenze economiche. Da più di un anno sto provando a cercare un lavoro di qualsiasi genere, ma avendo ormai superato i 50 anni, anche se non è richiesta una grossa competenza, quando sentono che hai una età avanzata ti dicono subito che sei troppo vecchio. Così ti senti ogni giorno di più inutile e inadeguato, oppresso dai conti da pagare e senza nessuna speranze per il futuro.

Intervento n 678

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

ho 29 anni, laureata da 3 anni. Mi sento fortunata rispetto ai miei amici perchè ho un lavoro interessante che mi piace, in una galleria d'arte nata da poco ma con un cospicuo capitale da investire. I finanziatori sono persone ricche, davvero ricche, di quelle che non sono state scalfite dalla crisi, che continuano a vivere nei loro castelli dorati, che spendono milioni per sè e poi però non sono disposti a pagare dignitosamente i loro dipendenti, trattati come volontari o servitori senza diritti. Lavoro per loro da due anni a tempo pieno (9 ore al giorno) ed il primo anno ricevevo uno stipendio A NERO di 500,00 €. Dopo un anno ho chiesto ed ottenuto un aumento a 900,00 € al mese. NON MI SEMBRA VERO! Riesco finalmente ad essere indipendente! Ma continuo ad lavorare A NERO e so che non c'è futuro: non ho certezze, non ho garanzie, non ho malattie nè ferie, non posso nemmeno sognare di aprire un mutuo per comprare una casa. Vedo troppi giovani provenienti da famiglie altolocate sistemati ben benino in aziende di parenti e conoscenti, che senza un minimo di gavetta partono con stipendi da 1.500,00 €. Io la mia gavetta me la sono fatta, ho iniziato a lavorare a 25 anni, mentre studiavo, ho fatto di tutto, dalla cameriera all'assistente di galleria, a volte, in nome della formazione, ho lavorato anche gratis. Ho dato il culo, in gergo, e non me n'è tornato niente, se non vedere che i soldi e le possibilità continuano a piovere inspiegabilmente sulla testa di chi già ce li ha.

Intervento n 677

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 676

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

Lavoravo come quadro in una azienda rinomata, all'improvviso un giorno mi hanno comunicato che assumevano due giovani che avrebbero svolto il mio lavoro. MI dissero soluzione più economica per l'azienda. M'è crollato il mondo addosso. Tre figlie da mantenere, un mutuo e una mamma anziana da accudire. Mi sarei venduto l'anima. Nessuno mi offriva la possibilità di lavorare onestamente nonostante la mia notevole esperienza. Quante umiliazioni...non mi sono arreso. Dopo sei mesi di ricerca disperata in cui la disperazione e il pensiero di azioni sconsiderate prendevano corpo ho preso una decisione drastica e coraggiosa. Sono andato all'estero, non vi dico la sofferenza di lasciare famiglia e affetti. Sono andato Londra, mi sono sistemato in un alberghetto e ho iniziato a battere le aziende che potevano fare al mio caso. Dopo venti (20 giorni) mi hanno assunto regolarmente dopo un colloquio molto serio, umano e cordiale. Altro che umiliazione avute lì in Italia da giovani che con strafottenza e compatimento mi dicevano senza tanti riguardi "lei è vecchio. purtroppo". Ora sono felice. Sono rispettato per quello che valgo, sono remunerato adeguatamente e sono rispettato come persona. Certo mi mancano i miei cari ma così LAVORO e mantengo la mai famiglia. Grazie INGHILTERRA!!!

Intervento n 675

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPO

La storia

che dire.. pur in assenza del titolo di studio fino a gennaio 2010 ho effettuato lavori di alto profilo, responsabile del personale, information technologist, responsabile di magazzino ecc.. e sono queste quindi le esperienze da me accumulate negli ultimi trenta anni che ho lavorato. Oggi all'improvviso mi trovo a fare molti colloqui ma dove si richiede quel che ho fatto non mi prendono in considerazione perché senza titolo di studio e negli altri posti, dove non serve il titolo di studio, non mi tengono in considerazione perché senza esperienza. mi trovo in un vicolo cieco e non riesco a vedere nessuna luce.

Intervento n 674

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 673

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPD

La storia

Fallimento ditta: 5 stipendi, TFR, 13-14esima non pagati per un totale di 16000€ recupero attraverso fondo di garanzia INPS 6000€ lordi, 2000 di IRPEF e tasse varie............ Il mio ex datore di lavoro, fallito, ha già aperto un'altra ditta!!!!!!!! VIVA L'ITALIA

Intervento n 672

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviTO

La storia

Intervento n 671

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Una anno nel tentativo di cambiare lavoro nell'IT per essere pagato come da standard Europeri, currivulum inviati nelle principali città Italiane (Milano, Roma e anche Firenze, Torino). Risultato: sto facendo valigia e mi sto trasferendo all'estero con (dopo vari colloqui telefonici e face to face) con un contratto adeguato alla mia professionalità, al mio impegno e alla mia voglia di realizzarmi (indeterminato e in cifre...di quasi il doppio!!). Bye bye Italy e grazie al sistema italiano che non da futuro ai suoi abitanti e alle future generazioni, e alla casta criminale ora al governo (grazie a voi sentirò nostalgia solamente della mia famiglia)

Intervento n 670

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBG

La storia

Sono nativo del sud Italia, ho 32 anni, di professione web developer. Risiedo al nord. Dal 1999 lavoro come web developer a fasi alterne: co.co.co, contratti a progetto, contratti di colalborazione, con regime di p.iva, con ritenuta d'acconto. Sarà anche la natura altalenante del settore IT, in cui opero, ma la stabilità è ujn miraggio. Credo ci poter vantare una buona esperienza sia come sviluppatore web che come insegnante inerente l'informatica. Parlo inglese correntemente, anche in ambito di corsi di formazione. Ho preso parte a progetti che coinvolgono un grande gruppo editoriale italiano e una delle maggiori università private italiane. I compensi sono sempre suffcienti a coprire le spese basilari di affitto, alimenti e gestione quotidiane. Ipotizzare una paternità non è una prospettiva, ma un problema. Imposte, previdenza e acconti dimezzano il resto degli introiti. Attualmente valuto trasferimento a Berlino. La situazione in Germania non è certo rosea, ma pare che nella capitale si possa vivere con un budget inferiore. Verificherò se realmente, come si dice, a differenza dell'Italia si può investire in cultura, ecologia e politiche per l'infanzia e non vi sia un sistema politico corrotto e onnivoro. Aufwiedersehen Italien.

Intervento n 669

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFO

La storia

Intervento n 668

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviFI

La storia

Ho 31 anni anni, laureata, giornalita pubblicista e da circa sei anni passo di stage in stage, con la speranza di un'assunzione. Ho lavorato per anni in diverse redazioni facendo tutto il possibile immaginabile, dalla postino alla grafica, andando a fiere, facendo orari impossibili, il tutto senza un straccio di contratto, rigorosamente a nero, e con una promessa di pagamento di circa 500 euro lordi bimensili, tra l'altro mai visti. E sentendomi pure dire che tutto questo fa parte del gioco, è la cosiddetta gavetta che tutti dobbiamo fare e che fa curriculum. Intanto gli anni passano e io vivo ancora con l'aiuto dei miei, senza il quale non potrei manco uscire a farmi un a pizza o fare benzina. Nel frattempo ho lavorato alla snai e fatto stagioni estive, sempre nell'attesa che qualcosa cambi. Già, ma quando cambia? Quando mi pagheranno per quello che faccio e quando smetteranno di dire che se non lo faccio io, tanto lo fa la stagista più giovane arrivata dopo di me, senza pretendere nulla? Possibile che a nessuno freghi nulla della professionalità e delle competenza reali acquisite dopo anni di studi e di pratica professionale? Possibile che tutto si riduca a un grande frullatore di vite da cui esce solo carne macinata e avanti il prossimo? Bamboccioni lo siamo, ma perchè ci costringono e non c'è altra via di uscita. Ameno che tu non ti chiami Berlusconi o Bossi, o con qualche altro cognome altisonante capaca di piazzarti in qualsiasi posto tu voglia. Parlamento compreso.

Intervento n 667

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 666

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Intervento n 665

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviCA

La storia

Vivo a Cagliari ho 26 anni e ho ottenuto la laurea in Scienze Motorie due anni fa. Non potendo continuare gli studi ho creduto di poter ottenere un lavoro anche part-time nel campo sportivo in modo da continuare gli studi. Nessuna società sportiva riconosce il valore di un'istruttore sportivo qualificato sia a livello infantile che preadolescenziale, ho dovuto riesumare il brevetto di bagnino per avere un lavoro stagionale (a 100 km da Caglairi) al termine del quale è iniziata una affannosa ricerca di lavoro tra inserzioni pubblicitarie e agenzie lavorative. Dopo 6 mesi dalla precedente occupazione sono stato assunto per tre mesi come operatore ticket presso un presidio ospedeliero pubblico nella città in cui abito, a metà giugno scadrà il contratto. Ora non che probabilità di rinnovo esistano, nel caso peggiore dovrò tornare in spiaggia e non in vacanza. C.P.

Intervento n 664

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCO

La storia

Ha 40 anni mi ritrovo in cassa integrazione da un anno e con la prospettiva di peggiorare la mia situazione. Il mercato del lavoro non offre quasi nulla. Cerca "giovani", cioè personale a basso costo. Si chiede ai lavoratori flessibilità, ma le aziende a loro volta non ne offrono alcuna, né in termini di orario, né in termini di formazione. Regna l'incertezza, contratti a termine, anche di solo un mese, quasi nessuna risposta ai cv inviati. Più che cercare di uscire dalla crisi si ha l'impressione di organizzarsi per sopravvivere alla crisi, senza pianificazione per il futuro. Il mercato del lavoro è nel panico e si arrabatta senza sapere bene cosa fare. Non si costruisce una società in questo modo, sia industriale che sociale.

Intervento n 663

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviEuropa

La storia

Intervento n 662

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Laureato in biotecnologie agrarie a marzo. E' noto come le materie scientifiche in italia non paghino, ma mi sarei accontentato, dopo le decine di cv inviati, di un messaggio automatico del tipo "Abbiamo inserito il suo cv nel nostro database. Grazie". E' difficile essere ottimisti quando si vedono persone di 50 anni, con famiglia sulle spalle, perdere il lavoro perchè alle aziende è concesso di chiudere e riaprire dove conviene di più con una leggerezza scandalosa. La crisi è un pretesto concettuale. La crisi è stato il più grande affare per i pesci grossi. Il peggiore per noialtri, declassati a nuovi servi della gleba. Bologna fu la prima città a liberare dalla servitù 6000 cittadini...speriamo in una rievocazione.

 

 

Pagina 4 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 661

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho inviato ( non sorridete ) più di mille CV ....solo nel 2-3 % dei casi ho avuto risposta ! Cosa dire di più ....e meno male che " qualcuno " nel Governo parla ancora di essere fiduciosi ! PS : a proposito quelli che hanno risposto in definitiva cercavano 3/4 anni di esperienza nel settore ....ma io come faccio ad apprendere se nessuno me ne da la possibilità ???

Intervento n 660

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviAG

La storia

Oggi come oggi è triste pensare di non poter progettare il proprio futuro, di pensare a formare una famiglia, di poter ambire a qualcosa di meglio di un lavoro in nero. Questa la situazione in Italia, oggi. Ora pensate al nulla, alla possibilità ridotta allo 0% di poter trovare un lavoro, in un luogo senza fabbriche e dunque senza eventuali ammortizzatori sociali come la cassa integrazione, in un luogo dove per poter trovare un misero posto privato devi chiedere aiuto al politico, andarci dietro per mesi e mesi spesso, come di questi tempi, senza che neanche lui, il santo, possa aiutarti. Immaginate di dover girare in lungo e in largo a lasciare curriculum senza che una chiamata, una misera chiamata ti arrivi pur avendo requisiti discreti (un diploma e qualche anno di esperienza nel settore turistico che in questo posto dovrebbe essere una fonte di lavoro). Ora chiudete gli occhi, riapriteli... QUESTO POSTO E' AGRIGENTO, IN SICILIA. LA CITTA' più povera d' Italia, la provincia più misera d'Europa, dove in tutte le classifiche di vivibilità è all'ultimo posto. La città del MINISTRO ALFANO che anche lui sembra aver dimenticato. Una città senza aeroporto, senza porto turistico, senza lavoro, senza SPERANZA. Una città dove la percentuale di emigrazione sfiora il 2% annuo. 5000 persone che in tutta la provincia (400 mila abitanti) all'anno partono per il nord alla ricerca di una fortuna che forse neanche troveranno. Uomini e donne alla ricerca di una dignità perduta.

Intervento n 659

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviLU

La storia

laureA vecchio ordinamento scienze politiche politico sociale pisa (1998)ho un curriculum di 7 pagine tra corsi, titoli, corsi di formazione ed esperinze lavorative e tre anni in germania. tra 20 giorni ho 40 anni e sono quasi rassegnata perchè ho fatto anche lavori che altri , con titoli inferiori ai miei e senza figli, si sono rifiutati di fare. In sede di colloqui mi sono sempre sentita dire accidenti che bel curriculum, sia dalle agenzie interinali sia dalle ditte e finiva tutto li. all'ufficio di collocamento additrittura mi hanno proposto di fare degli stage a titolo gratuito senza la speranza o la possibilità di chiedere dopo uno stralcio di lavoro. ad una ipercoop della mia zona mi fu proposto di lavorare in notturno per 3 mesi per sostituzioni estive, naturalmente dicedomi chiaramente che dopo non avrei avuto possibilità(allattavo sempre ), e poi tante altre che ho rimosso dalla mia testa. Penso che come me ci sia tanta altra gente volenterosa , ma qui ormai siamo ad un fase storica che mi auguro che non precipitici viste le brutte condizioni ed il malcontento generale. un caro saluto da Giulietta Un caro saluto e scusate se mi sono sfogata della mia rabbia

Intervento n 658

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

l'azienda dove lavoravo è fallita, ed era un'azienda "storica" del bolognese. Siamo in CIGS da ottobre, ci abbiamo sperato fino all'ultimo, siamo sempre stati fiduciosi, non abbiamo fatto neppure uno sciopero, la "proprietà" ci ha illuso e ci ha trattati come semplici pedine. Un "illustre" acquirente vuole rilevare parte dell'azienda mettendoci però praticamente tutti a casa. Devo lavorare, ho una famiglia da mantenere, le ho provate e continuo a provarle tutte ma finora niente di niente.

Intervento n 657

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMN

La storia

Non ho storie da raccontare a parte che ho 48 anni sono in mobilità e ho sempre lavorato seriamente. Vorrei "solo"un lavoro,anche umile,ma dignitoso. Grazie

Intervento n 656

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPA

La storia

Laureato in Giurisprudenza, praticante avvocato, lavoro gratis per 10 ore al giorno incluso il sabato. Non ci sono aziende che assumono, non ci sono concorsi, la libera professione (vista la riforma in via di approvazione) è una chimera e i figli dei soliti noti hanno, invece, incarichi a vario titolo nelle P.A., posti in banca, etc. etc.

Intervento n 655

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

sono un consulente (cocopro) di una società romana di software allocato su un progetto (gara) quinquennale come Analista Funzionale dal maggio 2008; mi ritenevo fortunato perché, nel panorama di licenziamenti, casse integrazioni e stipendi mancati, dovevo rimanere (a parole) fino al 2013. Giusto in tempo perché la bufera passasse.... INVECE Il 15 maggio, LA NOTIZIA: Lei termina il 30 giugno, costa troppo , è inutile all'economia del progetto, ed il suo lavoro può essere svolto da due giovani... Ho 52 anni: chissà quanto tempo impiegherò per ritrovare lavoro. L'ultima volta ho impiegato 18 mesi svendendomi fino a 800 euri al mese per la disperazione! Anonimo Veneziano - Triste e Solitario, ma mai domo!!

Intervento n 654

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Intervento n 653

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviAV

La storia

Ho 63 anni compiuti. Ero un artigiano, lavoravo con mia moglie, stampavo e assiemavo pezzi per la Fiat. Poi nel novembre 2008 di colpo, senza preavviso, a causa della crisi auto mi hanno tolto il lavoro. La Fiat aveva i piazzali pieni, la ditta dell' indotto che mi passava il lavoro in conto lavorazione mi ha detto che e si sono ritirati gli stampi. Poi a Pasqua 2009 ha chiuso anche lei. A me sono rimaste le presse, le saldatrici e il carrello elevatore che ora ho abbandonate in un magazzino messomi a disposizione gratuitamente da un amico. Ho cercato lavoro dappertutto, anche come dipendente, anche offrendomi di imprestare in conto uso i macchinari, ma niente da fare. Ora sono rimasto (quasi) senza soldi, ho lo sfratto per morosità dal proprietario di casa, ho chiesto soccorso alla Caritas, che mi da il pane quotidiano. Nonostante tutto ero ottimista, pensavo che tenendo duro, sarei arrivato a febbraio 2012 alla misera pensione. Stamattina ho sentito che è stato approvato con decreto legge il posticipo di un anno per accedervi, ma io non ce la farò mai ad arrivarci in un modo degno come ho vissuto fino ad ora. Credo che dovrò chiedere veramente la carità a chi passa per la strada, e non so neanche come fare, non avendo ne la faccia ne la cultura ne l'abitudine. Chiedo aiuto a chi mi legge, ma solo per lavorare, solo per lavorare.

Intervento n 652

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviAN

La storia

Sono iscritta al locale centro per l'impiego - ex ufficio di collocamento - dal 1997. Non sono ad oggi MAI stata contattata tramite esso per un'offerta di lavoro. Le esperienze lavorative che ho maturato in Italia, tutte precarie e a termine, le ho ottenute partecipando a regolari concorsi o tramite conoscenze dirette. L'unico lavoro a tempo indeterminato che ho trovato sinora, l'ho trovato non a caso in Gran Bretagna. Per questo vivo all'estero, dove ho potuto costruirmi una famiglia, ormai da diversi anni.

Intervento n 651

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviTO

La storia

salve, a 52 anni (tra l'altro dimostro almeno 10 anni di meno) E' (quasi) IMPOSSIBILE trovare lavoro. I presunti futuri datori/intermediari ti contano tante "balle" pur di non dirti in faccia che sei vecchio e inutile. Penso alla salute ed a sopravvivere in attesa di una rivolta del cosiddetto proletariato..... P.S. i centri per l'impiego sono solo un carrozzone pubblico inutile Alberto - Torino

Intervento n 650

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviTV

La storia

sono nel mitico nord est d'italia e la mia intenzione se ne avessi la possibilità sarebbe di lasciare questo bel paese che vedo decadente e con scarse prospettive per i giovani; la nostra è una genrazione di incastrati , dalla politica e da una selva di vecchietti che non si vogliono scollare dalla sedia ; il padrone è il vero attore di questo territorio che tutto può e che nel momento delle difficoltà riesce a chiedere al dipendente di rinunciare allo stipendio o alla meglio di auto sospendesi dal lavoro perche in difficoltà; chissa se ci ricorderemo di questi sacrifici quando i profitti ritorneranno .... ad essere occultati e ancora una volta maggior parte di queste partite iva alias società chiuderanno nostro malgrado in perdita per non pagare le tasse ; viva il libero mercato ma quello vero dove le aziende inefficenti falliscono e se ne riaprono di vere e dove chi evade le tasse non continua il suo show a modello sociale

Intervento n 649

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Ho conseguito la laurea in igegneria delle telecomunicazioni presso l'ateneo di Bologna dopo aver svolto una tesi di laurea presso un'università olandese. Passati alcuni mesi alla ricerca di un'occupazione, ho ottenuto una borsa di studio da una grossa ditta italiana per svolgere un master in innovazione. Ho quindi svolto uno stage di sei mesi nell'azienda che si era proposta di pagarmi il master e sono stato assunto per un anno a tempo determinato nella stessa, presso la sua sede principale a Roma. Purtroppo, sia per problemi di organizzazione interni che per l'incapacità dei dirigenti non mi è più stato rinnovato il contratto e da gennaio sono alla ricerca di una nuova occupazione. Ho continuato a studiare il tedesco, trascorrendo un mese a Berlino per perfezionare la lingua. Il mio obbiettivo è quello di lasciare definitivamente il "bel paese" e tornare esclusivamente per le vacanze. Ho letto che in Italia ci sono meno laureati che nelle altre nazioni dell'unione europea. Ritengo, tuttavia, che in Italia ci siano fin troppi laureati, poichè il tessuto industriale italiano non è in grado di assorbirli. Faccio i complimenti a Repubblica per questa interessante iniziativa, Cordiali Saluti

Intervento n 648

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Ho 49 anni. Nel 2002 mi sono licenziato dal mio impiego con la Banca Toscana - non ne potevo più. Per 4 anni ho fatto lavori "precari", progetti e quant'altro senza fare mai nemmeno un colloquio di lavoro con chiccessia. L'unico lavoro serio l'ho trovato grazie a un contatto Americano a Milano se no di sicuro potevo stare fresco - alla mia età gli Italiani non assumono nessuno. Nel dicembre 2005, visto che il contratto non si tramutava in una posizione fissa decisi di tentare il tutto per tutto e di trasferirmi a Londra per tentare di trovare un lavoro lì - visto anche che l'Inglese lo scrivo e lo parlo perfettamente. Ho investito tutti i miei risparmi per affittare un piccolo appartamento e di mettermi subito alla ricerca di un lavoro. Appena arrivato la prima cosa che feci fù di acquistare una scheda telefonica inglese, il mio CV lo avevo messo su internet prima di partire insieme al mio nuovo indirizzo Londinese. Tempo due settimane avevo un lavoro a tempo pieno e a tempo indeterminato nella City. Imparate l'Inglese e andatavene da questo paese, se non vi offre niente, e se vi vogliono sottopare rifiutate di lavorare per gente così.

Intervento n 647

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviGE

La storia

Dopo circa 20 anni di lavoro (di cui 5 all'estero) in industrie del settore informatica e telecomunicazioni, ho insegnato per due anni informatica nella scuola pubblica, ma quest'anno sono stato lasciato a casa a causa dei tagli operati dai ministri Gelmini/Tremonti. Nonostante un curriculum lavorativo significativo e due lingue straniere parlate ottimamente, la mia età (52 anni) unitamente ad un mercato del lavoro asfittico rendono la ricerca di un lavoro una "mission impossible".

Intervento n 646

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviBS

La storia

lavoravo in una falegnameria che poi ha chiuso,è dal 2007 che sono senza lavoro e quando chiedi ti rispondono che cercano persone al massimo di 30/35 fino adesso mi sono arrangiato con lavori saluari ma credetemi l'umiliazione a cui noi disoccupati dobbiamo far fronte ogni giorno non si puo' nemmeno immaginare

Intervento n 645

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPZ

La storia

Lavoravo per una società che si occupa di archivi storici, poi una malattia rara mi ha costretto a cambiare lavoro, ho provato con qualcosa di più stabile e meno logorante. Dalla mia lucania sono emigrato in provincia di Bergamo ed ho iniziato ad insegnare in una scuola media, dopo due anni la riforma Gelmini mi ha rimandato a casa. Adesso da giugno 2009 non lavoro, sono invalido al 100%, sono in dilaisi, prendo un sussidio di circa 500 euro, ma ho volgia di lavorare, di continuare a sentirmi vivo e attivo. Purtroppo sono laureato in conservazione dei beni culturali e a quanto pare la cultura in questo periodo storico non è affatto assecondata. Quindi vado avanti anche se professionalmete sto tornato indietro, anzi adesso sono proprio ritornato a zero. Grazie per l'attenzione. Antonio Oliveto.

Intervento n 644

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviLU

La storia

Intervento n 643

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

ho 45 anni due lauree ,una in economia conseguita in italia ed una in lingua cinese conseguita in Cina dove ho vissuto e lavorato per quasi 11 anni.Le poche volte che riesco ad ottenere un colloquio ,circa 1 per anno,i risultati sono di due tipi ;a) non ti rispondono 2) se ti va alla grande ti dicono che si sono orientati per un'altra candidatura. Io sono iscritto in 4 classi di concorso nella scuola pubblica e lavoro solo se un collega si ammala,non posso continuare sperando nella malattia di altri.Mi sono proposto , dietro raccomandazione a EXPO 2015 in quanto nessuno a milano dello staff di expo parla cinese ne capisce nulla di cina ( a Shanghai e' partito il 1 Maggio expo) ma anche li se non se "tesserato" non c'e' nulla da fare.Sento parlare troppo spesso del problema del lavoro dei giovani ,in realta' ci sono tantissime persone della mia eta' che non vengono presi in considerazione ; siamo invisibili!!!!

Intervento n 642

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Intervento n 641

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCE

La storia

HO TRENTANNI E PURE AVENDO UN DIPLOMA IN ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI NON RIESCO A TROVARE LAVORO .VORREI DIRE AI SIGNORI CHE CI GOVERNANO MA LORO SANNO CHE SIGNIFICA NON AVERE UN FUTURO? MA TANTO SO GIà CHE PARLO AD UN MURO. COMUNQUE GRAZIE ITALIA ED EUROPA.

Intervento n 640

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

salve ho 37 anni e sono un'insegnante di lettere di ruolo nella scuola media. Sono entrata di ruolo nel 2007, grazie al concorso a cattedra del 1999. Ho quindi atteso ben otto anni per l'immisione in ruolo, dopo ben un anno di intenso studio per prepararmi al concorso e dopo un po' di anni di precariato in scuole anche disagevoli da raggiungere. Inoltre il mio anno di prova nel 2007 è stato fonte di tanti sacrifici, avendo dovuto accttare una cattedra in Puglia,dove avevo vinto il concorso e non a Roma, dove risiedo ed essendomi dovuta spostare lasciando marito e figlie qui a Roma. Forse la mia è anche fortuna,ma io ritengo che se realmente si è pronti al sacrificio, allo studio ed a spostarsi e magari cogliendo il giusto momento è possibile trovare un lavoro dignitoso.

Intervento n 639

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVV

La storia

MI CHIAMO BARBA MICHELE, SONO NATO IL 15.05.1982 A VIBO VALENTIA (CALABRIA), DOVE TUTTORA RISIEDO. HO CONSEGUITO LA LAUREA DI 1^ LIVELLO NELL'ANNO 2006, IN GESTIONE DEI RISCHI NATURALI PRESSO L'UNIVERSITA' DELLA CALABRIA - COSENZA, CON IL PUNTEGGIO 99/11. TALE LAUREA, MOLTO ATTUALE PER LA SPECIFICITA' DELLA NATURA STESSA, SAREBBE STATA UN OTTIMO TRAMPOLINO DI LANCIO PER L'INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO, ATTINENTE I RISCHI IDROGEOLOGICI, LA PROTEZIONE CIVILE E QUANTO ALTRO TALE SFERA. PURTROPPO, DA ALLORA, SALVO QUALCHE COLLABORAZIONE A PROGETTO CON LA DITTA GEOTER DI CATANIA E LA DITTA LOTTI ASSOCIATI DI ROMA, CONCLUSISI CON LA FINE DEL PROGETTO, SONO ALLA RICERCA INCESSANTE DI UN POSTO DI LAVORO. A TAL PROPOSITO, MI SONO SPOSTATO PER QUALCHE MESE NELL'HINTERLAND MILANESE, SENZA TROVARE ALCUNCHE'. AL FINE DI LAVORARE, SONO DISPOSTO A SPOSTARMI IN QUALUNQUE POSTO DELL'ITALIA ED ANCHE ALL'ESTERO, PURCHE' MI SIA DATA LA POSSIBILITA' DI RENDERMI INDIPENDENTEMENTE ECONOMICAMENTE DALLA MIA FAMIGLIA. HO PROVATO A CERCARE, INUTILMENTE, LAVORO IN SETTORI DOVE NON FOSSE RICHIESTA ALCUN TIPO DI LAUREA, CON L'UTILIZZO DEL PROPRIO DIPLOMA DI MATURITA'' SCIENTIFICA. HO BISOGNO DI LAVORARE, AIUTATEMI

Intervento n 638

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Sono laureata in Ingegneria Informativa e ho conseguito un master presso la prestigiosa University College London in Inghilterra. Al termine del mio percorso di studi mi e' sembrata una scelta naturale cercare lavoro all'estero. Date le vicissitudini dei miei amici con cui ho condiviso i duri anni presso la Federico II. Un popolo di giovani senza futuro, costretto a lottare per un contratto a progetto, dover accettare un inquadramento come diplomato, a non poter avere un indipendenza economica e costruirsi la propria vita da adulto. Il sogno esterno non e' durato molto. Anche a Londra la crisi si e' sentita molto forte. L'interessante differenza e' che questo e' stato il risultato della recessione, in Italia invece e' il risultato di un fattore culturale, dove non vale la pena investire nel futuro (i giovani) ma riuscire ad ottenere di piu' al minimo prezzo. Uno scenario che va avanti da anni. Ho tentato di trovare un posto di lavoro in Italia, ma sono stata ripetutamente offerta contratti ridicoli a condizioni economiche impossibili se si intende di vivere fuori casa. Da aggiungere che sono stata ripetutamente chiesta durante colloqui se ero fidanzata e avevo intenzione di mettere su famiglia. Una vera vergogna per un Paese che viene considerato Europa. E allora io resto all'estero, peccato per l'Italia che vede andare via le sue risorse eccezionali, giovani forti, decisi, qualificati. Giovani che potrebbero rendere l'Italia un paese con la P maiuscola.

Intervento n 637

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviMI

La storia

 

 

 

 

 

Pagina 5 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 636

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPI

La storia

negli ultimi 10 anni ho trovato lavoro sempre a tempo determinato in cooperative nelle quali ho svolto diverse mansioni: pulizie , aiuto cuoca ,bidella assistenza anziani in strutture private ecc,a dicembre è scaduto l'ultimo contratto e mi hanno comunicato che per il momento non c'è lavoro ma ho scoperto che hanno assunto 3 rumene.....

Intervento n 635

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPE

La storia

Sulla carta sono un praticante avvocato abilitato al patrocinio, iscritto all'ordine avvocati, in attesa dei risultati degli scritti per l'abilitazione, ma in realtà e praticamente sono un disoccupato. Quello degli avvocati è diventato un mercato saturo, in cui c'è molta concorrenza e l'abilitazione non ti cambia la vita in quanto, per un giovane, diventa molto difficile ed arduo inserirsi nella libera professione. Inoltre il praticante non solo non riceve una retribuzione ma viene anche sfruttato. Per questi motivi sono diversi anni che provo a partecipare a concorsi pubblici, ma anche qui la musica non cambia considerato i numerosissimi candidati e i pochi posti banditi. Infine i privati e quindi le aziende o non assumono, o lo fanno a tempo determinato o non richiedono il mio profilo. Praticamente un disperato e considerata anche la mia età avanzata, avrò poche possibilità di costruirmi una vita da autonomo e indipendente nel prossimo futuro; per questo vivo ancora a casa con i miei genitori.

Intervento n 634

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

nel gennaio 2009, come da copione, sono stato scaricato dall'agenzia per la quale lavoravo per un taglio del personale causa crisi, che significa che hanno fatto lavorare di più i superstiti allo stesso stipendio di prima sugli stessi clienti di prima con gli stessi guadagni di prima. mi sono ritrovato a passare da 3000 euro/mese a 0 (ZERO) da un giorno all'altro, è stata tale la botta che per 6 mesi non ho avuto neanche la forza di cercarmene un altro di lavoro, 2 mesi fa vengo contattato da un ex collega per un colloquio, all'appuntamento il responsabile, salutandomi in modo sbrigativo, mi chiede se fossi disposto a lavorare sotto pressione e sotto stress con tempi impossibili anche possibilmente nei giorni di festa, ho detto che l'avrei fatto ma che avrei preteso almeno di essere trattato con rispetto ed educazione, non li ho più sentiti

Intervento n 633

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Durante il liceo maturai la consapevolezza che il mio sogno sarebbe stato quello di diventare insegnante di latino e greco, un sogno che dopo 5 anni di università e due lauree conseguite con la lode si rivela irrealizzabile. E' stata tolta qualsiasi opportunità di ottenere l'abilitazione all'insegnamento e chi sa quando si decideranno concretamente a ripristinarla. Nel frattempo, visto che una laurea "Filologia e Letterature dell'Antichità" non serve a nulla, mi arrangio con le ripetizioni private, in attesa di poter partecipare a qualche affollatissimo concorso pubblico.

Intervento n 632

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Mi son laureata nel 2006 in Scienze della Comunicazione, corso di laurea che suscita parecchia ilarità in molti, ma non in me nella mia famiglia; mi è costato sacrifici economici e non solo andare all'università. Credevo che in un Paese dove i mezzi di comunicazione muovono voti e opinioni, in cui determinano il brutto e il cattivo tempo, specializzarsi in Comunicazione fosse una buona mossa. Ma no. Non conosco nessuno, non sono la fidanzata di nessuno, non ho diritto a lavorare. Non mi ritengono qualificata per fare la segretaria, ho provato a fare domande per commessa e cassiera e continuano a sbattermi le porte in faccia. Non so cosa fare. Sono rientrata grazie al diploma magistrale alle graduatorie per le supplenze, ma ho lavorato poco meno di un mese in 3 anni e avrei tanto da raccontare su come stanno uccidente la Scuola. Non so dove sbattere la testa. Specialmente quando vedo qualsiasi cretina diventare qualcuno solo perchè ha mostrato un perizoma in privato e in pubblico. Il problema è che in Italia non vale la pena studiare e conoscere. Perchè i mestieri si passano di padre in figlio. La capacità di essere giornalista, avvocato, medico ecc è insita nel DNA e si ha per diritto divino. Io sono figlia di un operaio. E se proprio non voglio fare l'operaia potrò diventare la buona moglie di un onesto lavoratore. Nessuno osi sperare di fare qualcosa di diverso. Stanno distruggendo questo Paese e chi come me non si piega alla Raccomandazione è già socialmente morto.

Intervento n 631

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Attualmente mi trovo in Belgio con un contratto a tempo indeterminato con una societa` francese. Quando l`azienda per cui ho lavorato per piu` di 20 anni ha incominciato ad avere problemi ( debiti con i fornitori, ritardi sui pagamenti, cicli di cassa integrazione e mobilita`) ho incominciato a cercare , principalmente mettendo il mio curricolo su Monster. Ci ho messo due anni ad avere un nuovo posto di lavoro ed e` molto triste il fatto che sono stato contattato solo da aziende straniere mai da nessuna realta` italiana. Lavoro e lavoravo nel settore delle telecomunicazioni , nella mia esperienza lavorativa sono passato dalla progettazione harware a quella software e questo back ground trasversale mi ha reso appetibile in un mercato molto selettivo ma solo per realta` straniere. Vivo dal 18 gennaio a Leuven il piu` importante centro universitario delle fiandre . Stefano Verrelli. PS prevedete anche localita` straniere nella interfaccia della pagina web cosi` avrete piu` storie da raccontare.

Intervento n 630

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

ciao sono un operatore video Freelance ormai da anni che faccio questo mestiere ho sempre trovato lavoro tramite amicizie in giro per l'Italia. Ma è da in po' di tempo che ormai nessuno mi chiama per lavorare, perché mi sento dire che non ci sono soldi che non c'è una produzione che si muove. Quando vado ad avere colloqui tutti mi dicono che costo troppo e che ci sono i ragazzi più giovani che si svendono , perciò conviene prendere un ragazzo più giovane che costa meno . questa è la mia misera storia in questo mondo di crisi.

Intervento n 629

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviRM

La storia

c'è molto poco da dire, devo lavorare ed il lavoro serio a norma di legge non si trova, solo precarietà estrema (non in regola praticamente)

Intervento n 628

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviKR

La storia

Laurea triennale, specialistica, due master di secondo livello...tutto con votazione di 110 e lode!

Intervento n 627

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviNA

La storia

la mia storia è identica a tutte le storie tragicamente note a tutti, di noi giovani per i quali il lavoro sembra essere diventato una chimera uno status symbol un'etichetta per fortunatissimi. non voglio aggiungere più niente perchè sono i fatti "italiani" di ogni giorno a raccontarci e a raccontare la frustrazione di chi molte volte si sente addirittura un fallito e crede che la colpa sia soltanto sua. GRAZIE.

Intervento n 626

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRO

La storia

Io vorrei spezzare una lancia a favore di chi invece il lavoro l'ha trovato, come me. Conosco tanta gente senza lavoro, non voglio chiudere gli occhi su questa situazione, fatto sta che sia io che mio marito non siamo MAI stati senza lavoro per più di due settimane. A mio modestissimo parere i ragazzi non sono disposti a partire dal basso, a fare gavetta. Ho detto che ho sempre lavorato, ma non sempre retribuita (sfruttamenti coperti con il nome di stage, internship all'estero, tirocini,...) Ma ci si fà le ossa, si imparano dei mestieri che non farai mai nella vita ma che ti aiuteranno a fare meglio, in ogni ambito. Si impara da tutto. Chi sta a casa aspettando una chiamata dall'agenzia interinale non merita di essere assunto. Io per prima non lo assumerei. Chi si presenta senza esperienze non lo assumerei. Chi non richiama o non è un minimo insistente per ottenere quel posto, non lo assumerei. Chi non conosce l'inglese, a prescindere, non lo assumerei. Allora perchè finche aspettate questo benedetto lavoro non vi tirate su le maniche per farvi un pò di "esperienza"? Alice, Rovigo.

Intervento n 625

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCT

La storia

Perchè non si parla mai delle umiliazioni che una donna in cerca di lavoro deve subire? Mi chiamano per un colloquio in una delle poche realtà importanti della Sicilia. Cercano un responsabile. Bene, fanno un colloquio di selezione in italiano (nel testo dell’annuncio si richiedeva il master di specializzazione+5 anni di esperienza) e poi in inglese. Bene quello che offrono è un contratto da 800 euro interinale. Inoltre, visto che sono donna mi chiedono: lei è sposata? Vuole avere figli? Eventualmente farebbero firmare la lettera di licenziamento anticipata. Ma queste domande sono abbastanza comuni dal Sud al Nord Italia, credo che sia una delle più grandi violenze quella di considerare la donna in età fertile un soggetto da eliminare dal contesto economico. Chi ha figli sa già che sarà ancora più difficile trovare o cambiare lavoro. Mi chiedo se sia giusto e perchè nessun politico uomo o donna sia mai intervenuto in materia. Forse perchè la donna in Italia deve fare soltanto la velina?

Intervento n 624

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTO

La storia

Dopo la terza media ho frequentato una suola professionale. Ho lavorato in alcune aziende per 2 anni. Poi con la crisi non sono più riuscito a trovare lavoro. Ho frequentato dei corsi di specializzazione con stage nelle aziende. In queste aziende invece di seguire il programma di studio e quindi svolgere una attività lavorativa inerente all'argomento mi hanno sempre fatto fare produzione di parti per circa 3o 4 settimane per ogni azienda frequentata ( con la promessa di una eventuale assunzione) . Ma alla fine un'altra persona prendeva il mio posto come stagista..... Non mi hanno nemmeno dato 50€ di rimborso benzina.......visto che comunque un contributo al reddito aziendale l'ho dato. Sono molto deluso e non so cosa aspettarmi per il futuro.............è in gioco la mia vita......... spero di trovare al più presto una soluzione. saluti Simone

Intervento n 623

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 622

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Ero un diregente industria, a gennaio 2010 l'Azienda ha cessato attività licendiandomi per giusta causa. Ho 58 anni compiuti e mi mancano circa 16 settimane a raggiungere i 36 anni di versamento per la pensione di vecchiaia. sono iscritto nelle liste dei disoccupati, devo forzatamente versare i contributi mancanti per evitare ulteriori rimandi di ingresso nella pensione. Dicono che non hanno toccato le tasche degli Italiani. Tutto falso ora come ora ho già anticipato circa 10.000,00 euro non trovandop OCCUPAZIONE che mi consenta di raggiungere il periodo mancante di contribuzione senza richiare ulteriori rinvii visto le precedenti riforme che mi hanno ostacolato già nel 2008 e poi ancora nel 2009. RIUSCIR0' A RAGGIUNGERE IL TRAGUARDO MERITATO ,mentre Scaiola Bertolaso e chissà quanti altri ancora hanno rubato a svantaggio di noi poveri mortali lavoratori comuni. GRAZIE se qualcun altro è nelle mie stesse condizioni scriva

Intervento n 621

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRA

La storia

Intervento n 620

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Intervento n 619

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviTO

La storia

Intervento n 618

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRG

La storia

Dopo 10 anni impiegata come grafica pubblicitaria presso un'importante agenzia nazionale vengo licenziata perchè il titolare lascia l'attività, chiude. L'agenzia viene affidata ad un nuovo responsabile. Passo da un lavoro serio da 8 ore al giorno con una retribuzione di oltre 1000 € ad un lavoro in nero pagato appena 700 €, orari di lavoro assurdi, straordinari continui non retribuiti anche di oltre 2 ore in più al giorno. Non si trova NULLA in giro. Non arrivo alla fine del mese. Devo farmi aiutare dai miei genitori per pagare l'affitto. E' vergognoso!

Intervento n 617

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviUD

La storia

Dopo 13 anni in azienda come responsabile commerciale estero sono a casa da 11 mesi. Pur di non rimanere con le mani in mano mi sono "riciclata" con i lavori socialmente utili in attesa di tempi migliori che purtroppo non arrivano. Mi sto attivando anche per lavorare all'estero ( Francia, Spagna, Inghilterra) ma nonostante i miei oltre 150 CV inviati, non ho ancora ricevuto risposte da nessuno..

Intervento n 616

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPC

La storia

Sono un Architetto, EMIGRATO due volte. Nel 2000 dalla mia amatissima Sicilia, per problemi di disoccupazione. Nel 2010 da Piacenza, per problemi di mancati pagamenti di emolumenti per lavori gia' realizzati per un complesso immobiliare. La situazione e' diventata drammatica da quanto non ricevendo piu' pagamenti dal mio cliente la banca mi ha chiuso tutte le porte. Naturlamente non potendo pagare il mutuo ne e' scaturita la segnalazione alla CRIF! La sciagura piu' immane che un uomo possa mai avere. Pur avendo crediti per quasi un centinaio di migliaio di euro, non avendo nessuno aiuto possibile dalla banca ho fatto la scelta di recarmi all'estero. Oggi mi trovo in Olanda, da dove vi scrivo, e lavoro. Non tutti i mali vengono per nuocere. Certo ho subito tante ma tante umiliazioni da quanto mi hanno marchiato a fuoco con la scritta CRIF. NESSUNO e dico NESSUNO riesce piu' neanche a parlarti: banche, istituzioni, ecc. Adesso lavoro perche' ho avuto il coraggio di 'scappare' da questa Italia, che pur amandola infinitamente, non riesce e non riuscira' a salvaguardare I TALENTI, perche' sempre sfruttati e sottopagati. Noi che siamo la vera Italia, quella che lavora, alla fine siamo costretti a scappare. I furbetti diventano sempre piu' ricchi. Vorrei lanciare un APPELLO: Segnalati alla CRIF UNITEVI!!! Ci hanno tolto la dignita' ma non potranno mai toglierci la capacita'. Facciamo qualcosa insieme per questa assurda etichetta lesiva per la dignita' di ogni persona. AIUTATECI!

Intervento n 615

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Ho lavorato come selezionatore e commerciale a tempo determinato per 8 mesi presso Startpeople, un'agenzia olandese per il lavoro (ex-interinali) con la prospettiva di un successivo contratto a tempo indeterminato. A marzo causa "crisi" (o meglio riorganizzazione aziendale e taglio dei costi!!!) il mio contratto non è stato rinnovato...qualche mese dopo, il management ha ricominciato ad assumere personale per potenziare l'organico interno, mi hanno fatto fare tutta una serie di colloqui (io che avevo già lavorato per loro!!!) e alla fine invece che riassumere me hanno optato per altri candidati.....il mondo del lavoro e soprattutto delle agenzie alle quali noi disoccupati ci affidiamo, è sempre più assurdo e schizofrenico, e lo dico con l'esperienza di chi ha lavorato nella selezione del personale.......e lo Stato cosa fa???Versa contributi e sovvenzioni affinchè queste società possano crescere e aprire nuove filiali.......Grazie

Intervento n 614

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Buongiorno. Fino a tutto il 2009, per gli ultimi 8 anni, sono stato consulente per conto di Eutelia (poi Agile) presso la Banca d'Italia, occupandomi del sistema centralizzato di sorveglianza, e dovetti rinunciare a rinnovare il contratto per i problemi che suppongo immaginerete, considerando i soggetti per cui ero impegnato: devo ancora incassare la fattura relativa a Giugno 2009 e quelle dei 5 mesi precedenti mi son state liquidate imponendomi uno "sconto" del 42%. Da allora ho inviato decine di curriculum candidandomi per altrettanti posti di lavoro, ma nonostante la mia comprovata esperienza maturata in 25 anni di attività, sono stato invitato solo a una manciata di colloqui... probabilmente i responsabili di queste aziende riterranno che una persona della mia esperienza dovrà percepire uno stipendio troppo elevato rispetto a quello che son disposti ad offrire. Di fatto, a quasi 47 anni, tra poco sarò costretto a lasciare la casa in cui vivo e tornare da mia madre, aumentando così il numero già elevato dei "bamboccioni" (che termine insulso!). Grazie per lo spazio fornito e dell'attenzione che ci riservate... e anche per la possibilità per lo meno di uno sfogo! Distinti saluti Giovanni

Intervento n 613

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviVR

La storia

La cosa più umiliante è che sul Lago di garda per molti pensionati ( con pensioni da 1800,00 euro mensili e 32 anni di lavoro effettivo, grazie alle agevolazioni per amianto... ) c'è sempre un posto di lavoro in nero ( altrimenti a casa si stancano...)mentre per il disocupato cinquantenne con 33 anni lavorativi alle spalle, non c'è modo di lavorare in regola, e poter così maturare quei pochi anni che mancano alla sospirata pensione!!

Intervento n 612

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviVT

La storia

Sono laureato in economia e commercio,conosco bene l'inglese e ho lavorato dal Novembre 2007 al 31 Dicembre 2009 all'ALENIA DI POMIGLIANO D'ARCO con mansioni amministrative. Dal 1.1.2010 sono in disoccupazione ordinaria, fino a settembre.Come si fa' a creare una prospettiva di un futuro senza lavoro, soprattutto per noi giovani che siamo l'asse portante della società italiana.Il nostro settore aeronautico, che e' il fiore all'occhiello della industria italiana, non dovrebbe conoscere crisi.Eppure ci troviamo in questa drammatica situazione.Repubblica come giornale di diffussione nazionale dovrebbe caricarsi anche dei nostri problemi.Credo che lo farà, indirizzando queste nostre chance a chi di dovere.Grazie per l'enorme lavoro che Repubblica fa per noi.

 

Pagina 6 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 611

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCO

La storia

Salve, ho letto l'articolo sul vostro sito e voglio dirvi in breve che mi sono laureata in 5 anni con 110 e lode in biotecnologie mediche da 3 anni e mezzo, mi sono trasferita al nord con la speranza di trovare lavoro ma, invece, l'unico lavoro che ho trovato é un lavoro saltuario (circa 10-15 giorni al mese) come magazziniera. Continuo a cercare concorsi e a mandare curricula ma niente tutti vogliono l'esperienza. Allora io mi chiedo: "se non ci fanno iniziare a lavorare, come la facciamo questa esperienza"?Poi mi chiedo se non ho le conoscenze giuste o sono io che non mi so' "vendere"?

Intervento n 610

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Intervento n 609

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPS

La storia

lavoro come libero architetto libero professionista specializzato in allestimenti museali, un cambio di giunta provinciale ha procrastinato una serie di progetti in itinere (destinati così a perdere definitivamente i finanziamenti europei) lasciandomi senza incarichi che davo per certi e senza alternative, gli enti non hanno più soldi e i muse le mostre son la prima cosa a saltare, e così dopo una serie di concorsi andati a vuoto ora sto provando con il design ma ormai son troppo vecchio e le ditte anche loro con evidenti problemi nemmeno mi rispondono, mi sento umiliato e depresso e superare il momento è sempre più difficile, nessuno pensa mai alla fatica dei liberi professionisti, che devono sempre competere e restare aggiornati, continuare a pagare le spese dello studio e tirare la cinghia, ma quando non c'è più nulla da stringere che si fa?

Intervento n 608

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho lavorato per molti anni come consulente informatico a partita iva prima e a cococo e cocopro poi, fin quando il lavoro è diventato estremamente precario. I mesi di disoccupazione aumentavono e il mio bilancio economico diminuiva giorno dopo giorno. Ho deciso di fare qualsiasi lavoro passando dal fare il pizzaiolo al cameriere al giardiniere al magazziniere e anche addetto alla sicurezza. In nessuno di questi ho mai percepito più di mille euro al mese nonostante fossi o segnato o in fulltime. L'ultimo impiego è stato quello di autista per un privato per consegnare merce ortofrutticola. La mattina mi alzavo alle 2 e mediamente finivo verso le 12. La paga era sempre 850 euro al mese e a nero. Inoltre non sono stato mai rispettato dal mio datore di lavore che mi ha sempre trattato come uno schiavo! Era un'abitudine che io aspettassi almeno un'ora prima che lui si presentasse (andavo sotto casa sua e dovevo aspettare che lui scendesse) fino a quando una mattina sono arrivato 15 minuto in ritardo e lui è andato via senza aspettarmi e senza nemmeno avvisarmi. L'ho raggiunto ai mercati generali con la mia macchina per capire cosa dovevo fare della mia giornata e perchè non mi avesse avvisato. Bè in quel momento lui ha fatto finta di non conoscermi e mi dava del lei. In seguito ho ricevuto i soldi che mi doveva per i giorni lavorati. La mia peggior esperienza di lavoro. Tra tanti cani questo era quello che si dici quello bastardo. Già è difficile vivere sentendosi un peso per la propria famiglia, è difficile arrivare alla sera dopo essere stato trattato

Intervento n 607

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMO

La storia

SALVE MI CHIAMO ENRICO DA MODENA HO 28 ANNI, LAUREATO IN VITICOLTURA ED ENOLOGIA, DA QUANDO MI SON LAUREATO (LUGLIO 2005) HO TROVATO SEMPRE DEI LAVORI SALTUARI E CON CONTRATTI A TERMINE, ANCHE NEI COLLOQUI EFFETTUATI ULTIMANENTE MI AVEVANO DETTO TI RICHIAMIAMO MA NESSUNO SI E' PIU' FATTO SENTIRE.... COME DEVO FARE??? ORMAI VISTA L'ETA' CHE HO, MI SPAVENTA IL FATTO DI RIMANERE PRECARIO E DISOCCUPATO A VITA.... NON E' CHE VOGLIO LA LUNA MA ALMENO UN LAVORO DIGNITOSO E NON ESSERE TRATTATO COME UN OGGETTO MISTERIOSO. CORDIALI SALUTI ALLA REDAZIONE DI REPUBBLICA. ENRICO

Intervento n 606

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviNA

La storia

sono una donna di 41 anni single senza figli nel pieno della forze fisiche e mentali, non ho un lavoro, eppure atttraverso lavori a progetto ho dato tanto allo sstato in termini di welfare, si , perchè mi sono occupata di inserimento di ragazzi a rischio, quindi ho partecipato all'incremento della sicurezza sociale e della dignità individuale, pagata pochissimo ma esperienze vere e concrete. sono naturalmente una donna del sud, quindi la più emerginata tra le figure disoccupate. questo paese rifiuta una generazione , quella del boom demografico, la prima che ha ricevuto un'istruzione completa, forse l'unltima cresciuta con un sernso civico grazie a genitori che hanno vissuto e superato il difficile immediato dopoguerra. amo l'italia, la sua costituzione, ma oggi mi sento un'emarginata.

Intervento n 605

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFR

La storia

Sono un consulente che lavora da oltre 10 anni per diverse società del Lazio. Nella ricerca del posto di lavoro FISSO, mi è sempre capitato di accettare consulenze a Progetto che se da una parte permettono un certo grado di autonomia e gestione del proprio tempo, dall'altra non garantiscono una continuità nè l'accesso alle politiche assistenziali (nè malattia, nè TFR). In 10 e più anni di esperienza ho imparato a muovermi su diversi fronti, spostarmi il più possibile, adeguarmi, aggiornarmi, cambiare velocemente lavoro, adattarmi. Fortunatamente sono andato "in crescendo" con lo stipendio, mi hanno riconosciuto sempre una certa esperienza e una specializzazione della mia attività; ma da qui a parlare di meritocrazia ce ne vuole! Molto spesso mi sono sentito scavalcato da neolaureati più giovani ed inesperti, mi sono ritrovato ad insegnare ai dipendenti il loro mestiere, mentre io ero un semplice consulente esterno. Ho vissuto le crisi finanziarie degli ultimi 10 anni e sono riuscito a stare a galla... ma questo non basta! Non basta per tirare avanti una famiglia di 5 persone (anche se mia moglie lavora), non basta perchè molto spesso bisogna fare delle rinunce pesanti. Non basta perchè quando a 40 anni si perde il lavoro, diventa MOLTO più difficile cercarne di nuovi. La cosa che mi dispiace di più? sentirsi dire: LEI RAPPRESENTA UN COSTO, ... alla fine siamo solo persone con i loro bisogni e le loro potenzialità! MI chiedo a qualcuno interessa ancora? Auguri a tutti

Intervento n 604

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

31 anni, donna, giornalista professionista. Pubblicherete questa storia? Possibile. Dieci anni passati tra stage, collaborazioni al pezzo, altri stage, altre collaborazioni al pezzo. In mezzo una laurea a pieni voti e, manco a dirlo, un master in giornalismo a pieni voti. Possibilità di passare in redazione dalle collaborazioni esterne anche solo per una sostizuzione: zero. Promesse mancate: moltissime. Trovare un lavoro in questo mondo con i canali di recruiting normali come le agenzie o internet: nessuna. Ci sono solo posti per "aspiranti" giornalisti, ovviamente non retribuiti che prevedono come compenso il tesserino da pubblicista. Per alcune collaborazioni devi essere anche un redattore esperto salvo poi scoprire che l'esperienza non fa rima con pagamento. Però non mollo. Mi iscrivo persino a un sito di lavoro a pagamento assieme ad altri freelance. Invio miliardi di curriculum, pezzi, proposte di servizi, etc: niente. Nel frattempo continuo le mie collaborazioni al pezzo, sottopagate e senza futuro e penso: se anche vincessi il Pulitzer in Italia non mi assumerebbero lo stesso. Sto per cambiare Paese. Per adesso ho mandato solo un paio di cv all'estero. La cosa confortante è che almeno ti rispondono, il che significa che almeno il tuo cv non è passato direttamente dalla cartella "posta in arrivo" a "cestino". Magari un giorno la risposta sarà pure positiva.

Intervento n 603

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLT

La storia

La mia carriera professionale inizia nel 2003, a seguito di uno stage di un anno non retribuito ma che mi ha dato la possibilità di entrare nel mondo del lavoro....Dopo lo stage mi è stato offerto sempre dalla stessa azienda un contratto di sostituzione di maternità di 6 mesi, alla fine dei quali, sono riuscito ad ottenere un contratto aprogetto di un anno. Credevo di avercela fatta, ormai ero ( e mi sentivo) parte integrante del team di cui facevo parte,ero il più giovane e credevo che volessero puntare su di me....ed invece sono stato mandato a casa con un secco No. Come dire, mi hanno fornito le basi per diventare qualcuno e poi mi hanno dato il ben servito...complimenti ottima strategia aziendale!!! Sono riuscito a trovare un nuovo lavoro dopo un anno ma sempre a progetto e sottopagato.Scaduto l'anno ho chiesto almeno un aumento viste le responsabilità che avevo in quell 'ambito. A quel punto non mi hanno rinnovato il contratto. Da gennaio sto cerando lavoro, tutte le aziende che conatto non rispondono nemmeno la maggior parte ha annunci che si ripetono ormai da più di un anno e non capisco perchè ancora non abbiano trovato qualcuno per quel posto....L' unica alternativa per me è all' estero dove nonostante i rifiuti (per ora) ho trovato molta più serietà, almeno dall' estero ti rispondono anche in caso negativo e ti augurani maggior fortuna o ti sollecitano a ritentare.

Intervento n 602

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Vivo da 5 anni in Spagna. Amo l'Italia, e la mia famiglia ma me ne andai per la voglia di conoscere e per la voglia di lasciarmi alle spalle il provincialismo lavorativo italiano. Arrivai in Spagna durante la fine di un boom economico. Appena arrivato ebbi l'opportunitá di entrare in una grande societá Francese che mi dette formazione, responsabilitá e fiducia. Un mese dopo l'assunzione stavo già gestendo 25 persone e un budget di 3 milioni di euro. Tre anni dopo lasciavo questa societá convinto che stavo per fare il grande salto. Andavo a lavorare nel N.1 mondiale nel mio settore. Un'anno fa mi sono trovato senza lavoro. Il N.1 mondiale "risistemava" le sue risorse e malgrado una performance "excelente" mi ritrovavo per strada con 1500 euro e una lettera di referenze. Ho pianto, sofferto, imprecato e maledetto il destino, poi ho deciso che sarei stato piu forte io. Mi sono messo in coda per ottenere il sussidio e un prestito agevolato per frequentare un Master. Sono rimasto disoccupato 3 mesi e poi ho trovato un nuovo lavoro. Un lavoro meno "cool" ma un lavoro che mi ha restituito il mio entusiasmo verso il futuro. Sto ultimando un Master in una delle migliori 50 scuole d'Europa pagato (momentaneamente) dal Governo Spagnolo. Vivo da solo pagandomi affitto, spese e una moto e alla domanda dei miei genitori "hai bisogno di soldi?" posso rispondere con orgoglio di no. Vorrei che la mia generazione potesse avere la fortuna che sento di avere ma senza dover scappare dall'Italia

Intervento n 601

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviLE

La storia

La mia storia è molto semplice: lavoravo in una bellissima città e facevo un lavoro che mi piaceva. Alcuni anni fa ho duvuto spostarmi in un'altra città per questioni personali. Il problema era trovare un nuovo lavoro la soluzione - + semplice - entrare nella pubblica amministrazione, il metodo - studiare. Non ho mai avuto e non ho mai voluto la più minima raccomandazione perchè avrebbe rappresentato un'offesa alla mia persona, alla mia libertà professionale ed intellettuale. Ho fatto concorsi in tutta italia dopo i primi ho iniziato a vincere tutti quelli che facevo e quindi - in 3 anni - sono arrivato a lavorare a 200 m. da casa. Ia soluzione è semplice il mondo del lavoro ha bisogno di gente che ha voglia di lavorare, di studiare, che non trascorre le giornate a consultare i diritti del lavoratore, che è disposta a produrre. Questa è la soluzione, l'unica soluzione. Se tutti seguissimo questo semplice percorso si creerebbe in pochi anni una nuova classe formata da lavoratori entusiasti, che non hanno bisogno di politici o di preti per migliorarsi sempre più.

Intervento n 600

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho perso il lavoro 2 anni fa dopo 11 anni di turni massacranti e uno stipendio che non arrivava nemmeno a mille euro ma che mi consentiva, comunque, di sopravvivere dignitosamente in una città che mi ha adottata 20 anni fa. A 39 anni, dopo quasi due anni di ricerca di un lavoro che assume, giorno dopo giorno, i contorni di un miraggio, mi sono resa conto che anche nelle grandi città - Roma, nel mio caso - vigono le stesse regole e logiche dei piccoli paesi di provincia del sud Italia: se non conosci non lavori. E poco importa se hai maturato esperienza e professionalità, se sei disponibile a lavorare su turni, se non hai figli e non per libera scelta, la storia è sempre la stessa: o sono troppo qualificata oppure non lo sono abbastanza e in alcuni casi mi è stato detto che sono "fuori target". Viviamo in un Paese che cresce in provincialismo ma perde in solidarietà e, soprattutto, non si rende conto che siamo noi della "Generazione fuori target" ad aver contribuito massicciamente, con i nostri stipendi da fame, a mantenere lobby varie e una classe politica bugiarda, ingorda e irriconoscente. Siamo anche quelli più incazzati. Quando sarà, sapremo a chi presentare il conto.

Intervento n 599

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

La mia storia inizia come il mio curriculum: sono Simona Inguscio una psicologa specializzata in psicologia clinica e psicoterapia. Dopo una lunga formazione conseguita con il massimo dei voti sono alla ricerca di lavoro.Ho lavorato come specializzando 4 anni in un policlinico romano, senza percepire nemmeno una borsa di studio, nonostante producessi reddito perchè visitavo i pazienti che pagavano un'impegnativa. Nonostante il disagio psico-sociale sia molto diffuso la figura dello psicologo viene ricercata solo se la prestazione è gratuita. Le comunità, le Cooperative e le onlus non rispondono nemmeno dopo aver ricevuto il curriculum, neanche se la richiesta è quella di lavorare come operatore o educatore. la psicoterapia è una delle poche prestazioni che sono prescritte dal sistema sanitario nazionale senza essere convenzionata coi privati, si può effettuare solo nelle strutture pubbliche dove le liste di attesa sono infinite. A una forte domanda non corrisponde alcuna offerta. Non mi rimane che provare un concorso pubblico qualsiasi, vigile urbano, bibliotecaria, le assunzioni per gli psicologi sono bloccate da anni e i pochi concorsi che vengono indetti, generalmente da 1 posto, provilegiano già nel bando chi ha avuto esperienza nella struttura. Il mio lavoro rimane un miraggio, ho giocato a fare la terapeuta nei miei 4 anni di specializzazione, e ho creduto di potercela fare nei 5 anni della laurea. Pare che ora nemmeno i call center non assumano più.

Intervento n 598

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

Anch'io come tanti altri sono alla ricerca di un lavoro e devo ammettere che dopo un anno e mezzo la mia stabilità mentale inizia a vacillare. è inutile elencare tutto ciò che ho fatto per cercare una occupazione e quanti cv ho inviato; non direi nulla di nuovo. Scrivo perchè mi sento sola nel senso di frustrazione che provo, sola dinanzi al senso d'impotenza, mi sento una pazza solo perchè desidero un semplice lavoro che mi permetterebbe di contribuire al sogno che con il mio compagno stiamo cercando di raggiungere: comprarci una casa per poi poterci sposare e vivere con i nostri futuri figli. Ho cercato lavoro attraverso tutti i canali ma il canale che maggiormente mi fa stare male è quello delle agenzie interinali: non ho mai sopportato-e ora più di prima-il falso ottimismo che cercano di infondere; modelli aziendali del "be positive" a tutti i costi. Sono una persona ambiziosa ma non a livelli malati dove si è disposti a passare sul cadavere del prossimo e purtroppo ho quella brutta caratteristica di essere sensibile. Caratteristica che mi annovera tra la fila di coloro che sono destinati a soccombere. Sto male, sono fiaccata e la cosa peggiore è che sto iniziando a morire dentro perchè non mi sento realizzata. Sono triste e tutte le mattine mi sveglio con l'ansia che diventa invalidante anche per eventuali colloqui. Piango perchè non riesco a reagire e non riesco proprio a vedere una prospettiva futura. Ho paura del futuro e mi sento sola; allo stesso tempo ho la consapevolezza di non esssere l'unica ma questo purtroppo non mi consola, anzi amplifica ancora di p

Intervento n 597

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Ho quasi trent'anni. Laurea in lingue con ottimi voti. Qualifica di traduttore. Perito traduttore. Ottime prospetive di lavoro. A parole. Tramite internet, spendendo in giornali, andando a spulciare siti e conoscenze: niente di fattibile per il mio profilo. Non ho esperienza. La laurea? Sì, può servire, ma se non hai lavorato almeno un anno... Io che come tantissimi ho scelto di studiare, di lurearmi "bene", dare il massimo sui libri, approfondendo, facendo un po' ricerca, accumulando titoli... Adesso mi domando a cosa sia servito, se non posso sfruttarli per trovare un lavoro, sia pure "instabile". Da qualche tempo, guardo anche le vetrine dei negozi alla ricerca di qualcosa che almeno mi permetta di avere una minima indipendenza economica. Beh, anche per portare i caffé del bar ci vuole esperienza... Eppure, nonostante tutto non mi perdo d'animo, continuo a studiare e ad allungare il curriculum di qualifiche e parole. Prima o poi qualcosa verrà fuori! ...spero!!!

Intervento n 596

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviTO

La storia

Quando si prova a spiegare cosa significa essere senza lavoro i più non sanno neanche lontanamente intuire cosa significhi: per esempio totalmente trasparenti, privi di una identità sociale, esclusi da chi ha una vita o apperente tale. Ho 45 anni di cui 17 passati a lavorare in finanza (mercati). Esperienza maturata in Italia, in banche troppo piccole, poco conosciute o cque alle quali gli head hunter e le grandi banche non concendono valenza "formativa". Ma poi un colpo di fortuna e il grande passo, Londra, sintomo di un apperente successo. Tutto, però, finisce prestissimo. La crisi dei subprime spazza via persone e con esse sogni, speranze. Nella cultura anglosassone tutto questo viene vissuto normalmente, ma nella nostra no. Ci si sente sbagliati, sconfitti, privi di capacità. Parte la ricerca ma il pedigree è troppo poco sostanzioso per accattivarsi l interesse di recruiter che vedono intrappolati nella propria rete professionalità provenienti da tutte le banche più importanti. E allora, vista l impossibilità di combattere questa battaglia, si ritorna a casa (Torino), sconfitti e coscienti di calarsi in un inferno (lavorativamente parlando) che sapevo tale ma non cosi terribile. Centinaia di cv inviati, pochissime le risposte, nessun colloquio. 24anni di lavoro tot, con un livello di dirigente raggiunto diventano inutili, ingombranti quando si parla con signorine che iniziano col solito format di colloquio..."mi racconti della sua prima esperienza di lavoro.." Ma come! è di 24anni fa! Poi, grazie a contatti personali, un lavoro in Svizzera dopo un anno e mezzo di ri

Intervento n 595

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviPG

La storia

Mi reputo fortunato, perchè ancora ho un lavoro a tempo indeterminato, ma non per questo soddisfatto della condizione del mercato del lavoro in Italia. In questi ultimi sono laureato in Economia (STUDENTE LAVORATORE) con laurea triennale grazie al riconoscimento di esami da vecchio odinamento. Lavoro da più di 14 anni con un curriculum di medio-alto profilo. Invio il mio CV con lettera di presentazione e riesco a fare colloqui solo con head hunter locali, pur essendo disposto al cambio di domicilio. Quando si arriva al dunque c'è sempre il solito problema: SI VUOLE IL LAUREATO CON ESPERIENZA PREGRESSA E LO SI VUOL PAGARE CON IL SOLITO R.A.L.. SE VA BENE TRA I 18.000 E 22.000 (1000/1200 euro netti al mese). MA DICO IO QUESTO E' MERCATO TRA DOMANDA ED OFFERTA? IN ITALIA NON CI SARAI MAI UN MERCATO DEL LAVORO DATO CHE L'OFFERTA (LAVORATORE) SARA' SEMPRE IN ECCESSO RISPETTO ALLA LIMITATA DOMANDA(AZIENDA) CHE SE SKILLED(QUALIFICATA) LO SARA' SOLO PER UNA DELLE PARTI(AZIENDA). PAGARE L'OFFERTA SKILLED(QUALIFICATA) PARI A QUELLA UNSKILLED COMPORTA INEVITABILENTE UN LIVELLO DI PRODUTTIVITA' DECRESCENTE CHE VUOL ESSERE CONTROLLATA DALL'AZIENDA SOLO CON LO STRUMENTO DELLA PRECARIETA'! - POCHE OFFERTE DI LAVORO QUALIFICATO DA VOLER SOTTOPAGARE VUOL DIRE CHE SOSTANZIALMENTE LE NOSTRE AZIENDE NON REPUTANO IL FATTORE CAPITALE UMANO UN ELEMENTO ALLA BASE DELLA LORO COMPETITIVITA' A LIVELLO SIA NAZIONALE CHE INTERNAZIONALE. -

Intervento n 594

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAP

La storia

Vivo a Roma, lavoro part time per una società che si occupa di un portali web sul benessere abbastanza famosi, sono in nero, e guadagno 300 € al mese! A fine mese il mio capo fa puntualmente finta di niente e mi paga solo quando sono io a ricordarglielo, tra l'altro facendomi aspettare in ufficio più del dovuto mentre lui scende sotto a ritirare dal bancomat la misera somma pattuita! Impossibile andarsene, in giro non si trova nulla e per i lavori più umili cercano immigrati e comunque si guardano bene dai laureati! Due mesi fa ho detto al mio capo che me ne sarei andata, lui ha messo un annnuncio su un sito web a nel giro di una mattinata sono arrivati 150 CV, con gente disposta a lavorare gratis sotto quella forma odiosa di contratto chiamato stage!

Intervento n 593

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviCE

La storia

Mi sono laureato in economia aziendale nel 2006, dopo aver fatto concorsi a destra e a manca e aver inviato non so quante centinaia di curriculum senza riuscire a trovare un bel niente, in seguito a tutto ciò supero le selezioni per il master GINTS. Molto contento inizio questa mia nuova avventura a Siena, fiducioso di trovar un posto di lavoro poiché mi veniva garantito un placement del 95% e anche perché i ragazzi delle precedenti edizioni del master avevano tutti trovato un posto di lavoro in MPS. Ebbene, dopo aver pagato la seconda e ultima rata vengo a saper che da due anni la banca non assumeva e che sarebbe stato più opportuno trovarsi da sé uno stage retribuito per aver più prospettive di assunzioni, ma anche per permettere loro di tenere alto il placement che si sarebbe ulteriormente abbassato. Cerco di trovare uno stage alternativo a quello che il master mi avrebbe proposto, ma non ci riesco e quindi sono costretto ad accettare di lavorare per 4 mesi senza rimborso spese e senza buoni pasti presso il Consorzio Operativo Montepaschi-Area Internal Audit. 4 mesi durissimi in cui non vengo preso in considerazione e vengono anche calpestati i miei diritti personali. Ora sono demoralizzato e non so più cos'altro pensare per trovare un posto di lavoro, a ciò si aggiunge anche la certezza che non avrò mai una pensione. L'Italia è una repubblica fondata sul non lavoro e sull'ingiustizia sociale fonte di ricchezza per i ricchi!!!

Intervento n 592

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviFI

La storia

Sono un ingegnere di 29 anni, da settembre le ho provate tutte; ho provato con società di lavoro interinale, siti offerte lavoro...avrò mandato 20 cv al giorno in questi ultimi 10 mesi...ancora nessuno che mi chiama per fare un colloquio. Sono io il bamboccione o i nostri dirigenti? Vorrei tanto poter stracciare la mia carta d'identità, io non sono più italiano...

Intervento n 591

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

35 anni - femmina. A fine gennaio la mia azienda, con cui ero in ballo da quasi 3 anni con diversi contratti a termine, prolungati e rinnovati, e con cui c'erano già discorsi fatti circa assunzione sicura a tempo indeterminato e addirittura aumento, mi dicono, a circa 10 giorni dalla fine del contratto, che la situazione aziendale è cambiata, e che non si faranno più assunzioni. Da lì a 10 giorni mi sono trovata disoccupata. Certo a saperlo un pò prima, mi sarei guardata in giro da prima. Comunque mi sono ammazzata di 'lavoro', perchè cercare lavoro è un lavoro, duro, stressante, non retribuito, frustrante. Come tutti: Inps e sussidio di disoccupazione, agenzie di selezione, aziende, agenzie interinali. Tantissimi colloqui (mediamente 3 a settimana) Da sottolineare che mi sono messa sul mercato per tutta Italia e per l'estero. Però a me è andata bene, sto per iniziare un nuovo lavoro, a tempo indeterminato e ben retribuito, oltre ogni mia aspettativa. Però mi tocca andare all'estero, quando avrei voluto rimanere a Milano, e fare una vita normale. Poi ci si chiede perchè gli italiani non mettono più su famiglia..

Intervento n 590

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Buongiorno , mi chiamo Pia, ho 36 anni, sono una mamma che sta crescendo un figlio di 20 mesi da sola (in altre parole una madre single), abito a Bari, e stò scrivendo per spiegare la mia situazione. Mi auguro che qualcuno prenderà in considerazione questo mio appello di aiuto il bisogno e l'amore per mio figlio mi ha spinto a scrivere per chiedere Aiuto, si proprio così un Aiuto. La mia storia... dal 2008 sono rimasta sola con mio figlio, vivo con mia madre pensionata al minimo sociale e mia sorella maggiore, mio padre non c'è più dal 2006. La mia frustrazione e paura è dettata dal fatto che non riesco a trovare lavoro a Bari, sono disoccupata, me ne vergogno a dirlo, però posso dire che ho sempre lavorato duro in vita mia, sia al nord Italia, è ho fatto più di una volta le valigie, addirittura andata in Inghilterra per lavoro e per migliorare le mie qualità professionali. Stò facendo di tutto per trovare lavoro a Bari, credo di avere abbastanza requisiti, sono disposta a qualsiasi lavoro dignitoso, mi sono iscritta all'Ufficio della Circoscrizione, alle agenzie di lavoro, ho mandato non so quanti Curriculum, mai una risposta o chiamata, sono andata presso il Comune di Bari , esponendo la mia situazione e chiedendo se c'erano progetti di lavoro riservate a genitori soli come me, nessuna risposta, solo "Ci spiace signora è tempo di crisi per tutti". Sono stata indirizzata all'assistente sociale di appartenenza, Lei non può immaginare come ci si può sentire, è così ho fatto. Mi è stato dato un contributo minimo, che mi ha aiutato per qualche mese...ma s

Intervento n 589

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

E ora che faccio? Mi stanno per lasciare a casa, la crisi che, a detta dei nostri governanti, sembra essere ormai alle spalle, invece morde ancora, eccome… i suoi denti affilati stanno per fare a brandelli anche me, 49enne, donna, una vita trascorsa nell’editoria. E pensare che 1 anno e ½ fa ho messo da parte la paura di rimettermi in gioco e ho lasciato De Agostini, per via del suo trasferimento a Novara, per accettare l’offerta della concorrenza, relativamente più comoda… oltretutto questa azienda non sembra nemmeno intenzionata ad attivare gli ammortizzatori sociali che renderebbero me e i miei compagni di sventura più "appetibili". E trovare ora con la mia qualifica, caporedattore, la mia età e, di conseguenza, il mio costo, non è certo facile, anzi… Devo combattere la mia guerra tra poveri: noi messi fuori dalle aziende siamo un popolo di eroi silenziosi che si deve inventare un futuro quando le porte si sono oramai chiuse alle nostre spalle. E così sono qui a lambiccarmi il cervello su come poter onorare gli impegni economici presi con responsabilità per costruire un futuro, una casa… Accidenti, siamo in tanti a cercare uno straccio di lavoro dignitoso… Una certezza: non posso non fare nulla, per cui, alla fine, se non troverò di meglio, attaccherò qualche avviso in qualche asilo: "Distinta e affidabile signora cinquantenne offresi come baby sitter". Chissà, magari il sorriso di un bambino e la consapevolezza di essere utile mi renderanno la pillola meno amara… Marcella

Intervento n 588

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviVI

La storia

Sono un lavoratore in mobilità ho 45 anni e l'azienda dove lavoravo è stata messa in liquidazione e tutti i suoi dipendenti in mobilità.Vivo in una ricca provincia del nord-est, anche qui la crisi si è fatta sentire e qualche posto di lavoro si trova, ma appena vedono la mia età mi dicono che preferiscono assumere giovani apprendisti. Io ho famiglia e due figli, da un mese sono stato chiamato ai lavori socialmente utili presso il Tribunale della mia città.Quello che faccio in Tribunale mi piace molto, i miei colleghi mi dicono che sono bravo e veloce e spesso ricevo i complimenti del mio capo ufficio. Per fare questo lavoro non guadagno assolutamente niente, ricevo solo i soldi che mi spettano della mobilità, niente di più, ma li riceverei lo stesso anche se me ne starei a casa. Non mi viene rimborsato nulla, nemmeno il biglietto dell'autobus o il ticket del parcheggio quando piove e sono costretto a lasciare la bici in garage. Per fare questo lavoro impegno del tempo che potrei utilizzare per cercare lavoro "vero", ma non mi viene riconosciuto nemmeno questo, così come non posso avere nessun privilegio qualora ci fossero bandi di concorso per enti statali. Il personale in Tribunale è insufficente e di lavoro ce ne sarebbe tantissimo da svolgere. Se dovessi rinunciare a questo mi toglierebbero anche la mobilità. Ma io ci vado volentieri perchè quello che faccio mi piace e lo faccio con volontà ed impegno e sarebbe bellissimo se questo potesse diventare il mio lavoro "vero".

Intervento n 587

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMS

La storia

Durante gli studi mi sono sempre data da fare: al mattino in facoltà e la sera in un call center. La paga: 200 euro al mese. A 23 anni mi laureo in scienze politiche, nuovo ordinamento (3+2). Vinco una borsa di studio per un master in gestione risorse umane della durata di 1 anno. Pensavo fosse la mia chiave verso il futuro ma mi sbagliavo. L'unico impiego che riesco a trovare (se così posso definirlo) è uno stage in un'agenzia interinale. Dopo il tirocinio "mi avrebbero assunto" ma questo non avviene. Nel frattempo lavoro a progetto per un giornale locale (prendendo 30 euro/mese! Non è uno scherzo). A furia di curricula inviati e concorsi mi assumono in banca.. 6 mesi di fuoco, 34 filiali diverse, a volte due sedi differenti al giorno. Poi mi lasciano a casa, "arrivederci e grazie". E' il caos. Nessuno mi vuole più assumere perché "troppo qualificata". I miei progetti di convivenza, il mutuo, la mia vita in frantumi. Passano altri sei mesi e faccio altri 4 colloqui senza esito. Ho mandato talmente tanti curricula che ho riempito un foglio excel con tutti gli indirizzi. Ne ho portati anche parecchi a mano: in più di un'occasione quando chiedo lavoro vedo gli impiegati che si mettono a ridere. Una parrucchiera con la terza media mi ha deriso dicendo: "cosa speri di trovare? Al massimo un posto da segretaria!". Ora ho un posto part time in apprendistato per una piccola ditta, ma me lo tengo stretto con i denti. Se avessi saputo che la laurea mi avrebbe portato tanti problemi..

 

Pagina 7 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 586

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviPO

La storia

Sono la mamma di un meraviglioso ragazzo di vent’anni. Dopo il diploma di qualifica, ha deciso di non continuare gli studi. Ha trovato, dopo qualche mese, un lavoro a tempo determinato in cui ha fatto di tutto: dal magazziniere al legatore, al facchino, al cameriere per il titolare. Eppure non si lamentava, anzi, usciva di casa con entusiasmo, felice di avere trovato quello che ormai viene considerato un tesoro, a qualsiasi condizione. Poi hanno smesso di pagarlo. Altra ricerca, poi arriva un contratto di apprendistato come magazziniere. Gli avevano promesso il sabato o la domenica libero e un buono stipendio. La realtà è tutta diversa: solo il venerdì libero, sabato e domenica al lavoro, due volte alla settimana l’orario è dalle 6 alle 13 e dalle 16 alle 21. Dato che il luogo di lavoro dista da casa più di un’ora di auto, deve alzarsi alle quattro per rincasare alle 22. Niente straordinari festivi, fa un po’ di tutto: facchino, commesso, magazziniere. Eppure non molla, tiene duro. Mi chiedo: perché li trattiamo così male i nostri ragazzi, perchè li umiliamo con queste condizioni di lavoro, con l’inganno, con il calcolo squallido dello sfruttamento… perché non siamo capaci di offrire loro un ambiente sereno, condizioni chiare e soprattutto giuste, perché mortifichiamo la loro energia e il loro entusiasmo, la loro meravigliosa freschezza. Si induriranno, diverranno sfiduciati e incattiviti. Stiamo perdendo un’occasione irripetibile di migliorarci e di renderli felici.

Intervento n 585

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviFI

La storia

Ho voglia di raccontare la mia breve storia. Purtroppo dopo alcune malattie gravi e rare che hanno colpito mio padre,non sono riuscito piu' a sostenere lo stress lavorativo avendo una societa'. Per due anni ho dovuto seguire mio padre tra ospedali e burocrazia infinita, fino a che non e' tornato a casa dove ho allestito una camera ospedaliera. Qui la situazione ha richiesto maggior attenzione. Quando non dormi piu' la notte ecc..ho pensato di tornare dipendente per qualsiasi lavoro, per non avere la preoccupazione di banche, pagamenti. Mi sono messo a cercare tra agenzie, internet, annunci. Qualche colloquio interessante ma ancora niente. Non ricevo nessuna sussidio di disoccupazione o altro. Vorrei un giorno potermi sposare, comprare casa, fare una famiglia. Rispetto a pochi anni fa in cui mi sembrava anche con sacrifici piu' facile, adesso lo vedo quasi impossibile.

Intervento n 584

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCS

La storia

Ho una laurea triennale in Ingegneria ambientale. In linea di massima sono o troppo qualificato per alcuni lavori reputati più adatti a diplomati, o poco qualificato per lavori riservati ai laureati in ingegneria. Per altri ho poca esperienza, senza contare le aziende che pretendono la residenza vicino alla sede, cosa che mi porta ad inserire spesso indirizzi fittizi. Ho fatto parecchi colloqui e spedito un'infinità di curriculum, ma per adesso ancora niente. La concorrenza è comprensibilmente elevatissima e le offerte di lavoro scarse. Quelle eque una vera rarità. Ho visto offerte di tre mesi rinnovabili che cercavano ingegneri qualificati con almeno 4 anni di esperienza, moltissime che cercano lavoratori con partita IVA per farli figurare come consulenti esterni. Un azienda mi ha ripetutamente confermato di essere stato scelto per andare a lavorare, salvo poi sparire una volta arrivato il periodo in cui avrei dovuto cominciare, facendomi tra l'altro rinunciare ad altri lavori piche meno interessanti di quello promesso ma più reali. Ho deciso che in assenza di novità mi iscriverò di nuovo all'università per colmare quel gap competitivo che ho avendo scelto, una volta finita la laurea triennale, di cercare subito lavoro. Fregato dalla riforma universitaria. Se non avessi la mia famiglia, a quest'ora sarei sotto un ponte o magari in Afghanistan a fare una missione di "pace". Ma non mollo. Ilario Cosenza

Intervento n 583

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBA

La storia

Semplice: lavoro in Banca...bello si potrebbe dire...peccato che dopo 3 anni e 7 mesi da "cassiere" (meglio andare a lavorare in un supermercato), forse tra qualche mese nn mi rinnovano..e per farmi andare via prima, mi spostano a far il centralinista informatico, a 70 km da casa...da laureato in economia,ma nn solo,a centralinista....la scusa: semplice..c'è crisi e DEVI accettare tutto quello che ti propinano...la causa vera:..ho solo chiesto di potere essere impiegato in altra mansione più consona alle mie attitudini anche per rendere al meglio nel mio lavoro..... NON C'E' PIU' DIGNITA'..RISPETTO..CHI LAVORA NN E' PIU' UN PRIVILEGIATO,COME SI POTREBBE CREDERE.NON SONO DISPOSTO A VENDERE LA MIA ANIMA SOLO PERCHE' QUALCUNO CREDE CHE IO DEBBA ESSERE DISPOSTO A TUTTO PER QUEL POSTO...VENGO PRIMA IO..LA MIA PERSONA...E SE DEVO MORIRE DI STENTI..CHE SUCCEDA...MA NON MI VENDERO' MAI..LA CRISI E' TUTTA PILOTATA PER FAR GUADAGNARE SEMPRE PIU' QUELLI CHE OGGI GIA' GUADAGNANO TANTO..E PER RENDERE SCHIAVI I POPOLI...IL TEOREMA E' SEMPLICE...CRISI-FAME-LAVORO-OBBEDIENZA CIVILE...E COSI' IL POPOLO RINGRAZIA..ABBASSA LA TESTA E RESTA SCHIAVO...IL LAVORO NON RENDE LIBERI...OGGI IL LAVORO PORTA SOLO SCHIAVITU' PSICOLOGICA ED INTELLETTUALE...E LA SUA RICERCA E' INUTILE...SE UNO STATO VUOLE DARTI OPPORTUNITA', ATTUA POLITICHE CHE PRESERVINO LA DIGNITA' DEL LAVORATORE(VERO MOTORE DELL'ECONOMIA) E ASSICURINO NUOVE PROSPETTIVE A CHI CERCA LAVORO...SPERO NEL DEFAULT DELL'ITALIA..E POI SI VEDRA'

Intervento n 582

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

ho 37 anni da 14 anni faccio il commerciale vivo in provincia di milano ho una famiglia da mantenere un bimbo di 5 anni, non lavoro da 13 mesi.Sono disperato ho cercato lavoro da per tutto ,principalmente sui portali di lavoro ho inviato almeno 500 curriculum con un risultato di almeno 4 colloqui non andati a buon fine ,3 di questi erano proposte come commerciale con partita iva, zone libere, l'altra sono riuscito tramite una agenzia di selezione specializzata ad arrivare a fare il secondo colloquio in azienda spostandomi fino a bologna con un risultato buono, ma l'azienda ha preferito prendere una figura sinior.Ma la cosa allucinante è che sono andato personalmente porta a porta nelle aziende,al centro impiego di monza ,ho contattato ,amici conoscenti,un prete,in una quindicina di agenzie di milano e provincia dicendo anche di cambiare lavoro e quindi disposto a lavorare per qualsiasi posizione lavorativa ma niente da fare.

Intervento n 581

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviMT

La storia

Noi, generazione di "sfigati" che si ritrovano a vivere i loro anni migliori nel periodo peggiore o di "sonnamboli" che camminano senza vedere il mondo che ci circonda? Non so cosa rispondere perchè da mesi me la pongo ma non riesco a trovare una chiave di accesso alla risposta. Siamo cresciuti (ed educati) al fatto che studiare, conseguire una laurea e un postlaurea, fosse la cosa più giusta per meritare una vita dignistosa e proficua, per migliorare lo status e dare soddisfazione ai nostri genitori che tra mille fatiche e mille sacrifici hanno gettato il seme per farci germogliare. A distanza di qualche decennio, ci ritroviamo soli in un deserto fatto di competizione, sfruttamento e gratuito sarcasmo. Un laureato svolge ciò che avrebbe semplicemente svolto con un diploma o ancora peggio con la licenza elementare perchè queste sono le esigenze del mercato. Il laureato offre professionalità, competenza e sacrificio e per questo merita rispetto, dignità e onoreficenza. Non perché ha raggiunto un traguardo ma perché grazie al suo impegno l'azienda ne raggiunge tantissimi altri di traguardi. Non si può sbattere la porta e dire: il tuo contratto è scaduto, ci dispiace. Non si può pensare: andato via un precario ce n'è un altro che prende il suo posto. L'uomo non è merce! Se vogliamo reificare l'uomo facciamolo pure... ma forse è contronatura e la Natura spesso si scaglia contro!

Intervento n 580

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMI

La storia

Sono andata in un’agenzia di lavoro iterinale, tanto per iniziare. Il colloquio, anzi soliloquio, con una donna, è andato più o meno così: "Lei ha già una posizione aperta presso di noi, quindi si tratta solo di aggiornare il suo cv" "Va bene" "Noi lavoriamo principalmente per la produzione, quindi cerchiamo soprattutto operai e magazzinieri" …allora è per questo che in due anni non avete mai chiamato mio marito, perchè operaio e magazziniere… "Qui ci sono 28 esami in architettura, si è laureata?" "No, però gli esami sono completati e sto preparando la tesi" "Lavora sempre nel settore informatico?" "Sì, da circa 2 anni lavoro in nero" "Con che tipo di contratto? Occasionale, partita iva, a progetto?" "Lavoro in nero, senza contratto" "Quindi non in regola?" …in nero, quello vero, quello che trovi dopo che hai figli, quello dove ti pagano in contanti ogni 15 giorni, quello dove non c’è malattia, ferie o permessi, quello dove se ritardi di mezz’ora perdi soldi, quello dove se stai a casa per studiare un po’ perdi soldi, quello dove fai sempre i conti della serva per vedere se e quanto puoi permetterti di perdere qualche ora di lavoro per investirla in tempo per te e ti accorgi che le ore che fai non sono mai abbastanza, nero quello da medioevo, quello da invisibili, quello che non compare in nessuna statistica di produzione, quel nero lì, quello che in italia non c’è, quello che, se senti il governo, è solo per gli extracomunitari, quello da cui fai fatica ad uscire perchè è come se per due anni non avessi mai lavorato, ecco quel nero… "Ve

Intervento n 579

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Il mio primo lavoro, ad un mese dal diploma, lo trovai in una grossa azienda di import/export di mandorle molto conosciuta nella mia regione (Puglia). Fui "assunto" come ragioniere, prendevo 400 euro al mese per un lavoro full time e senza contratto. Dopo 7 mesi mollai e cercai ancora. Non elenco tutti i lavori che ho fatto, sono 32 e tutti diversi. Dal grafico al promoter, dal muratore all'aiuto cuoco. In 5 anni ho lavorato soltanto per 8 mesi con un contratto in una tipografia , un contratto da apprendista che non prevedeva straordinari, ma che mi venivano comunque imposti ogni venerdì sera fino a mezza notte e ogni sabato mattina. Un ora di straordinario mi veniva pagata 3 euro. Adesso sto lavorando come dogsitter, per molte persone questo non è neanche considerabile come lavoro. Ma tant'è, dover dare conto ad un cane del proprio operato è decisamente meglio che avere a che fare con tanti altri imprenditori che, proprio come se fossi io un cane, mi hanno sempre trattato. Gaetano P. - provincia di Bari.

Intervento n 578

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviFE

La storia

Posso dirvi che sono ORA occupato dopo una lunga agonia. questo vuole essere da incentivo a tutti coloro che stanno cercando!!! posso dire che mi son trovato senza casa, senza lavoro, senza nulla... rischiando di perdere tutti i miei diritti di cittadino in quanto non avevo più una residenza ... presso un centro assistenti sociali mi son sentito dire: "lei è pugliese, sua madre anziana è ancora viva lì...torni in Puglia!!!dopo 10 anni in una città del Nord!!!". Il 2 giugno è la festa nazionale ed in quanto italiano pretendo che tutti italiani e non che risiedono da buoni cittadini debbano avere il diritto a vivere in maniera decorosa e se i politici non sanno dare il giusto contributo allora dobbiamo svegliarci tutti a qualunque prezzo. Sono contrario ai cococo e a qualunque precariato che non porta a uno sviluppo della persona e del nostro Paese. Per questo nel mio piccolo ho lottato rifiutando anche nei periodi brutti determinate proposte. credetemi!!se tutti rifiutassimo certi contratti tutto l'iter cambierebbe in meglio!!! L'Italia può migliorare perchè siamo noi che facciamo il Paese, senza dover necessariamente fuggire!!! in bocca al lupo a tutti.

Intervento n 577

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviBA

La storia

laureata in giurisprudenza 110 e lode, master, 1 anno di stage gratis, in cui sono stata solo "utillizzata" come surrogato di una segretaria, e per fortuna che il tirocinio sarebbe dovuto essere formativo..mi sono trasferita da bari a roma continuando a farmi mantenere dai miei genitori, mi hanno offerto solo stage gratuiti, nessun lavoro, ho provato miriade di concorsi pubblici, sono diventata un'esperta nell'invio dei curricula alle società, che immagino non abbiano neanche letto le mie candidature spontanee. a questo punto mi chiedo, come nulla si smuova, come dopo un brillante percorso di studi e relative specializzazioni l'unica via d'uscita sia abbandonare non solo la mia città ma anche il mio Paese: l'Italia, quella Repubblica fondata sul lavoro, o per lo meno così è scritto...

Intervento n 576

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviFI

La storia

salve, sono laureata in legge vecchio ordinamento 110 e lode e bella presenza...tre anni di pratica senza rimborso spese dove ho fatto di tutto dalle fotocopie all'autista...poi un anno perso dietro all'esame di stato e poi? grazie e arrivederci abbiamo trovato una nuova praticante, tanto te sei tanto brava qc troverai: tre anni alla ricerca di qualcuno che finalmente ti paghi per il lavoro che fai, un numero sconfinato di concorsi pubblici, alla fine ne ho vinto uno per diplomati ed attualmente faccio la VELINA per il mio dirigente cioè scarico le e-mail e protocollo gli atti per uno che guadagna 10 volte più di me e non sa accendere un pc! , chi può fa bene a scappare da questo schifo di paese, forse se restano solo i raccomandati cominciano a lavorare anche loro!!

Intervento n 575

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviNA

La storia

Precaria nella scuola,dopo aver avuto oltre al dottorato due borse di studio negli USA ed una borsa Nato CNR per l'Inghilterra. Totale all' estero 30 mesi. Mi sono rifiutata di frequentare le SSIS ed ho l'abilitazione col concorso del 2000.Due lauree con 110 e lode...Campo di studio Biologia marina e Bologia molecolare....

Intervento n 574

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviAR

La storia

Operaia orafa, 54 anni compiuti nel gennaio scorso, con 36 anni di anzianità contributiva (assunta nel 1972). Licenziata nel gennaio 2009 per crisi e chiusura azienda. Terminati i 12 mesi d'indennità di disoccupazione sono senza alcun sostegno al reddito dal 1° febbraio scorso. Alla mia età non riesco a trovare lavoro ! Potrò andare in pensione soltanto dal 1° luglio 2013 !!

Intervento n 573

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviSR

La storia

Mi sono laureato in ingegneria elettronica vecchio ordinamento, lo scorso Gennaio, a 29 anni. Sono consapevole di essermi laureato tardi, ma la situazione è desolante: ho mandato circa 300 curriculum, soprattutto tramite portali del lavoro, ed ho fatto un solo colloquio, durato 5 minuti sia perché c'erano dei requisiti non indicati nell'annuncio, sia perché la paga era troppo bassa per sobbarcarsi un trasferimento a Milano e le prospettive minime. Parlo benissimo l'inglese, sono disposto a trasferimenti e trasferte, ma pare che chi ricevi i curriculum, se li legge, si fermi ad età e voto di laurea. Inoltre molti lavori da neolaureati in ingegneria richiedono competenze da perito, mentre io ho fatto il liceo. L'alternativa è fare quello che stanno facendo molti colleghi nella mia situazione: lavorano gratis, "a rimborso spese", e hanno paura persino di chiedere 20 euro per 8 ore di lavoro. Temo che dopo l'abilitazione finirò anch'io per umiliarmi ed accettare un'offerta del genere...

Intervento n 572

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVI

La storia

Sono un neolaureato in scienze psicologiche della personalità e delle relazioni interpersonali. Da quando mi sono laureato circa un anno fa,dopo anni di lavori a caso,in nero,spesso di cameriere, sto cercando il "Lavoro" presso diverse strutture assistenziali, con preferenza per comunità diurne per minori,avendo già maturato esperienza in tal senso durante il tirocinio di laurea. Puntaulemte però mi trovo davanti alle cosìdette porte chiuse, in quanto la mia laurea non sembra esssere valida. Proprio oggi ad esempio un comunità mi ha informato che la regione stessa non ritiene la mia laurea equipollente ad altre come laurea in scienze dell'educazione. Eppure sullo stesso sito della regione si legge in merito al diploma di laurea da me conseguito: "PROFILI PROFESSIONALI Il laureato trova lavoro nei servizi psicosociali, sociosanitari, nei centri di salute mentale, in enti e associazioni pubblici o privati, dove opera nell'ambito dei servizi diretti alla persona, ai gruppi, alle organizzazioni e alla comunità. ALCUNI ESEMPI DI PROFESSIONI ASSOCIATE O AFFINI AL PERCORSO FORMATIVO Consulente familiare Educatore Mediatore familiare Psicologo" (http://web1.regione.veneto.it/cicerone/IT/corsi/universita/padova/offerta. jsp? id=332) Ho speso tempo e moltissimo denaro per conseguire il titolo che mi permettesse di esercitare quella che per me è una vocazione... e mi trovo a ciondolare in casa,a perdere amici e morosa perchè non ho un soldo..se mi va bene andrò a far eil cameriere,in nero,per una miserai,di nuovo.E ri

Intervento n 571

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviCE

La storia

Premetto che,in quanto laureato in Storia e Filosofia,abilitato nella famigerata SSIS,intenzionato a restare nell'ambito dell'insegnamento e/o della ricerca,varie difficoltà incontrate dipendono struttralmente dalla mia formazione e dall'attenzione sociale e politica a certe discipline,non solo dalla crisi.Nel corso degli studi ho lavorato come cameriere, anche in locali di medio-alto livello, e spesso mi amareggiava, oltre la paga ridicola (25/30€ 17.00-2/3.00 h),l'atteggiamento di pressappochismo, indifferenza e scarso rispetto, che certo non suscita il clima migliore di collaborazione.Nella scuola ho faticato a lungo per risolvere illeciti ed errori amministrativi a mio danno, per i quali ho dovuto accettare una conciliazione senza alcun rimborso degli stipendi persi.Ho lavorato da marzo a luglio in un liceo statale romano e sono stato pagato solo ad agosto;poi in un liceo paritario di Aversa, con un'utenza a dir poco difficile,con una dirigenza colpevole,ma meno dello Stato che contribuisce a questi covi d'ignoranza e illegalità.Ora lavoro in un istituto paritario cattolico di buon livello e serietà, ma sono stato preso senza raccomandazione,ed è triste constatare la sorpresa e la diffidenza che questo suscita in tutti gli ambienti.Ho lavorato in Canada per 6 mesi come cameriere e insegnante di italiano,riscontrando generalmente rispetto per il lavoratore di qualsiasi livello,disinvoltura ed attenzione nei colloqui da parte degli hunters.Grazie per l'attenzione.

Intervento n 570

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviVA

La storia

Ho 2 ABILITAZIONI all'insegnamento e 6 DIPLOMI DI MATURITA'. Ho un figlio di 12 mesi e mi sto laureando in lettere (luglio 2010) con una media del 29/30. Ho entusiasmo e gioia di vita da regalare. Sono un'insegnante. Mi piace il mio lavoro e amo i miei alunni essendone ricambiata. Eppure non basta. Ho superato il concorso del 1994 per la scuola primaria. Con me lo superò mia cugina la quale, avendo 1 punto in più, rientrò tra le nominate in ruolo ed oggi è la più giovane preside d'Italia. Io, invece, per meno di 100 posti, restai fuori e da allora, la mia Odissea non è ancora terminata. E grazie alla ministra Gelmini e al ministro Bossi probabilmente, per me, la fine del tunnel è ancora molto lontana. Sono, infatti, inserita nelle graduatorie di Bari, mia città natale, e di Varese, dove mi son trasferita da un anno, poichè ho messo su famiglia con un bustocco. Qui l'amara sorpresa: dopo tanto lavoro, studio, esperienza e punteggio son stata inserita in coda alla graduatoria, perchè non oriunda del posto. Ma l'Italia è ancora una, unita ed indivisibile? Ed il lavoro che ho svolto al sud ha lo stesso valore di quello svolto al nord? E perchè, dunque, non viene valutato il mio giusto punteggio, ma, io come tutti coloro che hanno cambiato provincia, vengo messa in coda, dopo l'ultima delle ultime neotitolate del luogo? La Costituzione, un mito ed un miraggio. Ed oggi, inoltre, che con la "manovrina" da 24 miliardi di euro, si vanno a bloccare le assunzioni nelle scuole pubbliche, ma restano garantiti gli aiuti alle private dallo stato. Cosa mi resta da fare? Gridare al

Intervento n 569

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPE

La storia

Intervento n 568

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Dal 2005 sono un vincitore di concorso da primo ricercatore in un ente di ricerca a Roma e a tuttoggi non sono ancora stato assunto e rischio addirittura non esserelo mai per decadenza dei termini di graduatoria (anche se credo che non ci sia una graduatoria visto che sono unico vincitore!!), anzi se c'è qualcuno che può aiutarmi almeno a diramare questo dubbio ben venga. E' inutile dire che ho famiglia con un figlio e vado avanti tra contratti e assegni di ricerca. E' avvilente a 50 anni e con un curriculum di tutto rispetto fare questa vita l'Italia, è uno schifo, ma per me è ormai troppo tardi per andarmene anche se ho avuto occasione di farlo.

Intervento n 567

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRN

La storia

la mia storia nasce circa ai tempi della scuola, quando volevo studiare informatica e non potendo mi sono arrangiato con quello che potevo. Passano gli anni e mi rendo conto che se avessi studiato magari ora sarei occupato senza problemi. Man mano che crescevo la passione per quella materia aumentava fino ad oggi che ancora cerco di inserirmi in quel settore ma senza risultati. Da un paio di anni mi sono appassionato di automazione industriale, frequentando anche un corso(de ma pagato), ho inviato molti c.v. ad aziende del settore ma tutte mi hanno detto la stessa cosa:"hai esperienza?". Ho dato anche la disponibilità ad eventuali tirocini ma non ho avuto risposta. A questo punto mi chiedo una cosa sola:" ma se uno non ha esperienza non entra mai nel mondo del lavoro??" , "se nessuno mi fa fare un pò di pratica come faccio ad acquisire esperienza??". Questo secondo me è diffuso un po in tutti i settori. Bisogna dare l'opportunità di fare pratica anche con tirocini e poi se l'individuo è valido anche assumerlo.grazie

Intervento n 566

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviBS

La storia

Un mondo squallido fatto da approfittatori. Annunci fasulli, colloqui al limite del ridicolo, agenzia per il lavoro in somministrazione, termine fantastico fa sembrare il lavoro qualcosa di potenzialmente pericoloso da somministrare in piccole dosi. Aziende che cercano personale qualificato, con esperienza pluriennale, inglese e tedesco fluente da assumere come apprendista. Se poi come me uno ha 50 anni, è separato con assegno per mantenimento per moglie e figli, è costretto a tornare dai genitori perché un affitto non se lo può permettere e cerca un lavoro viene guardato come una specie di alieno, troppo vecchio, troppo qualificato e anche se sei disposto a mansioni diverse con retribuzioni più basse non vieni preso in considerazione e si corre il rischio di sentirsi dire che non ti assumono per il tuo bene, per non sminuirti con un lavoro più umile di quello che potresti svolgere. Ma va!!! Voglio un lavoro che mi permetta di vivere con dignità, pagare un affitto, versare con regolarità l'assegno per i miei figli è così strano?

Intervento n 565

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Salve a tutti! Mi sono laureata nel lontano 2000 in economia e da allora ho sempre lavorato a Roma in studi commerciali, in condizioni, a dir poco, inumane. Mai visto un contratto, ad andar bene un cocopro, stipendi da fame (700/900€) con responsabilità da commercialista ( dichiarazioni, libri sociali, atti....) e orari di lavoro allucinanti ( nel periodo delle dichiarazioni sono arrivata a lavorare dalle 9 di mattina, panino per mezz'ora,alle 9 di sera per seguire circa 50 contabilità complesse).... poi mi sono sposata nel 2007. E li si sono chiuse tutte le porte.... ho fatto qualche sostituzione maternità, qualche mese cocopro ( io con esperienza decennale venivo mandata alla posta a fare raccomandate o a sistemare l'archivio...), mobbing a volontà da parte di colleghe anziane che avevano paura che ne sapessi più di loro, e per ultimo, lo scorso anno, ho avuto un grave problema di salute, che mi ha tenuta ferma per due mesi, e il contratto a t. d. si è volatilizzato...pufff sparito... Ora non mi assumono, sono sposata, ho 35 anni, troppa esperienza ( costerei troppo x le loro ridicole mansioni) e, dopo aver spedito credo 100/200 cv ho realizzato 10 colloqui, tutti con esito negativo. Attualmente lavoricchio con mio marito e sono incinta.... quando a gennaio mi rimetterò in gioco ci sarà da ridere,pure con il bambino piccolo. Che paese.... se potessi fuggirei... ho il terrore di mandare cv in giro...

Intervento n 564

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviAG

La storia

Ciao,sono una siciliana, 26enne, che ha lavorato 2 anni a Milano (dopo la laurea triennale e durante il biennio specialistico). Dopo due anni avevo 6 volte + responsabilità di quelle avute appena entrata e il mio stipendio non poteva cambiare,causa crisi. Possibilità future? Non sapremmo...avere pazienza.Pazienza finita (il mio contratto era a tempo indeterminato, ma senza straordinari pagati, lavoravo dalle 9 alle 7.30 di norma). Lascio e parto per l'Australia, dove resto per 9 mesi. Sono in Italia adesso. Tra tre settimane ritorno in Australia dove un'azienda che di me sapeva solo quello che c'era scritto nel CV e che mi ha fatto lavorare con loro per 2 settimane in prova pagandomi 1000 € per 10 giorni lavorativ, mi offre un contratto per "iniziare" e con modifica dei termini dopo 3 mesi, rialzo dello stipendio secondo i meriti. Il contratto iniziale (di cui loro si vergognano quasi... della serie scusa potremmo darti di più, ma prima proviamo) è di 1800 €. I miei mi chiedono di restare, ma come si fa? Guarderò il mare da casa, guadagnerò bene, lavorerò dalle 8.30 alle 5.00. Ma chi me lo fa fare? Almeno per adesso, questa è la mia scelta. Grazie Italia che hai rubato i soldi e i sogni dei miei connazionali.

Intervento n 563

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTP

La storia

ciao ho 25 anni e da piu di 2 anni sto cercando lavoro, purtoppo la mia storia e un po particolare mia madre si e separata da poco e lavora presso una lavanderia per 15 euro tutto il giorno. io vorrei tanto lavorare ma tutti cercano con esperienza che a me mi manca, ma io dico COME SI PUò FARE MAI ESPERIENZA SENZA CHE UNA LAVORA? io sono fidanzata da 7 anni e anche il mio ragazzo e disoccupato e ha 30 e da 10 che non riesce a trovare lavoro. TRA L'ALTRO QUESTI FALSI INVALIDI CHE CI SONO, CI VANNO DI MEZZO QUELLI VERI. Come me la faccio una vita cosi? INSOMMA VOGLIAMO PARLARNE SERIAMENTE DI QUESTA COSA, SECONDO VOI PERCHE SUCCEDONO TUTTE QUESTE UCCISIONI E RAPINE? E LA COLPA DI CHI E ALL'ULTIMO? SEMPRE DEI POLITICI CHE NON SANNO AMMINISTRARE IL PAESE. MA BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA SIAMO STANCHI. CI SONO MOLTE PERSONE CHE SOFFRONO. E NON SI VA MAI AVANTI. DEVE SUCCEDERE UNA GUERRA O COSA? NON SE NE PUò PIù. SCUSATE MA E DAVVERO TROPPO! VOGLIO CHE IL MIO ARTICOLO LO LEGGANO TUTTI MA ANCHE GLI ALTRI ALTRI ARTICOLI, VOGLIO CHE QUESTI POLITICI DI MERDA LEGGONO LA NOSTRA SITUAZIONE E CAPISCONO COME STA LA GENTE. SE HANNO UN CUORE. MA NON PENSO SIAMO ROVINATI. GENTEEEEEEEEEEEEEEE SIATE SEMPRE FORTI E NON SMETTETE MAI DI VIVERE!

Intervento n 562

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Cinque anni fa , avendone abbastanza della situazione italiana, nonostante avessi un contratto a tempo indeterminato come senior system analyst/programmer presso una societa' di Roma, decisi di provare a cercare un lavoro in Australia. Sono piu' di cinque anni che me ne sono andato e che vivo a Sydney, e non tornerei per nessun motivo a vivere in Italia. Lavoro come informatico presso la piu' grande banca australiana, ho un contratto a tempo determinato che mi rinnovano ogni 6 mesi da circa 4 anni, mi prendo 3 mesi di vacanze all'anno, e guadagno 3 volte quanto guadagnavo in italia. Chi puo'....scappi...

 

 

Pagina 8 di 30 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 |

Intervento n 561

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

COSA POSSO RACCONTARE.....DA UN ANNO E MEZZO CERCO LAVORO DOPO ESSERE STATO LICENZIATO DALL' AZIENDA CON CUI LAVORAVO.A 43 ANNI CON UN DIPLOMA ED UN BAGAGLIO DI ESPERIENZE E SACRIFICI NON SO PIU' COSA PENSARE E FARE.....PER NON PARLARE DELL' UMILIAZIONE E LA MORTIFICAZIONE DI AVERE BISOGNO DELL' AIUTO DI GENITORI ANZIANI CHE VIVONO CON LA MINIMA PENSIONE.COSA FAREMO?

Intervento n 560

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviAP

La storia

ciao, grazie per la possibilità di raccontarmi. Ho 33 anni e voglio raccontare il disagio e la sensazione di impotenza che ho provato quando rivolgendomi al mio comune, Acquasanta Terme, non ho ottenuto il posto di addetto all'ufficio stampa perchè hanno preferito, a me Laureato in filosofia con esperienze di Ufficio Stampa e relativo corso FSE, un signore in quasi pensionamento, ex-magazziniere con la terza media. Fanno il bando, una settimana di tempo per rispondere, un sito amico me lo fa conoscere e sembra fatto per me, ma così non è...siamo tutti generosi con i soldi degli altri, ovvero i nostri, dello stato. Benedetto

Intervento n 559

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono laureato, Master in Biotecnologie, MBA e 12 anni di esperienza. Mai riuscito a trovare lavoro in Italia, lavoravo per un azienda Svizzera. Nel 2006 gli affari vanno maluccio, nel 2008, l'azienda, in pieno boom, decide di svecchiare ed elimina i quarantenni. Cerco in Italia e sono o troppo esperto, o non abbastanza, o voglio essere pagato (inaccettabile). Emigrato in Australia, ho trovato lavoro prima ancora di arrivare (i cacciatori di teste all'estero sono efficienti) e adesso guadagno circa il 30% in piu. Mia madre mi chiede quando torno in Italia.... voi che dite?

Intervento n 558

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVA

La storia

l'azienda dove lavoravo come responsabile acquisti dopo un periodo di gravi crisi di liquidita' ha inziato a vendere impianti speciali sottocosto al solo scopo di generare la suddetta liquidita' . di fatto ha trasformato la sua crisi finanziaria in crisi economica. Da marzo e' in liquidazione ma in realta' se fortunata passera' il concordato preventivo oppure sara' fallimento. Da detta data sono alla ricerca di un posto di lavoro nell'ambito acquisti, le risposte standard sono: quando mi propongo come acquisitore "sei troppo qualificato" quando mi propongo come responsabile acquisti "costi troppo" ps non mi fanno neanche una controproposta .,..........

Intervento n 557

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviRM

La storia

mi chiamo Ilaria, son nata adAgrigento e i miei genitori mi hanno permesso di laurearmi ad Urbino in sociologia specializzazione in comunicazione e Mass Media. Ho viaggiato molto ed ho imparato tre lingue. Ho fatto uno stage A Rio de Janeiro grazie ad una borsa di studio promossa dal Crui. Ho lavorato per 5 anni A Rio de Janeiro sperando di inserirmi al consolato o all'istituto di cultura italiano...ma i concorsi li superano gli ultimi arrivati ..Ke non conoscono nemmeno la lingua!. Adesso sono a Roma e sto facendo un Master alla Cattolica su "migrazione, Cultura Psicopatologia" sto utilizzando i risparmi che ho accumulato in Brasile ( e tra un pò dovrò accettare l'aiuto dei miei genitori!! Sono testarda riuscirò a fare ciò che desidero cioè occuparmi di immigrati e dei loro diritti!!ho 29 anni che dite c'è la farò?

Intervento n 556

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviMI

La storia

sono una ragazza di 37 anni , e sono sincera ho un lavoro fisso da ben 9 anni , ma per motivi che non vi sto a spiegare dovro' lasciare questo lavoro , e trovarmene un' altro x motivi famigliari , e dura molto dura , o per l'eta, o x l'esperienza che cercono , anche se cerco io personalmente ho fatto diversi lavoro umili , molto umili ma edifficile anche , quindi bisogna sepre sperare e non mollare mai ... grazie stefania

Intervento n 555

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviSA

La storia

Sono un Ingegnere Chimico, ho un Dottorato di Ricerca, ho lavorato nei laboratori della mia Università per più di 5 anni, lavoravo dalle 9 di mattina alle 9 di sera, lo facevo per passione mentre venivo solo sfruttata, il mio lavoro non è riconosciuto dallo Stato perchè i Dottori di Ricerca se si parla di doveri lavorano a tutti gli effetti se si parla di diritti sono studenti. Ho lasciato un'università senza futuro e sto cercando lavoro da più di un anno. Ho fatto 3 colloqui, su migliaia di CV inviati, non ho ricevuto alcun feedback pur avendo ricevuto numerosi complimenti per il mio CV. I selezionatori ricercano profili specifici solo nel senso dell'età, del sesso e della provenienza, dati sensibili che con una legge ad hoc potrebbero essere omessi, le competenze non hanno alcun valore in sede di valutazione. Io propongo di organizzarci e chiedere ai governanti diritti per tutti quelli che cercano lavoro, pene severe per gli annunci civetta utili per tenere in piedi il sistema delle agenzie, tutela dei dati sensibili per evitare le discriminazioni di sesso e di età. Rappresentiamo un paese in difficoltà, dobbiamo unirci e chiedere le dimissioni dell'attuale classe dirigente, che non si occupa minimamaente del problema della disoccupazione e che non può avere un lavoro strapagato quando il proprio lavoro non riesce neanche a farlo. Scriviamo le nostre storie su un pezzo di carta, raccogliamole e portiamole a chi ci governa, lo Stato siamo noi non loro.

Intervento n 554

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Intervento n 553

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviBO

La storia

Io invece ho dovuto emigrare!Il mio ultimo contratto di lavoro era a tempo indeterminato.Sebbene fosse un lavoro interessante ed economicamente migliore di tanti altri (€ 1300/mese) era lontanto (25km solo andata),niente rimborso benzina,niente buono pasto.Inoltre, mobbing a ruota libera.Causa crisi, te ne devi andare. Riscaldamenti spenti a gennaio con -7, minacce verbali pesanti,mancati contributi versati, straordinari di sabato e domenica mai pagati. Ed io sono sola al mondo, dove trovare aiuto? Ai sindacati (CGIL e UIL) mi dissero di mettermela via.Non hanno nemmeno dato uno sguardo alla mia pratica.Il mio ex capo era troppo potente e conosciuto, non si arrischiarono a sfidarlo. Ora vivo a Vienna da un anno, mi pagano la disoccupazione, spese mediche gratis, mezzi pubblici gratis, terapie mediche gratis, corso di tedesco € 5.000 pagato dallo stato, essendo donna e immigrata posso lavorare part-time e pagare €100 di tasse l'anno.Viva l'Austria, un paese democratico e davvero votato al sociale! E vergogna alle aziende italiane,fucine di malfattori e di evasori di tasse.

Intervento n 552

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Vivo a Napoli e sono in cerca di lavoro da piu' di un anno (con questo ho già detto tutto). Ho letto parecchie di queste storie, tutte tristemente molto simili e drammatiche. Io non sono un imprenditore e nemmeno ho i soldi per diventarlo, ma nessuno nel raccontare la propria storia di disoccupazione, si è posto il problema di osservare la crisi da un punto di vista differente: quello del potenziale datore di lavoro. In primo luogo dobbiamo ricordare che la maggior parte delle aziende è in difficoltà, alcune sono sul punto di chiudere e altre lo faranno presto. Le aziende esistono per fare profitto non per fare beneficenza. Quindi vi chiedo : come possiamo pretendere stabilità economica e lavorativa in questa situazione se sono prima le aziende a non averle? Signori miei, questo è il capitalismo, le crisi ci sono sempre state e sempre ci saranno. Cerchiamo di non essere troppo egoisti e non dimentichiamo che gli imprenditori ci mettono i soldi e che ognuno di noi farebbe lo stesso al loro posto.

Intervento n 551

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAG

La storia

Dopo 4 anni di lavoro come ragioniere in una ditta agrigentina di prodotti ortofrutticoli, a settembre del 2009 perdo il lavoro per la chiusura dell'attività.Dopo aver passato 1 mese a cercare qualcosa in zona decido di emigrare al nord.Ho passato 2 mesi peregrinando tra le agenzie di lavoro di Padova,Milano e Torino.Ho dato il Cv ad amici a Bologna, a Roma, a Cuneo e a Bellinzona.Risultati:solo un paio di colloqui senza nessuna risposta(non hanno nemmeno avuto il coraggio di chiamarmi e dirmi di no).Dopo Natale risalgo per qualche altro mese a Milano,sempre alla ricerca di un lavoro.Stavolta faccio ben 4 colloqui di lavoro,solo 1 ditta si è degnata di chiamarmi e darmi il motivo del rifiuto.A Pasqua me ne torno mestamente in Sicilia dove,per caso,trovo un posto di ragioniere in una ditta di prodotti ortofrutticoli.Peccato che cercavano un magazziniere....va bè,in tempo di crisi.....ma dopo 10 giorni, svariati litigi col titolare, svariate umiliazioni subite(es. mettere le mani nei rifiuti per recuperare i bigliettini del peso dei bancali perchè il titolare non si è mai fidato quando facevo i ddt) ho deciso di andarmene.Almeno c'ho guadagnato in salute. Ma non mi arrendo, riprovo sia giù sia al nord e, se dovesse andare ancora male, il passaporto l'ho appena fatto.! Luigi Quaranta

Intervento n 550

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho 30 anni, vivo a Roma a casa dei miei. Avevo fino a pochissimi giorni fa un lavoro a tempo indeterminato presso una società di Milano che operava con un contratto qui a Roma. La società adesso sta in mano al tribunale fallimentare di Milano e sto aspettando una risposta per la CIG straordinaria (ma gli ammortizzatori sociali ci sono veramente oppure no?). Anche quando lavoravo comunque mi era impossibile andarmene di casa, sia per i costi spropositati, e chi vive a roma lo sa bene, sia perchè sapevo che nel brutto paese in cui viviamo non potevo aprirmi un mutuo con il rischio da li a pochi anni di non poter fronteggiare le spese. Adesso sto nel calderone dei disperati, leggo giornali e vedo telegiornali, e si presenta un omino calvo che dice che la crisi non c'è. L'Italia continua a votarlo ed ormai stiamo sull'ormo della guerra civile. Da una parte ci saranno i giovani, e dall'artra ci saranno i farabutti, evasori, mafiosi e corrotti. CHI VINCERA' ALLA FINE?

Intervento n 549

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Non voglio raccontare la mia storia. Voglio solo far riflettere sulle conseguenze di tutti i contratti a termine (progetto, iva, apprendistato per 6 anni, ....inutile aggiungere tutti falsi) attualmente a disposizione delle aziende. Si lavora da 30 a 45 anni (se va bene) poi si e' fuori dal mercato del lavoro: chiaramente le aziende hanno tutto l'interesse ad assumere (per poco tempo ) i neolaureati (a prezzi bassissimi) e poi non mantenerli a lungo. Un contratto a progetto dopo l'altro, poi i contratti non arrivano piu'. Sei rimasto precario per 10 anni nella speranza di essere assunto, ma l'assunzione non arriva. I giovani dovrebbero riflettere anche su questo: se la loro "vita" lavorativa e' di soli 15/20 anni come sperano di arrivare alla pensione? Ed i nostri governanti come pensano di gestire questa situazione?

Intervento n 548

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPI

La storia

Ho 39 anni, sono laureata. La mia odissea è cominciata nel 2002, quando il settore informatico è andato in crisi: ho perso il lavoro a tempo indeterminato insieme a decine di colleghi. Ho ripiegato su una cococo, mi ero sposata da due mesi e avevo tante rate da pagare. Speravo fosse per poco, una toppa temporanea. Sono passati 8 anni, ho lavorato a tempo determinato per 30 mesi, il resto sono salti mortali, cocopro, prestazioni occasionali, consulenze in nero. Al momento non c'è niente, passo la mattina a cercare fra gli annunci, fra i concorsi, ma niente. Ero una trentenne sposata e quindi un uomo era preferibile a me a parità di esperienza, adesso oltre ad essere donna sono anche 'vecchia'. Nessuna risposta ai curricula, nessuna offerta 'vera'. Sono fortunata, mio marito porta 1000€ al mese tutti i mesi. Ma ho un bimbo piccolo, che ho messo al mondo per scommessa e per fortuna, e 1000€ con affitto da pagare non bastano, Avrei fretta di trovare un lavoro, sarei disposta a fare qualunque lavoro anche a costo di perdere 'punti esperienza', ma pare che ci sia troppa concorrenza per quelli senza requisiti e non ho chance per quelli da informatico. Presidente Berlusconi, la crisi è alle spalle e comunque siamo sulla stessa barca vero?

Intervento n 547

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviAP

La storia

Quasi 27 anni, giornalista professionista. Per quel che vale, aggiungo sempre. Sì, perché avere 27 anni e alle spalle una laurea triennale e una magistrale con 110 e lode, un master in giornalismo di quelli che "sostituiscono il praticantato così si diventa professionista" non è servito a molto. Mi ritrovo a mandare curriculum a giornali, radio, agenzie, televisioni senza una risposta, anzi sì: "Il suo messaggio è stato cestinato senza neanche essere aperto". Colleghi che cestinano curriculum altrui tenendosi stretta la sedia. Due stage e una collaborazione a 15 euro lordi ad articolo che forse arriveranno tra un anno e mezzo. La speranza di poter lasciare una provincia da 50mila abitanti per provare a essere indipendente. Mi ritrovo a chiedere di poter scrivere un articolo come se facessi l'elemosina, sapendo che dietro di me c'è una fila sterminata di giovani che farebbero lo stesso, anzi di più. Umiliarsi per lavorare, servisse almeno a qualcosa. Giornalisti si nasce e se si è onesti la sola ragione per fare questo mestiere è la voglia di essere utili raccontando delle storie. Oggi però ci ritroviamo a raccontare la nostra di storia, triste, accorata, disillusa. Non è questa la donna che avrei voluto diventare da bambina. Ci hanno già tolto i sogni, ora ci stanno togliendo anche la speranza. In un mondo in cui tutto, tranne il lavoro, ha un prezzo, non ci possiamo permettere neanche quella.

Intervento n 546

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPC

La storia

Buongiorno a tutti. Vorrei raccontare la mia esperienza. Da un mese ho compiuto 25 anni. Ho un dipolma di maturità classica, indirizzo linguistico (inglese, francese, spagnolo), conseguito con il massimo dei voti. Lo scorso luglio mi sono laureata in Giurisprudenza (Laurea Magistrale) con un'ottima votazione. Ora sto frequentando un Master, grazie ad una borsa di studio della Regione. Ho fatto un tirocinio al Ministero dello sviluppo economico, dove io mi ero innamorata del mio lavoro: sono piaciuta moltissimo ai colleghi, ma ovviamente non c'è stata speranza di rimanere. Attualmente sono praticante avvocato (gratis), collaboro con uno studio di consulenze alle imprese (ogni tanto mi allungano qualche soldo in nero), scrivo articoli per riviste specialistiche (gratis)... Io non so più cosa fare! So che sono giovane, e mi sono laureata da meno di un anno, ma quello che mi spaventa è che mi sembra di non avere futuro. Ho fatto mille colloqui, ma si è sempre in metà di mille per un posto solo. Io vorrei solo trovare qualcuno disposto ad investire sulle mie capacità: ormai, quando leggo su un annuncio che sono richiesti almeno 2/3 anni di esperienza divento isterica!!!

Intervento n 545

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRG

La storia

Ho 28 anni e scrivo da Ragusa. Anni fa pensavo che i problemi nella ricerca dell'occupazione fossero soltanto in Sicilia, o meglio, nel Meridione in genere. Nonostante una laurea specialistica in Comunicazione (110 e lode) e l'iscrizione all'Ordine dei Giornalisti, non sono riuscito a trovare un solo lavoro nel campo editoriale che possa davvero essere definito tale. Inviare curricula a giornali, tv, centri di produzione tv è assolutamente inutile. Tra gli altri, ho spedito il mio cv anche a Repubblica e Annozero, che più volte si sono scagliati contro il clientelismo e in favore della meritocrazia. Eppure, dubito fortemente che per lavorare con loro non ci sia bisogno di una spintarella...fermo restando che i redattori possono essere anche i migliori al mondo. Il punto, comunque, non è questo. In Italia si accede al mondo del lavoro (che è cosa diversa dalla schiavitù teorizzata da Biagi e Treu) solo e soltanto grazie ad amicizia, spintarelle, concorsi truccati e simili. Rarissime sono le eccezioni. La mia idea è che non cambiarà mai nulla, al di là della retorica politica. Il nostro sistema socio-politico è tipicamente feudale ed è difficile immagire un futuro diverso.

Intervento n 544

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviAN

La storia

Dopo 12 anni di lavoro in una impresa come responsabile ufficio trading estero, mi hanno detto che dovevo trovarmi un nuovo lavoro perché con la crisi il mio e altri 40 posti circa venivano tagliati. La disperazione é stata totale, a 47 anni, vedova, mi é caduto il mondo addosso. Ho iniziato a mandare curricula in giro, centinaia, sono andata a fare il giro della varie agenzie interinali tutti mi dicono che ho un buonissimo curriculum ma di lavoro neanche l'ombra. Avrò fatto neanche tre colloqui in un anno e prospettive future zero. I pochi annunci che ci sono sono sempre per lavori precari, mandi il curriculum ma non ti chiama nessuno. Lo stipendio poi é un optional. Si approfittano tutti della situazione. Devi essere qualificato, avere esperienza decennale, ricoprire ruoli di responsabilità, parlare 5 lingue, ma poi ti pagano come uno appena uscito dalla Terza Media. E' un vero schifo. Dalle mie parti non si trova niente. Avevo un buon lavoro, me l'ero guadagnato, non ero entrata con la raccomandazione, ma perché avevo i titoli e ora me l'hanno tolto. I sindacati non fanno nulla, con la scusa della crisi tutto é permesso alle aziende. E' un vero massacro. Manuela Pallotta Osimo (an)

Intervento n 543

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRE

La storia

Mi chiamo Salati Damiano sono più di due anni che cerco lavoro nella provincia di Reggio Emilia e dintorni, spero che questo governo visto l'alto interesse che dà alla disoccupazione mi fornisca presto stricnina o pistola per farla finita direttamente, cosi da diminuire il livello di disoccupati in Italia. Saluti a quella faccia di bronzo di Sacconi

Intervento n 542

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviVI

La storia

Ciao, ho un contratto a termine che tra qualche mese scadrà, e per rinnovarmelo (alle stesse condizioni ossia impiegato di 5 livello) mi hanno chiesto di assumermi la responsabilità penale in materia di sicurezza per l'azienda con tanto di delega dal notaio. ahahaha bello no?

Intervento n 541

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFE

La storia

Non solo è difficilissimo trovare lavoro ma lo stato ci mette del suo. Sono un ex Co.Co.Pro del settore pubblico (Università) in cerca di occupazione dall'inizio dell'anno. Non ho diritto ad alcun ammortizzatore sociale perchè l'anno scorso ho guadagnato più di 20.000 euro. In aggiunta l'anno scorso lo stato si è preso quasi 1500 euro di acconto IRPEF che mi avrebbe dovuto restituire sulla busta paga di quest'anno. Avendo perso il lavoro ho perso anche la relativva busta paga e il conseguente diritto al rimborso. Il mio commercialista dice che ci vorrà qualche anno perchè possa rivedere quei soldi. E' pensabile in questo paese immaginare un sistema fiscale capace di tener conto di chi è in difficoltà? Qui siamo al paradosso per cui la disoccupazione diviene una aggravante fiscale.

Intervento n 540

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviFI

La storia

Per 20 anni ho svolto il lavoro di tecnico teatrale in tournée con una piccola ma importante compagnia teatrale/circense francese che gira per tutto il mondo. La compagnia mi faceva ingaggiare, volta per volta con contratti a termine dalla locale produzione estera. Quando siamo venuti in Italia il mio scontro con la produzione italiana è stato molto forte perché non volevano assumermi regolarmente come lavoratore dello spettacolo con contratto a tempo determinato, che mi avrebbe permesso di accumulare un po' di contributi ENPALS, visto che tutti gli altri contributi per me versati sparsi in giro per l'europa e per il mondo sono pressoché irrecuperabili.... Dunque ho rifiutato di accettare il misero contratto di prestazione occasionale che mi veniva offerto e la compagnia teatrale francese si è "offesa" di questo mio rifiuto, e non ha accettato la mia richiesta di sostituzione solo per la tournée italiana. Ho dunque perso il mio posto (che è stato conquistato da un francese...) grazie ad una agenzia di produzione italiana (che produce produce progetti come L'orchestra di Piazza Vittorio, apprezzabile lavoro di integrazione...., Marco Travaglio, Luxuria....). Grazie a questa agenzia io che ero una buona contribuente.... (guadagnavo all'estero e pagavo le tasse sia all'estero che in Italia), mi sono trovata nel regno dei disoccupati..... Trovare contatti con altre compagnie di produzione italiane per me, donna e di una certa età.... non è facile.

Intervento n 539

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRC

La storia

Sono trascorsi ormai 4 anni da quando mi sono laureato in Ingegneria Informatica, e vari corsi di aggiornamento alle spalle, ed è trascorso più di un anno dall'ultimo colloquio!!! Diciamo che ho lavoricchiato di qua e di là ma sempre contratti a progetto e/o di tipo occassionale mal retribuiti ed anche a nero.Epppure non mi sono mai scoraggiato, ce l ho messa tutta lavorando persino in un call center anche la notte; Le ho provate tutte, in tutti i modi: agenzie interinali, centri per l'impiego, siti internet, portavo i cv di persona presso le aziende, migliaia di cv mandati via mail. Di tutto questo il nulla, provi a fare qualcosa in proprio ma nn ci sono le possibilità, anche perchè la burocrazia non ti aiuta o perlomeno aiuta a chi vuole fregarsi le risorse. Cosa dobbiamo fare? io non vedo il futuro per noi giovani, eppure i politici si "scannano" se gli tagliano un misero 5% dal loro stipendio, poverini sono morti di fame..... Io inviterei la redazione di mandare tutte queste storie a Berlusconi, Tremonti & C. per fargli capire bene in che situazione si trovano i "Bamboccioni" di questa ridicola Italia!

Intervento n 538

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Dopo la specialistica in economia politica, esperienze all'estero e ottima conoscenza dell'inglese ho provato a guardarmi attorno per eventuali possibilità di lavoro in Italia. Un disastro! Stage pagati 300/400 euro esplicitamente senza possibilità di assunzione, mansioni che un qualsiasi diplomato avrebbe potuto fare e quindi con scarso peso sul CV. Sebbene selezionato per una posizione, ho rifiutato sdegnato quando ho saputo che i primi tre mesi avrei lavorato prendendo solo i buoni pasti, e che per i successivi tre avrei ricevuto un "rimborso" (non quantificato), ma solo alla fine del periodo! Ho avuto poi la brillante idea di cercare lavoro all'estero nel campo della ricerca, la mia passione... e voilà! In meno di un paio di mesi, dopo aver inviato qualche domanda e un colloquio telefonico, oggi lavoro come ricercatore nel Regno Unito, prendo il corrispettivo di 1500 euro NETTI, sono economicamente autonomo e svolgo una attività meravigliosa che mi sta aprendo ogni giorno nuove possibilità! Il mio contratto dovrebbe durare sei mesi, ma il mio supervisore è contento del mio lavoro e stiamo redigendo un nuovo progetto per raccogliere i fondi necessari per farmi restare... perchè qui di fondi per la ricerca ce ne sono! Ragazzi freschi di laurea come me, solo i mediocri si accontentano del primo osso che gli viene gettato sui piedi! Guardatevi attorno, studiate l'inglese, fate esperienze all'estero e trasferitevi, se avete la possibilità di realizzare i vostri sogni!

Intervento n 537

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviGE

La storia

 

 

 

 

Pagina 1 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 539

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRC

La storia

Sono trascorsi ormai 4 anni da quando mi sono laureato in Ingegneria Informatica, e vari corsi di aggiornamento alle spalle, ed è trascorso più di un anno dall'ultimo colloquio!!! Diciamo che ho lavoricchiato di qua e di là ma sempre contratti a progetto e/o di tipo occassionale mal retribuiti ed anche a nero.Epppure non mi sono mai scoraggiato, ce l ho messa tutta lavorando persino in un call center anche la notte; Le ho provate tutte, in tutti i modi: agenzie interinali, centri per l'impiego, siti internet, portavo i cv di persona presso le aziende, migliaia di cv mandati via mail. Di tutto questo il nulla, provi a fare qualcosa in proprio ma nn ci sono le possibilità, anche perchè la burocrazia non ti aiuta o perlomeno aiuta a chi vuole fregarsi le risorse. Cosa dobbiamo fare? io non vedo il futuro per noi giovani, eppure i politici si "scannano" se gli tagliano un misero 5% dal loro stipendio, poverini sono morti di fame..... Io inviterei la redazione di mandare tutte queste storie a Berlusconi, Tremonti & C. per fargli capire bene in che situazione si trovano i "Bamboccioni" di questa ridicola Italia!

Intervento n 538

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Dopo la specialistica in economia politica, esperienze all'estero e ottima conoscenza dell'inglese ho provato a guardarmi attorno per eventuali possibilità di lavoro in Italia. Un disastro! Stage pagati 300/400 euro esplicitamente senza possibilità di assunzione, mansioni che un qualsiasi diplomato avrebbe potuto fare e quindi con scarso peso sul CV. Sebbene selezionato per una posizione, ho rifiutato sdegnato quando ho saputo che i primi tre mesi avrei lavorato prendendo solo i buoni pasti, e che per i successivi tre avrei ricevuto un "rimborso" (non quantificato), ma solo alla fine del periodo! Ho avuto poi la brillante idea di cercare lavoro all'estero nel campo della ricerca, la mia passione... e voilà! In meno di un paio di mesi, dopo aver inviato qualche domanda e un colloquio telefonico, oggi lavoro come ricercatore nel Regno Unito, prendo il corrispettivo di 1500 euro NETTI, sono economicamente autonomo e svolgo una attività meravigliosa che mi sta aprendo ogni giorno nuove possibilità! Il mio contratto dovrebbe durare sei mesi, ma il mio supervisore è contento del mio lavoro e stiamo redigendo un nuovo progetto per raccogliere i fondi necessari per farmi restare... perchè qui di fondi per la ricerca ce ne sono! Ragazzi freschi di laurea come me, solo i mediocri si accontentano del primo osso che gli viene gettato sui piedi! Guardatevi attorno, studiate l'inglese, fate esperienze all'estero e trasferitevi, se avete la possibilità di realizzare i vostri sogni!

Intervento n 537

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviGE

La storia

Intervento n 536

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviRM

La storia

A 40 anni sono stata licenziata dall'azienda in cui lavoravo da 7 anni a t.i. Panico. dopo tre mesi ho iniziato a lavorare come interinale presso una azienda grande e importante che da subito mi ha detto che il loro obiettivo era quello di inserirmi stabilmente. A Roma, dove tutti dicono che ci vogliono le conoscenze!! E cosi è stato dopo 12 mesi. Che dire, la mia è una storia a lieto fine e di questa fortuna sono molto consapevole. Che cosa so fare? Non mi perdo d'animo di fronte alle difficoltà e questo "si sente" e l'inglese, che ho imparato sul posto divertendomi tantissimo in giovane età mi è servito moltissimo. In bocca al lupo a tutti.

Intervento n 535

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho intenzione di raccontarvi la mia vicenda che a mio personale modo di pensare è letteralmente assurda. Sono uscito nel 2006 dal liceo linguistico e ho iniziato tutta una serie di corsi finanziati con la Regione Lazio i quali mi hanno consentito di aumentare le mie capacità e diventare un tecnico superiore della logistica integrata seguendo un corso IFTS, dopo tutto ciò e aver ottenuto anche la patente europea del Computer (ECDL) ho deciso di cercarmi un lavoro, ho iniziato questo viaggio non sapendo che in realtà sarebbe stato del tutto vano, infatti dopo lo stage (garantito nel corso IFTS) ho lavorato per soli 2 giorni per un'azienda che nemmeno si può definire tale ma anzi era una casa di una famiglia spacciata come tale, mi hanno pagato 40 euro. Dopo tutto ciò ho iniziato a cercare altre occupazioni tramite Portaportese e altri giornalini, ebbene negli annunci scrivono che cercano impiegati da inserire, segretarie per l'apertura di un nuovo centro logistico alla fine si scopre che bisogna andare a fare un lavoro di vendita "porta a porta". A Roma come anche in altre città italiane è pieno di queste false società che nelle proprie inserzioni scrivono cose non reali x attirare, in Italia la disoccupazione viene sfruttata e potenziata anche grazie a questi conglomerati di fasulle società. Diffidate dal lavoro di vendita porta a porta (parlo per quello non serio aperto da piccoli sfruttatori che vogliono solo arricchirsi) e emigriamo a Londra in cui c'è occupazione. Leandro.

Intervento n 534

SessoF

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMO

La storia

Sono stata messa in mobilità un anno fa all'età di 55 anni, alla pensione mi mancano 5 anni per arrivare ai 60 oppure 7 per avere i 40 anni di contributi, naturalmente visto i miei anni nessuno si è dimostrato disponibile ad un assunzione e non mi prendono neppure in considerazione. Il dramma comunque è per i giovani, ho un figlio di 28 anni che continua a lavorare come precario o in nero, uqando e come può. Questa è davvero una società senza futuro in mano a dei vecchi ingordi. Marina

Intervento n 533

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviPA

La storia

Mi chiamo Marina, ho 29 anni anch'io voglio raccontare la mia storia, simile a quella di molte altre. Dopo la laurea in Chimica ho provato a carcare lavoro al nord. Prima nel mio settore, NIENTE, poi qualunque altro lavoro, NIENTE. In 14 mesi sono riuscita a fare solo 2 colloqui che sono andati male, non sapevo come pagare l'affitto e le bollette. Ho incontarto per caso una austriaca che fa la escort a Milano e mi ha raccontato che lei guadagna 300-400 € per sera, allora ho deciso di fare anch'io il grande passo: divento una escort come lei. Questo paese non vuole il mio cervello allora paghera' e MOLTO per il mio corpo. Ci avete rubato tutto, MALEDETTI!!!

Intervento n 532

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPD

La storia

L'anno scorso (dopo averne fatti non so quanti, anche con 10.000 partecipanti) ho vinto un concorso in un ente locale e sono entrata in una graduatoria per assunzioni a tempo determinato. A distanza di circa 7 mesi sono stata chiamata per un tempo determinato di neanche 3 mesi (non anni, mesi) che mi ha aiutato a mantenermi agli studi . Dall'anno prossimo però, sebbene abbia vinto il concorso, probabilmente non lavorerò: devo ringraziare il sig Berlusconi ed il sig. Tremonti che hanno tagliato del 50% le possibilità di spesa per assunzioni a tempo determinato negli enti locali. Ma perchè invece di tagliare la mia possibilità di lavoro non andate a cercare gli evasori fiscali miliardari? colpite gli unici che ancora riescono a mettere insieme uno stipendio decente, perchè volete solo gente che nel lavoro sia ricattabile. Ed io, tutto sommato, forse sono stata anche fortunata.

Intervento n 531

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviSI

La storia

Ho trovato "lavoro" due anni dopo la laurea (sic!!), perenne lavoro a progetto, posto fesso. Prospettive di cambiamento zero. Agevolazioni per disoccupati lunga durata zero: siamo una categoria non considerata e molto probabilmente è sottinteso che ci si deve adeguare e adeguarsi spesso vuol dire farsi sfruttare. Sono d'accordo con quanto scritto da altri: è NECESSARIO PER TUTTI RIFIUTARE PROPOSTE DI LAVORO SVANTAGGIOSE PER I LAVORATORI, basta lavoro low-cost.

Intervento n 530

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviPS

La storia

mi sono laureato 5 anni fa, ora lavoro come portiere notturno in un hotel 4 stelle da 2 mesi, faccio 11 ore di lavoro al giorno per 3 giorni alla settimana, più un'ora e mezza di macchina per recarmi al lavoro e per tornare a casa. La cosa + bella del mio lavoro è la paga, 35 euro a notte, se fate i calcoli prendo meno di 3,5 euro all'ora......ditemi voi.

Intervento n 529

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCA

La storia

"Offro stage non retribuito. Requisiti essenziali: laurea di secondo livello con ottimi voti, età massima 25 anni, ESPERIENZA PLURIENNALE nel ruolo". Potrei continuare con offerte simili, magari pure più assurde, ma francamente non mi va. Sto cercando lavoro da gennaio e sono già stanca, soprattutto perché per il lavoro che vorrei fare io ho le capacità e le conoscenze, ma non il pezzo di carta. Sul mio, infatti, c'è scritto "lingue e civiltà orientali" e nessuno - NESSUNO - cerca laureati in lingue. Colloqui pochi, selezioni meno ancora, scartata - agli stage - perché c'era "gente più qualificata". Mi fa rabbia che cerchino per degli STAGE gente che ha già le qualifiche! Allora non sono stage, sei tu, azienda, che vuoi sfruttare. Come anche i miracolosi "sì, vieni, ma se non sei abbastanza preparato ti facciamo i lcorso che ci devi pagare millemila euro". Non penso che qui ci siano grandi speranze, visto che per il governo "non c'è crisi" e non c'è disoccupazione. Io sarò giusto una proiezione mentale, di chi non si sa. Non sono l'unica, comunque. Una mia collega, 110 e lode, giapponese fluente, ottimo inglese, ha impiegato nove mesi a trovare un tirocinio. Quasi quasi mi faccio un corso di cucina italiana, prendo i piedi a vado all'estero. Se a qualcuno interessa, i pizzaioli italiani in Corea vengono pagati oro. Qualcuno viene con me?

Intervento n 528

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviBN

La storia

sono una 47 enne disabile per una encefalite infantile, ma sono laureata dal 1991 in Economia e Commercio, ho lavorato per 9 anni in nero presso uno studio commercialista e 4 anni in un albergo come impiegata d'ordine poi licenziata per difficolta' aziendali insieme ad altri 8 dipendenti. Sono 6 anni che sono disoccupata e sto cercando un lavoro anche part time o a co.co.co. come impiegata amministrativa,ma non riesco a trovare nulla, nemmeno tramite il centro per l'impiego, (anzi pochi giorni fa ho persino scoperto di essere stata cancellata dalle liste del collocamento obbligatorio... e sono incazzata nera). Mi chiedo : MA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE QUANDO BUTTERANNO FUORI I FALSI INVALIDI? PERCHE' I VERI INVALIDI STANNO A CASA O SONO CHIAMATI TRAMITE I CENTRI PER L'IMPIEGO A LAVORARE PRESSO AZIENDE PRIVATE DOVE NON SONO AFFATTO TUTELATI?

Intervento n 527

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviPV

La storia

Lavoravo in distributore di benzina in autostrada solo che lo stato Italiano da la possibilita a queste persone tittolari di azienda di poter rinnovare i contratti per tre volte e poi senza giustificata causa ti lasciano a casa senza pensare che uno ha il mutuo da pagare e magari si è sposato e vorrebbe mettere su famiglia ma come si fa se le leggi italiane permettono tutto ciò. Penso che che se poi queste persone titolari di aziende protetti dalla legge in questo caso se lasciano una persona a casa senza giusta causa e poi solo dopo pochi giorni ne assumono un' altra con lo stesso giochetto dovrbbero essere multati. Ma che dire in italia non funziona nulla si dice che siamo bamboccioni ma queste persone hanno mai vissuto con 1200,00 euro al mese sanno cosa vuol dire CREDO prprio di no almeno tcessero tutti sti politici buoni a chiacchiere ma a fatti? e non parlo di destra o sinistra o centro sono tutti uguali l'importante è il loro portafoglio . Grazie se la pubblicate e se no è uguale lo stesso se solo potessi cambierei nazione ormai qui mi fa schifo.

Intervento n 526

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviFI

La storia

Sono un giovane disoccupato (si fa per dire) di 52 anni: mi sono ritrovato in questa situazione con una famiglia da mandare avanti e un mutuo da pagare; lavoro circa 5 o 10 giorni al mese e poi di nuovo a casa. Alla mia verde età sono in graduatoria da 5 anni in un concorso pubblico dove allora mi dicevano che bastava essere in graduatoria e invece.....Ma questi governi cosa fanno per risolvere tutte le questioni o fanno solamente tagli?Mi sembra peggio della Grecia. Vorrei lasciare questo messaggio anche per le future generazioni o altrimenti fare come mio figlio di 14 anni, che prossimo al liceo, mi ha detto che andrà in Australia.

Intervento n 525

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

ho lavorato per quasi 20 anni nell'amministrazione di una grande agenzia pubblicitaria poi un bel giorno ci hanno detto se volete continuare a lavorare vi trasferiamo tutti su a mIlano....peccato che io avessi 41 anni un marito e due figli piccoli che non potevano seguirmi.....una scusa per farci fuori tutti visto che avevano mandato via altre 40 persone circa.....Morale comincia la trafila per cercare un lavoro, mi dicevano è un periodaccio ma vedrai tu hai anche l'invalidità civile lo trovi presto, dopo molti colloqui fatti e mesi di ricerche ora mi ritrovo a lavorare con contratto a progetto quindi senza la possibilità di essere inserita come categoria protetta, alla metà di quanto prendevo prima neanche mille euro al mese....con l'incubo continuo che lo stipendio non arriva mai quando dovrebbe perchè c'è la crisi e con la speranza che anche questa azienda non decida di chiudere......dura a più di quarant'anni anni ricominicare tutto da capo!!!!in bocca al lupo a tutti!!!!

Intervento n 524

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBN

La storia

Oggigiorno, ci vuole la raccomandazione anche per avere un colloquio. Nonostante la crisi, ti accorgi che alcune aziende ricercano persone con profili particolari, ma il problema non è che ti devi "accontentare": il problema è che se non ti segnala qualcuno non ci riesci neanche a parlare...In realtà le aziende vogliono quasi la scusa per non assumere, anche se hanno bisogno. Neanche danno incarichi a basso costo se hai una partita IVA. Capita poi che qualcuno (è successo a me proprio ieri, colloquio avuto tramite segnalazione ovviamente...) ha scoperta una posizione da capoarea da un anno e mezzo, francamente in 2 ore di colloquio non sono riuscito a capire bene cosa cercavano: un ingegnere con esperienza gli andava bene, ma non sono riuscito a capire cosa cercassero in realtà, ho solo intuito che non riuscivano a giustificare una paga tanto bassa per quello che era l'incarico, e così il discorso è stato molto nebuloso. Morale: io non ho accettato, loro continuano a cercare (chi, poi?). Mistero.

Intervento n 523

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviNA

La storia

Intervento n 522

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Sono entrato in mobilità all'inizio dell'anno 2009. Dopop sei mesi di ricerche incessanti, sono riuscito as trovare un lavoro, come buyer, presso un'azienda multinazionale in provincia di Varese. io abito in provincia di Torino, quindi partivo ogni lunedì mattina e tornavo ogni venerdì sera. questo per dieci mesi. Alla scadenza del contratto a TD, mi era stato promesso (verbalmente) un contratto a tempo indeterm. Invece, l'ultima settimana di lavoro nell'aprile del 2010, mi hanno comunicato che che non potevano procedere. Dall'inizio di maggio sono nuovamente in mobilità (ne posso usufruire ancora per 18 mesi). Ma alla mia età (51 anni a settembre 2010) non è facile trovare anche se ho una notevole professionalità. Comunque, sto riflettendo per escogitare delle alternative (ho addirittura pensato di fare un corso da giardiniere... ). In ogni caso non mi scoraggio, ma non è facile, anche percè ho una famiglia che soffre la situazione. Tuttavia, come dicveva Confucio, "non è forte colui che non cade mai, ma chi cade e si rialza ogni volta".

Intervento n 521

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviFE

La storia

Laureata da cinque anni e mai svolto un lavoro legato ai miei studi. Solo lavori interinali. Presente in graduatorie, oramai quasi tutte scadute, di concorsi e selezioni di co.co.co. di enti pubblici e mai chiamata. Le agenzie interinali a cui mi sono rivolta ti salutano sempre dicendoti "ti richiamiamo" e poi non richiamano mai. Sono ormai troppo "vecchia" per il mercato del lavoro.

Intervento n 520

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Laureata in Farmacia alla Sapienza nel 2008, inizio a lavorare a meno di un mese dalla laurea in un'azienda farmaceutica di Latina come analista di laboratorio.Niente male,ho un contratto a termine di 8 mesi che poi mi viene rinnovato di 11 mesi,arrivando alla fine di novembre 2009,quando mi viene detto che a causa della crisi il rapporto di lavoro non sarebbe continuato.Nel mio laboratorio all'inizio eravamo 14 analisti,oggi sono 3.Niente sussidio INPS per me,perché ho lavorato solo 19 mesi e non 24!.Ho maturato una buona esperienza e,in attesa di fare l'esame di stato (che mi ha già fatto perdere vari posti di lavoro,giusto per far notare se ancora ce ne fosse bisogno come sia inutile e come con questa storia degli ordini sia ancora più complicato trovare un lavoro perché devi aspettare le date stabilite da qualche signorotto con le tasche piene dei nostri soldi...) ho provato a giocarmi la mia esperienza: credo di avere inviato una trentina di CV per fare 3 colloqui tutti senza esito.Uno di questi tramite la Adecco di Reggio Emilia per un'azienda farmaceutica di Parma; mi fanno andare in Emilia per 2 volte per 2 colloqui fotocopia e neanche uno tecnico (visto il lavoro le chiacchiere a poco servono...) per poi dirmi dopo 2 settimane di attesa che avevano scelto un'altra persona.Sto trovando difficoltà anche per fare la colf, in quanto troppo qualificata, o la baby sitter, perché le mamme temono che poi vada via!!!Insomma, ho 30 anni e mia madre mi compra ancora il gelato.

Intervento n 519

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Unico impiego utile nel settore trasporto aereo (perchè sono studente e il lavoro su turni andava bene). Lavoro naturalmente interinale, nel 2009, ho lavorato complessivamente 9 mesi. dopo il primo contratto di 5 mesi il "capo" mi dice che gli piace come lavoro, e mi rinnova il contratto di altri 4 mesi (di inverno, quando di movimento turistico praticamente non ce n'è). poi, nel periodo in cui i turisti cominciano a girare ed il lavoro ad incrementare, invece mi lascia a casa lasciando scadere il contratto di lavoro (inventandosi che il lavoro è calato)!! notare che ancora adesso, che hanno lasciato un pacco di gente a casa, stanno facendo colloqui su colloqui e corsi di addestramento per i nuovi assunti!!

Intervento n 518

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCZ

La storia

Intervento n 517

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAN

La storia

Ciao a tutti, la mia è una storia come tante. Dopo una laurea in Economia e 5 anni di lavoro in ufficio (più altri 10 come cameriere), mi sono ritrovato in CIGS per dieci mesi. Che dire? Tanta amarezza, anni di sacrificio buttati al vento! Le persone intorno a te non ti capiscono, ti guardano e pensano che forse se non ho un lavoro un perchè ci sarà...ve lo dico io, non c'è! Dopo non so quanti CV inviati ho trovato un lavoro a tempo det. di un anno (ho sostenuto più di 8 colloqui per questo lavoro...) con uno stipendio bassissimo, e una scure sulla mia testa chiamata periodo di prova e rinnovo di contratto! Ancora una volta mi ritrovo in totale discussione, mi rimbocco le maniche e mi ributto a testa bassa contro tutto e contro tutti (i nuovi colleghi pensano che sono arrivato per rubar loro il lavoro, no comment...)! Speriam bene! In bocca al lupo a tutti quelli che sono alla ricerca, non perdtevi d'animo! Resistere, Resistere, Resistere!!!

Intervento n 516

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviPT

La storia

Sono stato licenziato a luglio del 2009 "per una riduzione delle vendite di circa il 20%" da un'azienda ben conosciuta della mia provincia. Da allora ho mandato più di quattrocento curriculum, un po' in tutta Italia, per qualsiasi lavoro potessi avere le capacità di svolgere. Pochissime risposte, pochissimi colloqui, nessuno andato a buon fine. Uno in particolare lo voglio raccontare, presso un'azienda dell'indotto di una ditta molto ben conosciuta della mia città. Si trattava di un posto da magazziniere: il titolare mi ha chiesto quali giornali leggevo, se avevo problemi fisici, mi ha fatto alzare in piedi per controllare "come stavo messo", alla fine mi ha detto che avevo le mani troppo curate. Voleva dire che non ero un buon lavoratore. La prossima volta, prima di andare a fare un colloquio per un lavoro manuale, mi tirerò un paio di martellate sulle dita, e mi impegenrò per avere le unghie ben sporche. Chissà, magari andrà meglio.

Intervento n 515

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPN

La storia

Una laurea in lingue (parlo correntemente russo, ceco, inglese, tedesco), specializzazione in arabo conseguita in Egitto, torno in Italia dopo 1 anno passato all'estero a migliorare una lingua non alla portata di tutti. E nessuno se ne accorge. Dopo anni che i miei genitori hanno investito in me, tasse scolastiche, spese varie all'università, corsi all'estero, torno nel mio paese e sono costretta a vedere frustrazione e porte in faccia. E ho 25 anni. Risultato: da più di 2 anni vivo e lavoro in Egitto, in Italia non ci torno +, un paese alla deriva, senza speranza per tanta gente che invece merita di +. All'estero è dura, ci si fa il mazzo, ma con quello che sta succedendo in Italia, io me ne rimango qui. E' triste, ma come è possibile che siamo arrivati a questo punto?

 

Pagina 2 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 514

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFE

La storia

nonostante tutto posso ritenermi fortunata.. laureata in ingegneria a dicembre 2008, l'unica cosa che trovo (nonostante centinaia di Cv inviati) è uno stage rimborsato di 9 mesi in una multinazionale dell'alluminio a 100 km da casa: prospettiva quasi certa l'assunzione a t. det... peccato che per motivi politico-economici vogliano chiudere il mio reparto e l'ultimo giorno mi dicono: sai non c'è posto per te, non possiamo farci niente.. ti terremo in considerazione se cambieranno le cose. Adesso il reparto è stato chiuso ma sono tutti felici i sindacalisti: l'occupazione è garantita (si' per i t. indeterminati) e il personale paraculato redistribuito... 2 mesi di disoccupazione.. mandati altre centinaia di cv, attivati tutti i canali possibili immaginabili finche' mi iscrivo ad un master scientifico della mia universita' (sempre sia lodata): possibilita' di pagamento del master da parte di aziende e ASSUNZIONE con contratto di apprendistato di almeno 1 anno! due aziende mi hanno selezionato e ho pure scelto quella migliore per me...fino a giugno 2011 sono "salva".. a me ora va bene.. ma ho comunque tanta amarezza per tutti gli altri giovani che non hanno avuto un'assunzione, che a quasi 30 anni non hanno niente in mano se non rassegnazione e speranze.

Intervento n 513

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviSI

La storia

Buongiorno, premetto che ad ora non sono dispoccupato ma lo sarò ben presto. Lavoro da 8 anni con vari contratti in un Ente locale, il quale dopo promesse varie e di vario genere non è stato capace di stabilizzare i co.co.co, ho meglio lo farà molto presto con un concorso che definirei farsa..in quanto i co.co.co dovranno sostenere la pre selezione concorsuale come gli esterni per ottenere poi se passano tutte le prove solo 5 miseri punti di aggiunta... Natare bene 8 anni stesse mansioni, lavoro e tanti tanti eurini portanti all'Ente.Ad oggi sono a tempo determinato per 1 anno dopo aver vinto regoalre concorso... ma poi... la risposta è vinci anche l'altro.. fosse facile o meglio non dico che non devo sostenere il concorso ma almeno poter veramente confrontarmi sulle materie e non su domande astratte o ancor peggio test psicoattidudinali... anche perchè se sbaglio quelli che so matto? Allora loro hanno fatto alvorare un matto per 8 anni??? curioso no? Tanti auguri e diffidate credetemi della Destra ma la Sinistra non è dammeno anzi....

Intervento n 512

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviSA

La storia

Sono un trentatreenne disoccupato da moltissimo tempo, possiedo un inutile diploma di laurea preso in preda all'entusiasmo dei vent'anni quando si scelgono percorsi formativi che possono offrire soltanto una stabile carriera nel mondo della disoccupazione e purtroppo vivo nel cuore della "sudania" ovvero quell'enorme area di questo paese che somiglia molto di più all'africa che all'europa; sopravvivo grazie a qualche lavoretto quando capita e dopo migliaia di curriculum inviati, iscrizioni presso agenzie interinali, candidature spontanee, ecc. Sono riuscito a trovare soltanto uno stage non retribuito presso un'azienda sperando di acquisire un pò di esperienza che mi consenta di non essere scartato nel corso dei rari colloqui.

Intervento n 511

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviTR

La storia

salve ho 48 anni ho lavorato nel pubblico per 25 anni, sempre precaria ma ho lavorato, nel 2006 ho deciso di lasciare per salvaguardare la mia salute mentale, ho cercato e sto cercando, per fortuna so usare le mani e di tanto in tanto faccio qualcosa ma ho trovato solo piccole cose. ad un colloquio mi hanno detto cosa volevo io alla mia età!!!! mio figlio (20anni) mi ha chiesto di smetterla per non umiliarmi.

Intervento n 510

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPA

La storia

Intervento n 509

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRA

La storia

Laurea breve in operatore giuridico d'impresa ed adesso laurea magistrale in giurispudenza dicono formati che sarai premiato. Ho ripreso a studiare dopo sette anni dopo il mio diploma di ragioneria per migliorarmi e di crescere,e strano caso non ho fatto la ragioniera ma l'operaia poi dicono che i giovani non si abbassano, ho detto riprendo e mi iscrivo ad una laurea breve e quella che ho fatto non la rinnego,mi sono laureata ed ho cominciato a cercare lavoro. Tanti colloqui ma niente non ho esperienza(in colloquio mi han chiesto perchè per sette anni ho fatto l'operaia)!!!!! perchè non sono in età di apprendistato(ho 32 anni penso che ho il diritto di lavorare, poi mi ne ho sentite di tutti i colori.... agenzie iteranali... cv vitae niente!!!! Concorsi ne ho fatti 8 ma anche li si sa come va... ormai non so cosa pensare e dove sbattere la testa!!!!!

Intervento n 508

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviRM

La storia

Donne dopo i 30 anni non si assumo, altrimenti restano incinte. Questo me lo sono sentita dire mille volte. Laurea in legge a 23 anni, nel 2001; impossibilitata per motivi familiari a lunghi tirocini non retribuiti negli studi legali, ho subito cercato lavoro dapprima in grandi aziende, banche, assicurazioni. Ne ho tratto porte in faccia, prese in giro (nella banca "costruita intorno a te" a colloquio mi dissero che serviva un aspetto più aggressivo che la mia I° di reggiseno non garantisce. Insomma, obiettarono che ho le tette piccole.), fregature (porta a porta), selezioni infinite che si bloccano e ripartono quando sei già fuori dal limite d'età imposto dalla selezione (per avere gli sgravi fiscali, non per il bene dei giovani). A breve giro mi sono accontentata di quel che trovavo, dovendo mantenermi da sola, e ho fatto ogni genere di lavoro, raramente con regolare contratto o pagamento dei contributi. lavoro da 8 anni ma avrò sì e no 2 anni di inps riconosciuti. Ormai da anni sono segretaria part-time per 500€ al mese e faccio dei lavori occasionali, senza contratto, nelle ore libere: pulizie, ripetizioni, piccoli traslochi. Cerco lavoro ma ormai ho tre pagine di c.v. e 32 anni. Sto pensando di smettere di cercarlo, tanto nessuno mi risponderà perché ho 32 anni, tanta voglia di fare, nessuna raccomandazione e questi maledetti cromosomi XX

Intervento n 507

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAN

La storia

Avevo un lavoro a tempo indeterminato, torno dopo le ferie e scopro che il mio posto di lavoro non c'è più a causa di una fusione. Da un lavoro nell'ufficio amministrativo mi trasformano in cassiera. Avevo una laurea e un master e da poco avevo comprato casa. Ho subito sopprusi da parte del direttore il quale credo abbia ricevuto ordini dall'alto di portarmi a una forma di frustrazione psicologica. Ho cominciato ad avere attacchi di ansia per questo motivo mi sono rimboccata le maniche dopo circa 3 mesi di ricerche ho trovato un nuovo lavoro. Sono andata via con una lettera di dimissioni senza preavviso per giustificata causa e mi hanno pagato anche il mancato preavviso. Adesso ho un tempo determinato di un anno però sono più serena. Questo per dimostrare che anche il tempo indeterminato non offre garanzie se vogliono farti fuori lo fanno. In bocca al lupo a tutti.

Intervento n 506

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

ho 33 anni, sono uno studente "lavoratore" di ingegneria informatica, per bisogno ho affiancato agli studi la ricerca del lavoro, ho conseguito un master di 1000 ore (400 di stage) come esperto di sicurezza informatica, ho "lavorato" 5 mesi con stage non retribuito per la società che ha erogato il master e come me altri che l'hanno seguito con la promessa di assunzione, non mantenuta alla fine ci è stato consigliato di aprire p.iva, le consulenze a progetto di fatto consentivano alla società di scaricare sul consulente il pagamento delle tasse e non pagare i contributi previdenziali, dimezzando di fatto la paga di 1000 euro scarsi mensili senza rimborsi spese inoltre si scaricava di fatto il rischio imprenditoriale sui consulenti subappaltando lavori per la pubblica amministrazione quando capisci di essere sfruttato e che non si è disposti a sottostare alle loro regole hanno altri giovani pronti a sperare nel lavoro sotto il ricatto di stage non retribuiti e corsi di formazione regionale che non portano da nessuna parte con i soldi che ho messo da parte mi sono reiscritto all'università che al momento mi pare l'investimento migliore visto la situazione del mondo del lavoro in italia

Intervento n 505

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviFI

La storia

Fortunatamente adesso ho un lavoro sicuro e che mi piace (in bocca al lupo per chi non è nella mia situazione) ma vi voglio raccontare quello che mi accadde quattro anni fa, quando mi sbattevo a cercare un'alternativa al lavoro che avevo allora e che ero arrivato ad odiare...e capirete tante cose sull'Italia di oggi. Dopo aver mandato 5000 curricula, vengo contattato da una nota azienda italiana che deve aprire una nuova filiale in città: vado al colloquio, che faccio con un signore veramente cortese e serio,alla fine questi mi fa visitare la sede ancora in allestimento, mi fa vedere una stanza dicendomi "qui sarà il tuo cantuccio" ed alla fine mi paga un caffè al bar di sotto e mi saluta con "ci vediamo a settembre!" (era fine giugno). Il 10 agosto, mentre ero in ferie, arriva una telefonata a casa e risponde mia mamma: era il signore dell'assicurazione che voelva comunicarmi che al mio posto era stata scelta una ragazza, Mia mamma, donna senza peli sulla lingua, rispose "c'era da sistemare qualche nipotina o qualche amichetta eh?" e il signore (W l'ONESTA'!!!)..."Sa...ci è arrivata una telefonata da Milano..." Per concludere, confermo quello che ha scritto una ragazza: molte aziende nei curricula esigono la foto (possibilmente di volto e di fisico) e la regola vale sia per maschi e femmine e non solo per posizioni diciamo di rappresentanza (receptionist, commessi etc...)...ALLORA PERCHE' NON ANDATE AD ASSUMERE NELLO STUDIO DI "UOMINI E DONNE"?

Intervento n 504

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoFiere e incontri

Provincia dove viviME

La storia

sono laureata in matematica dal 2007 ed ancora non sono riuscita a trovare lavoro.Ho presentato domande di insegnameto, ma con il precariato, non ho ricevuto neanche una chiamata, alla faccia della laurea con indirizzo scientifico!!!!!!!

Intervento n 503

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

ho avuto per alcuni anni un'attività per conto mio, poi la crisi ha avuto la meglio. ho cercato lavoro per un anno sfruttando ogni canale possibile, e non riuscivo a fare praticamente nemmeno i colloqui. ci sono stati periodi orribili in cui mi sentivo una fallita, e periodi in cui prendevo la cosa un po' meglio... ho fatto un po' di call center ma all'idea di tornare in quello stanzone mi veniva l'ansia. alla fine l'agenzia per l'impiego mi ha chiamato per un colloquio e sono stata presa. ho quasi quarant'anni e ho un contratto di tirocinio, senza stipendio, con un "rimborso spese". forse al termine mi offriranno un altro contratto a tempo determinato. forse. non riesco a non domandarmi che cosa impedisca all'azienza di dire che non vado bene e di fare un altro contratto di tirocinio sottopagato e avanti così.

Intervento n 502

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMI

La storia

Molto semplicemente: donna, madre, 46 anni. Ecco, con questi soli 4 termini sono stati messi in rilievo i miei vincoli. Già, perchè nel mondo del lavoro, in Italia, essere donna, madre e avere 46 anni significa essere un pacchetto da buttare. Crisi o non crisi. Da giovane è stato difficile entrare nel mondo del lavoro, ma, in punta di piedi, dopo la "gavetta" che comunque regala la soddisfazione delle prime tue retribuzioni, sono riuscita ad passare il confine del mondo del lavoro solido e sicuro. Per una quindicina d'anni (più o meno) sono stata segretaria in una società di consulenza di piccole/medie dimensioni. Poi sono diventata mamma. Part-time? No, non è contemplato. Tra mio figlio e il lavoro, per "ovvie-ragioni-ovvie", ho scelto lui, la persona più importante della mia vita. Ora, che sono pronta a ricominciare, sono diventata troppo vecchia. Non trovo aperta neanche una porta. "E' un periodaccio", mi dicono. Due anni fa sono riuscita a recuperare un "buco" vuoto, provvisorio, come centralinista dimostrando che mi sta bene pure ricominciare da zero, basta lavorare. Lavorare, lavorare, lavorare. E' un anno che sono a casa. Triste. Impotente. Impaurita. Questa recessione maledetta passerà, lentamente, lentamente, ma passerà. E quando questo succederà, QUANDO succederà, là fuori ci saranno, allora, un sacco di mani alzate in segno di vittoria e tra di loro ci sarò io: donna, madre, anni 48. No, forse 50. Anzi, no: forse 52. Come potrò gridare vittoria, io?

Intervento n 501

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviPE

La storia

Ho 29 anni, diploma di ragioneria. Mi adatto a qualsiasi lavoro, ma di assunzioni REGOLARI neanche a parlarne. Ho iniziato, dall'età di 16 anni, nei periodi estivi, lavorando in NERO negli stabilimenti balneari, nei call center, bar, negozi vari. Dopo il diploma nulla è cambiato. Ci sono state delle assunzioni ma mai per le ore effettivamente lavorate e sempre sottopagata. Attualmente mi chiamato, nelle ore serali, nei fine settimana in un Pub come cameriera. A fronte di minimo 7 ore di lavoro, percepisco, IN NERO, € 35,00. Domande di lavoro inoltrate? Ho perso il conto. Una sola ditta mi ha risposto che mi avrebbero tenuta presente, in caso di necessità di personale, ma già sono trascorsi lustri! Dei miei amici, alcuni stanno peggio di me, pochi sono stati fortunati ritrovandosi un lavoro a tempo indeterminato ma solo grazie, come si dice dalle nostre parti, A UN SANTO IN PARADISO.

Intervento n 500

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviTO

La storia

Dopo aver studiato e lavorato all'estero, anche fuori dall'europa, ho deciso di ritornare in italia ed aprire un'azienda di consulenza. Associato con altri giovani ingegneri, sostenuto per qualche mese dai miei risparmi, dopo 8 mesi di fatiche guadagnamo i famosi 1000 euro al mese (lavorando 70 ore a settimana) e non abbiamo nessuna sicurezza del posto di lavoro... ma sappiamo che abbiamo prospettive, che siamo più bravi della media, che prima o poi la crisi passerà e raccoglieremo i frutti del nostro investimento. Aprire un'azienda in italia è relativamente semplice e non costa moltissimo. Non serve ufficio, si può lavorare da casa, il cellulare ormai ce l'hanno tutti, sito e email 50 euro l'anno... e soprattutto, se va male non ci si rimette nulla, solamente il tempo che altrimenti si sarebbe speso a fare... cosa? la coda agli uffici di collocamento? i concorsi con 30.000 candidati e 10 posti? Auguro a tutti di rimboccarsi le maniche, trovare un paio di soci e buttarsi, perchè è l'unico modo in cui l'italia si può riprendere. E visto che le aziende italiane sono in media veramente così come le descrivete, cioè ottuse, arroganti, incapaci di innovare... non sarà così difficile fare un pochino meglio di loro, no? Buona fotruna a tutti!

Intervento n 499

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAG

La storia

Dopo la laurea ho conseguito un master in gestione e sviluppo delle R.U., per mia fortuna trovo subito lavoro. Dopo tre anni il lavoro non c'è più: chiusura di una delle filiali dell'azienda per cui lavoravo; trasferimento del personale a tempo indeterminato nella mia filiale; benservito ai contratti a tempo determinato come il mio. Adesso è circa un anno e mezzo che non lavoro e che continuo a cercare. Un giorno ricevo una chiamata per un colloquio da parte di una nota azienda di telefonia: contratto a tempo determinato si, ma con una bella posizione e una bella paga. Passo il primo colloquio, aspetto la chiamata per il secondo che non arriva... poi scopro che ad arrivare era stata la raccomandazione, e assumono un tipa senza nemmeno incontrarla per scambiare due chiacchiere. Sono tornato ad Agrigento dopo 11 anni... a casa dei miei, non posso più pagarmi un affitto!

Intervento n 498

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviFI

La storia

Nel 2009 mi sono laureato a 25 anni in Chimica col 110 e lode di ordinanza, una di quelle lauree che da 5 anni i vari governi stanno incentivando perché con troppe poche iscrizioni. Peccato però che una volta preso il "pezzo di carta" dopo ci sia il buio più totale: le iscrizioni sono poche in termini assoluti, ma sono fin troppe rispetto alle scarse possibilità occupazionali che queste lauree offrono. Quasi nessuno dei miei compagni di corso lavora in mansioni che siano anche solo un minimo pertinenti alla propria laurea e, chi lo fa, lo fa in virtù del diploma delle superiori (perito chimico) non certo grazie alla laurea. La laurea vale zero. Il nostro ateneo non fa nulla per avvicinare le imprese a noi laureati, salvo organizzare dei tristissimi meeting cui partecipano due aziende in croce che alla fine concludono dicendo "no, macché assumere, noi stiamo tagliando il personale". Chi può cerca di ottenere un dottorato, così almeno si guadagna tre anni di sopravvivenza con una borsa da 1000€ il mese (che, stando in dipartimento 9 ore il giorno, fanno poco più di 5€ l'ora). Io stesso ho fatto così. Ma dopo? Dopo saremo solo più vecchi di tre anni, sempre più "titolati" e quindi meno appetibili per qualsivoglia azienda italiana. Di impieghi pubblici poi manco a parlarne: il "turn over" è bloccato tanto per i docenti universitari che per i bidelli della scuola. C'è gente che ci dice "ma andate all'estero". Guarda caso però chi dice così sono persone che se ne stanno in Italia.

Intervento n 497

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviPD

La storia

Probabilmente "mi inserisco" unicamente per sentirmi "meno fallito" del solito, poichè leggendo altre testimonianze mi ritrovo completamente nello skill e quello che mi succede è esattamente quanto detto da altri. Laurea in Ingegneria, oltre 20 anni di esperienza commerciale, di cui 15 come dirigente, in settori trainanti quali l'informatica e l'alta tecnologia, in aziende medio piccole, extradinamico, abituato a viaggiare per la quasi totali del tempo lavorativo. Iscritto a tutti i possibili siti di recruitement e agli elenchi dell'associazione dirigenti. Outplacement e quant'altro....risultato "zero". Troppo vecchio, troppo qualificato,...se disponibile a mansioni inferiori...troppo rischioso, etc.etc. Capisco che il problema principale sia la prospettiva dei giovani, ma "noi vecchi" con impegni familiari da mantenere dobbiamo essere eliminati?. Mi associo comunque all'altro lettore che ha proposto di creare un movimento di "estromessi" dal mercato del lavoro per età , per vedere di farci prendere in considerazione dai vari movimenti politici che , eletti o trombati, il loro buon posto di lavoro, tranquillo e ben pagato, lo trovano sempre.

Intervento n 496

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBO

La storia

in realtà io sono di quelle che hanno avuto fortuna. dopo 1 mese dalla laurea, primo colloquio andato bene, 4 mesi di interinale poi assunzione. sono ancora lì e anche se non è proprio quello per cui ho studiato, riesco a fare tante altre cose grazie allo stipendio. il problema? sono una mosca bianca e lo so. sono circondata da persone che non trovano lavoro e si sentono umiliate e inutili. ho capito cos'è quello di cui abbiamo bisogno! sentirci utili e apprezzati, non vogliamo mica la luna. a parte rari casi di carrieristi incalliti, alla fine magari tutti vorremmo solo poter fare dei progetti e pensare di costruire qualcosa per noi stessi. la vita è ben altro! solo che ci prendono tutti per il culo!!! e a noi basterebbe un po' stabilità! Dateci un lavoro e la facciamo girare noi l'economia! se vi interessa, c'è un sito internet dove si possono raccontare le esperienze di lavoro: cercolavorodisperatamente.com.

Intervento n 495

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPT

La storia

Il mio è un caso di chi invece il lavoro lo vuol cambiare perché sottopagato, vessato e umiliato, pur essendo a tempo indeterminato. Settore assicurativo polizze vita, commerciale, stipendio fisso 500 euro + parte variabile. Totale stipendio: se sei al 100% del tuo budget al mese sono 650 euro, al 200% sono 900 (togliere le spese chilometriche); parte variabile decisa annualmente dall'azienda, sempre al ribasso. In pratica la condizione è questa: chi la spara più grossa vende di più, chi lavora onestamente con la clientela invece è costretto a volumi di vendita più bassi e quindi se va bene son 650 euro al mese. Da 2 anni cerco e paradossalmente nei settori assicurativo e bancario (così come altri settori); vengo sistematicamente scartato nelle selezioni (anzi quasi mai chiamato ai colloqui). Si preferiscono persone sotto i 26 anni e possibilmente a secco di competenze (menomale che per i giovani non c'è lavoro), oppure persone iperqualificate. Quando vieni chiamato ai colloqui i selezionatori (stendo un velo pietoso sul pessimo livello dei recruiter) ti scimmiottano per lo stipendio che prendi e per il settore commerciale non sono interessati a persone serie, ma solo a mestieranti che sappiano fregare i clienti. SIAMO UN PAESE ALLA DERIVA.

Intervento n 494

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Una storia come le altre, in questa marea nera. Come un gorgo. Mi domando perchè, sistematicamente, il nostro popolo continui a chinare il capo. Remissivo. Alle tante porte sbattute in faccia, alle umiliazioni, al bugie. Povera Italia. Una, due, forse più generazioni stanno andando in malora. Ma noi continuiamo a farci andare bene i mega stipendi dei politici, i nullafacenti, i clientelismi e la meritocrazia andata a "ramengo".... Perchè, perchè, perchè!!?? Non possiamo fare una rivoluzione, ma a volte forse, è quello che servirebbe. Campiamo di speranze disilluse, di sogni rimandati. Poi? Restiamo "felicemente" appoggiati (i più fortunati) alla nuova INPS d'Italia: i genitori. E ci stupiamo se nel resto d'Europa ci ridono dietro.....!

Intervento n 493

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVE

La storia

Ho preso il dottorato in economia non perché volessi restare all'università -i posti sono pochi e la concorrenza di gente MOLTO brava è grande- ma perché credevo che così mi sarei aperto molte strade. Da quando ho conseguito il titolo, lavoro con contratti semestrali, senza certezza alcuna che vengano rinnovati. Non disponendo di alcun patrimonio di famiglia, posso contare solo su me stesso: senza un lavoro fisso, non sono in grado di progettare un futuro nemmeno a medio termine. Quando si avvicina la scadenza dei contratti, mi sveglio di notte di soprassalto in preda all'ansia. Non credevo che sarebbe andaa così. Sarei dovuto restare all'estero, quando ne ebbi l'opportunità.

Intervento n 492

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviRM

La storia

55 anni, un figlio di 16, 33 anni di lavoro in ruoli manageriali dell'industria. Espulso, obsoleto, in mobilità. Troppo vecchio per lavorare e troppo giovane per la pensione, con la voglia di fare e di sentirsi ancora parte di qualcosa. Sei consapevole che con il tuo lavoro hai fatto guadagnare miliardi alle aziende dove hai lavorato, che hai passato giorni e notti dando tutto quello che potevi sacrificando anche tanto della tua persona e della tua famiglia. Giri, cerchi, ti sbatti dalla mattina alla sera per cercare qualcosa che ti faccia ancora sentire "utile", ti inventi le occasioni, vai a congressi per cercare di conoscere qualcuno che possa darti una possibilità, fai qualche corso così occupi la giornata, ti iscrivi a mille siti per la ricerca di lavoro, guardi tutti gli annunci sui giornali. E più vai avanti, più ti rendi conto che sei "fuori mercato": vogliono i trentenni, laureati, con esperienza, due lingue ed a pochissimi soldi, meglio se precari. A te, vecchio ed obsoleto, non ti vuole nessuno. Ed allora, l'unico risultato, è che più vai avanti nella ricerca più perdi la speranza. La speranza di tutto, per tutto. Hai un figlio cui devi garantire la scuola e poi l'università che lo faranno diventare un precario di domani, e allora non hai scelta: qualsiasi lavoro pur di vivere e alla fine opterai anche tu per un call center, se non sarai troppo vecchio anche per quello.

Intervento n 491

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPI

La storia

laurea scientifica presa 10 anni fa con ottima votazione. da allora lavoretti di ripego per creare il collage chiamato stipendio mensile

Intervento n 490

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

i giovani hanno ragione. io per fortuna sono in pensione, da un anno. ma dove lavoravo da anni venivano impiegate persone in pensione. in ufficio, in officina. essi si lamentavano ,che i figli avevano lavori saltuari. e i padri, naturalmente pagati in nero. e il boss diceva: " se arriva qualcuno fate finta di essere venuti a trovarmi" in 40 anni di lavoro in 6 diverse aziende chi a mai visto i controlli. auguri ragazzi

 

Pagina 3 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 489

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviMO

La storia

vorrei solo dire che bastano i miei pochi dati che qui riporto per capire come anche la mia storia possa essere simile ed avere gli stessi emblematici riscontri di tutte le altre storie. Ma io scrivo per dire: invece, oppure, oltre a raccontare e a commentare tristemente non sarebbe forse il caso di cominciare a ricercare e commentare soluzioni ai problemi? Non sarebbe il caso di cominciare a ricercare forme lavorative alternative, oppure cominciare ad organizzarsi per ribattere alle varie imposizioni che vengono dalle aziende fino alle agenzie, sfruttamenti, umiliazioni, ecc. ecc.? Comunque io da poco meno di un anno mi sono attivato per formarmi per poter aprire un piccolo ristorante, ma in tutta sincerità, posso anche dire che alla mia ricerca di compagni/soci a questo mio percorso tutti, ma proprio tutti, e tanti, hanno declinato. Io vorrei solo dire, per finire, che bisogna veramente combattere, lottare forte, per potersi riprendere il diritto e la dignità che ci competono, darsi da fare davvero, oltre che piangere e disperarsi. Grazie

Intervento n 488

SessoF

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBA

La storia

Nella Puglia di Vendola che in un libricino ha raccontato con il suo linguaggio suggestivo cosa ha fatto per questa regione, usando un testo scritto per l’Emilia Romagna. Dicevo nella Puglia di Vendola (l’ho votato), che prega per gli ultimi in memoria di Don Tonino Bello ma che sarebbe bastato che in questi 5 anni che ha governato avesse introdotto il reddito minimo garantito e questi ultimi non ci sarebbero più e le preghiere le potrebbe fare per lo sviluppo visto che idee nisba. Nella meravigliosa Puglia di Vendola tra bollenti spiriti , principi attivi, festival del cinema e pale eoliche,nella ricerca di un lavoro qualsiasi ho avuto in questi ultimi mesi tre esperienze estreme: assistere dalle 8 di sera alle 8 del mattino una ultranovantenne immobile nel suo letto con la schiena sbriciolata dall’osteoporosi e una gamba in cancrena per la somma di euro 200. Doposcuola a 2 bambini di scuola elementare dal martedì alla domenica per circa 3 ore e mezza al giorno, euro 300 (accettato). Compagnia a una signora di 87 anni con demenza senile tutti i giorni e sottolineo tutti, dal lunedì alla domenica per 4 ore e mezzo, per la somma di euro 200, se volenterosa di guadagnare oltre per qualche lavoretto domestico altri euro 50. Sono rimasta choccata per la nonchalance con la quale le proposte mi sono state fatte. Alle mie reazioni scandalizzate mi é stato risposto che per forza poi la gente si rivolge alle straniere! Anche Fitto descriveva la Puglia con i dati della Lombardia.

Intervento n 487

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPS

La storia

Laureata in Lettere, ho da subito capito che avrei dovuto rimboccarmi le maniche per poter lavorare e cosi ho fatto...ho fatto esperienze all' estero: erasmus in portogallo. leonardo in grecia, ho studiato inglese a Dublino e poi ho iniziato a lavorare come accompagnatrice turistica in Europa, guadagnando dei bei soldini...poi ho conosciuto l' amore che mi ha portato a vivere a Madrid e infine in Peru', dove attualmente vivo con mio marito e una bimba...qui ho lavorato in Ambasciata e adesso in una scuola privata italiana...insomma, bisogna avere la giusta intraprendenza, la capacita' di prendere al volo le occasioni e forse anche un po di pal..

Intervento n 486

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Intervento n 485

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Lo scorso marzo ho concluso il mio dottorato di ricerca in archeologia. Conoscevo benissimo sin dalla laurea i rischi nell'intraprendere una carriera accademica, soprattutto in un settore poco vendibile nel mondo del lavoro (nonostante l'Italia sia uno dei maggiori paesi da un punto di vista del patrimonio storico-archeologico), ma ci ho comunque sperato, confidando nelle mie capacità. Al termine del mio dottorato ho trovato di fronte a me solo muri: i troppi pochi fondi per le università (o più semplicemente mal distribuiti) non consentono un adeguato sostegno a chi intende fare ricerca; a questo si aggiunge un "baronato" oligarchico che domina in una politica di scambi la distribuzione degli assegni di ricerca o l'organizzazione di concorsi. Dopo sei mesi, in cui ho comunque gravitato attorno alle università, partecipando a convegni, scavi e pubblicazioni, ho deciso di lasciare. Concettualmente è troppo difficile fare ricerca quando non si sa come arrivare a fine mese e si hanno così poche speranze nel futuro. Ho provato a gettarmi nel "vero" mondo del lavoro: quello delle carriere, quello meritocratico, quello dov' è possibile mettere in gioco tutte le proprie capacità ed essere riconosciuti non solo con pacche sulle spalle o applausi. Quello dove non esiste il problema di come arrivare a fine mese. Illusione! Il sistema mi appare oggi poco diverso da quello universitario e forse più dilettantistico. Non mi resta che valutare l'unica soluzione: fuggire dall'Italia!

Intervento n 484

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

Intervento n 483

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Architetto dal 2003, sempre lavorato in studi o società anche se con P iva (le famose finte partita iva...la famosa generazione 1000 euro). Da Maggio 2009 che cerco perchè lo studio in cui stavo non aveva più lavori e dopo 4 mesi di stipendi senza fare niente ci ha dovuti allontanare...ho cercato sui siti, tramite passaparola, con autocandidature..di tutto...non ho mai mandato tutti questi Cv neanche quando ero neolaureata...ho avuto qualche colloquio, la maggior parte di gente che magari in futuro può avere bisogno ma per adesso non ci sono soldi...per il resto sembra che i Cv vadano nel vuoto...inizio a pensare che oltre la crisi ci sia il fatto che io abbia 32 anni e sia donna che aggrava la cosa...in alcuni siti si vede anche quanta gente risponde...ce ne sono certi che raggiungono le 1000 risposte. Ci sono pochi annunci e troppe richieste...inoltre essere troppo qualificati danneggia...è peggio...molte volte se porto il Cv a mano invece di farti i complimenti dicono...ah ma lei è proprio un tecnico...come se avessero paura...e poi dicono che in Italia ci sono pochi laureati....ma se non c'è posto manco per noi!!...inoltre molti studi o società dove so per certo che si liberano posti non li riempiono, ridividono il lavoro fra i rimasti. Ultima cosa alcuni, anche se non stanno per fallire, non rpendono nessuno perchè la gente non paga e quindi loro non riuscirebbero a pagare i collaboratori...

Intervento n 482

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Ho sostenuto un colloquio per una agenzia di una nota compagnia telefonica. Cercavano un responsabile per i contatti con i clienti business e per pratiche di backoffice. Il selezionatore fu piacevolmente impressionato dalla mia esperienza, serietà, motivazione rispetto a tanti candidati vagliati, soprattutto più giovani che - parole sue - "non sanno nemmeno cosa vogliono"... Mi promise fermamente la seconda selezione, il posto era a tempo indeterminato (Incredibile!), mi sono fidato e speravo almeno di giocarmi il tutto per tutto con la selezione "stretta"… Poche ore dopo arriva una telefonata in cui mi si ringrazia per la disponibilità ma il posto era già stato assegnato. E la seconda tornata di selezione? Forse non portavo con me "sgravi fiscali"? O non appartengo a categorie protette o con handicap? Se mi spezzo una gamba posso ritentare?

Intervento n 481

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

Sono Maria Grazia, sono laureata ormai da dieci anni e sono in cerca di lavoro da quattro. I primi tempi cercavo un lavoro che almeno in parte rispondesse alle mie capacità ma soprattutto alla mia formazione. Dopo anni di vana ricerca e di porte chiuse ho deciso di puntare sui concorsi pubblici, ho iniziato a studiare materie a me fino a quel momento sconosciute, mi sono impegnata e ho cercato di crederci il più possibile. Dopotutto non avevo altre possibilità e pensavo che forse dall'impegno e dalla tenacia qualcosa potesse ancora arrivare. I risultati sono arrivati quando ho superato le fasi di selezione di un concorso per Istruttori Amministrativi al comune di Roma trovando posto in graduatoria.Il suddetto concorso è stato bandito nel 2005 e ad oggi io sono ancora a casa, in questi ultimi mesi legata alle sorti del bilancio del comune. Intanto ho continuato a cercare UN LAVORO, un qualunque lavoro candidandomi per ogni tipo di profilo dalla commessa alla segretaria alla venditrice: NIENTE. In questi giorni studio per l'ultima prova di un altro concorso in un ente pubblico e le mie speranze vengono travolte dalla notizia dei tagli alle pubbliche amministrazioni e del blocco delle assunzioni. Sono alla soglia dei quarant'anni e per questo paese non esisto...mi è stata tolta la DIGNITA'

Intervento n 480

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVE

La storia

HO 52 anni lavoravo come impiegata amministrativa, ho perso il lavoro a febbraio del 2009. Il mio datore di lavoro ha cavalcato la scusa della crisi per liberarsi di quelli che per lui erano dei costi superflui. Ho cercato lavoro tramite tutti i canali possibili Centri per l'impiego annunci sul giornale mi sono iscritta a vari siti con newsletter ho spedito numerosi curriculum ma nessuno ti risponde ..capisco che le ditte saranno inondate di richieste ma non c'è niente di peggio della speranza che lentamente si affievolisce man mano che i giorni passano e capisci che non ti hanno neanche preso in considerazione. Non parliamo poi del'età, quelli con cui sono riuscita a parlare mi hanno riso in faccia ..troppo vecchia ..vecchia ? ma ho quasi vent'anni di lavoro davanti a me prima di andare in pensione..un figlio l'ho già fatto potrei dedicarmi anima e corpo al lavoro ..e allora ? niente da fare sei comunque vecchia. Conclusione ho smesso di cercare, e prego ogni giorno che non succeda nulla a mio marito che è rimasto l'unica fonte di reddito anche se magra.

Intervento n 479

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Età 48 anni. 20 anni di lavoro come analista programmatore. In mobilità da un anno. Attualmente cerco lavoro attraverso siti dedicati alle offerte di lavoro, mi candido solo ad offerte a tempo per le quali il mio curriculum coincide con i requisiti richiesti, non serve a niente, non sono chiamato neanche per un colloquio conoscitivo. Strane cose: 18 ANNI FA - La ditta in cui lavoravo andò in crisi, arrivarono i sindacati con grandi slogan, improvvisarono molto, fecero pasticci, non servirono a niente, molte delle persone licenziate, tra cui io, riuscirono a ricollocarsi nel mondo del lavoro da sole, per altri furono guai. 18 ANNI DOPO - La ditta in cui lavoravo è andata in crisi, arrivano i sindacati con grandi slogan, improvvisano molto, fanno pasticci, non servono a niente, nessuna delle persone licenziate, tra cui io, è riuscita a ricollocarsi nel mondo del lavoro, per tutte sono guai. Tirando le conclusioni c'è una costante ed una variabile: La costante è che i sindacati non servivano a niente e continuano a non servire a niente. La variabile è che, nel tempo, la gravità e le conseguenze negative di una perdita del posto di lavoro sono andate ad aumentare anziché diminuire.

Intervento n 478

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviGE

La storia

Biologa laureata 1996 2 figli precaria nella sanita pubblica, senza possibilità di accesso a concorsi poiché è diventata obbligatoria in modo retroattivo la specializzazione post laurea. Da 12 anni inquadrata come libero professionista più precisamente lavoratore senza diritti: maternità. Allattamento, malattie dei figli, malattie proprie, ferie, scatti di retribuzione. Ti chiamiamo quando ci servi.

Intervento n 477

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPR

La storia

Salve, ho 30 e vivo a parma. Da più di un anno cerco lavoro, durante gli studi ho sempre lavorato e ho quasi sempre svolto lavori qualificanti peccato che questo non mi abbia aiutato. Il problema nella maggior parte dei casi o vecchio o con esperienza. Vecchio perché le aziende non possono approfittare del contratto di apprendistato, con esperienza perché sembra che siano sempre in cerca di persone non formate per poterle plasmare a loro piacimento. Sentirsi vecchi a 30 pesa e non poco ogni giorno sinceramente non so dove riesco a trovare la forza per continuare. Ho genitori che sono emigratiper darsi un futuro, ora penso che questo sarà il mio prossimo passo. un vecchietto di 30 anni

Intervento n 476

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTS

La storia

Mi sono laureata a Trieste e ho frequentato un master in cooperazione allo sviluppo nel 2006.Da subito capii che l'Italia non poteva offrirmi grosse opportunità vista la crisi e mi sono data da fare.Durante gli studi ho fatto mille lavoretti (call center, baby sitter, promozioni,ripetizioni)e, sfruttando le opportunità europee(erasmus, move, leonardo)ho studiato e lavorato all'estero,costruendomi, piano piano, il mio Cv.Dal 2006 lavoro all'estero nel settore in cui mi sono laureata,con uno stipendio alto tanto da spingere il mio compagno a mollare il suo tempo indeterminato, buttarsi in uno stage, dopo15anni di lavoro in un settore completamente diverso e,ora, per lui si sta aprendo anche un'opportunità lavorativa.Noi abbiamo da subito capito l'importanza della parola flessibilità, del mettersi in gioco,rischiare e imparare le lingue.Se noi ci stiamo riuscendo lo possono fare tutti ma bisogna avere la forza di volontà,coraggio.Il mondo è grande e bisogna scoprirlo, rimboccandosi le mani e cercando sempre di migliorarsi..Lamentarsi senza agire non ha senso..bisogna provare,ma ovvio, bisogna avere le palle!

Intervento n 475

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTA

La storia

DIPLOMATO MATURITA' TECNICA DI PERITO AZIENDALE E CORRISPONDENTE IN LINGUE ESTERE STENOGRAFO SISTEMA CIMA - DATTILOGRAFO DELLA REGIONE PUGLIA OPERATORE IMMISSIONE DATI SU ELABORATORE SU COMPUTER DELLA REGIONE PUGLIA OFFICE AUTOMATION TECNICO PER LA GESTIONE DEI PROCESSI INFORMATICI GENERALI AZIENDALI TECNICO PER LA SICUREZZA UFFICIALE DI RISCOSSIONE AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO VENDITORE SCRITTORE INFORMATICO EX EDICOLANTE AGENTE DI AFFARI IN MEDIAZIONE AGENTE IMMOBILIARE AGENTE CON MANDATO A TITOLO ONEROSO NEL CAMPO IMMOBILIARE TITOLARE DI AGENZIA IMMOBILIARE AGENTE MEDIATORE CREDITIZIO LA VERITA' SECONDO ME, CRISI O NON CRISI, NON C'E ' IL RISPETTO DEL PROSSIMO, DELLA PERSONA, COME AFFERMA IL NOSTRO FILOSOFO ROSMINI. IL LAVORO SI DEVE O MEGLIO SI DOVREBBE OFFRIRE PER TUTTI. SI VIVE PER LAVORARE E GRAZIE AL LAVORO SI PUO' VIVERE. SE E' POSSIBILE, SE VOLETE DITE ALLE PERSONE COMPETENTI BASTA IN ITALIA A PRENDERCI IN GIRO. CI VUOLE UNA POLITICA SENZA IL LAVORO NERO E SENZA LE RACCOMANDAZIONI E SENZ A QUEI FIUMI, QUELLE MAREE DI GENTE AI CONCORSI, DOVE LA GENTE SI PRESENTA COME SE FACESSE IL VIAGGIO DELLA SPERANZA, NON C'E', MOLTO SPESSO, MERITOCRAZIA. IL LAVORO DEVE ESSERE UN DIRITTO - DOVERE E UNA RISORSA PER TUTTI. SENZA IL LAVORO NON C'E' LA POSSIBILITA' DI CRESCITA, NON C'E' LA POSSIBILITA' DI METTER SU FAMIGLIA E DI FARE FIGLI E C'E' LA POSSIBILITA' DI AMMALARSI SERIAMENTE, COME LA MALATTIA DELLE DEPRESSIONE E CI SI PUO' ESSERE SPINTI A MORIRE. SIG. ERRICO ANGELO

Intervento n 474

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLE

La storia

Oltre alla laurea ho accumulato importanti esperienze culturali, ruoli di responsabilità e di organizzazione nelle associazioni durante il periodo universitario. Ho spedito una quantità infinita di copie del mio curriculum sia per posta tradizionale che per email, in alcuni casi anche andando di persona. Risultato? Solo una chiamata per un colloquio ed era persino una truffa, sull'annuncio c'era scritto "posto di direttore delle risorse umane, richiesta laurea", invece era un posto di venditore porta a porta, senza fisso, solo percentuale sui contratti, senza contributi, lavoro dequalificato e diverso dalla descrizione dell'annuncio, per fortuna che me ne sono accorto durante il colloquio e ho detto di no, continuavo a chiedere "Ma il lavoro sarà un lavoro d'ufficio? Come e dove si svolgerà?" e le risposte che ricevevo erano sempre vaghe, poi quando sono tornato a casa ho fatto una ricerca su internet e ho scoperto in che cosa consisteva realmente il lavoro e ho letto i vari commenti di chi era stato ingannato accettando quel lavoro, la loro rabbia. Oltre a questo colloquio di lavoro, niente altro, non ho ricevuto mai altre chiamate per fare selezioni o colloqui. All'inizio mandavo i curricula per lavori qualificati e del mio settore di laurea, poi, scendendo, ho iniziato a mandare i curricula per lavori dove andava bene qualsiasi laurea, poi dove bastava il diploma, e nonostante questo nessuno mi ha risposto.... Non sono io che non mi adatto, sono loro che non mi vogliono.

Intervento n 473

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ingegnere specializzato, anche all'estero, con 5 anni di esperienza. Assunto come somministratore di manodopera (interinale) in una società delle Ferrovie dello stato. Scaduti i 2 anni sono stato licenziato e addirittura mi è stato chiesto aiuto dall'azienda per trovare un sostituto con le mie stesse caratteristiche. Assurdo! Ma i contratti interinali non erano stati creati per gestire dei picchi di produzione? ("produzione di ingegneria"). Al posto mio hanno assunto un altro. E la cosa più assurda che in azienda rimangono in pensione centinaia di "cadaveri" ex ferrovieri che vanno in ufficio a scaldare le scrivanie. Cosa fanno i sindacati? Comunque non possiamo permetterci di non essere fiduciosi. Ce la Faremo!

Intervento n 472

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Mi sono laureata a Bergamo in lingue e letterature straniere nel 2006, 107/110 (triennale). Ho trovato un posto di lavoro nell'aeroporto di Orio al Serio come addetta alla vendita dei biglietti dell'autobus che collegano gli aeroporti Ryanair con il centro delle città europee. dopo un anno di turni e straordinari a non finire, l'azienda per cui lavoravo ha deciso di eliminarmi, forse perchè chiedevo che i miei diritti venissero rispettati. dopo un mese ho lavorato un anno come traduttrice in un'azienda, e ho dato le dimissioni per iscrivermi al master. Nel frattempo ho tradotto un libro dall'italiano all'inglese per una persona che lavorava in questa azienda. mi sono iscritta ad un master sull'immigrazione all'università di Venezia, ho fatto il tirocinio a Bologna (dove vivo attualmente), e da mesi cerco un lavoro. ho trovato un lavoretto relativo all'immigrazione (tramite il tirocinio) e vengo pagata con ritenuta d'acconto per prestazione occasionale. da mesi mando cv, ma non mi hanno mai chiamata nemmeno per un colloquio. sono riuscita solamente a distribuire volantini per una mattinata. Di certo ci sono persone più formate ed in gamba di me, ma è possibile che da mesi nessuno mi chiama nemmeno per un colloquio??? E poi dicono che non c'è crisi? Mi ricordo che nel 2007 e nel 2008, appena mandavo dei cv, venivo chiamata nel giro di qualche giorno. Ma che la smettano di prenderci in giro...

Intervento n 471

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTP

La storia

Sono un giovane uomo di 40 anni e cerco lavoro da sempre. Ho subito la crisi degli anni 90 e la trasformazione del mondo del lavoro che ha precluso a molte persone, tra cui me, la possibilità di accedere ad un posto di lavoro. Si, perchè ormai il mercato del lavoro è gestito dalle agenzie di lavoro interinale, ma per chi come vive nel profondissimo sud, è praticamente impossibile rivolgersi ad esse. Bisognerebbe, infatti, trasferirsi al nord, cercare casa, iscriversi ad una agenzia di lavoro interinale, e nel frattempo, farsi mantenere dall'unico genitore che mi è rimasto. Francamente è impossibile, mia madre è una semplice pensionata. Sono riuscito a superare un concorso al'Inail ma la mia posizione in graduatoria non era utile all'assunzione. Ho fatto corsi di formazione tra cui come operatore informatico. Ed ora faccio il volontario, collaboro in ufficio parrocchiale, ho creato e gestisco l'archivio informatico; oltre a dedicarmi a scrivere lettere, e mail, fare delle fotocopie quando vi è necessità. E per il resto buio pesto!

Intervento n 470

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Che dire quando ero giovane avevano la precedenza i più grandi, ora hanno la precedenza i più giovani, i disagiati, i detenuti, le straniere,i ragazzi padre ,le ragazze madre, le famiglie numerose, i single ed anche per primi i raccomandati, che vengono dopo la presentazione da parte di persona conosciuta.. ladri e terroristi. Insomma se sei una persona onesta semplice sconosciuta resti al palo tutta la vita!!!! A 50 anni nessuno vuole nemmeno sapere se saresti in grado di fare.......... ti hanno già sotterrato

Intervento n 469

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPD

La storia

Ecco la mia esperienza tra agenzie interinali e aziende dalle idee poco chiare. Sono ingegnere chimico, laureato nel 2004 con 110 e lode, donna, 31 anni. Ho un dottorato di ricerca in bioingegneria e ho lavorato per un anno al MIT in uno dei centri più all'avanguardia nel settore delle biotecnologie. Ho deciso di tornare nel nostro bel paese e da circa tre anni lavoro con un contratto a progetto fasullo in una piccola azienda farmaceutica. Nonostante gli elogi, la "crisi" non ha permesso la conversione del contratto ad indeterminato. Da 2 anni cerco lavoro spedendo cv nei siti delle aziende e rispondendo ad annunci online. Pochi colloqui, quasi tutti ottenuti tramite conoscenze. Le agenzie interinali sembrano non comprendere completamente il contenuto del curriculum. Sono confuse dal mio essere ingegnere chimico atipico perchè operante in ricerca. Non rientro nei loro schemi. Mi sembra assurdo, proprio quando si richiede flessibilità e multidisplinarietà in un settore come quello delle biotecnologie in esponenziale cambiamento. Dall'altra parte, le aziende vantano il desiderio di fare ricerca, ma ritengono il mio profilo troppo qualificato. E poi pesa moltissimo il mio essere donna. In due colloqui su cinque mi hanno fatto notare che desideravano assumere un uomo. Credevo che aver passione, competenza, creatività ed entusiasmo nel proprio lavoro bastasse. Mi sbagliavo. Grazie per questo spazio.

Intervento n 468

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFE

La storia

Dopo 30 anni di esperienza commerciale, sviluppo mercati esteri, ho perso il lavoro come dirigente industriale responsabili dei mercati di 3 continenti e mezzo. Sfortunatamente quell'anno, il 2004, compivo 50 anni. Nonostante la mia pluridecennale esperienza fatta anche direttamente su 50 mercati in tutti i continenti, non ho più trovato nemmeno una possibilità di colloquio. Ho spedito centinaia di curriculum. Un paio di mesi fa mi sono rivolto anche alle agenzie di lavoro temporaneo. Nulla. Sopravvivo con una consulenza part time che mi rende, al netto delle spese, 500 euro al mese lordi. I risparmi stanno finendo e vedo davanti a me solo la strada della mendicità.

Intervento n 467

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Mi è scaduto il contratto a tempo determinato con le poste spa da più di un anno e da quel giorno non ho più lavorato! varie domande, tra cui la bolgia per fare lo spazzino e una per il reddito minimo garantito della regione lazio fatta quasi un anno fa. La vedo veramente dura! buona fortuna!

Intervento n 466

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

Dopo 31 anni di lavoro e giunto a 49 anni a novembre 2009 la multinazionale presso cui lavoravo ha deciso di interrompere il rapporto perchè non ero riuscito a far crescere il fatturato secondo le loro aspettative ma mi ero limitato a tenere il fatturato più o meno costante. Le mie argomentazioni circa la crisi venivano puntualmente negate usando la seguente frase: noi siamo una piccola azienda (60 dipendenti) e siamo come il pesciolino quando l'acqua del fiume cala; riusciamo comunque a nuotare mentre i pesci grossi muoiono. Da allora non ho neppure provato a cercare un lavoro perchè non voglio chiedere l'elemosina a nessuno. Con qualche risparmio da parte vedrò di inventarmi un nuovo stile di vita. Un abbraccio ed un "in bocca al lupo" a tutti coloro che invece dovranno scendere a compromessi e subire umiliazioni pur di lavorare.

Intervento n 465

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Dopo 3 mesi dalla laurea ho iniziato uno stage semestrale in AnsaldoBreda di Napoli, con rimborso mensile di 500 €, in tale condizione hanno iniziato anche altri due miei colleghi gestionali, quinquennali loro. Dopo i primi 6 mesi in cui hanno sempre detto di stimarci e volerci tenere, ce ne hanno proposti altri 6 alle medesime condizioni. Dopo un anno ci hanno proposto 30 giorni (max consentito) a 625 € lordi (500 netti, minimo consentito), infine hanno avuto il coraggio di proporci 10 mesi come consulenti a partita IVA, rinnovabile ogni mese, a 960 € lordi al mese (sempre 500 € netti), alchè io ed i miei due colleghi abbiamo riflettuto e abbiamo detto no a questo sfruttamento, considerando che lavoravamo come tutti 8 ore al giorno, anzi eravamo quelli meno assenteisti e più produttivi. So che l'Ansaldo attraversa un periodo difficile, però ho visto 15 operai su 70 che godevano della legge 104, tanti che si infortunavano appena usciti dallo stabilimento perchè non avevano più ferie, un paio che, avendo quasi aggredito il capofficina prendevano, beati loro, 2 mesi di sospensione, percepivano l'intero stipendio e intanto potevano continuare la loro attività in proprio e senza dover dare giustificazioni. Adesso ci sono persone in cassa integrazione volontaria che prendono l'intero stipendio senza lavorare un minuto. Di queste situazioni, perchè sono convinto che ce ne sono tante in Italia, io sono una vittima, vogliono sfotterci con la storia della crisi e di tutto ciò mi VERGOGNO!

 

Pagina 4 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 464

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviBG

La storia

Sono sette anni che sono disoccupato, lavoravo in una azienda poi mi anno costretto a licenziarmi, dopo avere fato un'intervento al ginocchio, che non ero più in grado di seguire quel lavoro, da allora non sono più riuscito a trovare niente, per fortuna che non sono sposato e non ho famiglia, e che ci sono i miei genitori che con pazienza che comprendono, ma sono stanchi di questa situazione, e non so fino a quando durerà.

Intervento n 463

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBO

La storia

Intervento n 462

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono un ingegnere meccanico ( laurea vecchio ordinamento) che, dopo aver lavorato un anno con contratto a progetto, è stato sbattuto fuori dall'azienda e cerco inutilmente da più di un anno di reinserirmi nel mondo del lavoro, ho 35 anni e vivo (sono obbligato a vivere) in famiglia, non sono fidanzato ( e cosa potrei offrire ad una donna?).

Intervento n 461

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

QUEST'ANNO ALLA FINE HO TROVATO LAVORO NEL SETTORE PER CUI HO STUDIATO, ANCHE SE LA PERTINENZA AL MOMENTO è ANCORA PIUTTOSTO LONTANA. VORREI PERò RACCONTARE ANCHE LA MIA ESPERIENZA. LAUREATO IN INGEGNERIA ELETTRONICA, VECCHIO ORDINAMENTO, CON MASTER IN ENERGIE RINNOVABILI E STAGE FUORI SEDE, DISPONIBILE A LAVORARE FISSO ANCHE LONTANO DALLA CITTà DI RESIDENZA, HO DOVUTO ASPETTARE QUASI UN PAIO DI ANNI PRIMA DI TROVARE UN IMPIEGO STABILE. CHIARO CHE NON SONO RESTATO CON LE MANI IN MANO E HO FATTO DI TUTTO PER TIRARE AVANTI, DA FATTORINO A BARISTA, DA CAMERIERE A RIPETIZIONI PRIVATE. MI SONO MOSSO PER LA RICERCA SIA PER CONOSCENZE, SIA TRAMITE UNIVERSITà, E TRAMITE INTERNET, SIA SUI SITI DELLE AZIENDE CHE SUI MOTORI DI RICERCA DEL LAVORO. OVVIO CHE POI LE UNICHE RISPOSTE, ANCHE SE NEGATIVE COMUNQUE, ARRIVAVANO DALL'ESTERO. PER NON PARLARE DEGLI INNUMEREVOLI COLLOQUI SOSTENUTI NELLE AGENZIE per il lavoro, IN CUI SEI VERAMENTE UMILIATO E TRATTATO CON SUPERFICIALITà. SICURO è CHE LA SITUAZIONE ITALIANA MI è RISULTATA BEN PIù GRAVE RISPETTO A QUELLA RACCONTATA DAI NOSTRI CARI POLITICI IN TV.

Intervento n 460

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPG

La storia

mi chiamo mauro ha 55 anni e da tre anni sono in cerca di lavoro. diplomato perito agrario e con trenta anni di esperienza sia nel settore agricolo che in quello amministrativo aziendale cerco di tutto, anche volantinaggio, ma purtroppo l'età è un limite assoluto. ai colloqui anche specialistici nel settore florovivaistico vengono preferite persone alle quali offrire loro contratti di formazione oppure proposte di collaborazione come co.co.co con apertura di partita iva. Le agenzie di collocamento non offrono nulla e anche lì se non sei raccomandato il posto di lavoro non esce, l'agenzie per l'impiego della provincia ha semplicemente una funzione di schedario e di statistica. Tutti le aziende contattate sbandierano da anni la crisi economica ma le auto di lusso aziendali fanno sempre più bella mostra nei parcheggi. Ormai l'unica cosa rimasta è di lasciare la famiglia per andare a cercare altrove. Ma forse tutto questo è un sogno dato che la crisi il governo non prende in considerazione per il lato produttivo ma solo da un punto di vista tassativo. Davvero una situazone pesantissima. uno stipendio per 4 persone delle quali due in età scolare. Mauro

Intervento n 459

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPE

La storia

Sono disoccupata da circa 2 anni, lavoravo in un'agenzia di recupero crediti inizialmente full time, e poi part time. Sto cercando lavoro da circa 5 anni, ma purtroppo non sono riuscita a trovare nulla nonostante la mia disponibilità a svolgere qualsiasi lavoro. Dopo essere stata licenziata ho percepito per otto mesi l'indennità di disoccupazione, se non fossi stata sposata, oggi mi troverei a vivdre probabilmente sotto un ponte. Io chiedo solo una cosa: perchè i lavoratori dipendenti non sono tutti uguali? Mi spiego, non capisco perchè alle ditte con un numero inferiore a 15 dipendenti non è prevista la mobilità o cig? Anche a me faceva comodo stare in mobilità o cig per 1 o 2 anni ed usufruire oltre alla indennità, anche alle agevolazioni che si possono avere, per esempio poter lavorare presso enti pubblici, scuole etc. Presso il centro per l'impiego risulto iscritta alla lista di mobilità non retribuita ma ciò non mi ha portato alcun beneficio. Ho un'esperienza lavorativa di oltre 20 anni, ho fatto la ragioniera, ho fatto l'impiegata, segretaria, ho dato il massimo nel lavoro, serietà, puntualità, 0NESTA' ed oggi cosa mi ritrovo? Nulla. Quando mando il mio cv e mi chiamano ai colloqui (molto raramente) non si degnano neppure di leggerlo e dicono "faremo sapere". Secondo voi come può una donna sentirsi a queste condizioni? MALE. Vi ringrazio per l'opportunità che mi è stata data e saluto cordialmente Emma Trozzi

Intervento n 458

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

35 anni, laureato in chimica industriale, anni di esperienza alle spalle e da aprile 2009 disoccupato, non prendo uno stipendio dal gennaio 2009! in questo periodo c'è stato anche tempo di farmi infinocchiare da altri pagliacci, cosa facile quando non sei nelle condizioni di poter scegliere; risultato, altre 2 mensilità da recuperare tramite avvocato, che costa più delle mie 2 mensilità e soldi anticipati per spostamenti e trasferimenti! intanto si continuano a vedere veline e figli di sistemati qua e là, naturalmente nei migliori posti ad abbassare il livello culturale ed intellettuale della nazione; io ho perso ogni speranza in banana repubic, nelle istituzioni che consentono le truffe ai danni dei lavoratori e premiano i truffatori, nei sindacati che sono solo un'altra lobby dove gli adepti sono intendi a far carriera politica, nei miei connazionali!!!! perciò oggi, da qualche tempo, vivo a londra con la speranza che esista almeno qui un po di meritocrazia e che possa ricominciare, senza dovere portare la borsa di nessuno! infine una proposta: troveri molto utile una lista di "aziende farlocche" quelle che è molto meglio perdere che trovare che tanto ci si rimettono solo tempo soldi..e fagato!! io ho un po di nomi che vorrei inservici. saluti da londra G.

Intervento n 457

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Sono un ex-eutelia oggi Agile o forse è meglio dire un ex olivetti perchè quello che è venuto dopo è tutto spazzatura.... la mia storia è paradossale: allo stato non sono niente: non ho lavoro, non ha una sede ( quella di san giovanni a teduccio l'hanno sequestrata perchè eutelia era insolvente), non ho uno stipendio.....ma non ho la cassa integrazione, figuro ancora come dipendente a tutti gli effetti.......ma senza un soldo. non ho intenzione di parlare di tutte le conseguenze economiche che questa storia sta creando a me e alla mia famiglia, dal mutuo per la casa acquistata due anni fa e a tutte le spese necessarie per vivere....sono comunque "fortunato" perchè c'è mia moglieche ha un suo lavoro... non so ancora per quanto....ho "fortunatamente" un solo figlio.......mi hanni rubato l'anima, il danno procurato è enorme. il mio grido di dolore è quotidianamente soffocato nella mia voglia di non avere più interesse per niente....non ho la forza di gridare perchè nessuno mi ascolta.......sto avendo problemi di salute per i fatti che mi stanno capitendo......hanno rubato il mio futuro....le mie speranze...le speranze di un uomo di 45 anni che si vede sbattere le porte in faccia quando chiede un lavoro perchè ha una "seniority troppo alta e costa molto". hanno ribato al serenità a mia moglie e a mio figlio che si trova con un padre che non lo ascolta che non lo segue che non ha voglia di vivere.....chi sono oggi? dove vado? .....sono stato tradito.....da chi DOVEVA GARANTIRMI UNA VITA DIGNITOSA E OGGI VIVE IMPUNITO E DI GRAN LUNGA MEGLIO DI ME!!!!

Intervento n 456

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono laureato e ho quasi 54 anni, lavoro dal 1976 ,ho la P.Iva. e una decennale espereienza come DBA Oracle, ma tutti dopo aver visto la mia età mi rispondono: " Sa noi siamo un team giovane mentre lei ..." Distinti Saluti

Intervento n 455

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

lavoratore precario, laurea in ingegneria. di tutti i curriculum che ho mandato, ho ricevuto poche risposte. i colloqui sono grotteschi: l'ultimo un paio di settimane fa.....mi è stata chiesta la formula per calcolare il volume di una sfera.

Intervento n 454

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Cerco lavoro da più di un anno, un lavoro ovviamente assolutamente non in linea con il mio titolo di studio ossia laurea in Psicologia Clinica e di Comunità, ho fatto di tutto, almeno nell'ambito delle mie misere possibilità, mai la psicologa. Mi sono rivolta a chiunque e non esagero utilizzando tutti i canali che sono presenti al momento per la ricerca di un lavoro, persino il passaparola ma nulla di fatto. Nel corso del tempo ho mandato migliaia di curriculum e fatto centinaia si colloqui e la maggior parte di questi sono andati malissimo e la cosa che più infastidisce è che le persone che svolgono il difficile e delicato compito si mettere la persona giusta al posto giusto sono del tutto incompetenti, cioè vanno "a naso", e allora quale speranza? Nessuna, mi sento una fallita come tutti quelli che hanno lasciato qui la loro testimonianza, non posso avere una mia vita e una casa anche solo in affitto devo condividerla con altri cosa che a 33 anni pesa davvero molto. Alla fine si arriva sviliti, frustrati e sconfitti. Chissà fino a quando potrò permettermi di pagare l'affitto, non lo so davvero dopo forse mi aspetterà la gentilezza e l'appoggio degli amici e della famiglia e quando anche loro si saranno stancati mi aspetta la strada.

Intervento n 453

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBA

La storia

Sono laureata in scienze politiche con abilitazione in consulenza del lavoro. Da dicembre 1995 a maggio 2009 ho sempre lavorato per lo stesso gruppo aziendale, occupandomi prevalentemente di consulenza in materia di sicurezza sul lavoro (rivolta ad enti pubblici ed imprese) e di formazione professionale. Il licenziamento è arrivato come un fulmine a ciel sereno, per riduzione di personale. Da un giorno all'altro ho lasciato progetti e clienti che stavo seguendo e mi sono ritrovata insieme a centinaia di disperati prima in un centro per l'impiego e poi nell'immensa sala d'attesa dell'inps. Il funzionario del CPI ha osservato che sono troppo qualificata per poter trovar lavoro tramite loro... che dire, è il contrario di quando ti veniva detto (subito dopo la laurea) che non avevi abbastanza esperienza per ricoprire un determinato incarico.... Il senso di fallimento ti segna profondamente. Francamente a 46 anni, dubito di poter trovare un altro lavoro dipendente; vivacchio grazie a qualche consulenza ma sento di aver perso il mio progetto di vita (oltre alla pensione...). Leggevo alcune delle storie che avete pubblicato, non so se sia peggio non riuscire a trovare una prima occupazione o aver perso un lavoro dopo tanti anni di attività. In un caso o nell'altro, comunque, penso si tratti di un'occasione sprecata, di talenti e competenze disperse ed in fin dei conti, se di fallimento si tratta, credo non sia il nostro ma quello del sistema nel quale viviamo. Saluti

Intervento n 452

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviTV

La storia

Fortunatamente sono occupato, volevo solo dire che sempre, nella mia storia lavorativa, ho trovato il posto per conoscenze, un amico, un amico dell'amico, un parente, sempre qualcuno che mi presentava, non che non mi meritassi ciascuno dei posti che ho occupato, ma voglio dire che ho la convinzione che se non vieni presentato da qualcuno, tramite qualsiasi altro canale non si viene nemmeno considerati. In anni che lavoro ho sempre continuato la ricerca anche solo per migliorare la mia posizione, ma mai, dico, mai sono stato contattato da una delle migliaia di aziende alle quali ho inviato il mio CV attraverso posta. e-mail, risposte ad annunci, presentazione diretta in azienda ecc. ecc.

Intervento n 451

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviLU

La storia

Spero con la mia storia poter dare un'idea o degli spunti a chi si sente scoraggiato, o vittima di questa crisi economica globale che viviamo da qualche anno. Sono italiana, ma da tre anni vivo in Argentina: l'esperienza di questo paese, troppo abituato alle crisi economiche, ma che in qualche modo è sempre riuscito a risollevarsi, mi ha insegnato che in tempi di crisi bisogna reinventarsi. Di fronte alla crisi siamo tutti iguali, non importa il titolo di studi o l'esperienza professionale che abbiamo. Perciò è fondamentale reinventarsi una professione, partendo da ciò che sappiamo fare o ci piace fare. Io sono traduttrice e interprete, ho lavorato per 10 anni come segretaria esecutiva, e da qualche mese ho creato la mia azienda di servizi di assistenza virtuale. Non ho capi, ho clienti, sono una segretaria "a distanza", posso ottimizzare i miei tempi, ma anche i miei clienti possono ottimizzare i loro tempi e ridurre i costi legati all'avere un lavoratore dipendente. E' un vantaggio per entrambe le parti e penso che è necessario orientarsi su attività di questo tipo, soprattutto attingendo alla rete Internet. I tempi sono cambiati e purtroppo non possiamo più sperare nel "posto fisso", piuttosto che essere interinali a vita (lo sono stata per 5 anni in Italia), vale la pena essere imprenditori di se stessi.

Intervento n 450

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Avevo un azienda personale, dopo la chiusura per l'impossibilità di sostenere i costi di gestione della mia società: stipendi a tre dipendenti, contributi previdenziali, compreso il mio e affitto, mi sono ritrovato a cercare un lavoro, mille promesse e zero stipendio. Se volevo lavorare dovevo per forza aprire una partita iva....Non ho potuto beneficiare di nessuna forma di sussidio, non ne esistono per i lavoratori autonomi. Fortunatamente mia moglie lavora ed abbiamo casa di proprietà, però abbiamo anche tre figli.. Quest'anno ho rinnovato il guardaroba... mio cognato è uno che spende per vestirsi e mi ha dato molti capi seminuovi. La pensione non credo che riuscirò mai ad averla, ma i miei 22 anni di contributi dove finiranno?? La mia azienda era in piedi da circa 16 anni.. Buona fortuna Italia..Me ne sto andando all'estero, Francia per l'esattezza, a mia moglie è concesso trasferirsi all'estero. Lo facciamo sopratutto per i nostri figli. Il nostro problema non è solo Berlusconi, siamo anche noi italiani.Salut

Intervento n 449

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviCR

La storia

ho barato. ho un lavoro. ma vi chiedo: io lavoro dal 1997. ho 35 anni. vivo sola, in affitto. non ho mai guadagnato più di 900 euro al mese e attualmente ne guadagno 820. un ventenne mantenuto dai suoi che rifiuta lavori non alla sua altezza, sta peggio di me?

Intervento n 448

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviBA

La storia

Sono disoccupato da settembre 2005, sposato, adesso ho quasi 39 anni, ho fatto tutti i tentativi con agenzie interinali, siti come miojob, annunci su i giornali, corsi di formazione e niente. Ho inviato al meno 10 mila curriculum e ho avuto solo qualche risposta, non più di 10 in tutto. Niente, non mi vogliono per la mia età, sono troppo vecchio. La unica soluzione è stata andare a lavorare al estero e cosi, ogni tanto sto qua e poi là, ma adesso e diventato troppo complicato dappertutto. Italia non è più quella di prima. Europa non è quella di una volta. Grazie!

Intervento n 447

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviCN

La storia

Non capisco a chi possa interessare di leggere una storia come la mia. Comunque, se ne avrete la pazienza, buon pro Vi faccia. Ad ottobre 2007 mi chiamano per una ricerca di un Direttore di Produzione. Dopo il secondo colloquio vengo confermato categoria Quadro con la mansione di Direttore Operativo di Stabilimento. Sei mesi dopo la Proprietà "scappa con la cassa" . Bancarotta fraudolenta. Entro nel comitato dei creditori come primo creditore privilegiato in quanto ex dipendente. Nel frattempo ottengo la mobilità per 16 mesi. Ad un nuovo colloquio con un altro Gruppo ci salutiamo perchè "non sono laureato". Nel frattempo decine di domande vengono rispedite al mittente perchè "troppo qualificato". L'anno scorso ho preso la decisione di iscrivermi alla facoltà di economia. Frequento a tempo pieno. Per me è un forte investimento nel futuro. Userò circa la metà dei fondi ricavati dal fallimento per finanziarmi gli studi. Penso di rientrare nel mondo produttivo nel 2013/14. Mi sono specializzato in contabilità industriale finalizzata al controllo di gestione nel settore poligrafico-editoriale. E un settore di nicchia. Se sono fortunato, penso di avere forti probabilità di lavorare in centro europa (francia, svizzera, belgio). L'ideale sarebbe per conto di un'industria italiana ma non ci conto molto: tra i nostri imprenditori pochi riescono ad avere la mentalità e le risorse per poter puntare ai mercati esteri.

Intervento n 446

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviRM

La storia

Non se mi basteranno 1500 caratteri, per descrivere il mio stato d'animo pieno di amarezza e delusione. Mi sono laureata a gennaio in scienze della comunicazione con il massimo dei voti e con una tesi sulla sostenibilità ambientale, un argomento che ha suscitato i complimenti di tutta la commissione. Dopo poco tempo trovo un tirocinio non retribuito in un ente pubblico. Mi butto, ho voglia di imparare. Entro in un ambiente in cui mi sento fin da subito estranea. "Tanto starà per poco"...è la frase che mi son sentita dire fin da subito. Ricopro una posizione in cui non mi viene data un minimo di autonomia, in cui mi sento annullata e svilita in cui mi viene corretto perfino il carattere e l'impostazione che do ai documenti che preparo. Intanto osservo i miei "colleghi"...gente che esce per andare a fare la spesa nell'orario di lavoro, persone che usano il telefono pagato dai contribenti quotidianamente per motivi personali( ho assistito ad una chiamata fatta per raccomandare un ragazzo!!!). Sono stanca e non so quanto resisterò in un' Italia dove il merito non conta nulla, dove chi va avanti è solo il parente di, l'amante di, il figlio di.. Mi dicono di essere ottimista...sinceramente non vedo nulla per cui esserlo!!!

Intervento n 445

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCT

La storia

Lavorare in tempo di crisi? Un interrogativo a cui è difficile rispondere...Sono una brillante laureata magistrale in Comunicazione multimediale con alle spalle diverse esperienze in area Comunicazione e Mktg e ho conseguito un master in Management per lo spettacolo, l'arte e la cultura presso la Business School di una nota università milanese....Ho viaggiato molto per formarmi, sebbene la mia famiglia non sia ricca, ma adesso mi trovo a casa a cercare disperatamente tra i lavori, spesso gratuiti e per cui non occore aver studiato, che appaiano sui siti, quotidiani, blog, social network made in Italy...Non so, io vorrei che il Paese si fermasse a rifletttere e si mobilitasse per cambiare le cose e rendere di nuovo l'Italia il Paese ove regni la cultura, la meritocrazia!

Intervento n 444

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

in breve:dopo la laurea ho lavorato 3 anni come precaria in un ente previdenziale, cotratto non rinnovato, disoccupata per un anno, nel quale accetto un contratto per un mese, che mi serve solo a perdere il sussidio di disoccupazione (più vantaggioso dello stipendio) .parto per l'irlanda, 2 anni in multinazionale.quando l'azienda licenzia il mio giovane e brillante supervisor da un gioro all'altro,per tagli aziendali, decido di tornare.da allora in un anno e mezzo ho lavorato 5 mesi a termine.ho tutti i titoli (evidentemente inutili) e l'esperienza per un lavoro qualsiasi, ma è il mercato del lavoro che mi ha espulso e non ho santi in paradiso.vivo con mia madre, la sua pensione di 800 euro e i miei pochi risparmi.potrei lavorare gratis e senza contributi (questo è il lavoro a progetto), come si usa oggi nei call centre o come commerciale porta a porta, ma evidentemente preferisco essere bambocciona...

Intervento n 443

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 442

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviMI

La storia

Sono avvocato dal 2002 ed ho 35 anni. Fino a settembre 2008 ho lavorato a milano presso grandi studio internazionali occupandomi di fusioni ed acquisizioni societarie (reddito 60.000,00 Euro l'anno lorde). Tuttavia nel settembre 2008 sono stato mandato a casa a causa dei tagli decisi dallo studio e non sono più riuscito a trovare altro impiego presso le grandi strutture ed oggi mi trovo a fare colloqui presso piccoli studi dove al massimo mi offrono 24.000,00 euro l'anno lorde. Considerando le spese di affitto e la vita costosa di milano con questi soldi riesco appena ad arrivare a fine mese ed a volte devo chiedere l'aiuto economico dei miei genitori. Questa è la classe forense italiana!!!! Consiglio per tutti gli studenti: non studiate giurisprudenza

Intervento n 441

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviFR

La storia

non penso che si possa andare avanti in questa maniera. Il Governo dovrà adottare delle nuove politiche di inserimento al lavoro per i nuovi disoccupato. Mi sono laureato a Dicembre e da Gennaio sono in cerca. Non ho trovato niente. Posso continuare ad avere fiducia in questa società? Grazie

Intervento n 440

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviCO

La storia

ho 49 anni sposata e figli adulti. da 9 cerco lavoro stabile. sono informatico e geometra. In questi anni ho lavorato come venditrice di materiale edile, agente immobiliare, segretaria, geometra. Tutto rigorosamente in nero o come stagista nel pubblico. Nell'ultimo anno è un evento arrivare al colloquio. Il mio curriculum è cestinato dopo le prime 2 righe. Nome cognome data di nascita, il resto non conta. Da tempo ho allargato l'orizzonte del territorio di ricerca. Sono disposta anche a viaggiare o trasferirmi all'estero, pur di lavorare e riavere un po della mia dignità. Ormai vicina ai 50 anni ho preso coscienza che nel mio futuro non ci sarà una pensione e … per sdrammatizzare aspramente, mi piace rispondere a conoscenti ed amici che in futuro potrebbero incontrarmi al centro commerciale … con un carrello … mentre rovisto nei cassonetti. Per il momento mi limito all'accattonaggio di un poso di lavoro … chissà, forse qualche mese lo rimedio. Buona fortuna a me e tutti i "mendicanti" di lavoro. Sabina Barca Como P.S. quali canali hai utilizzato di più???? TUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

 

 

Cercare lavoro con la crisi

Oggi sono due milioni e duecentomila gli italiani alle prese con la ricerca di un impiego. Donne e uomini. Giovani soprattutto, ma anche un bel po' di over 45. Mentre sono pochi, pochissimi i nuovi posti. Negli ultimi mesi, il 21,2 per cento delle imprese ha ricevuto in media più di cento candidature per ogni nuova posizione. In alcuni casi anche più di mille. Per i nuovi posti poi si parla quasi sempre di contratti a tempo determinato. E per questo, e forse non solo, è sempre più difficile che tra impresa e candidato si riesca a sancire il "patto psicologico" con cui si condivide un progetto e un futuro. Con questa iniziativa vogliamo raccogliere le storie di chi sta cercando lavoro, i resoconti dei tentativi e dei viaggi, delle difficoltà e delle porte chiuse. Le denunce di chi ha subito un torto e i successi di chi è riuscito nell'impresa.

Leggi le storie

Sesso

Età

Titolo di studio:

Da quanto tempo stai cercando lavoro?

Quali canali hai utilizzato di più?

Provincia

 

PARAMETRI RICERCATI:

Pagina 5 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 439

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Il mio e' un invito a tutti gli scoraggiati a non mollare mai. Il non considerare l andare all estero un espatrio. L' europa e' casa. Siamo sempre a casa.

Intervento n 438

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviSA

La storia

laureato in giurisprudenza a fisciano (università Salerno) nel 2007 a 24 anni.Pratica forense per 2 anni senza un soldo,ora dopo aver inviato senza riscontri tantissimi curricula per varie figure (anche guardia giurata, commesso, ecc...) mi ritrovo a casa senza un soldo, ancora con i miei.Mia madre casalinga e mio padre un pensionato. Loro soffrono di nascosto, io non so cosa fare, vado al Nord? Come?Dove?Con quali soldi?Mia sorella che abita "al Nord" sa solo umiliarm dicendomi che il lavor c'è ma mai si è offerta di ospitarmi. Alcuni "amici" miei raccomandati che hanno il posto statale (gente che non ha mai imparato un mestiere nè ha mai studiato ma aveva la "raccomandazione") mi fa la romanzina che sono io che non voglio fare nulla perchè il lavoro c'è.A loro viene pagata la malattia,le ferie e i contributi per tutta la vita senza rischi di licenziamenti. Io al massimo vedrò un co.co.pro. dove ti danno si e no dieci euro per la malattia dopo il quarto giorno per massimo venti giorni l'anno. Io psicologicamente non so fino a quando reggerò, non ce la faccio più e mi ritrovo ora qui a scrivere invano perchè tanto anche nel gruppo "Repubblica" vi saranno persone "precarie". Vorrei scappare all'estero ma so solo l'italiano e un pò di grammatica inglese, dove potrò andare? Ho 27 anni ora e non ho più la forza di sognare io che ero un ragazzo che credeva in un mondo diverso ma se rivolgo gli occhi all'Iraq, all'Afghanistan o all'Africa forse ho ancora la forza di vivere. RDB

Intervento n 437

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRC

La storia

E' triste dirlo ma non chiama più nessuno per i colloqui. Se non si hanno amicizie non si lavora! Il problema dell'età si fa sentire, la crisi c'è e la disoccupazione aumenta! Non ci sono corsi professionali che aiutano i giovani ad inserirsi nel mondo del lavoro. L'esperienza viene richiesta e sono sempre più alti i requisiti!! Una volta perso un lavoro è difficile trovarne uno nuovo.

Intervento n 436

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono tornato in Italia dopo parecchi anni all'estero (dove ho conosciuto meritocrazia, riconoscimenti economici e uguali opportunità) causa necessità di riavvicinarmi alla famiglia, non certo nell'illusione che le cose andassero bene: d'altronde l'Italia di adesso è molto peggio di quella già orribile che lasciai anni fa Fra poco ripartirò di nuovo, questo mi costerà tantissimo in termini di affetti e forse mi porterà a vivere il resto della mia vita nel limbo o se vogliamo in esilio, ma è sempre meglio così che perdere la dignità, o rovinarsi la salute per questo paese corrotto. Tanto prima o poi i nodi verranno al pettine (lo stanno già venendo) e questo paese di incompetenti, raccomandati e corrotti crollerà in tutta la sua pochezza e mediocrità

Intervento n 435

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

Sono un libero professionista che curava la direzione artistica e la realizzazione grafica di tre riviste del mondo della comunicazione. In seguito al mio rifiuto di firmare, senza possibilità di contrattazione alcuna, un contratto capestro nel quale si pretendeva di pagare qualunque prestazione con un miserabile importo annuale forfettizzato, l’editore, ben sapendo che con il suo lavoro mantenevo moglie e due figli, mi ha liquidato come un cane. Convinto di riuscire a risalire la china non mi sono dato per vinto ma, complice la crisi economica e lo sfascio del settore grafico, ad oggi, dopo quasi sei mesi, non batto chiodo e vivo dando fondo ai pochi risparmi. Ho anche aperto un blog (http://corpodimillebalene.blogspot.com) pensando di raccontare la dura vita alla ricerca di nuovi clienti. Ad oggi è l’unica cosa che occupa le mie giornate. Non vedo nessuna speranza, nessuna luce alla fine del tunnel, sono depresso e disperato. D. Milano

Intervento n 434

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho30anni e vivo a Roma, sono laureata in lingue e da tempo immemorabile passo da un call centre all'altro. Un disastro completo.Sono arrivata all'orale in un concorso per lavorare come vigilante e All'orale, sebbene abbia risposto bene a tutto, hanno scritto sul verbale che non ho aperto bocca... Evviva i raccomandati che ti passano sempre avanti! Ora, poichè ho sfiorato l'esaurimento nervoso con attacchi di panico, sono a casa, non ce la faccio più ad andare nei call centre! Faccio la vita dell'adolescente per costrizione, i miei mi campano, io ho azzerato tutte le spese che una trentenne dovrebbe avere, praticamente mangio e mi lavo, il resto per me non esiste.. Non posso pesare ancora sui miei genitori. I colloqui sono quasi inesistenti e sempre perditempo, mi hanno proposto di fare la segretaria MOLTO particolare, mi hanno scartato perchè troppo formata, mi hanno scartato perlopiu' perchè devono prendere amici e parenti. Se sei donna e di 30 anni sei fuori, il mondo lavorativo italiano è in mano ai vecchi uomini che ti prendono solo se la dai via. L'Italia è il paese dei mafiosi, delle cricche, degli amici degli amici. Inutile studiare, inutile proporsi. è tutto inutile.

Intervento n 433

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviPI

La storia

sono la compagna di un uomo di 44 anni, verniciatore, che da ormai più di un anno cerca e non trova lavoro. i.l prossimo mese saremo senza la sua disoccupazione e con il solo mio stipendio, un figlio piccolo, rate, affitto, bollette e le esigenze di un bambino di 6 anni che cresce è davvero impossibile vivere. Non sappiamo che cosa fare. tutte le mattine gira continuamente, dalle agenzia interinali al centro per l'impiego, quotidiani vari eccetera. come si gfa ad andare avanti. Io prendo 1.046,00 ed abbimao 973,00 di sole rate!!!!!!! io non so come fanno gli altri italiani che hanno tre macchine, due, e tanto di altro in più. E sapete poi ditelo ad un bambino di 6 anni che la mamma non ha soldi per mandarlo alla festa dfi fine anno scolastico!. Sono separata e il miio ex è a casa anche lui da un anno e più e per quest ragione non passa gli alimenti dovuti al bimbo. e siccome non ho più vita per essere minacciata, offesa e quanto di più drammatico una donna è costretta a subire, non lo denuncio ed aspettop quello che non arriva. e un bimbo cresce, e tanto e se ha bisogno delle scarpe, diventa difficile rimandare. Bella Italia nostra, forse qualcosa di veramente brutto accadrà, perché non è possibile che si continui a votare un sistema politico del più forte, del più corrotto e colluso, lasciando noi nella miseria. vorrei vedere i 'grandi' alle prese con la fine del mese. vi saluto Patrizia

Intervento n 432

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

Laurea, master, 4 lingue, esperienza internazionale. Storia simile a molti di quelli che scrivono. Ragazzi, andatevene dall'Italia. Fate come me! In Italia non c'è futuro; è un sistema bloccato dove per avere un lavoro dovete conoscere le persone giuste ed accettare cose allucinanti. Vi vogliono rendere inoffensivi, caricare di paure, togliere la dignità perchè vi massacriate tra di voi per un pezzo di pane! Hanno minato i diritti fondamentali: il lavoro e la speranza di costruire un futuro migliore. Così se cade qualche briciola dal tavolo di chi ingrassa sempre di più sarete pronti ad essere riconoscenti per sempre come dei servi ben educati.

Intervento n 431

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

Per quel che mi riguarda sono nuovamente in cerca di lavoro dallo scorso febbraio. Ad oggi ho fatto circa un colloquio a settimana. La maggior parte dei problemi sorge dal fatto di essere una trentenne, donna, per inciso. Le prospettive già esigue, sono ancora più limitate da vari pregiudizi. (Aka, perenne ricerca matrimoniale, maternità immediata e perenne, altalenante produzione... tutti fatti assolutamente contestabili nella realtà). Inoltre abbiamo dei selezionatori dalle idee confuse, non conoscono nemmeno loro quello che effettivamente cercano. E' divertente notare come spesso la motivazione di risposta a CV con foto e dati anagrafici sia "troppa poca esperienza" e il giudizio immediatamente dopo la consultazione del CV senza foto (ho la fortuna-sfortuna di avere un nome androgino) sia "troppa esperienza e qualificazione". Ma più spesso le proposte erano per me inaccettabili nei termini e condizioni. La scusa citata più spesso è la perenne crisi che ci assale. Altre volte sono stati più diretti, specificando che semplicemente ci sono migliaia di altre persone che accetterebbero condizioni mortificanti pur di lavorare. Spero che queste persone non esistano veramente altrimenti la nostra professionalità, esperienza, conoscenza sarà trascurata a vantaggio dei semplici "costi minori". Vedremo, tutta la categoria dovrebbe poter vantarsi della propria professionalità e non nasconderla dietro un "Costo Poco, Assumetemi". Il mercato del lavoro low cost.

Intervento n 430

SessoF

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Giornalista pubblicista dal 1985. Ho iniziato in radio nel 1982, poi ho lavorato in redazione in settimanali locali, con collaborazioni (ritenuta 20%), ora su un quotidiano nazionale, sempre a collaborazioni. Oltre a questo, ho fatto di tutto, la barista, la restauratrice, la ricercatrice con contratti a progetto, l'autista, la delegata sindacale agli esami regionali (sono iscritta al Nidil-precari Cgil). Disoccupata dal 31 dicembre 2008, continuo a scrivere e studio (spero di laurearmi in storia, non mi manca molto). Il padre delle mie figlie mi passa 300 euro al mese (non sposati), al resto, quando non ci arrivo io, ci pensano i miei genitori (pensionati, reddito mensile 1.500 euro, casa di proprietà). pago un affitto di 400 euro al mese. Sopravvivo. Con difficoltà, un po' di rabbia e nessuna speranza per un lavoro serio nel futuro. quando mi presento per lavori (di molti generi), ricevo sguardi stupiti della serie "ma perché non va in pensione?". quella, poi, non ce l'avrò mai, speriamo mantengano la sociale. se vivrò fino ad allora senza troppi acciacchi, mi trasferirò in qualche villaggio indiano, nell'attesa che i gerarchetti nazionali se ne vadano. om ...........

Intervento n 429

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCR

La storia

Laureato in ingegneria con dottorato di ricerca. Sono disoccupato da più di un anno. Recentemente ho firmato un contratto presso un'agenzia di lavoro interinale della durata di 8 gg lavorativi per 2 ore al giorno (anzi la notte). Sono amareggiato, sfiduciato e...terrorizzato!

Intervento n 428

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPR

La storia

ASPETTANDO,CERCANDO LAVORO CON OGNI CANALE POSSIBILE ORMAI MI AVVICINO SEM- PRE PIU' ALLA VECCHIAIA E CONSIDERATA ALLORA SEMPRE PIU' INABILE PER ETA' TANTO CHE MI SONO SENTITA TRANQUILLAMENTE CONSIDERATA UN ROTTAMAIO E DA CESTINARE PER IL MONDO DEL LAVORO E SONO STATI SOLO LAVORI TRIMESTRALI-OCCASIONALI ECC. PER DI PIU' CON TRATTENUTE DI CONTRIBUTI O R.A...PER FINI PENSIONISTICI:QUALI SE IN QUESTO MODO NON HO RAGGIUNTO NESSUN FINE PENSIONISTICO ANCHE MINIMO NE' PER L'INPS NE' INPDAP NE' PER L'ENPALS E BEFFA DELLE BEFFE E CHE PROPRIO COL PASSARE DELL'ETA' ORMAI SONO TAGLIATA SEMPRE PIU' FUORI DAL LAVORO QUALUNQUE ESSO POSSA ESSERE ANCHE UMILE E' PUR SEMPRE LAVORO E CICCIA AI MIEI DIPLOMI,MA- STER ECC.SONO INFEROCITISSIMA E NON E' FACILE SOPPORTARE LE GIORNATE DOVE VORRESTI SENTIRTI INUTILE MA PER LA SOCIETA' DEL LAVORO ORMAI SEI "UNA CIABATTA VECCHIA"NON HO PAROLE PER ESPRIMERE LA RABBIA CHE ACCUMULO TUTTI I GIORNI ...SE SOLO SI VOLESSE SI POTREBBERO CREARE TANTISSIMI PUNTI DI LAVORO E LA CRISI...CHE DURA DA QUANDO SON NATA SAREBBE TANTO DIMEZZATA MA SO' CHE SONO IMPOTENTE E SEMPRE PIU' NAUSEATA. HO DETTO LA MIA IN MODO MOLTO/TROPPO BREVE E NON SARO' CONSIDERATA,MA V'ASSICURO CHE DEI TRAVASI DI BILE GIORNALIERI HO PERSO IL CONTO. PERCHE' MESSO IN MODO CUBITALE E NERETTO?

Intervento n 427

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviTN

La storia

Alla fine degli studi, dopo il dottorato, pur vantando un curriculum accademico rispettabile (dicono), non ho trovato accesso come ricercatore all'università, anzi me lo sono visto ostacolare dal clientelismo proprio dell'istituzione. Ho lavorato qualche anno in una scuola privata a uno stipendio ridicolo, poi ho provato come libero professionista, ma il lavoro era troppo poco per garantirmi la sussistenza. Così l'anno scorso ho accettato un tempo determinato nell'amministrazione pubblica, in un posto tutto sommato estraneo alle mie competenze; ho finito di recente. Facevo parte di un contingente "a smaltimento", quindi non vi saranno altre possibilità del genere. Oggi ho di nuovo qualche incarico occasionale da alcuni enti pubblici o soggetti privati, comunque non è sufficiente a garantirmi uno stipendio (mediamente poche centinaia di euro al mese), e comunque gli spazi si stanno restringendo. Ho un figlio e una moglie, abitiamo in affitto e presto, in teoria, dovremmo accendere un mutuo. In teoria.

Intervento n 426

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviNO

La storia

Soni Roberto, ho 29 annio sapete che il contratto che ho io ? ridete pure: TEMPO INDETERMINATO PARZIALE. Sono stato una vittima delle agenzie e dei contratti interinali, la vera rovina di quest'italia allo sfascio. Sfruttato, umiliato, ridotto alla schiavitu'. Ora lavoro 6 mesi in una ditta, gli altri 6 mesi sono a casa. Poi ritorno a lavorare nella stessa ditta. A tempo indeterminato si, ma parziale. Sono seriamente preoccupato per il mio futuro, non so a che eta' andro' in pensione, e se ci andro' ci andro' con 2 lire di contributi. Non posso comprare casa, non posso men che meno pensare di metter su famiglia. Mi hanno rubato il futuro. Solo contro questo sistema malato. Mi sono rivolto a sindacati,agenzie interinali, ufficio di collocamento: niente. Mi trovo davanti un muro di indifferenza. Addirittura le agenzie interinali si rifiutano di avere colloqui con me e mi dicono di mandare mail. Non c'è più contatto umano, si è abbandonati. Ho visto cose agghiaccianti sui posti di lavoro, cose illegali, non c'è controllo. Sono un possibile futuro povero. Non mi stupirei se fra 10-20 anni andro' a delinquere. Tanti saluti

Intervento n 425

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

ho 31 anni, una laurea e due specializzazioni valide per l'insegnamento, conseguito tutto MENTRE facevo l'impiegata, la giornalista, l'operaia. ho fatto circa 30 colloqui in tre mesi, anche tre a settimana: il mio cv, dicono, è bellissimo, ma preferiscono assumere personale meno qualificato. mediamente a colloquio siano 15-20 persone per un posto. "quelli" come me vengono scartati, puntualmente, con la stessa motivazione: preferiscono diplomati NON specializzati e altamente sostituibili. non riesco ad uscire dalla casa paterna perchè non ho un lavoro stabile, a volte accetto lavori anche di 1 solo giorno pur di prendere 50euro. mi rimane la via del call center, o la fuga all'estero, ma vorrei vivere qui: è questo il paese, qui ho la mia vita, possibile che nessuno capisca questo??? pur di prendere 1000 (!!! ) euro al mese farei davvero, nuovamente, l'operaia, ma nemmeno quello mi fanno fare, dicendomi che posso ambiare a qualcosa di più...ma che cosa, se le mie specializzazioni per insegnare sono inutili da quando la gelmini ha deciso che sono carta straccia????

Intervento n 424

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPE

La storia

Sono laureato da sette anni, massimo dei voti, specializzazione post laurea. Finora solo lavori occasionali e sottopagati! L'ultimo colloquio qualche giorno fa. Dopo aver superato la prima selezione alla quale sono risultato idoneo, la seconda selezione non è andata a buon fine. I requisiti che nel primo colloquio erano perfetti, nel secondo non lo erano più. L'esperienza ritenuta valida nel primo colloquio, nel secondo non era più sufficiente. Sinceramente sono stanco di questa Italia dove la meritocrazia è solo un ideale. Occorre andare via, e lo dico a malincuore!

Intervento n 423

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

In verità ora sto lavorando ma per farla breve dopo 5 anni e mezzo al Ministero del Lavoro dove hanno voluto tenermi a tutti i costi facendomi migrare da un contratto all'altro che la mia società aveva con loro, mi sono ritrovata in cassa integrazione in deroga da un giorno all'altro. E sono stata anche fortunata perchè, seppure il mio contratto a tempo indeterminato non mi garantisse alcuna forma di ammortizzatore sociale, è intervenuto il Fondo sociale europeo a finanziare tramite la Regione le aziende come la mia che nn avevano diritto alla cassa. Sono laureata e ho un' esperienza di dieci anni di lavoro come assistenza tecnica nel settore della comunicazione integrata presso la pubblica amministrazione......ma non è servito a nulla. In otto mesi un solo colloquio in cui mi chiedevano se, vista l'età (ho 34 anni) avevo intenzione di avere figli. Ovviamente indipendentemente dalla risposta mi hanno scartata. Alla fine ho trovato lavoro per un anno con un contratto a progetto come segretaria all'Associazione nazionale dei Comuni italiani. Faccio fotocopie, caffè, impagino lettere e rispondo al telefono. Un'umiliazione ti tutti i giorni e tanti bocconi amari da mandare giù sempre con il sorriso sulle labbra perchè alla fine devo anche sentirmi fortunata e a leggere le storie degli altri in fondo in fondo lo sono!!Pensate come stiamo messi....

Intervento n 422

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCO

La storia

Intervento n 421

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRN

La storia

laureato economia e commercio, dopo esperienze in aziende varie mi "specializzo" nel settore edile, crisi dell'edilizia, vengo licenziato, tento la via della libera professione, ostacoli "bulgari" nella via del praticantato... invidie a non finire e persone ignoranti, nell'ambiente il mio titolo e l'esperienza valgon meno di zero, vengo superato da una ragazzinadi 19/ 20 anni che appena fatto ragioneria inizia a registrare fatture in uno studio. Fortunatamente sto bene, ma ho già vinto una depressione mista a esaurimento, per colpa della crisi, e non prendo un euro di paga da quasi 2 anni (anzi 3000 ma in nero) contributi fermi, non avrò pensione... Onestamente mi son rotto i coglioni di chi mi dice che ho vissuto sopra alle mie possibilità, in tutti questi anni mi son potuto permettere a malapena una utilitaria, pago 1000 di assic. e è vecchia di 10 anni. ma berlusconi pensa che sia un fannullone, gli auguro un bell'esaurimento nervoso come è venuto a me per colpa della sua gestione al massacro della società italiana!

Intervento n 420

SessoF

Etàpiù di 65 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMI

La storia

Ho 56 anni dal 1970 fino al 1998 ho lavorato per una società riassicurativa poi purtroppo si è spostata a Roma e sono rimasta senza lavoro dal 1999 ad oggi ho sempre lavorato nel campo assicurativo con contratti a tempo determinato con ag. interinali A fine giugno finisco e non mi rinnovano più il contratto mi mancano 22 mesi per andare in pensione con i 40 anni di anzianità e non so come fare

Intervento n 419

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviKR

La storia

Funzionario regionale con contratto a tempo determinato non rinnovato per impossibilità della Regione Calabria ad assumere, stante la violazione del patto di stabilità. La regione ha fatto una scelta: rinnovo e stabilizzazione di 100 laureati, assunzione a tempo indeterminato di 131 laureati presso il Consiglio regionale, dopo aver espletato le procedure di concorso, non superandole per 0,70 punti, e nessun rinnovo e nessuna proroga dei contratti di 72 ragazzi, tra cui io, entrati nel giugno 2005. Per fortuna, ma purtroppo, la Regione Calabria, questa volta, ha rispettato le normative. Adesso sono in cerca di nuova occupazione. Laureato in Scienze dell'Amministrazione con votazione 100/110, frequento un Master di II° Livello in Energie Rinnovabili presso L'università E-Campus di Novedrate. Ho la certificazione B-2 del Trinity College of London, e la certificazione del Ministero della Pubblica istruzione Alfabetizzazione Informatica.

Intervento n 418

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

mi sono laureato a 27 anni, senza aver prima fatto alcuna esperienza lavorativa. Da allora ho cercato di fare di tutto, ed in qualsiasi campo: ci ho guadagnato un c.v abbastanza articolato. A 31 anni mi sono ritrovato a cercare altro lavoro, l'ho trovato. I requisiti fondamentali per l'assunzione (ennesimo co.co.pro di 6 mesi) sono stati: il titolo di studio, la disponibilità di mezzo proprio, la quasi completa autonomia nello svolgere l'attività, e naturalmente accettare un contratto poco conveniente. Ci ho già rimesso economicamente, ma alla fine ho fatto un altra esperienza e probabilmente migliorerà la mia situazione all'interno della società, se non sarà cosi ritornerò nella merda e mi rimettero a fare l'unica cosa che sono certo serva: non affogarci. Credo che i contratti atipici siano stati una truffa e sono utilizzati per permettere ai datori di lavoro di lucrare in maniera "legale", dovrebbero fare delle inchieste per verificare quando e quanto è veramente applicabile un contratto atipico alla maggior parte dei rapporti di lavoro. Speranze nel futuro non ne ho, perchè devo vivere nel presente.

Intervento n 417

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviNA

La storia

Be situazioni analoghe a migliaia in questo martoriato Sud,2004 governo berlusconi sanatoria INPS, io lavoravo con un impresa edile S.P.A a convertito la denominazione in S.R.l a licenziato operai in ordine cronologico perche già aveva usufruito di altre agevolazioni.Niente mobilità solo assegno di dissoccupozione (oltre 50anni 1 anno, al disotto 50 anni sette mesi con paga da miseria), logicamente si lavorava in NERO, io non ho accettato la situazione, o chiesto di passare direttamente alla nuova ditta che avevano invetato credo che non si poteva fare, licenziato in tronco, allora avevo tre figli, uno disabile a 100x 100, e ancora devo trovare lavoro, (a diplomato esperienza trentennale nel edilizia,perche qundo lavorovo mi sono diplomato e credevo nelle istituzioni e nella educazioni civica, adesso no) adesso come faccio a vivere be arranggio come si dice a Napoli( poveri NOI ) distinti saluti. Antonio Caliendo da Napoli.

Intervento n 416

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

La mia occupazione principale è quella di perdere i treni che mi passano davanti. Ho avuto molte occasioni per fare il salto di qualità, per realizzarmi finalmente in ciò che più mi piace. Io sono un'autrice di testi, scrivo per la comunicazione e l'editoria. Negli ultimi cinque anni ho lavorato per uno studio editoriale, sembravo indispensabile, invece... Si sa, la crisi. Questa crisi ha realizzato i sogni di molti datori di lavoro: tagliare di qui, licenziare di là, ridimensionare un po' il "parco dipendenti". La misura di quanto sono stupida? Dopo aver vinto un premio per i migliori testi umoristici al Festival Nazionale del Cabaret vengo contattata da un tizio che apprezza molto il mio modo di scrivere e vuole collaborare con me. Ma mi sta antipatico, è un po' arrogante e a me gli arroganti stanno sull'anima. Così non mi faccio più sentire. Poi scopro che è uno degli autori di Zelig. Ma questo è solo un esempio. Avevo conosciuto un tipo, caro amico di uno dei più cari amici del nostro amato premier. Mi fa delle confidenze, mi conferma quello che tutti sanno, cioè che "lui" è entrato in politica per non andare in galera. Questo è un pezzo grosso, dice che mi può aiutare, vuole che vada a delle riunioni con assessori. Piuttosto vado a vivere sotti i ponti, gli dico. Non rimpiangerò mai quella scelta, per carità, però quando a fine mese mi ritrovo col conto in rosso penso: ma un pranzo con un assessore leghista non riuscivo proprio a sopportarlo??

Intervento n 415

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

Vale anche segnalare quanti candidati fanno finta di cercare un posto di lavoro e dopo i diversi colloqui dichiarano ai Sindacati di essere entrati in forze in un'azienda, cercando quindi di avanzare richieste economiche con vertenze sindacali ai limiti dell'incostituzionalità? Stavo assumendo un candidato, classe 1986 come tecnico informatico Junior, offrendogli un posto nel nostro gruppo di lavoro attivo dal 1997 e costituito sia da dipendenti che da collaboratori con proprie P.IVA. Siamo in piedi con questa crisi, fortunatamente, ma il candidato ha pensato bene di ritirarsi poichè reputava il nostro lavoro troppo impegnativo, quindi alla richiesta della firma del contratto dopo i primi colloqui è sparito e dopo 2 anni s'è fatto vivo con una vertenza sindacale. Vi domando se devo assumerlo o lasciare lo spazio a chi ha voglia di lavorare e come me, ne ha estremamente bisogno...saluti, Giovanni :)

 

 

 

Pagina 6 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 414

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Salve, sono un italiano residente in Cina, e disoccupato da quasi 1 anno. Parlo correntemente inglese e cinese ed ho un'esperienza di 4 anni nel settore della consulenza alle imprese e nella gestione aziendale. La Cina sarà il paese delle opportunità ma quando ci si trova ad interloquire con aziende italiene interessate a svilupparsi nel mercato cinese, poco cambia con L'Italia. Molte aziende italiane per effetto della crisi o per una forma mentis generale, agiscono solo di riflesso in Cina, con un approccio all'arrembaggio. Anzi, qui in Cina, cercano in tutti i modi di aggirare le leggi, soprattutto nella gestione del personale. Tra tutte le esperienze, spicca quella con una nota azienda di Sassuolo del settore della ceramica, interessata a svilupparsi nel sud della Cina. Dopo mesi di contrattazione, 4 di preciso, mi arriva tra le mani un vero e proprio contratto capestro: condizioni concordate assenti, mancanza di un termine del contratto, 1 anno? 2anni? Periodo di prova di 6 mesi con contratto rinnovabile poi per periodi "continuativi", ma che significa? Ciliegina sulla torta, mi si chiedeva di sottoscrivere che lavoravo secondo le vigenti disposizioni legislative (non citate) e che con la firma dello stesso mi impegnavo a ripetere questa dichiarazione in sede giudiziaria e che rinunciavo ad inoltrare denunce, segnalazioni, esposti,etc. agli enti previdenziali e assicurativi, insomma chi avrebbe mai sottoscritto una contratto del genere? Ecco come approcciamo alla Cina.

Intervento n 413

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Buongiorno a tutti, io (per fortuna) per adesso ho ancora un lavoro ( avendo 3 bambini e 2 mutui ).... insomma sono fortunato (almeno per ora) quindi cerco di dare una mano, per come posso, per far trovare un qualsiasi tipo di "lavoro vero" a persone che ne hanno bisogno (naturalmente persone che conosco bene.... ) scrivo perchè spesso mi trovo ad indirizzarli verso proposte o annunci che in realtà non hanno necessità di esistere, faccio un esempio : da mesi un certo negozio di moda, cerca un tipo di persona... si sono presentate una serie di candidate che sicuramente rientrano nella caratteristica ricercata ... ma il cartello è ancora lì da mesi forse il proprietario cerca una schiava che lavori gratis ? .... oppure inoltra i CV ricevuti ad altri ? quindi mi chiedo: esiste un BLOG dove segnalare le "offerte fasulle", le "offerte inutili" (perchè si conoscono i vincitori) ... insomma dove segnalare le bufale (alcune saranno pure truffe esplicite o nascoste... no ? )

Intervento n 412

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono un fisioterapista di Roma quì con la scusa della crisi e del buco nella sanità ci siamo trovati in mezzo ad una strada da un giorno all'altro. Sto cercando ovunque ma zero risultati e ho 47 anni come faccio?

Intervento n 411

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

invio tanti curricula ma con pochissime risposte ed alcune veramente insulse. malgrado la mia esperienza sembra che in italia le qualifiche sia scolastiche che lavorative non contino. poi si dice che si va al''estero ove siamo maggiormente apprezzati

Intervento n 410

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

ho 56 anni e da 3 sono in mobilità sto cercardo un lavoro tramite conoscenze o siti offerte di lavoro ma non c'è niente da fare purtroppo con l'eta che mi ritrovo tutte le porte si chiudono e molto duro andare avanti così soprattutto pisicologigamente ciao claudio

Intervento n 409

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono un giovane ingegnere navale con alle spalle gia un'esperienza lavorativa di 3 anni (un anno in Usa e 2 anni in Italia). Molte societa' dicono che le assunzioni siano ferme a causa della crisi (indipendentemente dall' esperienza lavorativa che uno offro), ma a distanza di qualche mese magicamente in queste societa', che fino a poco tempo prima non assumevano nessuno, sono stati assunti neo-laureati (assunti grazie a professori o meglio ancora perche' figli di ingegneri navali). In italia non e' fondamentale essere intelligenti, ma bisogna essere intelligenti a conoscere le giuste persone. Penso di ritornarmene all'estero. AE

Intervento n 408

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono consulente da anni e per lunghi periodi in aziende cliente, i costi di una consulenza sono di gran lunga maggiori rispetto ai costi di un dipendente, eppure tantissime aziende scelgono di avvalersi di consulenti anche per anni, a volte decenni, invece di inserirli. I motivi si possono solo sospettare ma non ci vengano a dire che rimpiangono di non poter offrire più stabilità.

Intervento n 407

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Salve a tutti, io sono Luigi, un giovane Palermitano di 31 anni diplomato al liceo classico e con 4 anni di frequenza e 26 esami sostenuti alla facoltà di architettura di palermo. In realtà io non cerco lavoro, io il lavoro l'ho trovato, soltanto che è un pò distante da casa mia, solo 2400 kilometri da Palermo,ebbene si, signore e signori 2400kilometri. Lavoro in Belgio da circa 3 anni, a due soli mesi dal mio arrivo in terra belga sono stato ingaggiato con un contratto a tempo determinato della durata di 2 mesi,in seguito lo stesso è stato prolungato di ulteriori 3 mesi, e dopo 5 mesi ho avuto il mio contratto a tempo indeterminato! Non conosco nessuno qui in belgio, non ho amici ne parenti,tutta la mia famiglia si trova in sicilia, eppure senza un briciolo di raccomandazione ho trovato un lavoro, ma uno vero, regolarizzato e devo dire anche ben pagato. Sarebbe mai potuto accadere tutto questo a Palermo? Per avere una vita "normale" oggi, bisogna piantare tutto in asso, affetti, amici, famiglia, terra? Perchè tutto questo non posso averlo nella terra dove ho studiato, vissuto e soffetto per ben 28 anni? Da un mese sono diventato papà! mio figlio è nato qui in belgio, avendo un lavoro sicuro ho potuto anche permettermi di fare un figlio.Si chiama Cesare e spero che quando sarà più grande farà come suo papà, ovvero emigrerà! Magari verso la Sicilia dove ci sarà del lavoro per tutti! Se è vero che la storia si ripete.....

Intervento n 406

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

28 anni, laurea quinquennale e 6 anni di esperienza alle spalle... Alle selezioni "vinco" spesso io: vinco stage gratuiti. Perchè è l'unica offerta disponibile nel mio campo (Design, pubblicità). L'unica! E così ciò che posso fare è solo continuare a lavorare, gratis o per pochi spiccioli (solitamente 200€ al mese) sperando che questi 2 anni non siano più vuoti che il restare a casa ad aspettare... Di certo queste esperienze non fanno curriculum come si vuole far credere, avevo ben altro io in curriculum prima della crisi! Eh si, perchè chiunque è autorizzato a proporre stage: non grandi aziende in cui c'è qualcosa da imparare, non importanti realtà in cui si può coltivare la speranza di entrare: chiunque! Anche l'ultimo degli asini che in realtà spera di imparare qualche cosa dallo stagista.... Questo Paese ha autorizzato e istituzionalizzato lo sfruttamento più incredibile, in questo Paese la retribuzione non è più un punto saldo: ci hanno messo un cappio al collo e ci hanno lasciati liberi di buttarci...

Intervento n 405

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviGE

La storia

Lavoro come tecnico elettronico/informatico da oltre 10 anni. Mi piacerebbe cambiare lavoro rivendendo la mia vasta esperienza e la laurea conseguita lavorando, studiando la sera e nei week-end. Mi sono laureato ormai da un anno, ottima votazione, ma ho ricevuto solo una proposta di lavoro. L'esperienza accumulata in 10 anni é quasi penalizzante perché tutti cercano candidati super-esperti, ma nessuno é disposto a pagare per l'esperienza e il valore aggiungo che si potrerebbe in azienda. Si fanno tante belle parole sulla formazione continua ma poi, alla prova dei fatti, quello che conta é accettare stipendi e contratti ridicoli. Se potessi tornare indietro non investirei il mio tempo e i miei soldi negli studi univesitari.

Intervento n 404

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAT

La storia

La mia non è una storia ma voglio denuciare una cattiva abitudine e malcostume delle società che offrono lavoro qualificato e delle aziende che gestiscono in seguito o direttamente i cv che ricevono dopo aver pubblicato un'offerta sul web o sui quotidiani: la mancanza di risposta. Poichè non c'è comunicazione sui tempi di selezione ci si trova nella condizione di aspettare per settimane o anche per mesi una risposta che si spera possa essere positiva e invece questa risposta non arriva mai (a parte quella automatica che arriva immediatamente). In due casi mi è stata comunicata la scelta di un altro candidato dopo sei mesi dall'invio del cv. E' possibile che le aziende di ricerca personale non abbiano gli strumenti informatici per inviare un messaggio per comunicare l'esclusione da una selezione ed evitare così al candiadato inutili attese? Ritengo sia una questione di educazione: se è lecito chiedere dovrebbe essere cortesia rispondere. Nicola

Intervento n 403

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Laure triennale e specialistica con 110, lode e dignità di stampa conseguite in meno di 5 anni, conoscenza certificata di 4 lingue, un tirocinio non retribuito di 3 mesi come web-master e web-designer svolto durante gli studi,dopo la laurea specialistica una breve collaborazione come traduttrice/interprete per la quale sono stata retribuita 400 euro a fronte di un impegno, seppur intermittente, di 4 mesi,poi il nulla.Ho passato una selezione per l'ennesimo tirocinio non retribuito presso la PA, che ho deciso di rifiutare.Non posso inserirmi nelle graduatorie di 3° fascia per l'insegnamento perché sono state chiuse a giugno 2009, prima che io conseguissi la laurea magistrale. Non mi è stato possibile abilitarmi all'insegnamento perché la SSIS non esiste più da ormai due anni e, come da copione,l'alternativa è stata procrastinata sine die, lasciando intere generazioni di laureati con la vocazione per l'insegnamento e i numeri per farlo in una specie di limbo adimensionale.Sarebbe bastato guardare alla Francia e alla riorganizzazione del reclutamento degli insegnanti che entrerà in vigore dal 2011 per capire come si potesse gestire con SERIETA' e responsabilità un cambiamento del genere.Decine di curriculum inviati, nessuna risposta.A settembre mi trasferirò in UK per un master di ricerca grazie ad una borsa di studio del governo Inglese, che non solo mi paga le tasse universitarie ma anche un grant di 6000 sterline annue.Nel paese che mi ha tolto la dignità non tornerò mai più.

Intervento n 402

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPE

La storia

BAMBOCCIONE DOPO 6 ANNI IN INGHITERRA, con esperienza nell'ambito della finanza aziendale, in 3 multinazionali diverse!! Torno nella mia regione e da quasi un anno non mi selezionano nenche per i colloqui... Quando ero all'universitá (professori, dirigenti, e co.) mi dicevano che appena laureati non bisogna stare con le mani in mano e aspettare, "bisogna andare via dalla nostra regione, fare esperienza, e poi tornare". Io con le mani in mano non ci sono stato mai, eppure la manfrina non é cambiata. Ora che sono tornato (dalle stesse persone, mai andate oltre la provincia) mi sento dire: "eh, ma se vuoi il lavoro non bisogna stare con le mani in mano e aspettare, bisogna stare via dalla nostra regione... e poi un giorno ti riavvicini". E quando!? A 40 anni? Se non mi prendono a 33? E' come dirmi che bisogna emigrare per NON tornare. E soprattutto non lamentarsi. La classe dirigente e "pensante(?)" del nostro paese non sa piú che cosa raccontarci. Potrebbe almeno ammetterlo, non avendo fatto nemmeno la metá dei sacrifici della nostra generazione, invece di trattare i giovani (io ormai tale solo dal punto di vista contributivo e previdenziale) come se fossero loro a non fare abbastanza.

Intervento n 401

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Sono laureata in Economia e Commercio, ho 30 anni e sto cercando un lavoro da quasi sei mesi. Ho iniziato il tirocinio per diventare Dottore Commercialista, ma in questo campo se non hai parenti che già praticano questa professione non puoi permetterti di aprirti uno studio tutto tuo. Allora ho abbandonato per cercare qualcosa di meglio. Ma non sono stata chiamata neanche per sostenere un colloquio, credo che il problema sia l'età. A 30 anni ti considerano già fuori dal mercato, ancor di più se sei donna. E non contano neanche le esperienze di lavoro già svolte, per quanto possano essere significative. Ho pensato che la soluzione migliore sia espatriare.

Intervento n 400

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviTO

La storia

Lasciai un lavoro con contratto a tempo indeterminato (a 24 anni) per fare nuove esperienze e per guadagnare più di 800€ al mese per 40 ore settimanali.Incominciò così il mio precariato. Ora, a 28 anni, dopo vari contratti a tempo determinato nel settore bancario, a due giorni dalla fatidica scadenza, non so ancora cosa ne sarà di me! Tutti i vari curriculum inviati non hanno avuto alcun riscontro... e intanto in torno a me, chi ha il lavoro si lamenta e chi non si lamenta trova qualcosa di cui lamentarsi!Ma la cosa che mi lascia più perplessa è che, nonostante le lamentele, nessuno fa nulla, finchè non gli viene toccata la propria sede si resta impassibili a guardare ciò che succede. Colleghi venduti, lavoro ceduto, apertura di nuove lavorazioni nell'est europa.Non è questo il mondo che voglio.Ma almeno sono pronta a cambiarlo....

Intervento n 399

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Adesso basta. Nonostante un certo costante tormento che sempre ha accompagnato la mia vita, ho sempre pensato di essere stato bravo e quanto serve fortunato ad ottenere uno status culturale, personale e lavorativo di buon valore. Alla soglia dei miei quarantaquattro anni avevo ottenuto quanto basta per vivere egregiamente. Anche se alcune esperienze sofferte di vita mi avevano colpito e sotto certi aspetti segnato, ma al contempo anche tranquillizzato come normali percorsi di vita talvolta dolorosi, potevo permettermi di guardare il futuro con prospettive, obiettivi e speranze. Il sogno mai abbandonato di una dolce e serena vivacità della vita, degli anni che passano, della vecchiaia. Da un anno a questa parte però, sembra che quel mantello di protezione che fin qui potevo vantare mi abbia abbandonato, scoperto. Dapprima la ditta in cui lavoravo e in cui mi sentivo facente parte di una famiglia e di un progetto è fallita. Poi sono iniziati misteriosi dolori fisici ancora in bilico tra paure e somatizzazioni. Pensavo di aver risolto da lì a poco il problema del lavoro avendo trovato subito una nuova occupazione. Con tutte le problematiche che possono caratterizzare cambiare Azienda dopo ventidue anni: ambiente, metodologia, stimoli. Ho ricominciato senza paura: le svariate esperienze maturate in diversi campi, accomunati all’entusiasmo e l’attaccamento al lavoro, mi hanno consentito di raggiungere un buon livello di preparazione. Nel corso della mia vita lavorativa ho sempre cercato di conciliare lo spirito del lavoro di gruppo e la dedizione nei confronti dell’Azienda.

Intervento n 398

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMI

La storia

Ciao a tutti. In breve vi racconto la mia storia. Ho 38 anni e due vivo a Milano. Ho lasciato Roma in cerca di fortuna (dopo diversi lavori e contratti). Ho avuto la fortuna di lavorare in una società d'informatica per questi due anni, e con il contratto a progetto in corso (scade il 31/12/2010) mi hanno fatto firmare la lettera di dimissioni, credo per problemi con la crisi. Ora mi ritrovo con l'affitto da pagare (insieme con la mia Ragazza) e le spese per sopravvivere. Mi chiedo se queste società posso far firmare la lettera di dimissioni con contratto in corso? Sinceramente non so dare una risposta certa. Mi auguro solo di trovare un nuovo impiego al più presto, necessario per vivere. Buona giornata. Arnado da Milano.

Intervento n 397

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Dopo che la mia precedenta azienda ha chiuso nel 2007, mi sono ritrovato in mobilità. Avevo un contratto a tempo indeterminato. Ho 48 anni ed ho trovato un nuovo impiego ovviamente a tempo DETERMINATO e con uno stipendio ridotto di circa 400 Euro. Ricatto ? Traete voi le conclusioni. Da circa un mese sono senza attività e quelle che arrivano. vengono assegnate ai colleghi che hanno la fortuna di avere un contratto a tempo indeterminata. Io posso essere riallocato solo dopo che questi ultimi hanno una attività assegnata. A novemre scade il mio contratto a tempo determinato e se continua così ovviamente, non mi verrà rinnovato. Ringrazio lo Stato in cui vivo, le nuove logiche di mercato, la finanza creativa per avere tolto il futuro a me, a mia moglie ed ai miei due figli. Grazie veramente. A novembre dovrò andare in banca a dire se mi danno il tempo necessario di vendere la casa in cui abito e che sono stato COSTRETTO DALLO STATO, ad acquistare. Grazie anche di questo.

Intervento n 396

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviTN

La storia

Intervento n 395

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviGR

La storia

Lavoro come precaria, con diverse tipologie di contratto presso pubbliche amministrazioni dal 2003, ma non ho maturato i requisiti per la stabilizzazione, grazie a questi decreti e queste leggi che non tutelano le forme di lavoro diverse da quelle a tempo indeterminato. Ultimamente sono restata a casa per pausa contrattuale per oltre 3 mesi, cercando di lavorare presso privati, ma è stato impossibile. A causa della crisi nessuno assume più, e chi cerca vuole solo ragazzi fino a 29 anni così da far loro contratti da apprendista. E dire che io avrei fatto qualsiasi lavoro (anche se sono laureata). E chi ha superato i 30 che fa? grazie governo, che fra l'altro hai bloccato pure le assunzioni nel pubblico, grazie, come pensi che possa ripartire l'economia se la gente non lavora e non ha prospettive future? Precaria in attesa di lavoro stabile.....

Intervento n 394

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviFE

La storia

Dopo la laurea in Lingue a Milano cerco lavoro in tutta Italia. Non trovo nulla di serio, solo lavoro nero o stage gratuiti. Nei call center mi dicono che sono troppo vecchia (ho 31 anni!!) o che sono troppo qualificata, idem come commessa o donne delle pulizie. Dopo la morte di mio padre che mi ha sempre aiutata non ho piu' soldi per pagare l'affitto e fare la spesa. Disperata rispondo ad una inserzione presso uno studio legale che cercava una segretaria max 30enne di "bella presenza". Vengo invitata a un colloquio, sono felicissima!! Durante il colloquio i 2 responsabili mi fanno velatamente capire che cercano una segretaria "tuttofare" , li mando al diavolo e me ne vado. Un mese dopo, non avendo piu' soldi per l'affitto e roschiando di dormire sotto un ponte, ritelefono per sapere se il posto e' ancora disponibile. Lo e', accetto le "proposte indecenti" dei 2 maiali e inizio a lavorare. Ma mi vergogno tanto e non riesco piu' a guardarmi allo specchio la mattina, ho perso il rispetto di me' stessa e del mio paese che mi costringe a questo.

Intervento n 393

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

Ho lavorato nel turismo dal 1980, prima come banconista in agenzia di viaggi, crescendo anno dopo anno attraverso corsi di formazione in compagnie aeree, fs, e iniziando nel 90 a utilizzare computer e programmi di prenotazioni aeree etc. Nel 1995 sono diventata direttore tecnico e nel 2000 ho provato a fare il grande salto, aprendo una mia agenzia di viaggi. I primi anni sono stati molto positivi, penso di essere stata una delle prima agenzie che ha utilizzato internet per vendere on - line camere di albergo delle principali città d'arte in Italia. Poi dal 2006 è iniziato il boom della concorrenza e di pari passo la recessione in Usa che per noi è sempre stato il mercato di riferimento. Alcuni anni di sofferenza e nel 2009 sono stata costretta a chiudere. Adesso sto cercando lavoro possibilmente nello stesso settore, ma sarei disponibile anche a cambiare campo. Purtroppo sembra che le capacità e la professionalità acquisita nel tempo non sia più un valore, anzi.... sono preferibili persone più giovani, che sono più adattabili a ricoprire più mansioni ( dalle pulizie ufficio alla responsabilità di gruppi all'estero ) con stipendi mediocri e orari lunghi. In periodo di crisi purtroppo tutti siamo costretti a fare sacrifici, ed io continuo a portare curriculum un po' dappertutto, ma le porte non si aprono neanche per un colloquio. Dato che io non ricevo dallo stato nessun sussidio di disoccupazione, mi domando; come devo sopravvivere ? Cinzia

Intervento n 392

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviGE

La storia

Vorrei diffondere un po' di speranza con la mia storia positiva. Partendo da una posizione di "vantaggio" ossia una laurea forte (ing. meccanica in tempo con un buon voto), trovar lavoro neolaureato prima della crisi è stato uno scherzo! Cellulare che suonava la mattina sul comodino. Dopo un mese ho scelto tra 2 contratti a tempo determinato ma buoni (per contratti a progetto o stage non andavo a fare i colloqui). Dopo un anno, cioè un anno fa, in piena crisi, provo a cambiare perchè insoddisfatto del lavoro. In 3 mesi di ricerca seria trovo 2 opportunità: una un po' fuori dal mio interesse ma ricca (auto, benefit vari), l'altra esattamente sul mio settore di studi (energia). Scelgo la seconda rinunciando a qualche quattrino ma seguendo la mia passione.

Intervento n 391

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLO

La storia

25 Anni passati in aziende di informatica , italiane e multinazionali , ultimi 4 anni in campo Finanziario/Amministrativo. Nel frattempo ho partecipato a due fallimenti di aziende e ora collaboro saltuariamente con una micro impresa che ha avuto letteralmente "il coraggio" di rivolgersi ad un 50enne (ma solo dopo reiterate presentazioni e sponsorizzazioni da parte di amici) , per il resto del pianeta lavoro sono praticamente "morto" , ho risposta ad oggi a circa 1500 inserzioni e ricerche WEB , e le uniche occasioni che ho avuto per poter parlare direttamente con aziende sono scaturite dal vecchio sistema del "passa parola" e nelle 4 (quattro!!) occasioni avute in ben 3 ho percepito che l'azienda era ansiosa di iniziare un rapporto ma "purtroppo" senza una retribuzione certa (nemmeno un rimborso spese) e in 2 casi (da mie indagini) non avevano nemmeno i fondi per poter gestire un ulteriore collaboratore... la mia sincera opinione rispetto a quesa indagine è che come tante sarà inutile e servirà unicamente a far evidenziare un paese che non ha più rispetto nè per il lavoro in sè e nè per la persona , un perfetto italian style dove sopravvive solo chi ruba , taglieggia o ricatta e dato che non VOGLIO essere ricattabile inizierò una professione da molti vituperata (taxista) ma che mi darà la soddisfazione di poter sbagliare in autonomia e non patire gli errori e la incompetenza altrui. , e sono certo di poterne ricavare almeno il minimo per poter sopravvivere.

Intervento n 390

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviFI

La storia

Ho trascorso i miei dodici mesi di mobilità tra cv consegnati manualmente, candidature tramite siti ad hoc ed agenzie specializzate. Quasi sempre invano. L'unico lavoro trovato è stata la VENDEMMIA! E pensare che durante la mobiltà sarei stata portetrice sana di sgravi fiscali. E adesso sono tornata stagista. Il futuro mi sta riservando un contratto a tempo determinato per una settimana.

 

 

Pagina 7 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 389

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviNA

La storia

Intervento n 388

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Salve in mobilità da Aprile 2010 , ho intrapreso ricerca di un nuovo posto di lavoro da Dicembre 2009 . I risultati sono deprimenti , dopo 25 anni di lavoro passati tra due grandi aziende di cui una multinazionale , mi trovo a mendicare un posto di lavoro che possa dare alla mia famiglia la possibilità di vivere decorasamente . Questa mia ricerca è stata costellata d' offerte di lavoro a dir poco ridicole per il mio livello professionale ed il mio Cv , sono daccordo sul momento di crisi che stiamo attraversando però con questo non penso si possa completamente togliere ad un individuo la dignità. Se non avessi , fortunatamente , una famiglia avrei già preso decisioni drastiche in merito al mio futuro ........per cui vivo nella speranza di poter trovare un posto di lavoro che assicuri un minimo di futuro ai miei figli per quello che riguarda il mio di futuro non posso assulutamente permettermi di pensarci è ormai un lusso !!

Intervento n 387

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPN

La storia

Intervento n 386

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviAP

La storia

Non sto cercando lavoro, mi sono appena licenziata, sono stata 5 anni a Madrid e li ho lavorato facendo di tutto, pagandomi i master e i corsi di lingua...anni di sconforto, solitudine e tenacia...per poi alla fine arrivare a quello che volevo, un posto di responsabilità in una ditta che mi piaceva con il mio capo che mi pregava di restare e mi alzava lo stipendio a 1800 euro al mese. Ripeto, non è stato facile, PER NIENTE. Pero tutto dipende dalla determinazione e dal carattere..non c'è lavoro in Italia? momento buono per farsi un'esperienza all'estero! Vuoi rimanere in Italia?..beh, bisognerà rendersi conto della competizione e proporre figure alternative che possano aiutare la ditta a "vendere"..che tanto quello vuole, VENDERE. Vuoi avere tutto? qualcuno che ti cucini, vestiti stirati, casa pulita?..beh, se uno non è pieno di soldi...c'è da darsi una svegliata, che i tempi sono cambiati e così rimarranno per parecchio. Io adesso me ne vado in Cambogia a fare un dottorato per la Universidad Complutense di Madrid..ho lasciato il lavoro per questo. Il mio capo dice che mi riprende, ma a me non importa. Non voglio una casa, non voglio una macchina, me ne frego della moda...voglio solo che la smettano di farmi avere bisogni futili. Questa è la mia storia.

Intervento n 385

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviMI

La storia

Laurea specialistica in Economia, 1 anno in Australia ad imparare l'inglese per sfruttarlo in Italia, poi 1 anno e più in Coca Cola, 1 anno come Export Manager, 6 mesi in Siemens ... tutti contratti a tempo determinato, rapporto finito alla scadenza... Il 22 Giugno lascio il paese per uno stage non pagato a New York finalizzato all'assunzione... è la mia occasione, spero. Ragazzi, se non avete vincoli, mutui da pagare, figli da sfamare etc...lasciate il paese dei corrotti e degli ipocriti..

Intervento n 384

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

La mia storia è probabilmente un po' diversa da quella di altri lettori. Sono, infatti, un vincitore di due concorsi pubblici, uno presso l'Amministrazione dello Stato e l'altro presso un Ente Pubblico non economico, che non riesce ad ottenere l'assunzione a causa di questi continui blocchi del Turn Over. E' una situazione frustrante! Dopo tanto lavoro e sacrifici per riuscire a vincere in maniera onesta, ancora non riesco ad accettare il fatto che le più grandi difficotà sorgano non durante la procedura concorsuale, bensì dopo! Per assurdo, sancita la vittoria, non si può cominciare a gioire ma solo a rinnovare le preoccupazioni! Chiaramente, ci si sente presi in giro da chi continuamente parla di riforma della Pubblica Amministrazione, di produttività e di efficienza... Ma come si può, se la media d'età dei dipendenti pubblici è di 47 anni!!! Inoltre, una serie di beffe amplificano il danno subito e percepito: dal ricorso "emergenziale" alle Agenzie del Lavoro per somministrare interinali a breve termine all'ingresso di precari, selezionati, per così dire, "intuitu personae" che poi pretendono la stabilizzazione a detrimento di chi ha un diritto riconosciuto da legge e giurisprudenza... Tuttavia, l'ultima notizia è la più clamorosa: le risorse per i trattenimenti in servizio verranno sottratte alle risorse per le nuove assunzioni! Insomma, paghiamo noi gli stipendi ai vecchioni che non vogliono ritirarsi dal lavoro. EVVIVA LA GERONTOCRAZIA ITALIOTA!!!

Intervento n 383

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho 50 anni, mi sono laureato in chimica industriale nel 1987 e lavoro da più di 20 anni nel privato. Lavoro in una piccola azienda che per incapacità manageriale e per mancanza di risorse è praticamente sull’orlo della chiusura. E’ una piccola azienda che ha sempre "vivacchiato" senza una effettiva pianificazione delle attività, sperperando risorse, senza una positiva managerialità e senza, soprattutto, provare a guardare le cose in prospettiva futura. Pur cercando non ho mai avuto possibilità concrete di cambiare lavoro. Attualmente devo avere 10 stipendi arretrati relativi all’ultimo biennio, e non ho avuto alcuna comunicazione ufficiale in merito. Io continuo a lavorare perché non ci sono assolutamente altre possibilità ed altre strade possibili! Trovare lavoro – senza raccomandazioni e appoggi, e io NON ne ho – è un’utopia e ormai sono considerato vecchio e poco qualificato. Per continuare a tirare avanti (ho moglie e un figlio, mutuo, più tutte le spese correnti) faccio economia su tutto e baso tutto su mia moglie (che lavora) e su aiuti della mia famiglia. Comunque non ho debiti. La crisi della mia azienda è iniziata dal 2005 con problemi di puntualità di pagamento dello stipendio, ma le cose sono andate avanti in termini accettabili finchè dal 2008 abbiamo iniziato ad avere un vero e proprio blocco che ci ha portato, con riprese e nuovi blocchi, alla situazione attuale. Anche i miei colleghi sono nella mia stessa situazione e siamo praticamente in balia degli eventi. Non abbiamo rappresentanze sindacali data la piccola dimensione aziendale. Come spesso accade in qu

Intervento n 382

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviMI

La storia

Non sono senza lavoro, anzi, ho un contratto a tempo indeterminato, ma sono ambizioso e so quanto valgo, per questo mi guardo attorno e non perdo occasione di mandare il mio CV. Proprio in base a questa filosofia a Febbraio mandai la mia candidatura ad una importante compagnia aerea che stava cercando nuovo personale per ampliamento organico. La posizione di Ticket Officer era perfetta per le mie caratteristiche così mi candidai. Il mio CV venne accolto, letto e capito, poi feci una prima intervista. 10 giorni dopo una seconda intervista, quindi cominciavo a crederci. Dopo neanche una settimana mi diedero la notizia che avevano scelto altri candidati. Ho indagato: per un totale di 10 posizioni all'interno della sede di Milano ricevettero qualcosa come 1.000 candidature! Solo per i banconisti all'inizio eravamo in 50 per 2 posti, al secondo round eravamo rimasti in 10. Alla fine hanno scelto ex dipendenti di altre compagnie aeree che erano stati scaricati dai precedenti tagli. In buona sostanza, io, 29 anni, 10 anni di esperienza nel CAMPO DEL TURISMO, me la sono dovuta vedere con MOLTISSIMI 33-37 enni con 10 anni di esperienza NEL SETTORE AERONAUTICO, quindi con qulificate esperienze specifiche nel settore, che si sono "adattati" a ruoli minori come il banconista per uno stipendio da banconista. La mia analisi si conclude con amarezza: amo la competizione, ma quando è leale e si gareggia a pari livello!

Intervento n 381

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPR

La storia

le agenzie dove mi rivolgo sono piene di adesioni ma con pochissima offerta, le candidature alle offerte richiedono praticamente sempre delle specializzazioni. l'apprendista viene cercato per le agevolazioni ricavate dalle aziende, e terminato il periodo di apprendistato "arrivederci e grazie". il problema sono i contratti a termine, a collaborazione, a progetto, a chiamata.... in questo modo è impossibile fare progetti a lungo termine. nasce la sfiducia, che si sviluppa in frustrazione,e degenera depressione. in un colloquio il concetto è "mi servi per tre mesi, poi non mi servirai più". essere usati finche serviamo, ed essere "buttati" quando non c'è più bisogno.cosi viviamo io e i miei coetanei, oggi. e intanto si aprono fabbriche all'estero...con euro italiani... che rabbia!

Intervento n 380

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBS

La storia

Ottobre 2009 con altri 54 lavoratori riceviamo la lettera di licenziamento dalla ROTHE ERDE (THYSSEN KRUPP) azienda metalmeccanica di VISANO(BS) che invece di usufruire degli ammortizzatori sociali pensa bene di disfarsi di chi non sta' zitto(in 2 compreso me ex rsu FIOM) ma grazie alla FIOM e all'aiuto di una parte dei lavoratori otteniamo un buon accordo(2 anni di cigs,mobilita' e il rientro in fabbrica se in questo lasso di tempo non si trovera' un'altra occupazone).DA inizio dell'anno ho fatto domande di lavoro qui nei dintorni,ma come e' capitato anche ad altri miei colleghi le risposte (quando le danno)sempre le stesse non abbiamo bisogno,in caso richiamoamo noi ecc.ecc.HO 51 anni e mi sono rassegnato a sentirmi escluso dal mondo del lavoro dopo 35 anni passati in fabbrica.

Intervento n 379

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

sono giornalista professionista, non sono più una ragazzina (sono una donna matura). lavoro per diversi giornali nazionali: molti di essi pagano meno di un euro a riga. è vero che il settore editoriale è in crisi, ma spesso gli editori dei giornali approfittano della situazione e abusano dell'esercito dei "mal-occupati". così, anche nel giornalismo, le collaborazioni "atipiche" proliferano: sottopagate, senza contratto, senza indennità di sorta, senza (o con scarsissima) previdenza. dispiace anche notare che i colleghi giornalisti "anziani", quelli assunti con contratti blindati o quasi, hanno davvero poca attenzione verso i più giovani precari: anzi spesso li utilizzano come tappa-buchi. vorrei invece sottolineare, accanto alle gravi difficoltà di chi vive nella mia condizione (cioè la maggior parte dei giornalisti iscritti all'ordine), la qualità del lavoro che siamo in grado di offrire: i non assunti sono iper-dinamici, non si siedono su una poltrona che non hanno e propongono idee sempre fresche e nuove (apprezzate di fatto, ma non di diritto). ebbene, questo lavoro di qualità andrebbe riconosciuto con strumenti contrattuali (ed etici!) nuovi. il nemico non è sempre il mostro esterno, il dittatore, il sistema impersonale: spesso è dentro le redazioni, tra colleghi che ti sorridono ma che poi di te se ne infischiano. la verità e che oggi i giornali chiuderebbero senza il lavoro dei molti collaboratori. i lettori dovrebbero saperlo. federica, roma

Intervento n 378

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviBO

La storia

sono giornalista con più di 10 anni di esperienza, laureato triennale a bologna dams cinema e un corso di giornalismo televisivo alla cattolica di milano. fortunatamente pratico l'individualismo libertario come scelta filosofica, per cui se il mondo (del lavoro) fa schifo non mi sorprendo più di tanto. ho inviato decine di curriculum ad aziende che operano in media ed editoria, ma siccome non conosco nessuna mafietta, e siccome siamo in italia, non è stato sufficiente. allora coi soldini di papà ho comprato due macchinette per fare le spille, costano pochissimo, e il relativo materiale. mi sono fatto una bancarellina da hobbysta e un sito internet, spillette.org e ho cominciato a produrre spillette fantasia e migliaia di spillette per conto terzi. in questo modo lavoro esentasse, sono diventato campione di decrescita felice, sostengo solo progetti in cui credo (non faccio spillette di destra, razziste o genericamente offensive), non ho bisogno di uffici mi basta il mio monolocale sui colli di bologna e una panda vecchio tipo per spostarmi. la libertà è tutto e io sono padrone solo di me stesso: la gente che continua a lamentarsi non mi fa pena, nella vita ci vuole inventiva, un po' di follia, molto spirito di adattamento. e magari tenere un orticello, una capretta o due per il latte, non comprare capi di vestiario che costino più di 10 euro, usare una macchina a bassisimo costo di manutenzione. ora se repubblica mi volesse assumere, non sarei così sicuro di accettare... p.

Intervento n 377

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviNA

La storia

Sono una ragazza di 32 anni, mi chiamo Luisa, vivo in una città problematica dal punto di vista occupazionale come Napoli e la mia storia personale non è molto diversa da tante altre, che leggo sui giornali o ascolto dalla televisione. Purtroppo cerco lavoro da 9 anni e cioè, da quando, esaurito il mio rapporto di lavoro temporaneo con un azienda privata, non mi hanno più contattata, da allora ho inviato curriculum dovunque mi capitasse anche per fare la commessa (con una laurea), mi sono rivolta alle agenzie interinali, ho fatto centinaia di concorsi ma senza alcun risultato. La mia domanda è: perchè chiamarci bamboccioni quando in assenza di un occupazione non è possibile neanche comprare un pezzo di pane? le tasse dovrebbero pagarle solo i politici o coloro che percepiscono contratti miliardari, e non mettendo "le mani in tasca" al privato cittadino.

Intervento n 376

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Laurea in tempi minimi con il massimo dei voti, tre mesi negli Stati Uniti per studiare l'inglese, master post-laurea pagato fior di quattrini: prontissima per affrontare il mondo del lavoro! Dopo un anno speso a cercare lavoro e UN solo colloquio guadagnato, mi decido a rimettermi sui libri e preparare un concorso pubblico. Un anno di studio e sacrifici e finalmente una bella notizia: VINCITRICE!!! Ci vorrà un pò di tempo ma finalmente inizierà il mio percorso professionale. Un bel giorno arriva la "manovra" e, oltre a ritardare la mia assunzione di non so quanti anni, paventa l'ipotesi di sopprimere l'ente per cui ho tanto studiato e faticato... SCAPPO VIA!!!!!!!!!!!!!!

Intervento n 375

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviFI

La storia

Mi alzo tutte le mattine per andare a lavorare mezza giornata presso un ufficio che per fortuna si trova vicino a casa. Quanto mi piacerebbe ricevere lo stipendio alla fine del mese. STAGE!!!. Sono laureata con 2 master esecutivi, migliaia di corsi di aggiornamento, parlo 4 lingue, esperienze lavorative all'estero e 7 anni di esperienza lavorativa. Dopo settimane di ricerca di un lavoro, ho accettato di fare un stage NON RETRIBUITO con la esperanza di poter avere alla fine un contratto di lavoro a tempo determinato o a progetto. Per quanto mi riguarda le valiglie sono pronte per lasciare il paese e andare altrove.

Intervento n 374

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

A dire il vero, sto lavorando.....ma non dico in che condizioni.!! Tutto inizia 5 anni fa, lascio l'azienda dove lavoravo, multinazionale buon stipendo ecc., apparentemente ho dato io le dimissioni, in realtà costretta, comunque accetto la sfida stanca dell'ambiente e tutto il resto, mi dico figli da mantenere non ne ho, una casa ce l'ho, ripartiamo da zero. Ed ecco che mi appare un mondo a me sconosciuto, incomincio la ricerca affannosa per un altro posto di lavoro, invio curricula ormani non so più quanti, ma ho smesso tanto non serve a nulla, vedono l'età e sei scartata a priori, poi ricerca su canali internet anche li zero o comunque richiedono la laurea anche per fare la centralinista, tutti i lavori che ho trovato fino ad oggi sono stati tramite conoscenze. Come ho detto all'inizio forse sono fortunata ho sempre trovato qualcosa, ma situazioni precarie, mal pagate e comunque mai in regola. Quando penso al mio futuro, mi angoscio, .....contributi, pensione e se mi ammalo!!!! Poi cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno e mi dico, ci sono situazini peggiori della tua, ma non è vivere serenamente questo.

Intervento n 373

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviVA

La storia

Pochi mesi dopo la laurea (era l'inizio del 2001) ho accettato l'offerta di una pubblica amministrazione locale che mi proponeva di occuparmi della riorganizzazione dei servizi per l'impiego. A colpi di contratti di collaborazione sono rimasto legato a questa PRovincia per 9 anni con la prospettiva che prima o poi avrebbero proceduto alla "stabilizzazione" del mio rapporto di lavoro. COn grande fatica, le forze sindacali sono riuscite a strappare una valutazione della pianta organica che ha portato all'indizione di un bando di concorso che però non è mai stato espletato e ora io mi trovo in una condizione paradossale. Ho un'esperienza professionale estremamente vincolata alle attività dei servizi pubblici per l'impiego che però non offre prospettivi di ricollocazione. Nessuna azienda privata può essere interessata al mio profilo sia per le mie caratteristiche anagrafiche, sia per le abilità professionali. Io che mi sono sempre occupato di trovare lavoro agli altri oggi mi trovo a non riuscire a ricollocare me stesso.

Intervento n 372

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRC

La storia

salve sono un responsabile di qualita dei prodotti ortofrutticoli, e nello stesso tempo direttore di stabilimento della lavorazuione della frutta fresca, sto cercanda una nuova occupazione in quanto l'azienda dove sono adesso è in crisi , tanto che ritardaa i pagamenti mensili degli stipendi, sono iscrittoad un paio di siti su internet di cui ne cito solo uno MONSTER, dove tutte le mattine invio il mio C.V. alle offerte che mi arrivano via emai delle posizione aperte , ma non HO MAI RICEVUTO nessuna risposta, anche sul sito specializzato diFreshPlaza settore ortofrutta ho inviato un sacco di canididature ma sempre ninte risposta. mi sono fatto una idea penso che siano solo dei siti per presa in giro ......sembra impossibile che tutte le richieste specifiche con il mio C.V. nessuna risposta come mai???? cercate di darmi una risposta se potete..?????

Intervento n 371

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPZ

La storia

La mia ricerca per un impiego è iniziata a Gennaio di quest'anno, è stata una ricerca a "scaglioni" , all' inizio ho cercato offerte di lavoro come grafico perchè era il mio settore, poi son passato ad offerte come ragioniere perchè son diplomato ragioniere, siccome non ho avuto la possibilità di fare esperienza mi son visto rifiutare in diversi annunci di lavoro; allora ho iniziato a cercare annunci di tirocini e stage anche non retribuiti, per poter avere un po di esperienza da dimostrare per un successivo colloquio, ma anche nei colloqui per stage cercavano personale con esperienza (anche di qualche anno). Ora siamo quasi alle porte di Giugno e io non ho nè partecipato a stage nè ho trovato un lavoro che corrispondesse alle mie prime ricerche di Gennaio, ho però trovato un co.co.co. dove andava bene anche non avere esperienza e son passati di 5 mesi per avere un contratto come animatore turistico. Fare l'animatore è uno dei pochi lavori che danno hai giovani un possibilità di farsi un esperienza... Ora posso dire di avere un Lavoro e speriamo che ci sia una lunga e calda estate altrimenti non avrò neanche quello come lavoro.

Intervento n 370

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviUD

La storia

Laurea specialistica a marzo 2010. Stage in una banca austriaca di 3 mesi, non pagato. Ora svolgerò un tirocinio presso una ditta di sedie, 4 mesi con promessa di assunzione, sarò pagata dalla regione, non molto ma qualcosa riceverò. Per inteso vivo da due anni da sola con il mio moroso, per due anni abbiamo vissuto con altri due ed ora andremo a vivere da soli. Io ho 26 anni, lavoro da quando ne avevo 15 (lavori estivi, ripetizioni, baby sitter), vivo in una delle regioni più care dìItalia e provengo da una famiglia, dove mia madre è malata..una malattia non riconosciuta dal Ministero della Salute, ma ce l'ho fatta,.,,volere è potere.non bisogna mai mollare

Intervento n 369

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

26 anni, laurea breve presso l'universita' di Bologna, specialistica in Francia, Master all'estero, uno stage al Parlamento Europeo, soggiorni negli USA e in Irlanda per migliorare il mio inglese, un'esperienza divolontariato all'estero e ora uno stage non retribuito in Grecia.E' da piu' di un anno e mezzo che cerco lavoro e la maggior parte delle volte non ho ricevuto risposta alle mie candidature..A 26 anni mi ritrovo a non avere nemmeno un minimo di indipendenza economica e la cosa peggiore e' non avere prospettive per il futuro...Forse posso aspirare ad uno stage non retribuito ma dopo tutti i sacrifici e gli sforzi, mi rifiuto di lavorare gratuitamente. Sapere di non avere quasi nessuna speranza di trovare un lavoro mi deprime e soprattutto mi fa sentire inutile. Maria Fabia

Intervento n 368

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

La mia storia è come tante altre che riguardano donne nella mia fascia di età. Lavoravo in una agenzia di assicurazioni e, a causa della improvvisa morte del titolare siamo rimasti senza lavoro, io e altri 5 colleghi. Questo accadeva 5 anni fa, ho cominciato il giro dei lavori precari,: sostituzioni maternità, contratti a termini ecc, ecc. Un anno e mezzo fa attraverso un sito di ricerca lavoro ho trovato occupazione in una società del gruppo UGF (per intenderci Unipol) come INTERINALE, e pur essendo considerata l'azienda "comunista" continua ad avvalersi di lavoratori (come me) interinali e, quindi, FANTASMI rinnovando i contratti di sei mesi in sei mesi tenendoti sempre sulla corda fino all'ultimo. Tu non sai se avrai il rinnovo se non il giorno prima (o addirittura) il giorno stesso della scadenza, negli organici aziendali tu non esisti , il tuto nome non compare sulla rubrica dei numeri di telefono. Se c'è una riunione dei lavoratori tu non sei invitato e, persino i sindacati ti ignorano. Tra un mese scarà il mio contratto e ..IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO!!

Intervento n 367

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviRM

La storia

Questo è il testo di una mia lettera inviata a numerosi ministri e deputati. Le scrivo queste brevi note per illustrarLe la situazione in cui mi sono venuto a trovare dopo circa vent’anni di lavoro svolto in qualità di dirigente all’interno di grandi aziende multinazionali. Alla fine del 2004, a seguito di una ristrutturazione aziendale, sono stato invitato, insieme ad altri colleghi, a rassegnare le dimissioni. Da allora, nonostante la continua ricerca di opportunità di lavoro in tutta Italia, anche tramite il supporto (praticamente inutile) di quotate società di outplacement, non sono riuscito a ricollocarmi se non per brevissimi periodi e comunque sempre "in nero" e senza alcuna forma di copertura assicurativa e/o contributiva. Oggi, che ormai ho superato la soglia dei cinquanta anni, ho scoperto che il mercato del lavoro, completamente liberalizzato e praticamente senza regole dalla introduzione della fatidica "legge 30", rifiuta le persone che, come me, sono considerate troppo "vecchie" per lavorare anche se ancora lontane dalla possibilità di raggiungere l’età pensionabile. Tutto ciò avviene indipendentemente da qualunque considerazione circa l’ esperienza e le competenze acquisite dal malcapitato di turno: chi le scrive è ingegnere meccanico laureato col massimo dei voti, conosce l’ inglese, i più avanzati sistemi di gestione aziendale, e vanta una carriera lavorativa di tutto rispetto; anzi, molto spesso, tali competenze risultano essere addirittura un handicap perché rendono il profilo troppo qualificato rispetto alle posiz

Intervento n 366

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Sono precaria da un quarto di secolo. Sì: perché prima dei cocopro e dei cococo c'erano le famose "ritenute d'acconto", e ho quasi sempre lavorato così. Ho avuto qualche contratto a termine, e un indeterminato finito male per chiusura azienda. Sono una giornalista. Laureata, parlo correntemente inglese, uso la Rete dal suo inizio. Tutto ciò non serve a trovare un lavoro definitivo: non avendo amicizie, ho dovuto fare i salti mortali per prendere il tesserino da pubblicista, quello da professionista non l'avrò mai anche se c'è stato chi mi ha fatto un praticantato praticamente al nero. Non riconosciuto, insomma. Oggi tiro avanti con le famose collaborazioni, che mi rendono circa 500 euro al mese, e con la stima e l'approvazione dei miei lettori. Sono fortunata rispetto ad altri colleghi che non guadagnano neppure questo e sono costretti al call center. Sono fortunata anche perché ho un marito che guadagna decentemente. Certo, bisogna sperare che il marito perduri e non opti per una moglie di modello più recente. A questo siamo ridotte, altro che femminismo e dignità delle donne.

Intervento n 365

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviNA

La storia

Bambocciona...che vive ancora con mammà..perchè con 200€ al mese dove vado? Prossima alla laurea in ingegneria non trovo lavoro perchè: il suo curriculum è sovradimensionato!!! questa è l'ultima mail ricevuta da una società...e devo dire mi mancava!!! Le fregature sono tante devi fare anche attenzione, soprattutto per una donna, perchè pirtroppo non è vero che donna e uomini sono uguali...la prima domanda che ti viene fatta: sposata? vuoi avere figli? ecco questa è l'italia in cui viviamo!!! Stanca di questa società!!

 

 

Pagina 8 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 364

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviBA

La storia

La domanda "da quanto tempo stai cercando lavoro?" mi ha fatto sorridere, amaramente! da più di un anno è la risposta proposta, ma per essere precisi da più di 3 anni! oramai sono allo stremo. Diploma tecnico con più di 7 anni di lavoro alle spalle come responsabile della programmazione di produzione in una multinazionale. nel 2007 decido di dimettermi, stanco della situazione di contrasto esistente tra amministrazione e impiegati. Da allora sono alla ricerca, oramai inutile, di un lavoro. Le dimissioni vengono prese come un licenziamento! Sono del Sud. Al Nord non mi vogliono perchè temono che tra un paio d'anni li lasci per tornare giù. Sono fuori età per i regimi di aiuti per le aziende (preferiscono fare apprendistati). Il mio Cv risulta troppo qualificato per impieghi di livello inferiore (scartato anche da call center). In tutto questo le agenzie, stanche di vedere me e le mie candidature, mostrano insofferenza nei miei confronti (la mia umilazione non ha valore). Invio candidature spontanee ad aziende che non danno cenno neanche di riceverle (ne avranno così tante!). I risparmi sono serviti per sopravvivere in questo tempo. Dopo che superati i 35 anni ho vistoi volar via sogni e speranze di una vita nenche felice ma solo serena, che cosa resta di fare? i suicidi prima non li comprendevo ora invece sì. per adesso uno ci pensa ma trova poi il motivo per resistere, che sia la famiglia o una speranza. ma fino a quando queste avranno la forza di fare da contraltare?

Intervento n 363

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviGR

La storia

Laureata nel 2002 in Scienze della Comunicazione (e forse sta proprio qui la magagna, nel titolo di studio), lavoro a progetto da quello stesso anno. Ho 33 anni, un figlio di 2 anni (voluto e avuto dopo aver pensato: se aspetto un contratto fisso non lo faccio piu') e non ho MAI avuto proposte di contratti normali, neanche a tempo indeterminato. Da Grosseto mi sono trasferita a Milano per 6 anni (dal 2002 al 2008) e quello che ho trovato è stato solo un contratto a progetto per un lavoro che richiedeva (e richiede tuttora) la presenza in ufficio per 12 ore al giorno. Stipendio buono, almeno quello, ma zero prospettive di costruzione di una professionalità o di un futuro. Tornata a Grosseto ho trovato lavoro in un'associazione di categoria. Addetta stampa, contratto a progetto di 5 mesi per 600 euro al mese. Forse possibilità di contratto a tempo determinato, ma la situazione è pessima. Non so piu' cosa pensare, e leggere che tanti sono nella mia stessa situazione non mi dà affatto conforto.

Intervento n 362

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBS

La storia

Sono un infiltrato. Sono un tutor della Regione, pagato da MAW spa a tempo determinato 1000 euro al mese per aiutare i disoccupati ed i cassintegrati a cercare lavoro. Fino al 30 di settembre la crisi mi darà il pane. Vedo cose allucinanti: aziende che si mettono in CIG e poi fanno lavorare in nero i propri dipendenti (una lettera a questo proposito - naturalmente senza il nome delle aziende - nella quale io ed altri invitavamo Radio24 a indagare sulla cosa ci è stata rispedita con l'intimazione a "Fare i nomi oppure tacere"....); operaie che stanno vendendo quei tre pezzi d'oro ereditati dalle mamme, ma anche che si lamentano perchè "devo vendere la seconda macchina"; figli, morose, mogli di imprenditori assunti per non fare nulla, che quindi prendono la cassa integrazione; stranieri che sono in Italia da 20 anni (giuro!) e non parlano ancora l'italiano; corsi fantasma in istituzioni della Provincia; tutor fantasma nelle stesse istituzioni... Il mio ufficio è la stanza della caldaia, per andare in bagno ci sono due rampe di scale, ma abbiamo l'accreditamento della Regione e nel corso della ultima campagna elettorale la sede della società è stata usata per fare i "rinfreschi" dei candidati PDL. Dobbiamo praticamente ogni settimana sottostare al ricatto del "I bandi non escono, vi lasciamo a casa". Il 90% di chi aiutiamo a cercare lavoro guadagna più di noi, ma i parametri per fare il tutor sono rigidi che manco per fare il carabiniere... Insomma, crisi all'italiana.

Intervento n 361

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBS

La storia

Oramai mi sono rassegnato , fortuna che non mi sono mai sposato , mai fidanzato mai avuto legami, ora che mio padre è mancato sono solooo! non lo cerco neanche, vivo di espedienti faccio un pò il contadino stagionale, però che spreco; uno come me che ha fatto per 25/30 anni tecnico meccanico programmatore di macchine utensili a controllo numerico programmi di disegno meccanico 2 d ; disegnatore meccanico progettista per per vivere salda pezzi di zappa che servono ai contadini per lavorare, ho trovato solo questo!! IN CHE MALEDE5TTE REPUBBLICA ITALIANA MI TOCCA VIVERE!!!

Intervento n 360

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

La mia vita da circa 4 anni si svolge così: ogni mese restituisco 360 euro per il debito mutuo in banca rimasti solo 13 mila euro - stipendio di 1224 euro lavoro con una cooperativa di servizi in cui tutti i capi, tranne l'attuale hanno mangiato e ora noi 190 dipendenti - anzi alcuni di noi che non si sono "prostituiti" al potere vivono così! dai 1224 euro ne rimangono 864 euro mensili circa dai quali debbo sottrarre: - 175 euro mensili per la scuola di mio figlio per la maturità - 69,70 euro condominio mensile + 37 euro per il riscaldamento (solo mesi invernali) - 130 euro di spesa mensile circa globale - 30 euro a settimana per la terapia alla gamba sinistra (ho una malattia reumatica autoimmuno invalidante, ma non riconsociuta sal SSN) - 20 euro di ricarica mensile per il mio telefono (ho dovuto togliere il telefono di casa perchè non ce la faccio a pagare) - 20 euro di ricarica per mio figlio mensile - bollette Acea, Eni, Acea acqua ogni due mesi circa 100 euro totali. - 25 euro circa… non sempre… per i medicinali fissi miei (alcuni sono salvavita) Spese annuali: - bollo auto 249 - assicurazione auto l'anno 720 euro Il rimanente mensile di circa 230 euro serve per gli imprevisti o per il quotidiano (acqua , libri di andrea, biglietti metro, disel,) e poi ogni due mesi o a volte puntuale o altre volte anche dopo 4 mesi arriva l’assegno di mantenimento di Andrea del padre che può essere utile per le emergenze (visite sanitarie analisi etc) Ecco questa è la vita di una donna sola, lavoratrice con un figlio senza famiglia e senza a

Intervento n 359

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviTO

La storia

A dire il vero la storia inizia nel 97. Fallisce l'azienda, 45 anni, lì ho lavorato per 26 ma solo 11 anni di contributi! Troppo esperto nessuno mi vuole. 98, 9 mesi di volontario internazionale esperto amministrativo. poi disoccupato. 2000-2001 cooperante direttore sede estera senza contributi. 2002 Amministratore volontario c/o sede centrale ONG no contributi. 2003-2005 vari lavori da amministratore c/o ONG in Italia, co.co.pro poi autonomo (all'estero sarebbe inammissibile una cosa del genere in una ONG). 2006-2007 disoccupato, un figlio è disabile e mi ha impedisce di accettare lavori con ONG estere, le uniche che mi prenderebbero subito. 2008-2010 fondiamo una cooperativa di supporto a ONG che fallisce. Marzo 2010 non ho diritto a disoccupazione, ho 57 anni troppo esperto non mi vuole nessuno, 2 figli minori, convivente, non posso essere a carico della mia compagna, "suocera" malata terminale... Anche all'estero le ONG non rispondono più! Prima rispondevano sempre! Potrei fare ad alto livello di tutto dirigere amministrare gestire imprese ONG associazioni... Ho provato persino a declassare il CV! Che prospettive posso offrire ai miei figli? E' stata una stupidaggine fare il primo a 47 anni e il secondo disabile a 49? Comunque no!!! Ma che faccio? Non raggiungo nemmeno i 20 anni di contributi! Adesso che la disabilità di mio figlio è più gestibile, nemmeno le ONG estere assumono più . Soprattutto è una pratica indecente che non rispondano! E' mancanza di rispetto!

Intervento n 358

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Nel 1983 cominciai a fare l'operaio in una fabbrica di bomboniere di porcellana di Capodimonte. Il capo, ci licenziava ad ogni flessione prevista del lavoro (inverno). Lui ha un immobile da 2 milioni ed io... bei ricordi. Ho svolto dal 1992 al 2007 lavori come: sarto, falegname, lavaggio auto, rappresentante, commesso, assistente ad handicappati,operaio edile a Modena e Napoli, capocantiere a Brescia, operaio in fabbrica in Francia, impiegato a Perugia, cameriere in ristorante, aiuto cucina, autista ecc. Nel 2007 a Perugia apro un "Internet Point-Phone Center", chiuso nel 2008; per ogni euro incassato il 40% era di IVA e contributi INPS. Sto tentando all'estero, ma avete visto l'età, non è semplice. Ho la maturità turistica (90/100) con un percorso specifico di guida al centro storico di Napoli, ho un attestato di frequenza di un corso intensivo di "Agente di viaggi" ho una qualifica di restauratore di pavimenti antichi e mosaici. Ho collaborato con un istituto comprensivo statale per un corso rivolto a bambini di restauro di mosaici. Il tutto ovviamente documentato. Nonostante tutto penso che Napoli nel campo del turismo sia ancora una grossa risorsa. Ma ora sto pensando di ritornare all'estero. Grazie dell'attenzione Enzo

Intervento n 357

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Dopo il diploma ho frequentato un corso di tecnico del suono perchè oltre a piacermi la musica, speravo di essere più concorrenziale nell'ambito lavorativo. Dal 2002 ho iniziato a lavorare presso una radio locale romana e di anno in anno ho lavorato presso radio di importanza nazionale (Radio 24, Play Radio, Radio Capital e attualmente a R101). Solo un anno ho avuto un contratto a tempo determinato, tutte le altre volte contratti a progetto ed ora con Partita IVA. Naturalmente non ho mai potuto contrattare il trattamento economico. Ad ogni fine stagione radiofonica arriva la solita "tiritera": "la radio non cresce", "c'è la crisi", "gli ascolti non decollano" ecc. ecc e la trasmissione e quindi la collaborazione, termina e ad ogni estate mi ritrovo "disoccupato" ed in cerca di una nuova radio. Ho quasi 32 anni e sono sfiduciato e stanco moralmente.

Intervento n 356

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Da circa 7 mesi in cassa integrazione 4 ore al giorno. Logicamente non una manovra anti crisi ma una palla al balzo che l'azienda ha preso per risparmiare sugli stipendi. Lavoro nel campo dell'informatica e ho cercato lavoro in tutta italia. Nulla di serio. Solo contratti progetto, partime, stipedi sotto i 1000 euro,......eccc Finalmente ho trovato la soluzione.............tra un mese mi trasferisco nelle americhe. Li ho trovato qualcosa di serio. Ritornerò in italia quando le cose miglioreranno. ciao

Intervento n 355

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

Dopo olre 17 di impegno e risultati, perdo il lavoro, e non a causa mia, come molti, ma a causa di un sistema che sta distruggendo la Nazione, la più totale assenza di regole e - per quele poche che ci sono - di controlli. Bisogna cambiare paradigma: le aziende giustamente fanno i loro interessi, bene: impariamo noi lavoratori a fare i nostri. Dopo anni e anni di teorie della 'motivazione', del 'lavoro di gruppo', del 'senso di appartenenza', inizia l'era del Ronin, del samurai senza padrone, del mercenario che guarda al proprio profitto traendo vantaggio dalla situazione cavalcandola. Le aziende italiane non vivono di particolare intelligenza imprenditoriale, o manageriale o tantomeno di metodi di lavoro o tecnologie innovativi. Vivono grazie al senso di appartenenza e motivazione di tanti lavoratori, che tirano avanti con stipendi da fame divorati ulteriormente da tasse e contributi che non rendono nulla. E' ora di smetterla, è ora di liberarsi, è ora di farsi i propri, e solo i propri, di interessi.

Intervento n 354

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviPR

La storia

ho appena compiuto 30 anni e ho una laurea e potrei lavorare in diversi campi ma non mi rimane altro che fare serate ad asciugare bicchieri in un bar x 6 euro l'ora in nero!tanti anni precaria e ora disoccupata! 5 colloqui falliti e non perchè io non sia brava ma perchè sono una donna senza "certificato di sterilità".il mio contratto dopo 2 anni non è stato rinnovato perchè il mio datore di lavoro si è accorto che convivevo e non voleva che io "gli mettessi sul groppone i figli"...che non ho e che non farò, vista la mia situazione economica.i colloqui dopo tante belle parole terminano sempre con la frase "ha figli?convive?si sposerà?"...e la risposta è sempre"la chiameremo" e invece il telefono è sempre muto!iconcorsi che ho fatto erano un tarocco dietro l'altro...non mi lamento perchè ho una famiglia unita e una persona che mi ama e sopratutto ho la salute e la voglia di lavorare e mi adatto anche al bar o pulire scale o altro ma vorrei un futuro e per ora è solo nebbia!sara

Intervento n 353

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviRM

La storia

cercavo un lavoro notturno. Leggo un annuncio su internet per fare il guardiano notturno in un parco sulla via Cassia, appena fuori Roma. Lavoro di schifo; Luogo di schifo; paga orrenda. L'annuncio era stato pubblicato sei ore prima rispetto al momento della mia lettura. In sei ore si erano proposti 1254 persone. Ho mandato una mail ad alcuni amici per raccontare quest'esperienza, così come ora la racconto a voi. La mail, ora come allora, ha per oggetto: 1254. Grazie, buon proseguimento.

Intervento n 352

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPA

La storia

E' già difficile trovare qualcosa (di serio) da giovani, figuratevi a 37 anni con 2 figli, mi evitano come avessi qualche rara malattia, come è una rara malattia chiedere ciò che è scritto in busta paga. Per lo più cercano giovani,affascinanti e competitivi ragazzi che per poco più di 400 euro mensili (800 in busta full time) sembra che abbiano trovato chissà che, tanto papà paga il resto. Da quando si parla di crisi è ormai di prassi dire che non possono prendere altro personale, e vedi dopo qualche tempo qualche ragazza (magari carina) al tuo posto. Per inteso io non c'e' l'ho con quei ragazzi che trovano lavoro, ma mi fà rabbia pensare che se esci dal meccanismo sia così difficile rientrare, alla faccia dell'esperinza. Ma il welfare dovè ? La politica sociale per chi ha, per volontà o casualità , preferito crescersi i propri figli, ed ora in piena età della ragione vuole riprendere a lavorare ? Sembra che si abbia una 'targhetta' attaccata alla schiena con la dicitura 'casalinga' , come il bollettino che mi arriva dall' inail (assicurazione infortuni domestici) che dà per scontato che io sono e rimarrò casalinga. Ciò nonostante, devo sperare per un futuro migliore. Paola.

Intervento n 351

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviPI

La storia

Salve, ho 27 anni e sono diplomata in ragioneria. Dal diploma ho cambiato due lavori e 7 contratti! Co.co.pro, determinato, apprendistato... insomma un pò di tutto, tranne ovviamente, l'agognato indeterminato. Da due mesi sono nuovamente alla ricerca di un lavoro, sempre nel mio ambito professionale, ovvero amministrazione. Beh, sia le signorine delle interinali sia il signore del centro dell'impiego hanno ribadito che per me non dovrebbe essere affatto difficile trovare lavoro, però ancora non ho avuto nessun contatto per qualche colloquio (o meglio, solo accenni, ma niente di concreto). Mi rendo conto che per i ragazzi laureati la cosa sia ancora più mortificante perché le aspirazioni hanno una marcia in più, ma anche per noi umili impiegate la situazione non è poi così rosea. In bocca al lupo a tutti

Intervento n 350

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviBO

La storia

Che dire sono mesi che cerco qualsiasi tipo di lavoro ma niente da fare. Ormai mi manca solo la prostituzione maschile e sono a posto!!!!

Intervento n 349

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRA

La storia

Mi chiamo Matteo e mi sono laureato in Chimica Industriale Laurea Specialistica a Bologna nel Marzo 2008. Dopo aver conseguito la laurea ho svolto un assegno di ricerca per un'azienda che si occupa di chimica organica a Ravenna. Purtroppo con la crisi tutte le speranze che avevo di entrare a lavorare stabilmente per quest'azienda sono sfumate e mi sono trovato disoccupato per 5 mesi senza prospettiva. Frequentavo siti cercalavoro, agenzie interinali e mandavo curriculum cartacei e online a tutte le aziende operanti nel settore chimico. Dopo 5 mesi (e dopo aver rifiutato uno stage GRATUITO che mi fu proposto dalla Polimeri Europa) un'azienda produttrice di impermeabilizzanti in provincia di Cesena mi ha offerto un tirocinio di 6 mesi a 500€ mensili. Ho accettato in quanto era l'unica strada percorribile e era l'unica azienda che in 5 mesi avesse mostrato interesse per me. Dopo 3 mesi passati a lavorare in un laboratorio di qualità, ma durante i quali non ho mai smesso di mandare curriculum sono stato contattato da un'altra azienda della provincia di Forli che opera nel settore del Packaging. Dopo due rapidi colloqui sono stato assunto a tempo determinato come analista di laboratorio.

Intervento n 348

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Intervento n 347

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Racconto brevemente la mia storia: laurea vecchio ordinamento uscito con 110 e lode, specializzazione di due anni e poi tanta ricerca ma sempre con esito negativo attraverso canali ufficiali (pare che si lavori solo su segnalazione...). Il lavoro sono riuscito a crearmelo e pian piano pure abbastanza soddisfacente, ma tutto e completamente in nero, perchè nessuno vuole contrattualizzazioni e oneri da sobbarcarsi. Continuo ad andare avanti così, ma che futuro posso immaginarmi?

Intervento n 346

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviMI

La storia

Intervento n 345

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRM

La storia

aiuto!

Intervento n 344

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Strana storia la mia. Difatto "lavoro" ora come collaboratore "commerciale" per una piccolissima ditta (e con retribuzione random), dopo essere stato dapprima titolare di un'azienda settore internet (fino al 2002), e poi responsabile commerciale di un'agenzia di comunicazione. Dunque, dal 2000 ad oggi parabola sempre più discendente. Sono anni che cerco una soluzione lavorativa che mi garantisca una parziale stabilità economica che mi possa permettere di pianificare la mia vita (e i miei conti). Sembra però che l'esperienza accumulata in molte attività diverse fra di loro, tutte molto sperimentali, e dunque la capacità di affrontare situazioni nuove, di gestirle a livello anche manageriale, non sia affatto considerata, anzi è vista come un elemento di rischio, di instabilità. E in un mercato dove tutti si posizionano sulla difensiva e sulla conservazione, è evidente che figure come la mia che sono altamente qualificate e tendenzialmente portate a guardare avanti e affrontare l'ignoto sono "inutili" o adddirittura "destabilizzanti". Più di 1.000 curriculum spediti in italia (e una ventina in europa), 3 colloqui fatti con proposte scandalose per un professionista di 40 anni, ovvero provvigioni senza rimborso spese ne tantomeno fisso simbolico. 3 curriculum inviati invece in australia (mia terra natia) e 2 proposte serie di collaborazione senza aver fatto il colloquio. Oramai ho perso la speranza di trovare qualcosa di decente in italia e mi "arrangio" come meglio posso.

Intervento n 343

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Viviamo in un paese dove la tua azienda si prende 3 anni per valutare se conviene assumerti e salvarti dal precariato come interinale, e ovviamente a 2 anni e 11 mesi ti licenzia, pardon, "non rinnova il tuo impiego", perché non ci è concesso neanche il termine. Da fine febbraio questa enorme azienda petrolifera italiana (forse l'unica), che non risente neanche poi tanto della crisi economica, ha deciso che il tempo per il quale ero stato "affittato" era sufficiente e pertanto, quando pensavo di essermi finalmente "sistemato" (e non parlo di stipendi abnormi ma del necessario per andare avanti con dignità), mi ha sputato fuori dal suo palazzo. Si comincia quindi con il sussidio di disoccupazione, la ricerca del lavoro, le giornate a cui dare un senso, tutto questo perché anche quando trovi il lavoro mancano i diritti per tenerselo stretto. Confido nella vertenza sindacale perché non ho altri mezzi per contrastare l'ingiustizia e quello che posso fare adesso, a 30 anni, è mettermi nuovamente alla ricerca sperando di non dover finire nell'ennesimo callcenter (e la mia generazione ci ha lavorato parecchio) per pagarmi l'affitto.

Intervento n 342

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviFO

La storia

Sono laureata e specializzata in Storia dell'Arte, 7 anni dedicati allo studio con la convinzione di aver fatto ciò che più mi piaceva e non aver scelto una facoltà a caso solo perchè dava lavoro...a 23 anni la mia amica laureata fisioterapista firmava il suo primo contratto, io che non sapevo nemmeno a chi mandare cv, mi sono iscritta alla specializzazione (che non è la specialistica!!), col sogno di una carriera da ricercatrice, ovviamente velocemente abbandonata. 5 mesi all'anno riesco a lavorare in una mostra che si tiene periodicamente nella mia città, e mi devo ritenere fortunata. perchè almeno per 5 mesi all'anno, lavoro nel mio ambiente. con contratto a progetto, sottopagata, lavoro sabati domeniche e festivi, e per quello che faccio, la laurea non è indispensabile. però almeno posso dire di lavorare in mostra. vorrei insegnare, ma grazie alla Gelmini è impossibile. adesso ho 30 anni, sono fuori dall'apprendistato e non riesco a trovare nemmeno un lavoro da segretaria..e dire che siamo il paese dell'arte e della cultura...ammetto che a volte mi pento, di non aver preso un diploma da ragioniera o da segretaria, o di non aver preso il diploma da logopedista, fisioterapista o infermiera...a 30 anni è tardi per pensarci???

Intervento n 341

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviBO

La storia

sono un disoccupato con un figlio di 9 mesi... la "signora" Briatore, dopo che la guardia di finanza ha sequestro a lei e a quell'imbecille di suo marito lo yacht, ha dichiarato che il suo bambino soffre perchè gli manca la sua barca!!! Cercherò di rispondere educatamente:- a questa gente di m.... vorrei far presente che in italia ci sono bambini che soffrono perchè i loro genitori non riescono ad arrivare neanche alla seconda settimana di fine mese!!!...

Intervento n 340

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Ormai ho rinunciato a cercare lavoro. Sto cercando di lavorare in proprio come scrittore, e di emergere in questa attività... ma è molto difficile. In passato ho partecipato a tanti concorsi e fatto tante domande. Ma, quando ho superato i 35 anni, nessuno più mi ha risposto. Ricordo l'ultimo concorso a cui ho partecipato: per una manciata di posti come programmatore di computer nel Ministero dei Trasporti. Fecero scegliere la busta con il tema tecnico (su tre) a una persona a caso. Controllarono tutti, nei zaini e nelle borse, persino quando si andava al bagno... Dissero che se avevamo bisogno di chiarimenti dovevamo chiedere a un ingegnere lì presente, membro della commissione esaminatrice. Chiesi a un segretario se fosse l'unica persona competente. Mi rispose di si, che lui stesso aveva scritto le tre tracce... Gli dissi: "Ma come? E' l'unico che ha scritto le tracce? Allora, se qualcuno l'avesse conosciuto avrebbe potuto conoscere le tracce prima!" Mi rispose: "Ma no! Le ha portate all'ultimo momento!" Esclamai: "Ah!" e me ne andai, prima che mi accusassero di insinuare che c'era un membro della commissione che "avrebbe potuto imbrogliare" - e probabilmente l'ho ha fatto. Schifato dal modo in cui procedono i concorsi, non partecipai più a nessuno. E c'erano quasi duemila persone per una ventina di posti! Ora, per chi non è più giovane, come me che ho 53 anni, c'è solo il vuoto davanti. Siamo condannati a vivere con i genitori... finché ci sono!

 

 

 

Pagina 9 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 339

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPI

La storia

Mi sono laureato in economia aziendale (vecchio ordinamento) alla fine del 2008. Successivamente ho frequentato un corso di contabilità computerizzata ed un corso di operatore fiscale. Sono quasi due anni che vado ad elemosinare lavoretti sottopagati che non c'entrano nulla con gli studi che ho fatto. Oggi ho rinunciato a cercare un lavoro impiegatizio. Ho deciso di aprire la partita IVA per provare a fare l'agente di commercio. A pensare che i professori dicevano sempre ... quando voi sarete dei manager... etc etc ...AH AH AH! Cmq, la speranza è l'ultima a morire...

Intervento n 338

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviLE

La storia

Intervento n 337

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

In un deserto di spiragli rimani in attesa ritrovi degli attimi di vigore nel voler procedere intravedi un'oasi dove sostare dove cercar conforto ma nulla é tutto morto onde infinite di vuoto dune di imbrogli e di sconforti dune di gente che vagheggia come te nelle sabbie del deserto il miraggio di una possibile via la foga dell'intercedere ma a nulla serve il coraggio tutto si dirama tutto si allontana solo voci che ti incoraggiano senza indicarti il sentiero senza aprirti un varco e allora é solo visionaria fantasia come un in vago sogno questa luccicante via mentre sprofondi disidratato ed amareggiato nelle infuocate sabbie.

Intervento n 336

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Quasi 3 anni fa sono uscito da una grande azienda dove per 7 anni anni sono stato direttore marketing; che la strada per un nuovo lavoro sarebbe stata lunga mi era molto chiaro, ho messo in moto i miei contatti, gli head hunter, i classici canali di annunci su giornali, siti specializzati ed abbonamenti a newsletter quotidiane . Le cose sono andate esattamente al contrario di come pensassi: ero convinto che avrei dovuto aspettare parecchio per individuare delle posizioni in linea con il mio profilo ed invece ne ho viste tantissime ed ho inviato 1 o più cv al giorno; ero certo che le mie esperienze professionali mi avrebbero dato almeno la possibilità di essere valutato in un colloquio dove poter giocare le mie carte ed invece sono stato convocato a non più del 5% delle posizioni per le quali mi ero candidato, senza ricevere neanche un "no grazie" via mail dalla stragrande maggioranza degli altri. Ho capito dopo un po' che il problema era la distanza tra la mia "seniority" e l'aspettativa delle aziende di ricoprire posizioni di Marketing Manager o Director con neolaureati. In pratica un enorme "overselling" delle posizioni richieste ed un "oversizing" delle competenze richieste. Uso questi termini non a caso perchè spesso utilizzati dalle agenzie di recruitment per criticare, a ragione, un certo modo di comporre i propri cv da parte dei candidati; trovo veramente desolante vedere le agenzie fare esattamente lo steso "errore" che per anni ci hanno invitato ad evitare.

Intervento n 335

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviNA

La storia

Intervento n 334

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPA

La storia

Se sei rappresentante di commercio. Se ti ammali di diabete e devi fare cinque iniezioni di insulina al giorno, oltre a cinque controlli al giorno col sangue. Se la tua vita si riduce al 50% e ti danno invalido al 50%. Se devi nascondere a tutti la tua malattia nella speranza che la notizia non si propaghi e tu possa trovare un mandato. Se nessuno ti offre mandati quando vede che tu, smilzo come una capra, non mangi pasta, dolci e prendi il caffè senza zucchero. Se investi tutta la liquidazione di trentanni di lavoro in grandi aziende quotate in borsa, per partecipare col capitale alla vita attiva, e perdi metà dei tuoi risparmi in breve tempo. Se diventi un relitto sociale, abbandonato pure da moglie, famiglia, amici, intimoriti dal rischio di doverti prestare assistenza. Ma che te frega della crisi?

Intervento n 333

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono laureata in lingue. Mentre ero in maternità, cinque anni fa, l'azienda per cui lavoravo si è trasferita al nord. Per ricominciare a cercare lavoro ho aspettato che entrambi i miei figli andassero a scuola. E' da settembre scorso che cerco lavoro, avrò mandato migliaia di curricula ed ho fatto solo tre colloqui. Mi chiamano solo i call center, per quattro soldi (non ci pago nemmeno la benzina). Penso che tanti annunci siano fasulli, perche' anche quando mi sembra di avere tutte le caratteristiche, non mi chiamano mai. In più c'è la difficolta' di organizzarsi con i figli e tutto il resto. Sono poco fiduciosa sul futuro.

Intervento n 332

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Laurea in chimica, stage in Svizzera, dottorato di ricerca in Francia. Parlo 4 lingue e ho pubblicato diverse ricerche su giornali internazionali. In 6 mesi di ricerche di lavoro (aperte su tutta europa) ho avuto la possibilità di fare un colloquio solo in Italia, per una ditta che cercava una persona "senza fissa dimora". Adesso sono in Austria e devo dire che qui si respira un'aria molto diversa. Presto firmerò un contratto "vero" e mi sembra impossibile che, in Italia, questa sia una chimera per uno come me. Dispiace vedere che le risorse che il mio paese ha utilizzato per farmi studiare, diventano un benefit di cui godrà un altro paese. Moltiplicate adesso questo messaggio per tutti quelli che sono dovuti scappare e troverete il motivo per dare importanza alla meritocrazia.

Intervento n 331

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono vincitore di una borsa di studio per un master presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza; il corso di master prevede un'esperienza di stage in una delle aziende sponsor. L'esperienza di stage è attualmente bloccata (SIAMO FERMI DA UN MESE) in quanto le aziende sponsor, malgrado abbiano versato diverse migliaia di euro, non hanno la possibilità di inserirci per uno stage GRATUITO. Sono laureato con 110/110 presso l'università La Sapienza di Roma in Ingegneria Aerospaziale e disoccupato da oltre un anno.

Intervento n 330

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

1500 caratteri per raccontare milioni di stati d'animo non sono sufficienti. Come non basta l'ossigeno di un ascensore se ci resti chiuso una settimana. E' una morte lenta, ma per uesto ancora più dolorosa. Lascia solo maturare una speranza destinata a spegnersi sul nascere. Sono 1217 caratteri ora, mentre penso che la mia storia è passata anche da voi, dalla vostra bella redazione, per tappare buchi in periodi sonnacchiosi come i pomeriggi d'estate; è passata dall'utilissima università romana che non merita neanche il commento di un passante distratto; è passata da altre redazioni, associazioni, uffici. Bene, bravo, eppure ora lavoro in un call center, ho ancora una manciata di caratteri da spendere e poco più di qualche euro in tasca per sognare una famiglia. E quanto la devo sognare!! Ma mi basta quello, il lavoro della mia vita è rimasto intrappolato nelle pagine dei temi scritti al tempo della scuola. Ancora non sapevamo, noi degli anni '80, cosa avremmo incontrato nel giro di qualche miglliaio di giorni. Quanto inchiostro consumato invano. Non voglio consumare troppo questo spazio. Questa è la mia storia, una tra milioni di storie uguali - o quasi.

Intervento n 329

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

A Roma con una laurea scentifica o tecnica si è precari o disoccupati. La formazione e l'esperienza non hanno importanza. Con la terza media o con il diploma si ha un lavoro stabile mentre per le aziende romane la laurea significa quasi niente.

Intervento n 328

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviCA

La storia

Salve, ho superato i 50 anni, ex dirigente, consulente di direzione senza contratto dalla scorsa estate! La ricerca infruttuosa di nuovi clienti (la crisi ha azzerato la domanda e fatto esplodere l'offerta), il tempo che scorre inesorabile, il telefono muto, i vari indirizzi mail contenitori di posta indesiderata, i contatti di un tempo (cacciatori di teste in primis) vaghi e sfuggenti, nella maggior parte dei casi silenti! La depressione, per ora, la curo correndo, quasi ogni giorno, 8/10 km, sperando di evitare risentimenti muscolari o altri acciacchi. Troppo giovane per andare in pensione, troppo vecchio per fare la maratona alle prossime olimpiadi. Per non arrendermi del tutto faccio il Portiere di notte in un albergo, sperando che qualche contatto si riattivi in autunno. Un saluto.

Intervento n 327

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLicenza Elementare

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMN

La storia

Sono uno dei tanti extracomunitari,vivo a Mantova dal 1994.Sono arrivato in Italia nel 1989 regolarizzato con la legge Martelli.Sono sposato con una donna del mio paese habbiamo due figli ed un'altro in arrivo.Ho sempre lavorato in aziende con assunzione diretta o con aziende interinali.Da quasi tre anni per un calcolo sbagliato lasciando l'azienda dove avevo sicurezza economica e stima mi trovo a cercare lavoro trovo x alcuni mesi e poi niente cerco un lavoro da operaio anche con turni ho il patentino di carrelista e mi adatto a qualsiasi mansione grazie

Intervento n 326

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Intervento n 325

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRC

La storia

Sono disoccupata, inoccupata, bombocciona...tutto questo grazie alla cris o così ci fanno credere! Sono laureata cn lode, un curriculum universitario invidiabile, erasmus in Spagna e tirocini e corsi vari ma mi ritrovo senza niente in mano. Nessuno dà una possibilità a giovani senza esperienza eppure questa espereinza ce la devono far fare! Sto tentando di accedere ad un dottorato all'estero, spero di riuscire ad andarmene da questa nazione che ha memoria corta, che non punta sulle nuove generazioni! Siamo ai margine della società, costretti ad elemosinare un posto, anche uno stage non retribuito! Il clientalismo di questo Paese è spaventoso, giornalmente vedo gente scavalcarmi e sono terribilmente arrabbiata! Siamo in milioni laureati e diplomati senza una prospettiva per il futuro! Penso di fare come gli emigranti dei primi del '900... prendere la valigia di cartone e cercare fortuna fuori dal Belpaese... che tristezza!

Intervento n 324

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLT

La storia

Ho un lavoro e scrivo per dare coraggio alle persone che cercano e vivono lo sconforto di non riuscire a trovarlo. Dopo essermi laureato a Roma, nel 2007, ho iniziato a cercare lavoro e dopo 6 mesi di ricerca ed almeno 50 colloqui mi ritrovavo con un pugno di mosche. Per scommessa inviai il cv ad una multinazionale immensa di Firenze, andai demotivato a sostenere un colloquio e mi presero. A causa della crisi, però, persi il lavoro dopo un anno. Ricominciai a cercare e dopo molti colloqui in giro per l'Italia trovai lavoro a Milano e mi sono trasferito lì per ricominciare ma dopo altri 12 mesi ho perso nuovamente il lavoro. Sono tornato ad iscrivermi a tutti i siti di ricerca di lavoro possibili ed immaginabili ma non riuscivo a trovare niente. Mi venne, allora, un colpo di genio e cominciai a contattare tramite Linkedin centinaia di HR Manager in giro per l'Italia chiedendo loro se avessero un lavoro per me. La fortuna ha voluto che una di loro mi rispondesse ed oggi lavoro a Roma e faccio esattamente il lavoro che desideravo. Continuate a credere, a lottare ed a cercare perchè la fortuna aiuta sempre gli audaci e se oserete sarete premiati. Buona fortuna ragazzi, xalex81@hotmail.com

Intervento n 323

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPV

La storia

Ho rinunciato ad essere quello che voglio. Fare il giornalista in Italia è impossibile. Laureata alla Sapienza in scienze della comunicazione, specializzata in giornaismo internazionale. Pubblicista, varie collaborazioni quasi mai retribuite, un grande sogno. Quello di scrivere per giornali nazionali, siti di informazione. Seguire le orme dei grandi da Anna Politkovskaja a Rizard Kapuscinski. Negata. Opportunità negata. Un sogno che non trova spazio nel mondo attuale. Un mondo fatto di mobbing, soprusi di ogni genere. Allora decido di fare la segretaria, mi dico: dovrò pur mangiare! Unica donna in un luogo in cui essere donna pare una colpa. Inizio a non indossare le gonne, ad abbottonarmi un bottone in più della camicia. Cade una matita e non mi piego a raccoglierla. Il capo inizia anche a sfiorarmi. Me ne vado, lascio, nella sorpresa generale, un contratto a tempo indeterminato. La mia passione nel frattempo mi uccide. Finchè non capisco che scrivere mi fa solo male. Tutto quello che ho fatto in questi10 anni è stato fatto per un unico fine. Diventare una giornalista preparata, colta e umile. Quell'umiltà che manca a tanti. Vi scrivo perchè io ho detto basta. La mia passione, quello che sento nelle vene quando scrivo è la sensazione più bella in assoluto. Ma per evitare di ammalarmi ho scelto di dirle addio. Ora sono in una casa edtrice in prova per 3 mesi. 1000 euro complessivi. Leggo sempre Anna e Rizard e ho un blog. Ogni tanto sogno che il direttore di un giornale mi chiami per un colloquio. E almeno nel sogno non devo rinunciare. Saluti

Intervento n 322

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviME

La storia

Intervento n 321

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Preciso che io sono tra i fortunati ad aver trovato un lavoro.Quindi che ci faccio qui? Mi piacerebbe raccontare anche la mia perché non è detto che aver trovato un lavoro significhi per forza essere soddisfatti.Mi chiedo spesso se il problema sono che io che non apprezzo quello che ho, ma poi mi accorgo di non essere l'unica che dopo anni di studio e sacrifici economici (e non solo) si ritrova a prendere il primo lavoro che capita perché "almeno ho un lavoro".Senza nessuna garanzia, con uno stipendio bloccato che non supera mai i 1100 euro e nessuna possibilità di crescita. Con la paura che quando tutto questo sarà passato (almeno speriamo)potrebbe essere troppo tardi per fare scelte diverse.E' frustrante non avere la possibilità di migliorare la propria situazione nonostante la volontà che uno possa metterci.Penso che ci siano molti ragazzi pronti a fare dei sacrifici, ma purtroppo in questo momento sembrano fini a se stessi e se il gioco non vale la candela si perde la motivazione anche solo a provarci.

Intervento n 320

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviAG

La storia

laureata,master,abilitazione all'insegnamento col concorsone del 1999/2000,dal 2006 cerco lavoro in tutti i campi,anche a fare le pulizie con delle imprese,fortunatamente vinco un posto di assistentato comenius e dal 2008 vivo in francia..inutile dire che da quel momento tantissime offerte di lavoro,paghe altissime in quanto in francia il titolo di studio,al contrario dell'italia conta..ora lavoro per aziende francesi con sede in italia,con la speranza di tornare,un giorno a lavorare nella mia nazione,anche se credo non avverrà tanto presto

Intervento n 319

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviAN

La storia

Laurea in Scienze Geologiche, Dottorato in Ingegneria dei Materali, un anno di assegno di ricerca, diverse pubblicazioni e svariate esperienze lavorative all'estero. Ora, disoccupazione, dal momento che nel centro di ricerca ove lavoravo, allo scadere dell'assegno, mi è stato fatto un *sincero* in bocca al lupo per una futura sistemazione. Che dire, in realtà, sono da "appena" tre mesi alla ricerca di un impiego. Visto che qui fare ricerca mi è più o meno precluso, e con questi chiari di luna, sono più che aperto ad andarmene all'estero, anzi la mia ricerca lavorativa è focalizzata soprattutto all'estero - Asia, Sud-Est Asiatico. Il problema è che le e-mail con richieste lavorative che invio non ottengono risposta alcuna. A questo punto, mi viene il dubbio che i curricula inviati neanche li leggano... Per ora son fiducioso, esperienze credo di averne, anche se, più passa il tempo, più la mia fiducia si affievolisce e lo scoramento tende ad avere il sopravvento. Se non altro, sono in buona compagnia!

Intervento n 318

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Lavoro da sottoccupato in nero e anche l'affitto è in nero. Sono un bocconiano, ho studiato scienze economiche e statistiche a Milano. Prima della laurea, avvenuta nel 2006, sono voluto tornare in Puglia. Era il 2003. Da allora ho fatto 3 esperienze all'estero, un master, borse di studio, stage e contratti che non so neanche in che categoria rientrino. diversi periodi di ricerca del lavoro, aiutato dai miei. Due lingue straniere parlate correntemente e lavoro nero: al sud la forma più diffusa di lavoro è ancora quella in nero. Da fine dicembre sono tornato in Puglia, di rientro dall'estero dove ci ero stato 7 mesi con 2 borse di studio. Andarmene all'estero o Milano non mi va, e poi vivere in una grande città italiana non conviene. Qui, in una piccola città del sud, da due mesi sto facendo: cameriere il fine settimana, lavoretti di manutenzione per un b&b, ripetizioni di matematica, la settimana prossima mi aspettano le sostituzioni in un centro per disabili. Anche queste in nero, ma un po' per scelta, perché non vorrei mai che il mio status di disoccupato, che dà diritto ad alcune agevolazioni (sto facendo un corso della regione e spero di accedere a dei finanziamenti regionali), venga deturpato da un contrattino di qualche tipo. Tanto sono quelli i giorni che devo lavorare e quello il salario per ora. Sono preoccupato, incazzato, triste. Per le nostre vite precarie. Con questo governo che non fa nulla. Col suo fascismo strisciante e il razzismo che si respira ovunque.

Intervento n 317

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho 34 anni , una laurea con 110 e lode alla Luiss , dei master alle spalle e un dottorato di ricerca, non sono un figlio di papà e sono una persona onesta. sono di roma ma ho lavorato fino al 2009 a milano, non trovando lavoro a roma. sempre precario con uno stipendio di circa 1000€ per circa 10-11 ore al di, vivendo in una stanza e provandomi di tutto. poi stanco ho fatto un master di un mese a londra e ho inviato un solo cv al quale mi hanno subito risposto, titubanza iniziale per le mie origini italiane ma poi assunto e sono entrato a lavorare per la corporate governance dell'Amministrazione pubblica inglese, stipendio base vista la mia "inesperienza" di 3000 sterline, il costo della vita a londra è uguale a quello di milano o roma, per una bella casa in un ottimo quartiere londinese pago solo 480 sterline di affitto! qui posso trovare una ragazza , fare dei figli e vivere dignitosamente, l'italia mi ha offerto solo grandissimi sacrifici, disperazione e miseria, ... un paese governato da furbi e da chi vive nell'illegalità, con un livello culturale che fa rabbrividirem in cui ti arrichisci perchè evasore e disonesto, che non da nessuna opportunità alle persone oneste, io non ci torno neanche per le vacanze

Intervento n 316

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviGE

La storia

Intervento n 315

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono stata licenziata al cambio dell'amministratore delegato nonostante mi fossero venuti a cercare loro. Ho sempre ricoperto ruoli di responsabilità, ho dedicato una vita al lavoro per garantire una vita decorosa a mio figlio. Dopo aver subito l'umiliazione del licenziamento, non trovo neppure un lavoro al call center, ne come commessa o cassiera: sono troppo qualificata!!! Ho lavorato per aziende come cocopro, non mi hanno pagato, ho lavorato per aziende che ti promettevano di metterti in regola ma poi niente... Ora lavoro come cocopro, per un associazione cattolica, paga bassa, pagamento ogni 7 8 mesi se ti va bene! Non riesco a guardare mio figlio negli occhi, sono una fallita che non riesce a garantire neppure pranzi, abbigliamento ecc. Da un CUD di 55000 euro ora ne ho uno di 11200 euro. La cosa che mi deprime, è che il delinquente che mi ha licenziato, dichiara che hanno un codice etico di comportamento, al mio posto ha messo un suo amico che, già anni prima aveva provato a inserire nell'azienda. Oltre ad utilizzare siti di lavoro, invio cv a conoscenti, aziende leader ecc. Dal 2008 ho inviato più di 800 cv, ho utilizzato network, associazioni ecc. colloqui di lavoro 4 con il risultato di non aver più autostima. Essere qualificati e aver ricoperto ruoli direttivi è inutile, si trova lavoro solo se si è in qualche "cricca" o se sei "amica" di quelli che ora hanno il potere!!!

 

 

 

Cercare lavoro con la crisi

Oggi sono due milioni e duecentomila gli italiani alle prese con la ricerca di un impiego. Donne e uomini. Giovani soprattutto, ma anche un bel po' di over 45. Mentre sono pochi, pochissimi i nuovi posti. Negli ultimi mesi, il 21,2 per cento delle imprese ha ricevuto in media più di cento candidature per ogni nuova posizione. In alcuni casi anche più di mille. Per i nuovi posti poi si parla quasi sempre di contratti a tempo determinato. E per questo, e forse non solo, è sempre più difficile che tra impresa e candidato si riesca a sancire il "patto psicologico" con cui si condivide un progetto e un futuro. Con questa iniziativa vogliamo raccogliere le storie di chi sta cercando lavoro, i resoconti dei tentativi e dei viaggi, delle difficoltà e delle porte chiuse. Le denunce di chi ha subito un torto e i successi di chi è riuscito nell'impresa.

Leggi le storie

Sesso

Età

Titolo di studio:

Da quanto tempo stai cercando lavoro?

Quali canali hai utilizzato di più?

Provincia

 

PARAMETRI RICERCATI:

Pagina 10 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 314

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviBA

La storia

Ho lavorato per due anni e mezzo per una cooperativa sociale che si occupa di riabilitazione. Da dicembre 2009 sono in cassa integrazione perchè l'azienda è in crisi e, nonostante abbia spedito tantissimi CV, ho ricevuto una sola proposta che è svanita a causa della C.I.. L'aspetto curioso è che al giorno d'oggi la cooperativa è debitrice nei miei confronti di sette stipendi più TFR, mentre mi spettano quattro mesi di C.I. Mi sono chiesto sempre per quale motivo un lavoratore deve svolgere il suo lavoro e magari anche con zelo ed impegno. Forse per la gloria?Cosa sta facendo il governo per promuovere l'occupazione soprattutto al sud?La C.I., che è un'arma a doppio taglio, fino a quando potrà coprirci?Qual è il destino di tanti giovani che hanno studiato e si sono sempre impegnati?

Intervento n 313

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho lavorato per 10 anni come segretaria di direzione in una multinazionale olandese a roma. poi ho lasciato questo lavoro per seguire mio marito all'estero. ho avuto due figli. sono alcuni anni che cerco lavoro. parlo 2 lingue. per hobby ho preso un diploma di chef. e per fortuna. ma è un anno che non ho più un catering. continuao a mandare curriculum ad ogni annuncio che mi arriva sulla posta dai vari siti cerca lavoro. ma credo che mi dovrò rassegnare. ora faccio la babysitter. che amarezza. credo di valere un pò di più anche se il bimbo che seguo mi adora!!

Intervento n 312

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

SALVE A TUTTI, HO 29 ANNI VIVO A PALERMO...LAUREATO DAL 2006 HO SEMPRE FATTO DEI LAVORETTI DA NIENTE...DA CIRCA UN ANNO LAVORO IN UNA SOCIETA'DI RECUPERO CREDITI CON UN CONTRATTO A PROGETTO....SI GUADAGNA A PROVVIGIONE...IN QUESTI 12 MESI LA MEDIA DELLE BUSTE PAGA è DI 150/200 EURO AL MESE....MI SENTO UN FALLITO, UMILIATO E PRIVO DI MOTIVAZIONE....E COSA LEGGO?CHE CI SONO PERSONE (SAPPIAMO TUTTI A CHI MI RIFERISCO) CHE BOCCIATI TRE VOLTE ALLA MATURITA' SONO CONSIGLIERI COMUNALI

Intervento n 311

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Dal 1998 SEI rinnovi contrattuali come Responsabile Tecnico di un Centro Commerciale di Roma con contratto a tempo determinato; - nel 2002 quattro anni "a progetto" in uno studio di progettazione; - nel 2006 due anni "a progetto" c/o l'ESA di Frascati con una ditta manutentrice di imp. Tecnol. - fino a Ottobre 2009 "a progetto" c/o l'IFO con una ditta manutentrice di imp. Tecnol. - fino ad oggi lavori saltuari, sottopagati anche a tempo determinato. Qual'è il mio problema? (visto che ho la fortuna di continuare a lavorare), è che ci si stanca di cambiare ditta continuamente senza la possibilità di "INNAMORARSI" di un qualsiasi lavoro. IL CAOS MENTALE DI UN SESSANTENNE E' FORTEMENTE MINATO, SI PERDONO TUTTE LE CERTEZZE, SI PERDE ANCHE LA MEMORIA (FORSE PER LO STRESS), si perde anche la voglia di scrivere, perché ci si rende conto che non abbiamo mai capito niente della vita. Angelo

Intervento n 310

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Sono stato licenziato nel 2009 adesso ho 61 anni . Sto cercando di reiserirmi nel mondo del lavoro trovando moltissime difficolta' (per l'eta')..........non posso andare in pensione perchè ho 30 anni di contributi.......e quindi sono candidato al .....SUICIDIO !!! Pino Lubrano

Intervento n 309

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviLU

La storia

Quando ti iscrivi all'università nessuno te lo dice, dovrebbero farlo almeno sceglieresti consapevolmente se perdere 5 anni della tua vita, 5 anni che potresti utilizzare per cercare un lavoro. Ero una sognatrice all'università, iscritta alla facoltà di giurisprudenza perché "apre molte strade" e forse storia dell'arte non è la strada giusta se vuoi farti una famiglia prima dei 40 anni. Poi ti laurei. Il traguardo ma anche il blocco di partenza, sei finalmente arrivata alla meta. Un giorno, due di riposo e subito inizi la pratica forense perché anche questa è un'opportunità; poi inizi timidamente ad inviare qualche curriculum... pensi che negli uffici personale non aspettino altro che una giovane laureata sempre in pari con gli esami e annessa esperienza Erasmus. Pensi male. Nessuno ti chiama, nessun colloquio, nessuna speranza. Ormai inviare curriculum è diventato il tuo sport preferito e conosci a memoria tutte le password per effettuare i login nei vari siti aziendali. All'inizio davi la disponibilità al massimo per spostamenti giornalieri, pensavi 50/60 km al giorno posso farli, poi aumenti, alla fine la disponibilità diviene per l'Italia l'estero, ovunque ci sia la possibilità di un lavoro. Poi apri il giornale e leggi che gli italiani oggi sono bamboccioni, per nulla disposti a mettersi in gioco, la prima risposta a questa provocazione senza meriti certo non posso scriverla... rischierei denunce varie per diffamazione a mezzo stampa, ma una cosa la vorrei dire: ho un fidanzato, non ho casa, lavoro ogni giorno dalla mattina alla sera, non ho uno stipendio, vorre

Intervento n 308

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

Mi sono laureata nel 2004, ho fatto un Master (costoso) e poi ho iniziato a lavorare nella mia città del Sud. Lavoro bellissimo per me, pagato poco e, soprattutto, considerato dagli altri come se mi facessero un favore. Sono arrivata per caso a Milano un anno e mezzo fa. Mi sono rimessa in gioco con uno stage retribuito (poco) di 6 mesi per una grossa azienda, mi avevano promesso l'assunzione ma mi hanno dato solo una proroga di tre mesi con un co.co.pro. e poi a casa! al mio posto una stagista non pagata. poi ho lavorato un mese a cottimo, 5 mesi a tempo determinato e ora ho un contratto a progetto di 6 mesi a 500 euro al mese. Resto in ufficio almeno 11 ore ogni giorno, a subire anche l'arroganza e la maleducazione dei miei capi. con i pochi soldi che mi danno ci pago a malapena l'affitto. al resto per ora provvedo con il contributo di disoccupazione dell'INPS ma quando, tra poco, finirà mi aiuteranno i miei genitori. Vorrei mollare tutto e tornare a casa, a fare cosa? probabilmente nulla, ma forse ai miei genitori costerei di meno. non voglio lasciarmi sopraffare dal pessimismo ma cosa devi pensare se non hai i soldi o la forza neanche per andare al cinema la sera?

Intervento n 307

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono un contabile, disoccupato da metà aprile. Ho lavorato per un anno e mezzo circa per una società di produzione cinematografica importante a livello nazionale, ma poi senza giusta causa hanno deciso di esternalizzare il ramo di mia competenza. Anche se non è da molto che cerco lavoro, mi rendo conto che c'è una concorrenza spietata e che le richieste sono molto più delle offerte e che quindi rimarrò a lungo disoccupato. Mi chiedo se e quando mai finirà la crisi economica che in Italia dura da molto piùì tempo che negli altri Paesi, oramai siamo un Paese di seconda fascia per ricchezza e sviluppo e sembra che a nessuno importi qualcosa, sembriamo tutti inebetiti di fronte ad un declino inarrestabile e senza speranza. Eppure qualcosa si deve fare, deve tornare la solidarietà di classe, la consapevolezza che ormai siamo nelle mani di una elite finanziaria. Invece questo ed altri giornali si occupano solo del premier e della classe politica in generale, che ormai da decenni non hanno più in mano la gestione delle grandi questioni economiche e sociali del Paese. Il nemico è invisibile e potentissimo e si nasconde dietro lo schermo di computer che decidono quale sarà il futuro di milioni di lavoratori. Francamente non so che decisioni prendere e sono confuso su tutta la linea. Non so nemmeno cosa sperare e cosa aspettarmi dai prossimi mesi, so solo che superare queste difficoltà attuali sarà una impresa enorme, forse al di là delle mie forze e della mia determinazione.

Intervento n 306

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviCT

La storia

la mia storia e di un disoccupato piu di 3 mesi 2 figli mogle e casa in affitto la piu disperazione totale di un uomo che dopo anni di lavoro si trova in questa condizione,nn vedi aiuto dallo stato ltutt allargano le braccia come dire ormai hai un età 50 anni nn servi piu allasocieta nessuno ti vuole per lavorare appena dici età sorridono come dire ok tutto inutile troppo grande, e totale disperazione per me nn poter dare da mangiare la mia famiglia mi sento solo un disperato nn so a chi chiedere aiuto tutti allargano le braccia mi resta solo che morire , vi ringrazio per avermi dato questa opportunità di esprimere la mia solitudine è sofferenza ,un saluto davide viola

Intervento n 305

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviRM

La storia

Sono un consulente manageriale rientrato a dic.2009 dal venezuela. Dovevo proseguire il mio lavoro in egitto,ma è andato tutto in fumo. Sto cercando all'etsero non in italia ma nache all'estero è difficile. Purtroppo mi mancano tre anni alla pensione cosa devo fare?

Intervento n 304

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

Ho 24 anni, sono laureata con 110 ad architettura magistrale presso l'università di firenze, è qualche mese che invio curriculum e portfoli, metto annunci su inetrnet nei vari siti che si occupano di "trovare lavoro" e non ho trovato nulla, anzi le aziende spesso non mi rispondono nemmeno. Non ho trovato nulla che sfiori minimamente il settore appartenente ai mie studi; infatti ci sono annunci che cercano estetiste, promoter, piallatori di legno, direttori di negozi ecc....tutto altamente distante dal settore architettura, design, edilizia . sono sfiduciata anche se sono passati pochi mesi, anche se tutti continuano a dirmi che ora c'è la crisi ma dopo...verrà il sereno...insomma io gli sforzi per laurearmi bene, e in pari con gli esami gli ho fatti... ho voglia di imparare, di conoscere, capire il mio mondo!!!vorrei provare a costruirmi una vita, vivo con i miei genitori e a 24 anni è giusto che possa andare a vivere da sola..ma con quali soldi??eppoi se continua cosi la situazione, è stato inutile che abbia in mano una laurea magistrale...perchè ad aspettare di trovare lavoro, magari anche a nero e con uno stipendio a 300 euro divento vecchia!!! l'italia e le aziende non investono sui giovani, sull'entusiasmo, sulla vitalità e la fiducia che una ragazza come me può mettere nell'intraprendere la sua carriera! a tutti auguro tempi migliori.

Intervento n 303

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono una grafica pubblicitaria con esperienza decennale. Dopo essere stata lasciata a casa da un popolare quotidiano del nord perché incinta (e lo stesso quotidiano ha lasciato a casa mio marito che lavorava lì da 6 anni) ho continuato a cercare sia tramite conoscenze che tramite siti e internet. Per assurdo ho troppa esperienza sul cv e quindi nessuno mi chiama per la mia professione (richiedono stagisti o ragazzini neo diplomati...) e se volessi fare altro (tipo la commessa) non ho nessuna esperienza e quindi neanche lì mi vogliono. Ho una bambina di 3 anni, sono disoccupata e preoccupata.

Intervento n 302

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPI

La storia

lavoro nel settore tessile dal 1980 ho passato tutte le crisi ..ma come questa...mai....da piu' di dieci anni per lavorare nel mio settore,siamo stati costretti ad andare all'estero per periodi di almeno dieci gg al mese.Poi ci hanno chiesto di rimanere tre settimane consecutive,pagandoci un forfait,e cosi abbiamo buttato alle ortiche quel po di vita familiare o privata che ci era rimasta.Sono uscita da un'azienda tre mesi fa,perche' non c'era futuro,e sto cercando lavoro,iscritta all'ufficio dell'impiego e per la prima volta in vita mia ho chiesto l'indennita' di disoccupazione.Ho 50 anni e due figli di 32 e 18 anni.Non mi sono mai sentita cosi precaria....e senza futuro........

Intervento n 301

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBO

La storia

Se tutto andrà bene fra un mese sarò a tempo indeterminato ma... sono laureata da marzo 2006 con anche un master costosissimo alle spalle fatto per disperazione perchè non trovavo nulla! dal 2006 ho all'attivo 6 mesi di stage gratuito, 6 mesi di contratto a progetto, 8 mesi di stage a 500 euro al mese, 1 anno e 3 mesi a progetto, 9 mesi a tempo determinato.... ovviamente sempre svolgendo lavori altamente qualificati e di responsabilità. Insomma un'epopea in cui ho incontrato solo aziende disoneste che con qualsiasi scusa ti sfruttavano a più non posso. Però adesso finalmente ho trovato un'azienda seria, quindi il consiglio che vi dò è di non mollare!!

Intervento n 300

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPD

La storia

Sembra essere diventati invisibili. Quando qualcuno ti trova perchè sei la figura professionale che cercava ci si accorge che sei troppo vecchio. Riccardo

Intervento n 299

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviSA

La storia

Io dopo essere stato licenziato ho provato per un pò di mesi a cercare lavoro. Premetto che ho un profilo potenzialmente molto appetibile (facevo il consulente informatico per una multinazionale) e che ho sempre mandato candidature per posizioni adeguate al mio curriculum. Il risultato di decine di candidature è stato 1 colloquio, di cui non ho saputo più l'esito (si, mi hanno detto "le faremo sapere" e non mi hanno più fatto sapere niente). Da 8 mesi vivo in Germania. Qui ho studiato tedesco per un pò di mesi con i miei risparmi. In tre settimane di ricerca, ho trovato un buon lavoro, sufficiente ad essere totalmente indipendente. Quanti potrebbero fare lo stesso con i nostri ridicoli salari e i costi stratosferici degli affitti nelle nostre grandi città? Io ho avuto la possibilità di emigrare. Vengo dal sud Italia, e ho sempre lavorato fuori dalla mia regione. Ma conosco tanti miei coetanei che non hanno nemmeno i soldi iniziali per poter tentare un'avventura come la mia. Il mio consiglio è di scappare via dall'Italia e non tornare. Non faremo il botto come la Grecia, ma forse da noi è peggio. C'è solo un lento ed inesorabile declino che tutti sentono, percepiscono ma non identificano precisamente. Salutate la famiglia, prenotate un volo, e ciao Bel Paese!

Intervento n 298

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviAP

La storia

sono un artigiano terzista del settore calzaturiero, stò cercando di rimettere in piedi la mia azienda dopo due grossi insoluti da parte di due industrie fallite; mi occupo dell'assemblaggio del pellame per creare la tomaia, la seconda fase più importante della costruzione della scarpa e la stessa lavorazione che riesce tanto bene nel mercato cinese, mi sto trovando davanti solo porte chiuse o proposte di lavoro inaccettabili del tipo: lavorazioni lunghissime per grandi marchi internazionali con pellami pregiati per guadagnare 30 euro al giorno, neanche i soldi per pagare l'affitto del locale; questo grazie alla concorrenza sleale da parte di laboratori clandestini che evadono le tasse e sottopagano gli operai.E' una realtà che nelle marche va avanti da circa 10 anni indisturbata, nessuno fa niente, intanto il mercato del lavoro calzaturiero è irrimediabilmente compromesso e la gente continua ad essere licenziata. Penso sia la stessa cosa che sta succedendo a Prato ed altre città d'Italia, è insostenibile e inaccettabile, in tanti sperano in un intervento da parte delle autorità ma non è mai accaduto e non si è capito che non accadrà mai.. Io ho smesso di sperare già da tempo.

Intervento n 297

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Ciao, la mia storia è simile a quella di tanti altri: un sacco di tempo e soldi spesi in formazione, laurea, 2 Master, stage, tirocini, 4 contratti a tempo determinato e poi nulla più. Oramai i curricula quasi non li invio o, se li invio, lo faccio solo per inerzia, visto che per un numero esiguo di posti vi sono migliaia di candidature, oltre ad aver sperimentato sulla mia pelle la "concorrenza" addirittura a lavorare gratis per poter imparare qualcosa da (sperare di) spendere nel mercato del lavoro. All'epoca della decisione di proseguire gli studi con l'università, come oggi del resto, giornali e tv si affannavano a sostenere che l'investimento in formazione alla fine avrebbe ripagato di tutti i sacrifici fatti. Ora, troppo tardi, ne comprendo il motivo. Giornali e tv sono in mano ai grossi gruppi industriali che, supportati da statistiche commissionate ad hoc, ci influenzano spingendoci a formarci per creare in tal modo un suprlus, rispetto alle effettive esigenze del mercato, di gente preparata in modo poi da poterla più facilmente "ricattare" con stage, lavori sottopagati, ecc. ecc. Ed oggi, come posso pretendere di trovare un lavoro che offra le ovvie e basilari garanzie se già chi lavora rischia di essere sbattuto furori o con 700.000 posti di lavoro già persi a causa della crisi? Ed, intanto, i giorni in cui prevale lo sconforto non si contano più...

Intervento n 296

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCR

La storia

Ho un diploma "laurea" in pittura all'accademia di brera e un diploma di qualifica professionale in restauro, conseguito dopo 3000 ore di corso. Entrambi i diplomi sono stati conseguiti con il massimo dei voti, oltre che con passione, tenacia,sforzi e sacrifici. A ottobre09 inizio a cercare lavoro nel settore del restauro, nonostante la nuova legge abbia mandato tutti nel panico. più di 150 cv tra mail e posta normale, zero risposte. a marzo lavoro in nero, sottopagata e senza precauzioni sanitarie (ovvero uso libero di solventi tossici e nocivi) da un restauratore che alla prima mia difficoltà nell'eseguire un'operazione in tempo ultraveloce mi propone di andare da lui a titolo gratuito. riprovo allora nei bar: dicono che 27 anni sono troppi per imparare a far la cameriera; provo al call center: vogliono che convinca la gente a comprare il prodotto. se riesco mi spettano 9 euro, altrimenti 7 cent a telefonata. mi faccio i conti in tasca, ho garantiti 1,75 euro all'ora di media: non posso farlo. ricomincio in tutti i settori possibili, il mio cv è nelle mani di esselunga e di tutte le catene per diventare una commessa. il compromesso è trovare un'entrata fissa partime che mi sdogani dalla famiglia e provare, nel resto del tempo, a tirar fuori qualcosa dal mondo del restauro, che in Italia dovrebbe essere la prima risorsa economica, con centri leader di ricerca e d'avanguardia in tutto il mondo. ma così non è. intanto il patrimonio nei depositi museali marcisce.

Intervento n 295

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviFI

La storia

Laurea di vecchio ordinamento conseguita in Italia nel 2008. A parte una breve esperienza di lavoro all'estero, non ho mai realmente lavorato. Vivo ancora all'estero dove lavoro come cameriera. Meglio qui che in italia. Almen parlo una lingua straniera (in realtà ne parlo 5). Negli ultimi due anni non ho mai smesso di mandare curriculum in Italia e nel paese straniero dove vivo. Rassegnata dal silenzio conseguente alle mie candidature mi sono iscritta ad un MBA indebitandomi a 10 anni per ripagarmi l'ennesimo titolo di studio. Secondo voi con un titolo conseguito all'estero lo troverò un lavoro? a guardare come vanno le cose mi sa che farò parte di quella classe di giovani che cercano fortuna all'estero. che tristezza, a casa si stava cosi bene....

Intervento n 294

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

E' senza fine la mia storia problematica con il mondo del lavoro. Lavoro da quando avevo 19 anni e ora che ne ho 27 la maggior parte del tempo l'ho passata con lavori a nero. Ora che in tutti i modi cerco di non accettare più quel tipo di lavoro, mi trovo obbligata a essere precaria: contratti di due mesi in due mesi, e perché sono "fortunata" rimango nella stessa azienda. Ma fino a tre mesi fa, nel giro di un anno, mi sono ritrovata: commessa in un negozio con un contratto a progetto (!!!!), commessa per UN MESE E MEZZO in un altro negozio e poi di nuovo un altro lavoro. Qualcuno ha idea di come possa essere stressante e deprimente dover cercare lavoro ogni tre mesi?? E io sono una ragazza intelligente, colta, studio all'università, e devo ringraziare se mi fanno appendere magliette in un centro commerciale per un mese?? Che progetti possiamo fare noi giovani oggi?? Non abbiamo forse il diritto di farne a quest'età?? Tutti i miei amici sono ragazzi capaci, con cervello, e o sono disoccupati o lavorano in nero, e non si ritroveranno (ci ritroveremo) niente da vecchi! E sono tutti sfiduciati, scoraggiati, depressi. E' questa la società che hanno lavorato e lottato per costruire i nostri nonni?? Ci stanno ammazzando, e la rabbia è massima per questo. Per questo motivo, non da ultimo, dovrebbe preoccupare la rabbia, la violenza, che si possono scatenare quando siamo tutti così infelici. Dateci la possibilità di essere sereni, e la polizia non servirà più.

Intervento n 293

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLE

La storia

Sono passati 6 anni da quando sono andata via dall'Italia...con una laurea e un master non sono riuscita a trovare nulla.Soprattutto a Lecce dove, se come me, sei figlia di nessuno, troverai solo porte chiuse!!! Ora, dopo una formazione a Lione, lavoro in un'agenzia interinale in Francia e mi occupo di selezione e amministrazione del personale...ma il mio cuore é nel Salento! Per questo,nonostante tutto, non mi rassegno!!! Continuo ad inviare CV nelle imprese della mia terra, spero ancora di poter tornare a casa. Qui in Francia lavorare é un tuo diritto, non un favore che ti viene fatto. Ma l'Italia é un paese di vecchi ed i giovani sono costretti a scappare!! Lo stato resta a guardare, senza agire, tutti questi giovani che la pensione, se mai ne avranno diritto, se la godranno nella tomba!!! L'Italia pensa alle vallette, ai tronisti, ai calcio, ai gossip da 4 soldi ... ma a noi giovani chi ci pensa?????????????? Più riforme x i giovani, meno riforme x riempire le tasche di vecchi corrotti!!!!!!!!!!

Intervento n 292

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

lavoro in ricerca e sviluppo telecomunicazioni. L'azienda ha chiuso per spostare tutto in cina india e pakistan. Ho provato ad inviare almeno 200 curriculum su posizioni aderenti al mio profilo.Risultato: 4 risposte negative e zero colloqui. Ho tentato quindi di ricollocarmi abbasando il profilo: risultato zero risposte. La cosa che mi fa arrabbiare è che ho piena consapevolezza che non si trova lavoro neanche a pagarlo oro, mentre chi governa continua a proclamare annunci che il peggio è passato. Ci prendono pure in giro

Intervento n 291

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

La mia storia non ha niente da invidiare a quella di tanti colleghi disoccupati. Laureata in lettere col massimo dei voti (e in tembi brevissimi!), mi scartano come commessa perchè "troppo titolata", mi scartano come segretaria perchè non ho esperienza (non ho grosse pretese, darei oro per essere un impiegata), nessuno se la sente di investire, nessuno se la sente di formarmi ed io sto andando in depressione.. Faccio almeno un paio di colloqui a settimana (la media è un colloquio ogni 50 cv inviati) e mi devo ritenere fortunata se qualcuno si degna di darmi risposta sull'esito dell'incontro. Sono stanca, avvilita, demotivata, a volte penso che ho sbagliato tutto nella mia vita ma poi mi guardo intorno, e vedo che noi laureati siamo tutti sulla stessa barca e devo ammetterlo,,, un pò la cosa mi consola.

Intervento n 290

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviCN

La storia

sono laureato in economia del turismo da pochi mesi e ho iniziato a cercare lavoro su siti specializzati di cerca lavoro, oltre a iscrivermi al centro per l'impiego e a tutte le agenzie interinali della mia città e di altre. Ho svolto vari colloqui e tutti proponevano stipendi molto bassi (400€ al mese) oppure un periodo di stage con un rimborso spese minimo. Molte aziende oltretutto offrono periodi o settimane di prova, soprattutto nel turismo, dove bisogna pagare per partecipare e nemmeno assicurano il posto di lavoro. E' una situazione assurda, devo ringraziare i miei genitori che hanno (ancora) la possibilità di aiutarmi, e soprattutto poco piacevole visto che i giornali, le televisioni e i ministri poi ci considerano bamboccioni. Ma in un paese dove un ragazzo bocciato 3 volte alla maturità guadagna 10.000€ al mese come consigliere regionale bisognerebbe avere ancora speranze (o forse no, dipende che tipo di figlio sei)

 

Pagina 11 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 289

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviTO

La storia

Premessa: ho 43 anni. Il fatto: a settembre 2009 vengo messo in mobilità non indennizzata. Lavoravo per uno schiavista che acquistava prodotti commerciali in Cina e li rivendeva in Italia a prezzi da manicomio criminale. Chi comprava, era soddisfatto dell'acquisto anche se, a conti fatti, pagava dieci volte quello che era il costo alla fonte del prodotto di pessima qualità da commerciare. Il tutto avveniva vendendo nelle principali fiere d'Italia. Dopo la mobilità, inizio la mia bella ricerca attiva del lavoro. Autocandidature, porta a porta, agenzie del lavoro, amici, parenti, seminari vari, centri per l'impiego di tutto il territorio nazionale. Nulla di nulla. Alla fine, mi separo da mia moglie, rimango senza casa, senza lavoro, senza reddito per campare. Mi sono rivolto agli assistenti sociali e mi hanno detto che non rientro nelle loro priorità. Ultima chance la Chiesa. L'ho vissuta come ultima spiaggia, non so cosa avrei combinato dopo... Miracolo! Trovo un ragazzo della mia età che mi da fiducia e mi spedisce drittto, dritto, al lavoro per sei mesi. Ora il contratto a tempo determinato sta per scadere e non so proprio cosa dovrò inventarmi per ritornare ad avere un reddito. Barcollo da tempo, ho quasi voglia di tralasciare. Non ce la faccio più. Mi sembra una lotta impari.

Intervento n 288

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMC

La storia

Anno 2009, disfatta di Caporetto, battaglia con l'azienda in concordato dopo anni di lavoro quale responsabile di produzione, mi sono trovato nel contenitore dei disoccupati, quello che tanto amano i nostri analisti di statistica.Si rientro nel 8,6 % dei disoccupati italiani, ma il dato è ben lungi dall'essere corretto, siamo alla soglia del 14%, un immenso mare di lacrime e dolore. Certo che mi sono attivato a cercare nuova opportunità di lavoro.Tra le persone che conosco ,è questa ormai l'attitudine a trovare lavoro, nella giungla delle agenzie interinali ( pure succursali di non so cosa ,e qui dovranno venire a galla cose molto interessanti ). Non ho trovato un lavoro.Sono rimasto disoccupato e deluso, 37 anni di lavoro,con 57 anni di età. Vorrei aiutarvi a comprendere il perchè di questa congiuntura occupazionale. Per noi padri e per i nostri figli il lavoro c'è ,ma... a qualcuno fa comodo in questo disordine ,approfittare a sfruttare personale, senza nessuna caratteristica previdenziale. Gli aiuti dallo Stato alle imprese è stato inopportuno, a fatto si che il mondo del lavoro si sia cannibalizzato. Non importa, il 68 ci ha fatto scuola, il 2010 ci conforterà .

Intervento n 287

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Quando ci si registra nei siti interinali subito dopo nome e cognome viene la DATA DI NASCITA, se è vero che i giovani, non s hanno problemi anche chi ha superato i 35, per non parlare dei 45, e dei 50! è considerato indesiderabile. Specificare nel cv che si accetta di lavorare anche a condizioni applicabili ad una persona di età inferiore probabilmente non viene nemmeno letto. Vogliono il CF, e la selezione comincia di lì. Sono stata tentata di alterare i miei dati anagrafici per vedere se cambiava la risposta ma alla fine sapevo che non avrebbe potuto dare risultati positivi e non l'ho mai fatto. E' vero, non sono giovane ma so usare un PC da utente avanzato, vivo su Internet e mi scarico i programmi, li installo, sono su Facebook e su Twitter....parlo l'inglese come l'italiano, più altre due lingue - vorrei invitarvi a visitare Infojobs, dove per una posizione potete trovare non 100 ma oltre 1000 candidature.....e sull'onda attuale è tornata negli annunci la "bella presenza", solo per le donne naturalmente. Che dire.... sperare che sia un fenomeno solo italiano? Pubblicate le statistiche degli interinali, GI, Michael Page, Starpeople, Adecco, fatevi dire da loro quante candidature ricevono per una singola posizione....e tenete conto che chi gli scrive già ha un livello medio di conoscenza PC, e spesso Internet a casa. Non tutti. Un saluto, Marina

Intervento n 286

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTV

La storia

disperata ricerca nel mio ambito - sociale - inutile dire che è impossibile trovare un posto. o sei os, infermiere ed educatore o sei OUT. ho provato a cercare altro...dicono tutti "troppo specializzata" e non si fidano della laurea per una cassiera/commessa. in altri ambiti mi dicono "ti serve la laurea in economia" che sembra adesso sia anche essenziale per il call center. mi toccherà vendere. sembra l'unico mestiere. e lo studio, la tesi, la voglia di rimanere nel mio ambito, rimarrà solo una meta da sogno, un desiderio da mille e una notte.

Intervento n 285

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviCT

La storia

Ho 27 anni, ho conseguito lauree e dottorato di ricerca in Fisica con lode esattamente nei tempi stabiliti. Da circa un anno cerco lavoro in ambito ricerca e sviluppo sia nel pubblico (università) che nel privato o anche in ambito information technology presso aziende italiane. Non ho mai ricevuto risposta alle mie candidature e invio curriculum. Negli unici 2 colloqui che ho avuto la fortuna di sostenere presso aziende il mio titolo di dottorato non è stato neanche preso in considerazione, sempre considerato come un neo-laureato, non importa se laurea breve o specialistica. Le prospettive lavorative future offerte erano assolutamente vergognose, dallo stage al contrattino a stipendi davvero miseri per poter mantenere una famiglia. Dall'altra parte in ambito universitario prendo atto con un po' di tristezza che spesso vengono selezionate persone che o non hanno voglia di lavorare o sono palesemente incapaci. Tra qualche mese mi trasferirò all'estero (Spagna) con la mia futura moglie per continuare il mio lavoro di ricerca anche se a tempo determinato. Paradossalmente, se in Italia non interesso a nessuno, all'estero vengo apprezzato per quanto ho fatto durante il dottorato e questo mi rende contento. Spero di tornare un giorno a lavorare per il mio paese, anche se in questo momento non ne vado proprio fiero.

Intervento n 284

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Buonasera a Tutti. Aggiungo la mia storia anche se sò che, purtroppo, somiglia a molte di quelle che ho letto su questo elenco. Brillantemente laureato, nel lontano 1990, in ingegneria aeronautica; dalla laurea in poi ho sempre lavorato in aziende grandi e medio-grandi, Italiane e non, in Italia ed all'estero (non ho mai detto no a nessuna proposta di trasferimento). Improvvisamente tutto questo non è servito a nulla, l'ultima azienda in cui ho lavorato mi ha tranquillamente "scaricato". Come per molti miei colleghi, di cui ho letto su queste righe, all'atto dei colloqui ottengo sempre commenti molto lusinghieri sulle competenze acquisite ma, a 48 anni, sembro essere assolutamente "ingestibile". Ho ridotto, drasticamente, le mie richieste economiche, NULLA. Sono sposato, senza figli, cosa che puntualmente segnalo, cercando di dimostrare la mia massima disponibilità ad eventuali trasferimenti, NULLA!!!! Domanda retorica: E' mai possibile che quelli della nostra età siano diventati improvvisamente INUTILI????

Intervento n 283

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Fino all'anno scorso me la sono cavata con contratti a tempo determinato, ma scaduto l'ultimo a giugno 2009, la solita e continua ricerca non ha più dato frutti, anche i colloqui sono rarissimi. Ora andrò all'estero perchè ho una mezza proposta in ballo. E' già la terza volta che emigro, e mi risulta difficilissimo, se non materialmente impossibile, farmi una famiglia, a causa dei continui spostamenti, oltre alle difficoltà economiche a mantenere, io e la mia compagna, noi stessi, figuriamoci dei figli. Spero ogni volta che sia la volta buona così da poter completare il mio percorso per sentirmi finalmente un uomo completo. Grazie a Repubblica.it per l'opportunità di raccontare le nostre storie e buona fortuna a tutti coloro che hanno scritto

Intervento n 282

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFR

La storia

Giovane laureato in cerca di nuova occupazione dopo trasferimento all'estero precedente attività societarie. Fatti piu' di 30 colloqui in 3 mesi ma ancora niente da fare...per i motivi piu' svariati: - o il progetto non parte; - assenza lavori nel settore mobile/wireless; - richiesta skills molto elevati (5, 6 anni di esperienza mentre io ne ho 2)

Intervento n 281

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLE

La storia

Io mi sono appena laureata in lingue, tra l'altro con lode, ma non trovo alcun annuncio in cui si cerca personale laureato! nessuno! 2 sono le cose che richiedono: 1. la foto, 2. l'esperienza. Ebbene sì. Molte aziende preferiscono una receptionist stupida, ma alta 1,75 e con la quarta di reggiseno, e negli annunci invece di chiedere il curriculum chiedono SOLO la foto. Tutte le altre non sono disposte a far lavorare una giovane laureata perchè preferiscono qualcuno che abbia già esperienza nel settore. Come la faccio l'esperienza se nessuno me la fa fare?!?! E non parliamo dei test/concorsi/colloqui che sto facendo, pieni di amici/sorelle/cugini del futuro datore di lavoro.... che schifo!!! non ho ancora visto pubblicare una graduatoria per titoli!!!! poi Brunetta parla di trasparenza....

Intervento n 280

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBO

La storia

sono fortunato. un lavoro l'ho trovato indeterminato da due anni dopo quattro anni di lavoretti, contratti a prog, partite iva etc etc.e sono davvero felice. la cosa che mi rende più orgoglioso è che mi trovo dove sono ora senza aver mai abbassato la schiena in vita mia. ho fatto anche due lavori contemporaneamente e di sera studiavo per il concorso che successivamente ho vinto (SENZA RACCOMANDAZIONI, incredibile ma vero, anche se sono stato "stranamente" bocciato in altri concorsi x cui ero + preparato). non ho mai mollato ed ho sempre creduto di essere migliore della classe politica che ci governa. leggendo le vostre storie mi ci rivedo qualche anno fa. NON MOLLATE. voi siete migliori della classe dirigente che ci governa. La cosa più odiosa di quegli anni erano le tipe delle agenzie di lav interinali che dicevano: "siete in troppi ad essere laureati" "hai sbagliato a laurearti" "non hai nessuno che ti possa racomandare per entrare ad es. in banca?". mentre la sera nei tak show i politici si lamentavano che in Italia la percentuale di laureati era la + bassa d'europa.... non saprei dire chi odiavo di più. senza contare la gente meschina che entrata in banca con una grande spintarella mi veniva a fare la predica: "bisogna impegnarsi di più" "bisogna sapersi vendere" "bisogna avere + spirito d'iniziativa". in quei quattro anni ho imparato a conoscere gli altripiù che in tutta la mia vita. un abbraccio ed un augurio a tutti voi di trovare quello che meritate.

Intervento n 279

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviCE

La storia

Laureata da circa sei anni in lingue . Ho sempre "lavorato" ma in modo saltuario. Qualcosa l'ho guadagnata con lezioni private . Quasi sempre lavoro in scuole paritarie ed ottengo punteggio per insegnare un domani in scuole pubbliche, ma con la Gelmini......... Qualcuno dirà : allora che vuoi ? Vorrei insegnare sul serio e guadagnare sul serio i soldi che sono segnati in busta paga; già perchè in effetti quei soldi io non li ho mai visti. Tutti sanno che la cosa quì funziona così, ma tutti fanno finta di niente.Il punteggio lo paghiamo con il lavoro e ci fanno pure un piacere ! L'ispettorato, la finanza ed altri enti non controllano niente! Come mai ? Ed intanto i titolari camminano in SUV . Il finto cieco di Napoli lo hanno scoperto, ma anche nelle istituzioni ci sono i "finti ciechi". Certe situazioni sono sotto gli occhi di tutti, solo chi non vuol vedere non vede !

Intervento n 278

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBS

La storia

Dopo la maturità scientifica ho fatto un corso annuale di Web Design presso un Centro di Formazione Professionale, in seguito ho lavorato un anno a Milano presso una web house aquisita dopo 3 mesi dalla TC Sistema e subito dopo decurtata assieme alle altre società di 150 dipendenti. Da quel momento non ho più trovato lavoro come grafico se non con contratti a tempo determinato (massimo 3 mesi) attraverso agenzie interinali, intervallando il tutto con vari lavori di altro tipo (ne conto almeno 10). Da aprile 2008 a marzo 2009 ho lavorato in NERO nonostante le frequenti richieste d'assunzione presso uno studio grafico che realizzava prevalentemente pubblicazioni patrocinate da comuni, regione e ministero della pubblica istruzione. I miei due titolari, possessori di una Maserati e di un BMW X6, ritardavano i pagamenti ai 2 dipendenti con contratto, e hanno regolari scambi di fatture false MOLTO gonfiate con un terzo collaboratore con partita iva ufficiosamente addetto alla "Redazione". Dopo avermi lasciato a casa con la scusa della carenza di lavoro ho passato un mese cercando senza risultati e da 3 giorni faccio il manovale edile presso una ditta di artigiani posatori. Ve lo scrivo con le vesciche sulle mani e un indolenzimento totale che sento ovunque e sempre: nessun governo è stato perfetto, ma gli ultimi 16 anni con Papi Silvio mi fanno desiderare di scappare in Nigeria per imparare dai ribelli del Mend come si fa ad agire contro le ingiustizie.

Intervento n 277

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviSR

La storia

Oltre ad avere lalaurea in Biologia, vecchio ordinamento, ho conseguito la specializazione quinquennale in Patologia Clinica, sono abilitato alla professione e pertanto iscritto all'Abo Professionale. Ho svolto come Biologo per più di due anni presso due strutture ospedaliere volontariato, cioè ho lavorato gratis. Ho presentato ben n.15 domande di partecipazione a concorsi pubblici in tutta itralia per Dirigente Biologo, dal dicembre u.s ad oggi; nessuno di questi concorsi è stato avviato. Ho cercato lavoro nei laboratori privati in tutta Italia attraverso la spedizione del curriculum. Nessun riscontro. Vivo a carico della mia famiglia, nell'attesa per non dimenticare quello che ho imparato in tanti anni di studio ho fatto richiesta , nuovamente , di volontariato come biologo nell'ospedale della mia città. Dovevo andare via dall'Italia alcuni anni adietro, oggi è tardi, sono grande. Sono sfiduciato sul futuro. Spero molto nei concorsi, perchè mi sento preparato; spero che presto si avviino le procedure concorsuali. Mi chiedo il perchè un corncorso una volta bandito e pubblicizzato nella G.U. non viene svolto in tempi rapidi? Se si decide di mettere a concorso un posto di lavoroe vuoldire che che in quel tale posto di lavoro c'è bisogno di quella persona che lo svolga.

Intervento n 276

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviMI

La storia

lavoravo come capo-magazziniere nelle OPERE PUBBLICHE ,la mia azienda ha chiuso i battenti, da allora solo lavori con agenzie interinali a breve termine, a 53 anni il mondo del lavoro mi e precluso,mi e rimasta solo la voglia di lavorare.........aiuto

Intervento n 275

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

ho 30 anni, sono di bari, laureata in lettere, master in editoria, corsi e sopracorsi. carriera di insegnante no, è un imbuto che si restringe. domande presso ogni genere di agenzia e azienda al nord? nessuna risposta, ora come requisito non basta il titolo di studio, serve la residenza per noi poveri "terroni". il mondo dell'editoria è in crisi da almeno una decina d'anni. rimedio con lavoretti che valgono zero ai fini previdenziali, visto che il massimo dei contratti offerti sono a prestazione occasionale e pagati quanto una paghetta di un 15enne figlio di papà. magari lo sarei stata anche io, figlia di papà, non mi vergogno a dire che una spintarella mi avrebbe fatto comodo, solo che mio padre, stimato professionista e allacciato agli alti vertici, è morto, portandosi dentro la tomba anche tutte le amicizie "potenti". si riparte da zero, come ogni volta che perdo uno di quei lavori in cui se non rendi quanto vuole l'azienda sei fuori e avanti un altro povero illuso.ora sto per iniziare uno stage in una redazione più o meno importante. un mese, gratis, senza orari e fuori città, ma spero mi porterà da quialche parte, almeno fa curriculum, almeno ci provo. e pensare che da piccola mi immaginavo giornalista/archeologa di grande prestigio...

Intervento n 274

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Dopo una Laurea poco spendibile in D.a.m.s., grazie ai miei, mi sono iscritto ad un Master in Tecnologia e Comunicazione Multimediale della Corep di Torino pensando di avere maggiori sbocchi lavorativi...e invece dopo 2 anni come borsista in una piccola società incubata all'interno del Politecnico di Torino sono stato liquidato dalla datrice quando le Fondazioni non pagavano più "il mio stipendio" e dopo che lei ha preso in giro me e la Fondazione con un progetto rimasto sulla carta. Da oltre 2 anni invio c.v. nel settore di mia competenza e non solo, non ricevendo risposte o sentendomi dire (in un concorso regionale): "non facciamo formazione qui e cerchiamo solo gente qualificata". Ma allora chi è sfortunatamente disoccupato e non può farsi una esperienza professionale perchè tutti cercano gente GIOVANE, CON ESPERIENZA PLURIENNALE, cosa deve aspettare la fine dei suoi giorni!? Sinceramente nutro sempre più dubbi sulla classe dirigenziale italiana e sulla politica perchè sento sempre gli stessi discorsi e vedo che come sempre nulla cambia solo che le cricche e le caste sono aumentate e si sono impossessate di tutto.

Intervento n 273

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviAO

La storia

Sono alla ricerca di lavoro da un anno, mi sono iscritta a tutte le agenzie interinali della mia regione la valle d'aosta, partecipo a tutte le chiamate pubbliche ed ai concorsi regionali a cui posso partecipare con la mia qualifica di segretaria d'azienda. Cerco annunci su giornali ed in internet ed ho proposto la mia candidatura spontanea a tutte le industrie della mia regione senza nemmeno avere la possibilità di un colloquio. Non ho nessuna indennità di mobilità o di cassa integrazione ed ho terminato l'indennità di disoccupazione da tre mesi. Ora parteciperò ad un corso di formazione finanziato dal FSE che dovrebbe partire i primi di giugno ma al quale mi sono iscritta al mese di febbraio....sperando in una possibile ripresa del mondo del lavoro continuo la mia ricerca ogni giorno.

Intervento n 272

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Ho 28 anni,una laurea in lingue e letterature straniere, una laurea specialistica in mediazione interculturale, un'abilitazione per l'insegnamento dell'italiano a stranieri. Ho quasi abbandonato la prospettiva di un impiego nella scuola pubblica, mi sono candidata per il privati, gli enti, le associazioni, ma quasi nessuno mi ha dato risposta, ho sostenuto un colloquio solo in un anno presso un centro di formazione, e dopo una stretta di mano non mi hanno mai fatto incominciare e sono spariti nel nulla. Le ricerche sono invane,ho cercato altro rispetto al mio titolo di studio...ma...niente!vio ormai in simbiosi con il mio cellulare nella speranza che qualcuno mi chiami, ma il telefono non squilla mai.Viviamo con la pensione di mio padre,siamo 4persone a carico... mi sento un PESO..per la famiglia che a stento paga le spese per la casa. Non ho più un'auto,non faccio vacanze,raccimolo soldi con lavori saltuari appena per avere qualche soldo in tasca per uscire con gli amici...ogni tanto...questo è il risultato di una vita dedicata allo studio. Bisogna appartenere ad una lobby per ottenere uno straccio di impego anche precario

Intervento n 271

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBL

La storia

Mi sono laureata nel 2007 in Relazioni internazionali (110 e lode e varie esperienze all'estero) e ho cominciato ad inviare curricula già qualche mese prima della laurea. Dopo 4 mesi ho avuto la fortuna di trovare uno stage con rimborso spese della durata di un anno, dopo di che non c'erano possibilità di assunzione. Ho trovato un altro stage di tre mesi all'estero, che ho continuato per altri 6 mesi in Italia (sede italiana dello stesso ufficio). Adesso ho ottenuto il mio primo contratto da pochi mesi a tempo determinato...un sogno! Peccato che....non sono più in Italia: dopo 2 anni di stage e nessuna proposta di lavoro mi sono trasferita in Francia con un vero contratto e uno stipendio degno di questo nome. Faccio anch'io parte del sempre più numeroso gruppo di italiani residenti all'estero ... non per capriccio o scelta, ma necessità.

Intervento n 270

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

io ormai ho smesso di credere negli annunci e nei colloqui. E' frustrante andare ad affrontare un colloquio con altri 20 candidati per uno stage con (massimo) un rimborso spese. La concorrenza è troppa e le aziende "assumono" solo stagisti sottopagati! Ma è possibile che nessuno pensi a regolarizzare gli stage? Un contributo obbligatorio da parte delle aziende le farebbe ragionare in modo diverso! E lo Stato non ci aiuta..sono loro i peggiori sfruttatori. ogni anno migliaia di ragazzi vengono sfruttati nella pubblica amministrazione senza ricevere nulla in cambio, nemmeno un minimo di punteggio ai concorsi. Io personalmente ho chiuso con i tirocini gratuiti, ma le aziende continueranno a trovare giovani che pur di fare esperienza saranno disposti a faticare per niente, come se fossimo solo noi a dover investire nel nostro futuro. Ormai l'unico modo per trovare un lavoro è conoscere qualcuno sia nel privato che nel pubblico, è triste ma è l'unica soluzione.

Intervento n 269

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviTO

La storia

Ho 27 anni e una colpa: vorrei diventare giornalista. Laureata in anticipo e con il massimo dei voti in Comunicazione Multimediale e di Massa (lo so, non è una facolta così tanto quotata, ma se quella è la mia passione perchè non posso avere il diritto alla dignità per la mia scelta?). Parlo 4 lingue, ho esperienza in televisione, radio, web e quotidiani. Dopo la laurea miliardi di stage, anche molto prestigiosi. Nel 2008 parto per New York per un internship in un un grande telegiornale, torno in Italia a luglio 2008 e trovo il vuoto. Vuoi diventare pubblicista? Bene, scrivi gratis e pagati da sola in contributi. E scordati lo stipendio. Già, 27 anni e mai ricevuto uno stipendio. Negli ultimi mesi di ricerca ho avuto problemi di salute legati all'ansia, attacchi di panico, depressione. Il mio cv è una lista infinita di collaborazioni, anche ad alto livello. L'ultimo colloquio è andato bene, mi hanno preso in una televisione locale, ma mi hanno chiesto di aprire partita IVA. Lo farò, mi sembra stupido rifiutare qualcosa in questo momento, ma la mia dignità di donna è stata ormai scalfita. Nessuno mi potrà restituire la sicurezza in me stessa che ho perso durante questi ultimi mesi nè nulla potrà eliminare le umiliazioni subite. Io non ho un futuro, lo so.Benchè abbia basato tutta la mia vita sugli sforzi fatti per costruirmelo. Ho pianto leggendo i racconti degli altri, ho pianto per loro e per me. Ho pianto per questo Paese che amo, ma che mi sta, piano piano, uccidendo

Intervento n 268

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLU

La storia

è sconcertante ed avvilente scoprire che con 15 anni di esperienza in settori di prestigio, operando ai massimi livelli ingegneristici, ed a 45 anni di età siamo considerati VECCHI. Prima, da giovani neo-laureati, volevano esperienza. Ora che ce l'abbiamo, dicono che costiamo troppo e pur di risparmiare preferiscono scegliere giovani incapaci, con contratti a termine, e rischiare sulla regolarità delle operazioni, anche dal punto di vista della sicurezza, nonchè soprattutto sulla bontà del risultato finale. I contratti offerti sono sempre a capestro, a tempo indeterminato quando va bene, rinnovati sempre all'ultimo momento, usandoti finchè hanno necessità e buttandoti fuori senza nessun riguardo quando non servi più. Ovviamente senza ringraziarti! Fino a otto mesi fa coordinavo e gestivo una squadra operativa di otto persone. Adesso, complice la crisi ed i fondi governativi che non sono arrivati, è rimasta una persona sola e soltanto perchè ha il contratto in scadenza a dicembre 2010. Gli altri, me compreso che ero il più anziano, tutti a casa. E la qualità del lavoro ovviamente ne ha risentito pesantemente ma a nessuno sembra importare che il lavoro venga svolto bene: l'importante è che paghino. Poi si vedrà. Sì, si vedrà le frane cadere sulle autostrade e sulle spiagge; i ponti cadere mentre passano i treni; le gallerie crollare mentre si perforano. E soprattutto inquinare falde acquifere e suoli. Ma la qualità costa troppo. A volte più della vita umana.

Intervento n 267

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

Fortunatamente io sto lavorando ma vorrei cambiare per dare un salto alla mia carriera nel settore della comunicazione. La cosa che secondo me è più imbarazzante di tutte è che nessuno si sta veramente rendendo conto del disastro che sta avvenendo perchè purtroppo per noi giovani non cè spazio, in modo dignitoso ovviamente, e tutti gli imprenditori che cercano dipendenti sono ancora peggio dei nostri " governanti". C'è una grande falsità e ignoranza nel selezionare le persone valide e dal mio punto di vista anche la maggior parte degli head hunter non sono capaci di fornire gli annunci e allo stesso tempo di selezionare le persone. In questo momento ci sarebbe bisogno di un "grido" da parte nostra contro imprenditori e governanti, perchè tra tutti si nascondono dietro a mille scuse a nessuno interessa ( tra gli imprenditori) guadagnare meno per offrire posti in più e riattivare i consumi. La mia storia non è così incredibile anche se 5 anni fa tra il vecchio lavoro e quello di oggi ho trascorso ben 1 anno per trovare l'attuale, ma il problema vero non sono il numero dei posti di lavoro a disposizione il problema è chi offre lavoro cè una perseverante non affidabilità nei confronti delle nuove generazioni in generale siamo mal reputati e questo non aiuta. Io sono dell'idea che il sangue e sudore che tiro fuori ogni giorno lavorando 12 ore al giorno e stando lontano da mia figlia in questo momento non valga nulla. Se veramente le cose devono cambiare non sono i giovani che devono farlo.... ma i" vecchi"

Intervento n 266

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAL

La storia

Laureata magistrale in scienze ambientali (con un master 1 livello) 110/110 lode e dignità di stampa aprile 2008, ho trovato lavoro diverso dal mio campo dopo qualche mese come impiegata tecnica. La crisi ha colpito anche la mia azienda che mi ha messo in cassa da luglio scorso. Mi hanno lasciato a casa con la politica dell'ultima arrivata. Ho mandato cv via internet, via posta, ho cercato contatti nelle fiere del mio settore ho fatto leva su qualche, poche, conoscenze, ogni giorno per vedere se c'erano concorsi pubblici ma niente. Più di 1000 cv inviati 1 solo colloquio (per biologa) in quasi 1 anno. sto mettendo su casa ma il futuro sembra davvero grigio, sono esasperata a stare a casa con le mani in mano...

Intervento n 265

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTN

La storia

Mi sono laureato il 2 dicembre del 2009. Il 6 dicembre ero in agenzia viaggi a comprare un biglietto di sola andata, meta: Brasile. No, non si tratta di una vacanza premio offerta dai miei genitori, orgogliosi di avere un "dottore" in casa, quanto piuttosto l'apice delle delusioni di un ragazzo che di fronte a sè non vede altro che l'incertezza di un futuro. La difficile impresa di cercare un lavoro, l'amarezza nell'accettare 800 euro al mese dopo anni di duro studio, 200 mila euro per 50 mq di casa e l'impossibilità di mettere al mondo un figlio, perchè la "procreazione" in Italia è ormai cosa d'èlite. Ora sono in Brasile, lavoro come professore, vivo in uno splendido appartamento, mi sposto in autobus alimentati a canna da zucchero, mangio frutta che farebbe invidia all'eden e vi osservo da lontano. E mi osservo. La sera, davanti ad uno splendido tramonto, mi riscopro triste, e sospiro silenzioso. Mi manca la mia Italia, quella che non c'è più, quella che non tornerà, che, come mi raccontava mio nonno, era mossa da due parole: orgoglio, onore. Quì ci si muove ad "ordem e progresso", le persone parlano in maniera differente e la nostalgia si chiama "saudade".

 

 

Pagina 12 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 264

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPE

La storia

30 anni e alla ricerca di un lavoro da piu di un anno e mezzo, ho una laurea magistrale con un master di secondo livello ..Invio curriculum ogni giorno su motori di ricerca o siti aziendali..spesso il solo fatto di poter avere un colloquio conoscitivo mi da una soddisfazione simile a quella di trovare un impiego..comincio seriamente a disperare e nonostante ciò mi ritengo fortunato per non avere figli a carico..la cosa di tutto questo che più mi irrita è il sentirmi solo ,abbandonato da chi dovrebbe seriamente occuparsi del mio problema garantendo a tutti un lavoro che sia pressapoco attinente alle proprie capacità e competenze derivanti da anni di sacrifici. Il primo articolo della costituzione non può avere un senso per una generazione come la mia che si trova smarrita e in balia della sorte!

Intervento n 263

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPZ

La storia

Fino a due anni fa sono riuscita a "mettere assieme" due/tre mesi di lavoro a tempo determinato o con contratto a progetto in un anno. Da molti mesi, oltre un anno, non riesco a trovare nemmeno uno "straccio di lavoro"......Ho partecipato a selezioni presso aziende. I colloqui...sono andati sempre bene anzi, in tre ultimi colloqui ho ricevuto anche i complimenti per il mio inglese (cercavano persone con conoscenze dell'inglese fluente) poi però niente. Mi sono trasferita in Scozia ma anche qui, dopo l'impennata della crisi è veramente difficile trovare qualche cosa. Eppure mi accontenterei di qualsiasi lavoro. Voglio solo riuscire ad andare avanti....ma ...

Intervento n 262

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCA

La storia

Nonostante problemi di salute mi sono laureata a 26 anni in giurisprudenza. Ho svolto contemporaneamente pratica notarile e legale per 2 anni per non perdere tempo; la pratica legale non mi è piaciuta ed ho puntato tutto sul concorso notarile. Ho cominciato a seguire un corso locale (perchè non avevo e non ho i soldi per frequentare la famosa scuola napoletana) Ho dato il concorso notarile per 2 volte, ma non ho superato i quiz, così ho cercato lavoro. Venni assunta da una banca online con un falso co.co.pro; durò solo 4 mesi a causa soprusi, mobbing, stipendio basso (circa 730 € al mese) e orari indecenti (9.00/20.00) alle volte senza pausa pranzo. In seguito ho lavorato come segretaria per mio padre in un campo totalmente diverso dal mio, ma a causa della crisi mi ha dovuto -a malincuore- licenziare ed ora sono in stato di disoccupazione. Ho cercato lavoro presso tanti notai della mia città, mi sono anche presentata nei loro studi, ma nessuno mi ha assunto. La verità è che ci vogliono forti agganci per essere assunta da un notaio ed io sono una semplice laureata con esperienza, ma con un cognome che non dice niente a nessuno. Non ho contatti coi politici né con persone altolocate e/o potenti. I concorsi pubblici sono pochi e i tempi di svolgimento sono lunghissimi. Sono disperata perchè mi sembra di aver buttato parte della mia vita e, purtroppo, sono circondata da persone che hanno trovato lavoro tramite persone potenti. COSA DEVO FARE?????

Intervento n 261

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Sono appartenente,non per convenienza ma perchè sono stato costretto a cominciare così,al popolo delle partite iva che, invece, dovrebbero lavorare con contratti regolari e non di consulenza esterna. A dicembre sono stato messo alla porta senza ragione con un contratto avente validità fino al febbraio 2011 da un'azienda di tlc (sono ing. delle tlc vecchio ordinamento) e da allora cerco senza troppa fortuna una occupazione. Sono passati quasi 6 mesi ed ho racimolato 4 settimane di lavoro per una grossa azienda che mi aveva messo sotto contratto per 3 mesi ma che, alla scadenza del primo, mi ha rescisso il contratto perchè dei 3 cantieri fotovoltaici che gestivo 2 erano fermi per cause imputabili all'azienda stessa ed al main contractor. Morale della favola mi ritrovo con l'aver guadagnato 1800 euro in 6 mesi, con una vertenza in atto con la vecchia azienda per rescissione senza pagamento della clausola rescissoria e dell'ultimo mese di lavoro e con la ricerca di un lavoro che non c'è. Sono disposto a spostarmi ma a quanto sembra in campania come nel lazio o al nord italia la differenza non è molta. Ho sostenuto decine di colloqui, in una settimana anche 5, sentendomi dire spesso il solito "le faremo sapere". Ho la netta impressione, perchè ho provato a inviare Cv per posizioni non inerenti la mia professionalità, che i responsabili delle risorse umane convocano persone ai colloqui giusto per riempire la giornata altrimenti, anche per loro, ci sarebbero problemi seri.

Intervento n 260

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviAV

La storia

Ho 2 diplomi (liceo Scient e ITIS, Elettrot e telecom), 1 corso IFTS di 1200 ore con stage in Marketing e Comunicaz.. Studio Ingegneria Elettronica. Ho lavorato in un call center, impiegato d'ufficio (in realtà tecnico di rete, riparavo PC e gestivo un centralino elettronico su UNIX) da Settembre 2008 a Luglio 2009, ci hanno assicurati solo a Febbraio con un contratto a tempo indeterminato, a Luglio ci hanno licenziati senza pagarci 4 mesi e TFR. Era una SRL (senza capitali) con titolare un prestanome. La compagna del titolare (reale ma non sulla carta) ha firmato delle cambiali poichè era proprietaria di una villa. Dovrebbero pagarci secondo un accordo in cui si impegnavano per una parte del dovuto. 4 mensilità, straordinari non pagati e TFR da settembre a Luglio si sono ridotti (per me) a 4000 € che ancora non ho auto. Da ottobre ho fatto il magazziniere in nero part time (4ore al giorno) per 350 euro al mese, ma mi hanno licenziato a Marzo, dalla sera alla mattina (causa? non avevano soldi). Adesso sto facendo volantinaggio, in nero, 20€/gg. Sto aspettando una risposta dall'Unieuro per 2 mesi part time ma.. vorrei aprirmi un centro assistenza e vendita computer, ma con il prestito d'onore, oltre a vincolarmi 5 anni, per avere i fondi passano dai 6 mesi a salire, ragione per cui devo anticipare affitto e previdenza del primo anno, ma sti soldi a me chi li da? Lo stato ci aiuta, bah, io mi sento perso, a 30 anni, senza un futuro, e con una ragazza che spera di sposarsi presto..

Intervento n 259

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

sono una mamma di 37 anni, divorziata, con una figlia di 15 anni. se non fosse per mio padre sarei in mezzo ad una strada, perchè pranziamo e ceniamo a casa loro, mi aiutano con le bollette e con l'affitto e non parliamo delle medicine... faccio lavori saltuari, pulizie o extra, ma sono davvero stanca e non ho nemmeno la forza per uscire. non esiste un cinema, ristorante o vacanze, la pizza a casa. il padre di mia figlia mi manda qualcosa, ma la figlia nemmeno la frequenta. ho varie conoscenze che potrebbero aiutarmi, ma o sono troppo competente o sono donna o sono adulta o vogliono offrirmi lavori fuori zona che alla fine le spese si mangiano lo stipendio. create posti di lavoro, aprite aziende, aiutate quelle esistenti, assumendo gente l'economia riprende a decollare... la sera arrivo stanca e senza forza, quasi sperando almeno di riuscire a sognare una vacanza.. .

Intervento n 258

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMO

La storia

Questi siti di lavoro sono tutte delle boiate. Mandi il tuo curriculum e mai nessuno che si fa vivo. Vai direttamente in agenzia, ti danno il proprio foglio da compilare, lasci il tuo curriculum e poi vuoto assoluto. Sembra che stiano cercando solo gente che sappia fare business. Gente capace di fregare gli altri facendogli credere di avere fatto un buon investimento.

Intervento n 257

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCT

La storia

ho una laurea breve in fisica, 110 e lode. per potermi mantenere all'università durante gli anni della specialistica ho cercato un lavoro part time, magari mezza giornata... Nulla! UNA LAUREA BREVE IN FISICA NON SERVE A NULLA, nonostante richieda tanto sudore. faccio lavoretti: dò lezioni private di matematica e fisica in giro per la città .. questo rallenta i miei studi di Fisica teorica. sto per finire a 28 anni e mi diranno che sono troppo grande... farò lavoretti "con lode" o andrò via?

Intervento n 256

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

Dopo 4 anni come geometra di cantiere in una nota impresa di costruzioni di Firenze, vengo messo in CIGS da un giorno all'altro, a zero ore per 12 mesi. Il tutto con un figlio in arrivo. In 8 mesi ho inivato centinaia e centinaia di curricula ad aziende locali, regionali, ed alla fine anche nazionali (con seria intenzione a cambiare città se fosse stato encessario) ma mi hanno chiamato solo per tre colloqui, di cui uno a Roma per una azienda del gruppo FS e per il quale non mi hanno neppure rimborsato il biglietto del treno da Firenze (2 incontri, due viaggi A/R su frecciarossa, tot.€.160,00). Altra proposta (rifiutata) era di fare lo schiavo 10/12 ore al giorno, 6 giorni alla settimana, per uno stipendio omnicomprensivo di straordinari, pasti ecc ecc pari a 1600 euro scarsi. Contratto ad un anno rinnovabile fino alla fine dell'ntervento....e poi chissà. L'impresa era di milano. Alla fine ho trovato ma in una dittarella, grazie a qualche conoscenza, con contratto a tempo determinato di un anno. Con 10 e più anni di esperienza alle spalle speravo fosse più facile trovare, specialmente nel settore edile, specialmente nella direzione tecnica di cantiere. Speriamo per il futuro....speriamo per i nostri, per mio figlio! Sono pronto a scendere in piazza contro chi mangia alle nostre spalle!!!

Intervento n 255

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Vengo da Palermo, cittá che come molte altre del sud offre molto poco a chi non ha conoscenze. Metto tutto me stesso nello studio. Mi sono detto ripagherá un giorno. Un mio ex collega si trasferisce in Irlanda. Dice che cercano giovani, allora penso alle prospettive che ho se resto lí ed allora provo l'avventura Irlandese. Dopo 30 giorni ho un contratto a tempo indeterminato presso una multinazionale. La nuova avventura mi piace e sono contento. Nel frattempo mi laureo con 110. I primi 2 anni sono bellissimi. Un mondo nuovo mi si apre d'avanti ma comincia la nostalgia. Mi rendo conto che il prezzo per tornare in italia é altissimo. Resto. Per la carriera mi rendo geograficamente flessibile. Mi trasferisco in inghilterra. La carriera avanza e si guadagna bene. Nel frattempo mi sposo e dopo 9 anni di GB mi trasferisco con mia moglie a Praga. Parlo fluentemente 3 lingue e dopo 5 mesi trovo un lavoro da sogno anche grazie al CV che mi sono fatto. Tutto troppo bello finché non arriva l'imprevisto. Perdo il lavoro. Dopo 8 mesi di ricerca ancora nulla. Mia moglia aspetta la nostra prima figlia e i pensieri mi si affollano nella mente. Mi chiedo, dopo tutti i sacrifici fatti..... Mando CV in tutta Italia ma non mi risponde nessuno. Adesso sto cercando di tornare in UK anche se lí adesso non é per nulla facile.........

Intervento n 254

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCT

La storia

Salve mi chiamo Gaetano, prossimo ai 50 anni, da 6 anni senza regolare lavoro dato che dopo 14 anni la mia azienda non ha più ritenuto necessaria la mia professionalità visto che ha cambiato radicalmente modo di operare, parlo del settore commercio dove ricoprivo un ruolo di gestione di un'attività commerciale in toto. Ebbene con 3 bambini a carico ho naturalmente cercato lavoro nei modi classici e lavorando in nero. adesso ho deciso di crearmi un'attività mia impiegando energie per imparare la professione del trader che attualmente svolgo da casa mia senza essere sottomesso a chicchessia ma solo alla mia capacità di affrontere il mercato valutario.

Intervento n 253

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviPG

La storia

Nel 2001 volevo fare la restauratrice d'arte contemporanea. C'era una scuola biennale nel nord italia per questo. Entra in vigore una legge che vuole equiparare la figura del restauratore ai paramentri internazionali ( ICOMOS) ed Europei (ECCO). La Legge dice che per la qualifica di restauratore si deve fare almeno 5 anni di Università.Fortunatamente si attivano corsi universitari nel 2002 e in 5 anni mi laureo in scienze e tecnologie per il restauro. Appena laureata esce un decreto legge che dice che i laureati non saranno mai restauratori, ma potranno accedere all'esame per diventare restauratori le scuole biennali, le accademie, e chi piu ne ha più ne metta ( scuole contro la carta di Bologna e di Pavia) , ma non potranno accedere i laureati in restauro. Oltre al danno anche la beffa. La mia idea era che in un momento di crisi delle industrie , l'Italia avrebbe spinto il settore turistico valorizzando i beni culturali , vera risorsa tipicamente italiana. Morale.. i soldi per restaurare e valorizzare il turismo d'arte non ci sono e trovare lavoro è praticamente impossibile anche se tutto crolla. Ora sono all'estero, dove frequento un master di restauro per avere , almeno a livello internazionale, la qualifica di restauratore negata in Italia agli specialisti del settore... alla faccia della meritocrazia e di tutti i bla bla di Governo sulle nuove tecnologie per avere l'eccellenza. Dopo questo spero di trovare lavoro .

Intervento n 252

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCA

La storia

Carissimi, la mia è la storia di una laureata che ha deciso di andare all'estero a lavorare e che tuttora è orgogliosa di averlo fatto. Non mi sento un'emigrata, anche se le condizioni che mi hanno spinto a fuggire sono quasi identiche a quelle che portarono i miei nonni nelle miniere estere. Credo nella mobilità internazionale come un valore importante, e mi rincresce vedere che il nostro paese, a fronte dei cervelli che manda via, non sia in grado di accoglierne altrettanti provenienti da altre nazioni. E' triste vedere il mio paese invecchiare e non rigenerarsi con nuove leve, è terribile la lotta che questa classe politica di anziani perpetra contro i giovani, privandoli di contratti decenti e di prospettive di miglioramento. E' vergognoso per me, accolta in un paese straniero come una pari, vedere come l'Italia cerca nei propri immigrati un capro espiatorio per le proprie inettitudini, alimentando l'odio tra poveri, mentre i ricchi si spartiscono senza vergogna ciò che in qualsiasi paese civile è destinato al bene comune. Dov'è l'Italia che si indigna, che lancia le monetine davanti all'hotel Raphael? Intanto, mentre attendo che il nostro paese rinsavisca e ridiventi civile, continuo a stare qua, a usare autobus e treni efficienti e puntuali per andare a svolgere un lavoro per cui mi pagano quanto merito, a mandare mia figlia in un asilo gratuito dopo aver usufruito del diritto al part time nei suoi primi 3 anni di vita...

Intervento n 251

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviPA

La storia

Ventisei anni, due lauree in economia, giornalista da oltre 6 anni (professionista dallo scorso anno), costantemente a caccia di qualcosa di più o meno stabile che non siano i soliti 3-5 euro ad articolo (che per essere redatto, il più delle volte, richiede almeno mezza giornata). Ho sempre scritto dei problemi del lavoro degli "altri", dei precari, dei giovani costretti a lasciare la propria città...praticamente è come se avessi scritto sempre di me (e di tanti altri colleghi nella mia stessa condizione) ma senza riferimenti diretti. Quale canale ho utilizzato di più? Ho risposto "altro", perché la voce "tutti" non era contemplata. Inutile scrivere le centinaia di mail, inviate qui e là, con cv e pezzi allegati. Non avete risposto nemmeno voi...DaCi

Intervento n 250

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCH

La storia

Anche in Abruzzo trovare un lavoro (non in nero) è arduo. Negli ultimi due anni ho lavorato presso call center outbound con contratti a progetto e permettetemi di dire che questo tipo di regolamentazione è : " uno sfruttamento legalizzato". Le aziende pongono obiettivi impossibili da raggiungere per cui fin quando gli fai comodo ti tengono, poi ti sbattono fuori perchè non raggiugi l'obiettivo. Questo nei casi più fortunati perchè c'è anche chi se non raggiungi l'obiettivo non ti paga o ti licenzia prima della scadenza del contratto magari facendoti firmare un foglio in cui si dichiara che sei tu dipendente a licenziarti per motivi personali. Non entro poi nel merito del pagamento degli stipendi perchè c'è anche chi paga in ritardo e non si sa bene neanche quando. Purtroppo la necessità di lavorare fa si che questi luoghi siano sempre pieni di persone che cercano una sistemazione e che nei periodi di prova comunque producono per un'azienda che così ha del guadagno ma nello stesso tempo non sborsa un euro. Con questo tipo di lavoro inoltre anche la qualità cala vertiginosamente poichè c'è anche chi pur di fare un contratto e piazzare un pacchetto telefonico con un nuovo piano tariffario inventa "balle" che prima o poi saranno scoperte dal cliente. Sicuramente c'è chi penserà ma come si fa a lavorare in questi ambienti? A loro voglio rispondere: il bisogno!

Intervento n 249

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviUD

La storia

Disoccupato dal luglio 2009, con una carriera universitaria in triste stallo e fin troppa voglia di diventare grande (a quasi 27 anni), il bilancio di questo giovane Odisseo della disoccupazione può dirsi grossomodo positivo. Itaca (laddove il contratto è a tempo indeterminato, gli orari sono buoni e lo stipendio almeno decente) è lontana, ma vero è che si incomincia ad intravvedere quella foschia che si forma lungo le coste, e porta nei cuori dei naviganti la speranza di un porto dove ormeggiare. Dopo sette logoranti mesi trascorsi rimbalzando da un'agenzia interinale all'altra, consultando cinque, sei, anche dieci volte al giorno i più noti portali web dedicati alle offerte lavorative, e regolando progressivamente al ribasso le proprie aspettative da "grafico web" a "operaio generico", l'orecchio viene attirato dalla promozione radiofonica delle work experience finanziate dal Fondo Sociale Europeo. Così ad Aprile, dopo una manciata di colloqui per offerte nei settori più diversi, mi annunciano di essere risultato primo in graduatoria per una work experience in un settore a me assolutamente inedito (che non specifico per ragioni di rintracciabilità). Ed eccomi quindi a lavorare full time per 600 euro al mese come operaio, nonostante il diploma di maturità scientifica (che ad oggi è carta straccia), ottime competenze informatiche e sicura padronanza dell'inglese. Bamboccioni? Non tutti per scelta. Anche al Nordest.

Intervento n 248

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCA

La storia

Dopo 2 anni di lavoro con relativo mobbing, sono stata messa in part time (ero l'ultima arrivata). Per un mese ho lavorato per la gloria, ma dov'è la medaglia? Licenziata per riduzione personale. 38 anni, separata, vivo con mamma e babbo, mi rompo la schiena in casa, perchè sono eternamente in debito con loro. Sono anche inutilmente fidanzata, inutilmente in quanto non potrò avere bambini, casa, una vita autonoma. Non ho un futuro e ho sempre combattuto. Mi sento imprigionata nel ruolo di "figlia per sempre" con il dolore e il rimpianto di non sapere cosa sia la genitorialità. Tutto ciò che mi circonda non può essere influenzato dalla mia volontà, dalle mie competenze, insomma da ciò che sono. Non ho parole per descrivere quello che ho passato in vita mia: mi resta semplicemente un'enorme bolla di dolore.

Intervento n 247

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviFG

La storia

Sono un laureato in lettere con il massimo dei voti. Dopo il conseguimento della laurea, nel 2006, ho venduto aspirapolveri, ho insegnato per un anno a Bergamo (provincia distante dalla mia città oltre 700 kilometri) e lavorato un altro anno e mezzo presso la redazione di un giornale. tuttavia, in quest'ultimo caso, la vicenda è terminata in maniera poco felice. Dopo un anno e mezzo di continui ritardi nei pagamenti, orari di lavoro massacranti in una redazione penosa (poca luce e, d'estate, un caldo vicino ai 50 gradi), litigi su litigi, mi è stato dato il benservito. Motivo? La richiesta della puntualità a causa di spese quotidiane. adesso, a 29 anni da compiere ed una fidanzata disoccupata come me, mi trovo a dover vivere con nulla, mantenuto di nuovo dai genitori (con cui vivo) ed un progetto di futuro che, sebbene indirizzato verso il matrimonio, in effetti non conosce tempi certi...

Intervento n 246

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviTN

La storia

Sono un ingegnere ambientale. Lavoro da cinque anni ed ho cambiato cinque lavori. Mi sono sempre dato da fare e non ho mai mollato. Invio sempre curriculum, ricevo gratificazioni sul lavoro. La cosa più importante che ho imparato in questo periodo di crisi (che dura da molti anni...nel mondo del lavoro) è di credere fermamente nelle mie capacità. Ho avuto qualche momento di sconforto ma riesco a superarli con una grande tenacia e forza di volontà. Non ho mai avuto raccomandazioni...MAI...eppure riesco ad arrangiarmi e a trovare un impiego in circa un mese tra un impiego e l'altro. La forza di volontà, il saper reagire alle avversità...aiuta molto. Molti imprenditori vedendo la marea di curriculum che ricevono, si sentono potenti e trattano con poco rispetto i loro dipendenti. Queste società avranno vita breve, quando ci sarà la ripresa economica i migliori migreranno verso altre mete. Nonostante tutto penso che una cosa di positivo ci sia nella crisi...ci si rafforza il carattere, ci si mette più in gioco e si fanno più esperienze. Io continuo a lottare, a credere in me stesso e a darmi da fare. Chiuso un lavoro? Chiusa una porta? Se ne apre un'altra. Chi si piange addosso non riuscirà mai a fare carriera. Il primo passo per ottenere qualcosa è credere che sia possibile.

Intervento n 245

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRM

La storia

Bamboccione io? Laurea in legge nel 2006. Già Erasmus a Bruxelles 2003/2004. Lavoro in Irlanda 2008/2009, in una multinazionale USA a tempo indeterminato. Poi, il trasferimento in ...Bulgaria. Già, proprio laggiù. Rinuncia e ritorno a casa. A Roma. Domande su domande, invio curriculum per email, per posta, o per corriere. Nel pubblico , nel privato. A tempo determinato, a tempo indeterminato. Master di specializzazione in Risorse Umane . Stage di sei mesi in Nike,febbraio -luglio 2009 a Casalecchio di Reno,in quel di Bologna. Non assunto per contrazione organico già dei dipendenti a tempo indeterminato. Figurarsi gli stagisti! Colloquio in Equitalia (Inps e Agenzia Entrate) a novembre 2009. Poi a febbraio 2010. Qualche giorno fa mi si comunica per email che il profilo non corrisponde........ Laurea vecchio ordinamento con 101/110, lingua inglese e francese, esperienza di lavoro in Italia e all'estero, in team, amministrativo,selezione del personale. A spasso !! Bamboccione io?? Francesco Palumbo,Roma.

Intervento n 244

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviGE

La storia

Ebbene si sono un architetto libero profesionista, ho 36 anni: non sento mai parlare della mia categoria, siamo sul mercato del lavoro da 4-5 anni, abbiamo una famiglia e dei figli, paghiamo le tasse (tutte!), i nostri genitori non sono architetti ne ingegneri o impresari, siamo sempre alla ricerca di incarichi che spesso non hanno nulla a che fare con l'architettura o collaboriamo con colleghi più anziani, che ci danno qualche soldo (7-10 euro l'ora) ma non il diritto a mettere il nome sul progetto, non ci interessa il posto fisso ma vorremmo fare il lavoro per cui abbiamo studiato 6-8-10 anni, cerchiamo di tenere un piede all'università (facendo assistenza ai docenti per 60 euro lordi a semestre), cerchiamo di partecipare ai concorsi di progettazione e ai bandi di gara, avendo fingendo di avere esperienza curriculum e fatturato che non abbiamo...siamo appesi ad un filo: il conto in banca è costantemente vicino allo zero, quel poco che guadagnamo in più se ne va con l'IVA, le tasse, l'assicurazione professionale, le spese per mantenersi aggiornati ed utilizzare programmi con regolare licenza per evitare di essere annientati dalla finanza; sono anche cattolico praticante, devo pregare che il Signore mi dia la salute e devo darmi da fare sperando nella provvidenza: una malattia o un imprevisto che accadesse a me o ad un membro della mia famiglia ci manderebbe in rovina per sempre...anche il nostro è un lavoro precario e privo di ammortizzatori sociali....

Intervento n 243

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviCB

La storia

Sono un ingegnere ambientale di 35 anni. Mi sono laureata a Napoli con 108/110 nel 2001. Dopo la laurea ho sempre lavorato, con interruzioni tra un lavoro e l'altro di non più di qualche mese. Il mio ultimo lavoro è stato all'Agenzia Regionale di Protezione Ambientale del Molise, dove ho lavorato per ben 5 anni e 9 mesi senza interruzione con contratto di collaborazione, fino a settembre 2008. In seguito, rimasta a piedi, ho cercato di indirizzarmi verso la libera professione, ma essendo una nuova esperienza per me ho dovuto cercare uno studio professionale in cui iniziare. E qui si apre un nuovo mondo: di studi pronti a farti lavorare ne trovi a iosa, ma non vedi l'ombra di un soldo. Sono stata presso uno studio per cinque mesi senza ricevere neanche un simbolico rimborso spese, così me ne sono andata. Nel frattempo ho inviato curriculum alle aziende, ma nessuna risposta. Ho cercato presso il centro per l'impiego e nelle agenzie di lavoro interinale, anche se quest'ultime gestiscono per lo più operai. Ho provato a fare il tutor al cepu, ma la paga è ridicola: 10/15 euro lorde all'ora; considerate che per poche ore effettive di lezione ho dovuto ristudiare tutto l'esame di fisica II. Poi ti chiamano per le materie più disparate, ma chi se le ricorda, così su due piedi! Assolutamente antieconomico! Dovrei pensare alla scuola, anche se per me sarebbe un ripiego, e tra l'altro non è neanche il momento migliore per cercare di entrare nella scuola! Saluti, Carla Aufiero

Intervento n 242

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Un brutto giorno l'azienda per cui lavori da anni ti dice che "non sei in linea con la mission aziendale" di colpo perdi tutto, lavoro, clienti, dignità. Ti dici, ho esperienza, ci so fare, mi riciclo. Invece scopri che avendo più di 40 anni nessuno ti vuole. Trovi offerte che sono la tua immagine, ma l'età è un handicapp. alla fine sei al bivio, o accettare lavori al limite del codice penale oppure andartene dall'Italia. Oggi lavoro all'estero, mi chiedono come mai non lavori in italia con l'esperienza che ho, bella domanda....!!

Intervento n 241

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

oggi è il mio "ennesimo" ultimo giorno di lavoro... sto qui in un ufficio che da domani non vedrò più a salutare colleghi che non rivedrò etc... purtroppo un copione vissuto troppe volte. da domani di nuovo in cerca di lavoro con una laurea conseguita a pieni voti che non mi è servita a niente se non a insegnare il primo anno prima che arrivasse il ciclone gelmini a portare una catastrofe nella scuola italiana... tra un call center e l'altro la cosa tragica non è solo la perdita di stabilità contrattuale ma soprattutto la perdita di dignità e il dover lottare ogni giorno con persone inette che sfruttano il tuo lavoro e la tua persona senza ritegno per poi liberarsi di te quando il "lavoro cala".... la parola vergogna è troppo restrittiva e l'unico termine che definisce questi individui e chi gli permette di agire in questo modo ovvero chi ci governa è CRIMINALI

Intervento n 240

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviRM

La storia

Dal luglio 2008, cioè da quando mi sono laureata con 110 e lode, sto cercando un lavoro, con risultati inesistenti. Sono riuscita solo ad ottenere un paio di stage non retribuiti e senza finalità di assunzione, ai quali ho partecipato,il problema è che ad oggi continuano ad offrirmi solo questa tipologia contrattuale e addirittura adesso iniziano a dirmi che essendo cresciuta di età nessuno mi prenderà perchè non posso rientrare nella modalità di apprendistato. A due anni dalla laurea mi ritrovo disoccupata e più passa il tempo e più vedo sfumare la possibilità di entrare nel mercato del lavoro, non solo nel mio settore ma in generale perchè nell'ultimo anno ho iniziato a mettere il cv anche per mansioni generiche eppure sono ancora qui, senza la possibilità di avere uno stipendio e senza la possibilità di progettare il mio futuro fuori di casa. Per non parlare del crollo psicologico che questa situazione di precariato crea nella mente di noi disoccupati, ci sentiamo una categoria a parte, ci vergogniamo di uscire con gli amici per non dover raccontare che anche per pagare una pizza ci finanzia la famiglia o i nostri lavoretti casuali, in nero e sttopagati. Ma davvero mi considerate una bambocciona??

 

Pagina 13 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 239

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRN

La storia

Lavoro da 10 anni nel mondo dell'editoria, in un'azienda che all'inizio sembrava seria... Inizialmente incominciai in nero, sottopagato con minimo 10/11 ore al giorno dalla mattina alla sera con una pausa di 45 minuti per il pranzo (sono 10 anni che mangio a pranzo panini). Poi dopo insistenze sono riuscito ad essere messo in regola con un contratto a tempo determinato che si rinnova di anno in anno. Ora l'amministratore ha deciso di tagliare il personale e di mandar a casa 3 persone della progettazione mantenendo solo una figura che dovrà ricoprire il tutto! Sono molto preoccupato perchè il prossimo sono io, ho un figlio di 1 anno e una moglie nella mia stessa condizione! Se continuo ad andar avanti così andrò a rubare pur di portare un pezzo di pane a casa! Sono una delle tante persone che non chiede stipendi gonfi, ma il giusto per poter dare una vita dignitosa a mio figlio e a mia moglie!

Intervento n 238

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

La mia storia è come tantissime altre, solo qui ne sono descritte 150, sono diplomata in ragioneria da oltre 13 anni, ho lavorato a Isernia in uno studio commerciale in cui c'era un'organizzazione a cooperativa di cui noi dipendenti eravamo soci ma non avevamo diritti ne utili, solo stipendio in nero (il proprietario sguazza nell'oro). Mi sono trasferita a Roma ho collezionato centinaia di contratti a tempo determinato, interinale, a progetto, di sostituzione maternità, ora stanno per mandarmi via da una società (che è in attivo alla grande) che ha deciso di dare in outsourcing (con costi molto più alti) le attività di contabilità che svolgo io (dopo avermi fatto 3 contratti a tempo determinato e un co.co.pro)..........A questo punto vi chiedo: che senso ha un sito in cui raccogliere storie di sfigati come me se nessuno si preoccupa di chiedere ai governi di dx e di sin di aumentare i controlli? Io non ne posso più d'ora in poi ad ogni tentativo di sfruttamento chiamerò la guardia di finanza , manderò lettere all'ispettorato del lavoro e spero che anche tutti voi facciate qualcosa di simile, perchè ho le prove che molte aziende approfittano della crisi (anche quando non sono in crisi) per sfruttare i più deboli. Scrivo alla redazione di questo sito: fate qualcosa di concreto per combattere questo fenonemo....

Intervento n 237

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCA

La storia

Ho lavorato per 1,5 anni tra Milano e la Toscana presso una multinazionale operante nel ramo dei servizi amministrativo-fiscali alle aziende, dopo questo periodo per l'elevato stress ho dovuto abbandonare il posto di lavoro (avevo un contratto di apprendistato professionalizzante di due anni) in quanto i ritmi erano veramente terribili. Dopo tale esperienza ho cercato lavoro incessantemente e mi son scontrato con la piaga delle società di selezione del personale, che filtrando eccessivamente le candidature, non offrono alcuna speranza di contatto dei candidati con le società committenti. Visti i deludenti risultati ho deciso di fare il praticantato presso uno studio di commercialisti (anche perchè in realtà è stato un mio pallino da sempre). A livello di competenze acquisite sono soddisfatto tuttavia non posso dirlo a livello retributivo-contrattuale (nessun contratto nessuna retribuzione). Alla luce di queste considerazioni mio malgrado rientro a pieno titolo nel gruppo degli sfigati senza lavoro. Ciao a tutti

Intervento n 236

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

29 anni. Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza, un master, il titolo di avvocato, ho ottenuto, dopo un breve periodo di stage, la tanto agognata assunzione (ovviamente fuori dalla mia Regione e lontano dagli affetti) presso una solidissima multinazionale, dove lavoro da due anni e 1/2. Il cammino è stato breve e premetto di ritenermi fortunato, comprendendo quanto sia logorante la frustrazione per la ricerca affannosa di un lavoro che oggi non c'è. Tuttavia vivo quotidianamente sulla mia pelle l'insoddisfazione per tutto quello che avrei desiderato per me e che finora è rimasto irrealizzato. Purtroppo allo stato dei fatti non posso far altro che accontentarmi di un lavoro nient'affatto appagante e che ormai sento lontano dalle mie aspirazioni. E' triste a quest'età pensare da "vecchi", come se si fosse già ad un punto di arrivo, non potendo far altro che sostenersi sulle proprie forze in assenza di "santi in paradiso". Rischiare mollando tutto per seguire le proprie aspirazioni significherebbe in questo momento fare un salto nel vuoto, dato che una soluzione occupazionale alternativa langue nonostante i cv inviati e l'esperienza acquisita. E allora vado avanti con l'impegno di sempre ma con zero entusiasmo in attesa della sterzata decisiva. Sembra impossibile volare alto, ma la speranza non annega.

Intervento n 235

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Forse in questa situazione di totale diisfacimento io sono fortunata. E' da più di un anno che sono in cassa integrazione prima ordinaria e poi straordinaria. Per formarmi e fare il nuovo lavoro mi ero trasferita a Milano e ci sono rimasta quasi due anni,ma già dopo il primo anno sono entrata in cassa integrazione. Dopo lunghe ricerche ho trovato un lavoro a tempo determinato, ho sospeso la cassa integrazione fino alla scadenza del nuovo contratto e lavoro a Torino come "parasubordinata" in un'altra società ed ho un contratto fino al 31 dicembre 2010. Scaduto questo contratto rientrerò nuovamente in cassa e poi, arriverà la ormai certa mobilità che la mia azienda ci prospetta da tempo. A questo vorrei aggiungere che il mio compagno è stato molto male a causa del lavoro ed è stato a casa per quasi quattro mesi, ma l'azienda invece di lasciarlo in mutua, come suo diritto, lo ha collocato in cassa integrazione perchè costava meno, ovviamente anche lo stipendio del mio compagno, di conseguenza, è diminutito. Per finire, quando è rientrato dalla "cassa-malattia" è stato convocato dall'amministratore delegato della sua società che gli ha chiesto espressamente di pensare all'offerta di una buona uscita se si fosse licenziato, visto che quello non era il lavoro che faceva per lui. Non voglio neanche commentare queste ultime parole spero che bastino da sole. Grazie.

Intervento n 234

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviVT

La storia

Ho incontrato di tutto in questa ricerca di lavoro, potrei scriverci un libro, persone disoneste e approfittatrici, truffatori ecc. che, proprio per la situazione di precariato in cui viviamo se ne approfitavano e se ne approfittano. Al momento lavoro "presso una miliardaria" in nero per 750,00 euro al meso e mi faccio 100 km al giorno più treno e metropolitana per raggiungere il posto di lavoro, esco la mattina alle 7 e rientro la sera alle 20.45 svolgo una mansione di segretearia amministrativa ma in realtà faccio anche tante altre cose e ho tante responsabilità che non spetterebbero a me e questo solo perchè non si riesci a trovare nulla di miglio. Se vuoi lavorare ti devi anche accontentare in questa società...per noi giovani non c'è al momento via d'uscita...siamo dei bamboccioni ancora in casa con i propri genitori che studiano, fanno tanti sacrifici, ma se non hai conoscenze importanti rimani indietro. Questa è la realtà. A volte mi chiedo se il governo che dice di rappresentarci (buffoni e pupazzi) si renda veramente conto in quale situazione viviamo o se si rende conto delle baggianate che dice come ad esempio ieri il ns. caro Berlusconi alla conferenza stampa "Siamo tutti sulla stessa barca". Il fioglio Piersilvio proprio ieri si è comprato uno yoth di lusso, non vive con 750,00 euro al mese e di certo non si trova sullo stesso canotto in cui ci troviamo noi....

Intervento n 233

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviAL

La storia

La mia storia è comune a quella di molti altri (purtroppo). Il primo dei miei errori è stato quello di "abboccare" (per ignoranza ed ingenuità) ad una delle lauree truffa messe in circolazione da qualche anno. Mi sono laureato in Scienze Ambientali e Gestione del Territorio..titolone che fa effetto, ma che nelle realtà non da nulla in mano. Infatti non abbiamo un albo riconosciuto, per cui risultiamo figure debolissime in un mercato feroce. Una cosa che viene poco evidenziata è che ora i giovani devono anche destreggiarsi tra lauree inutili e miriadi di master e corsi "mangiasoldi". Ti sei laureato? Non è abbastanza..serve un master per qualificarti. Fatto il master? Serve un ulteriore corso. Sempre così, in un susseguirsi di esperienze, nella SPERANZA (questa sciagura) di essere poi inseriti. E che dire anche dei neolaureti? Ci sono Facoltà e corsi di laurea nelle quali si laureano cani e porci: esami a crocette, domandine da test di scuola superiore. Così escono capre convinte di essere falchi. Ho 30 anni, nonostante mi sia impegnato nei vari lavori svolti, sono sempre stato precario e ho capito che non conta nemmeno poi molto essere bravi e in gamba. Servono altri requisiti..dall'essere semplicemente un numero, all'essere una bella ragazza ecc ecc.. Ho fatto di tutto, dal lavorare nei supermercati a fare le consegne e credeteci ormai è dura lavorare anche in posti come quelli. Non posso andare a vivere da solo, non so nemmeno quando e se mai potrò. Grazie Italia.

Intervento n 232

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ricerca di un lavoro? Penso che molti fra coloro che scrivano qui siano alla ricerca anche e soprattutto di dignità, di stimoli, di indipendenza, di una vita che gli appartenga; una vita che vedono scorrere "inutilmente" un giorno alla volta, un annuncio e un colloquio e un "le faremo sapere" alla volta. Alla ricerca di un'autostima segnata pesantemente dal non trovare un posto nel mondo. Sarà per incapacità o mancanza reale di possibilità? Neanche questo, spesso, cioè la possibilità di mostrare il proprio valore, ci è permesso. Personalmente, nel periodo di ricerca del lavoro, anche a causa della mancanza di prospettive ho perso molto di quello che era la mia persona e la mia vita; ho perso relazioni, sogni, progetti, persone, emozioni, fatica il tutto investito inutilmente. E nessun lavoro, semmai lo troverò, me lo restituirà.

Intervento n 231

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

salve, forse di fronte a questo bruttissimo scenario posso considerami fortunata. Sono Laureata in economia col massimo dei voti. ho un master in business amm. ho sempre lavoricchiato un pò in banca ed ora il un ente pubblico. mai nulla di definitivo!quello che mi spaventa è il futuro. A dicembre sarò di nuovo a casa e con la crisi che avanza già so che sarà impossibile trovare un nuovo lavoro a tempo determinato. per quello indeterminato ho perso tutte le speranze! Spero in una rivoluzione!

Intervento n 230

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviPD

La storia

Mi chiamo Susanna e vivo a Padova. La mia esperienza è simile a quella di tanti altri miei coetanei. Ho un diploma di Liceo scientifico e sono laureata in conservazione dei beni culturali a Venezia. Nonostante tre anni di collaborazioni con il Comune di Padova e presso Musei con contratti di svariato tipo: a progetto, leva civica e servizio civile, non sono riuscita ad inserirmi stabilmente presso nessun ente culturale della città e della regione. Contemporaneamente a queste esperienze ho lavorato sempre con contratti anomali per aziende in maniera saltuaria fino al 2009, oltre a svolgere lavoretti occasionali tipo: inventati, data-entry e baby-sitter.Ovviamente non avendo maturato un'esperienza lavorativa a lungo termine, non ho diritto nè alla disoccupazione nè alla mobilità, cose che vengono sempre più richieste nei colloqui, perchè così le aziende possono avere gli sgravi fiscali. Tutti ormai mi dicono che per essere assunti l'unica maniera è avere le conoscenze....che tristezza!!! Sono una donna sposata di trent'anni e perfortuna mio marito ha un lavoro a tempo indeterminato che lo lega all'Italia per cui al momento rimaniamo qui. Non abbiamo figli anche perchè si sa bene che oggi c'è bisogno di due stipendi per poter vivere dignitosamente e per offrire loro una vita serena. Cordiali Saluti Susanna

Intervento n 229

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviMI

La storia

Ho lasciato casa dei miei a 22 per specializzarmi a MIlano; mi laureo nel marzo 2008 e comincio subito il tirocinio GRATUITO post lauream per sostenere l'EDS e iscrivermi all'albo. Solo che l'esame costa 400 € e non me lo posso permettere con i miei lavoretti occasionali e ai miei genitori - che già mi pagano l'affitto - non chiedo nulla visto che devono aiutare mio fratello che ha difficoltà come me. A fine tirocinio trovo uno stage a 500 € al mese, un lavoro che adoro e anche se spesso faccio molto tardi, mi gratifica. Dopo 6 mesi mi mandano via insieme a tante altre persone lì da tanti anni e con contratti a tempo indeterminato. Non mollo...mando 20 cv al giorno, sostengo tanti colloqui dove non mi viene offerto niente fi più che stage non retribuiti o retribuiti una miseria...Dopo un mese accetto uno stage in un altro ambito, prendo 1000 lordi (840 netti)che mi bastano appena per pagare l'affitto(i miei non se lo possono più permettere): la spesa e le bollette le paga il mio ragazzo.A fine stage un rinnovo di altri 6 mesi alla stessa cifra...tra un mese scade il contratto e non so nulla...l'EdS non me lo sono ancora potuta permettere. Grazie al cielo il mio ragazzo a un tempo indeterminato...ma se non dovessero tenermi qui, lui non potrebbe mantenerci entrambi. è veramente dura...non potersi permettere una visita medica, un paio di scarpe, una pizza fuori...non abbiamo nemmeno 30 anni e non possiamo permetterci di progettarci un futuro!

Intervento n 228

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviSA

La storia

SONO DISPERATA.. ANZI NON C'E' UN TERMINE PER DEFINIRE COME MI SENTO... AIUTO...

Intervento n 227

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Ho lavorato per 13 anni in una azienda di arti grafiche svolgendo vari ruoli ,ora sono ormai 2 anni che sono stato licenziato la mia vita è cambiata moltissimo,sposato con due figli dopo la disoccupazione non potevo più reggere le spese di casa quindi sono andato a vivere con mia suocera un passo indietro su tutto ciò che avevo finora con sacrificio raggiunto. Una situazione frustrante che fa perdere dignità e forse anche la speranza, ho inviato non so quanti curriculum,ma senza risposta Sto valutando la possibilità di trasferirmi ma con questa incertezza dove vai???Non so più cosa fare e soprattutto cosa pensare del mio futuro e quello dei miei figli

Intervento n 226

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Lavoro da un anno a tempo indet. in una piccola ditta di Bari che si occupa di informatica ma l'amministratore unico ha annunciato che taglierà alcune posizioni e la scorsa settimana ha licenziato una dipendente che era con lui da 15 anni per poi proporle subito dopo delle collaborazioni esterne. C'è mancato poco che lei gli mettesse le mani alla gola. Dove sono ora, e premetto che ho 10 anni di esperienza ed ho tutte le certificazioni "top level" del mio campo, non ci sono prospettive di carriera visto che si tratta di una azienda gestita da due fratelli ed una sorella che coprono tutte le posizioni superiori alla mia. Il mio superiore è la barzelletta del mondo IT della mia provincia e, nonostante questo o forse proprio perchè lo sa, tiranneggia dipendenti e collaboratori con richieste al limite dell'assurdo. Invio CV da mesi ma nel mio ramo non ci sono posizioni libere se non spostandomi (come feci 10 anni fa per 4 anni) al nord. Convivo e sto per sposarmi ed ho metà del mutuo sulle spalle e la mia compagna vive con una borsa di studio . Nella mia azienda sono stati fatti ruotare in un anno 12 stagisti diversi tutti mai pagati ed a cui sono stati fatti gestire progetti che hanno portato molti soldi nelle casse aziendali. Se e quando taglieranno anche me probabilmente dovrò aprire una partita IVA sapendo che la maggior parte delle aziende di questo settore pagano le fatture con mesi di ritardo esattamente come quella in cui lavoro ora.

Intervento n 225

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPD

La storia

Io e mia moglie abbiamo scelto di lasciare l'Italia anche se io avevo un contratto a tempo indeterminato in un'agenzia pubblica. Per mia moglie però neo-specialista in medicina interna era difficile trovare un impiego che offrisse delle garanzie per il futuro. Così abbiamo scelto di provare la via dell'estero. Adesso viviamo in Svezia, mia moglie ha trovato un posto in un ospedale pubblico con contratto a tempo indeterminato in pochissimo tempo, ha prospettive di carriera e un buon stipendio. Io ho dovuto aspettare circa dieci mesi ma ora anche io ho un lavoro a tempo indeterminato nel servizio meteorologico nazionale svedese, sono infatti meteorologo. Da quando ci siamo trasferiti abbiamo messo a disposizione di tutti la nostra esperienza quotidiana in questo paese del nord Europa nel nostro blog http://onewaytosweden.blogspot.com dove raccontiamo la nuova vita tra soddisfazioni e qualche inevitabile difficoltà.

Intervento n 224

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRA

La storia

Donna, 32 anni, laurea in scienze politiche, disoccupata. Per rendermi più "attraente" sul mercato del lavoro non ho mai smesso di studiare, frequentando corsi di formazione e corsi di lingue. Ma negli ultimi 9 mesi solo lavori nei call center o promozioni. Se il problema dopo la laurea era la mancata esperienza, ora il mio problema è quello di essere nell'età in cui pare si possa solo restare incinta. Magari fosse questo il mio problema! Quale lusso mettere al mondo un figlio! il mio pensiero ora è pagare l'affitto, le rate della macchina. Spesso penso di andare via dall'Italia.

Intervento n 223

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Ho lavorato alcuni anni per una multinazionale che commerciava strumentazioni elettromedicali. A Settembre del 2009 un'azienda di global service mi ha offerto un posto da direttore tecnico (inquadrandomi però al V livello metalmeccanico) e dopo 3 mesi, allo scadere cioè del periodo di prova, mi ha dato il benservito, licenziandomi! Anzi, in realtà mi hanno consigliato di dimettermi spontaneamente in modo da potermi riassumere per un'altra mansione e così, poco saggiamente aggiungerei, ho presentato le mie dimissioni "spontanee". Sono trascorsi sei mesi e, ovviamente l'azienda in questione non mi ha ripreso; nel frattempo ho inviato oltre 500 curriculum ad altrettante aziende ma solo in 4 mi hanno risposto per un colloquio conoscitivo e nulla di più. Ho una famiglia da mantenere (moglie e figlia) e ormai la speranza ha lasciato spazio soltanto all'apatia e, continuando così, in futuro non potrò che abbandonarmi alla disperazione! Ho una laurea in ingegneria ma sarei disposto a fare di tutto, dal lavascale all'autista (ho la patente C), ma con un curriculum come il mio sono scartato immediatamente per questo genere di lavori perchè ritenuti non consoni al mio "background"; e nel frattempo il tempo passa...

Intervento n 222

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

Sono una donna di 40 anni che ha lavorato per 8 anni (full-time) in amministrazione presso una società nel settore dell'edilizia, il 9 dicembre 2009 vengo licenziata per contenimento dei costi ed assunta in "nero" part time dalla stessa società, sottopagata ad € 500 al mese , in attesa che passi la crisi, in questo periodo ho cercato lavoro attraverso agenzie interinali, internet, centri per l'impiego, per conoscenze, ed infine recandomi personalemente presso le società a presentarmi e lasciare il mio curriculum, peraltro un curriculum impeccabile denso di esperienze in vari settori, sono infine una bella donna quindi oltre all'esperienza ed alla professionalità anche una bella presenza.... bene a tutt'oggi continuo a lavorare in "nero" part-time sottopagata presso la società che mi ha licenziato dal full-time, che mi scala da questo ridicolo mensile le giornate di festa che non intende pagarmi 13°-14°- ferie e/o malattia perchè lavorando in nero non hai diritto a niente secondo loro. Grazie a questo premier e governo che invece di curare gli interessi dei lavoratori, ha sfornato contratti che non ti tutelano mai (tutelano invece le aziende) e che cmq il lavoro lo stà azzerando per tutti.

Intervento n 221

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Dopo quasi 10 anni di lavoro precario, malpagato e assolutamente lontano dall'essere gratificante, quasi 3 anni fa mi sono trasferita all'estero (Francia) e non l'ho mai rimpianto: contratto a tempo indeterminato, stipendio ottimo, garanzie di ogni tipo. Mi manca nola mia famiglia e gli amici che ho lasciato in Italia, ma non credo tornerò.

Intervento n 220

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

sono avv. di 38 anni a MI: prima consulente in una grande società di MI, poi in lca. ho provato per 2 anni a inviare CV:missione impossibile, solo colloqui che non hanno portato a nulla nonostante la mia esperienza nel diritto societario. ora ho aperto uno studio legale a MI, da solo e senza segretaria:ma la concorrenza è spietata, i clienti si contano sulla punta delle dita e gli incassi sono irrisori. sinceramente non so che fare, per fortuna che non ho debiti. ma sento che per i miei figli non ci sarà futuro!

Intervento n 219

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBR

La storia

Spazio da un paio d'ore di "lavoro" al giorno a molto di più, la maggior parte di questo tempo è trascorso di fronte al mio pc, a consultare i siti delle aziende, rispondere ad annunci ecc. Si tratta di un bel lavoro, denigrante, stressante, affaticante, per nulla gratificante ed ovviamente non pagato. Ogni giorno mi imbatto in una moltitudine di annunci, che alla lunga sono sempre gli stessi, per mezzo dei quali agenzie cercano personale "giovane, qualificato, motivato e dinamico, e con esperienza pluriannuale in mansione analoga". Mi chiedo spesso che senso abbia l'abbondanza di tali annunci, forse cercano figure inesistenti? Forse dovrei continuare ad investire su me stesso o spostarmi per cercare lavoro al nord (come se stessi cercando il lavoro dietro l'angolo!) o all'estero. Ma in fondo sono un "bamboccione", mi piace realmente stare a casa con i miei genitori e tre fratelli a 29 anni.

Intervento n 218

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMN

La storia

Intervento n 217

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMT

La storia

Laureata in Lingue e letterature straniere (triennale) presso l'Università Degli Studi Di Bari e attualmente iscritta alla Magistrale in traduzione specialistica. Il sabato sera indosso il mio grembiulino e mi dedico a lavare i piatti in un ristorante! Motivo per cui mi sono iscritta alla specialistica? Risposta: in mancanza d'altro, almeno studio! Non c'è niente...non c'è più niente e a noi giovani rimane solo tanta amarezza! Studiamo...ci laureamo...ce la mettiamo tutta per terminare gli studi nei tempi previsti e poi ci ritroviamo con un pugno di mosche! Ho 23 anni e un titolo di studio conseguito quasi da un anno. Ho cercato qualcosa, ma prima del titolo richiedono l'esperienza! L'ultimo annuncio di lavoro che ho trovato mi ha fatto davvero ridere: cercasi receptionist per catena alberghiera, età 25/37, titolo minimo: laurea triennale, esperienza MINIMA: 5 ANNI!! ora, ditemi se è normale. Una persona di 25 anni, ammesso che si sia laureata in tempo, quando avrà avuto il tempo e la fortuna di accumulare 5 anni di esperienza lavorativa? Fa comodo parlare di "bamboccioni" e NEET....ma non è giusto fare di tutta l'erba un fascio! Poveri noi...oltre al danno anche la beffa! Un caro saluto a chi almeno ci vuole dare la possibilità di manifestare la nostra amarezza!

Intervento n 216

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

In realtà la mia è una storia "borderline", nel senso che io ora il lavoro ce l'ho, ma ho dovuto cercarmelo in Svizzera. Dopo 22 anni in Italia, infatti, l'azienda dove lavoravo ha chiuso lasciando me e altri colleghi sulla strada, come oggetti vecchi e inutilizzati. Per mia fortuna ho trovato un'occupazione abbastanza in fretta, ma per farlo ho dovuto "emigrare" in Svizzera. Da allora (sono 2 anni) sto cercando disperatamente, ma senza successo, di rientrare in Italia (dove ho la famiglia)...ma a 50 anni pare che uno non sia piu' utile alle aziende...anzi, in Italia l'età limite è ancora piu' bassa. Già a 40 anni, infatti, non si hanno piu' possibilità, a meno che non si faccia parte di una ristrettissima cerchia di top managers, o a meno di forti raccomandazioni politiche...e pensare che poi parlano di alzare l'età pensionabile ! Forse dovremmo fondare un partito degli over 40 e presentarci alle prossime elezioni, cosi' magari avremmo qualcuno a Roma che ci ascolterebbe e ci potrebbe aiutare !

Intervento n 215

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRC

La storia

Ho una Laurea in Ingegneria Civile ed un Master. In 4 anni ho inviato un migliaio di curriculum senza essere mai contattato. Pensavo sbagliassi a compilarlo, ma diversi enti di orientamento a cui mi sono rivolto mi hanno detto che è perfetto. Ho dovuto raccomandarmi per sostenere gli unici due colloqui della mia vita (ripeto: raccomandarmi per SOSTENERE i colloqui), che non hanno avuto esito. Ho sostenuto molti concorsi pubblici, superando brillantemente le varie prove ma venendo scartato da psicologi (!) o alle prove orali. Attualmente svolgo la libera professione, faccio quello che posso. Eppure la mia terra ha tanti di quei problemi (viabilità, dissesto idrogeologico) per cui il lavoro potrebbe crearsi. Certo che se poi negli enti preposti assumono senza concorso chi ha la licenza media. Senza raccomandazione non si va da nessuna parte.

 

 

Pagina 14 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 214

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Vorrei segnalare un fenomeno che a mio avviso è estremamente sottovalutato da stampa e sindacati: quello dei consulenti in pensione che sono sistematicamente assunti nelle aziende in alternativa ai giovani.E' capitato anche a me di avere come concorrenti pensionati con 1 esperienza ovviamente di gran lunga superiore alla mia,che hanno praticamente spiazzato la mia candidatura essendo + competitivi pìx costo ed esperienza. Ho gestito situazioni,nella mia azienda,in cui il consulente in pensione,che proveniva da una azienda americana di elettronica, è stato da noi assunto per "progettare" 1 sistema elettronico che ho poi scoperto esser stato interamente e malamente copiato da progetti che il consulente aveva portato con se 1 volta andato in pensione dall'azienda di cui era dipendente fino agli anni 90.Ho evidenziato questa cosa nota anche ad altri,sottolineando come ci fossero colleghi giovani estremamente capaci di progettare (non gia di copiare) e come premio ho ricevuto una pessima valutazione dai miei "superiori" (dal punto di vista gerarchico,xchè da quello umano sono senz'altro degli inferiori) che mi ha marchiato e condizionato fortemente gli sviluppi di carriera. Mi chiedo xchè i giornali,i sindacati non evidenzino tale fenomeno,che sottrae opportunità e posti di lavoro a noi giovani,che in 1 Italia sempre + de industrializzata e meno meritocratica,non abbiamo alcuna opportunità di crescere professionalmente.xchè non creare leggi ad hoc,controlli nelle aziende?

Intervento n 213

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLT

La storia

sono laureata in giurisprudenza con pratica legale alle spalle e due anni di lavoro in ufficio legale di multinazionale di zona. Ho lavorato duro girando initerrottamnete per tribunali e uffici giudiziari pensando che bastasse l'impegno per tenermi un lavoro. A giugno mi hanno mandato a casa con matrimonio progettato a luglio. Ho cercato lavoro e mi sono sentita dire che ero appena sposata... che avrei fatto un figlio, che abitavo lontano ecc. risultato: lo sto ancora cercando. Odio questo fottutissimo paese dove si va avanti solo con agganci! Non demordo, voglio farcela con le mie forze!!!

Intervento n 212

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Sono stato assunto con contratto di stage da una delle più grandi aziende italiane. Stage per un anno, poi col cambio di AD, noi "precari" siamo diventati "di troppo". In una organizzazione che ha più dirigenti di quelli necessari era...intuibile... Ad ogni modo, avevo lasciato un posto di commesso per inseguire il sogno e ad agosto mi sono trovato a casa. poco male, ho pensato, troverò qualcosa a settembre, ma fino a gennaio nulla. ora ho un contratto di collaborazione occasionale e lavoro tutti i giorni fino alle 7e30 della sera(è un dettaglio che il contratto preveda 30h al mese...). Di recente sono entrato in contatto con un'azienda che mi fa il contratto ad un anno come sostituzione maternità e mi ha chiesto di cominciare subito. ho dato 7 giorni di preavviso e da quel momento l'ambiente è diventato teso, più di quanto fosse sempre stato. già ricevevo minacce di licenziamento via mail e venivo umiliato, ora è ostracismo e sensi di colpa. il mio "donatore di lavoro" dice che le ho provocato un danno e che sono un ingrato perché lei mi ha fatto un favore assumendomi. i nuovi donatori di lavoro mi offono un CCNL con contributi, malattia(qui venivo con 38 di febbre) e addirittura 13' e 14', un regalo non un favore. qualche giorno e sarà finita, non si dovrebbero più accettare questi compromessi. è impossibile?

Intervento n 211

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Mi chiamo Stefano ho 46 anni e rientro nella categoria del classico dirigente che con la solita scusa dell'eliminazione della funzione di cui ero responsabile ha dovuto lasciare l'azienda. Naturalmente dopo essere formalmente uscito dall'azienda la mia funzione non solo non è stata eliminata ma è stato nominato un altro responsabile. Questi 5 mesi mi hanno insegnato che gli annunci che si trovano sui portali e sui siti delle società di ricerca sono sostanzialmente una perdita di tempo. Ricorrono ciclicamente gli stessi annunci che permetteno al portale un bel business in termini di pubblicità sul sito (maggior è il numero degli annunci maggiore sarà il numero delle persone che accedono al sito per essere bombardati da banner di pubblicità) Insomma un bel business sulle spalle di chi è senza lavoro. Dopo tanta fatica sono riuscito a contattare alcuni responsabili di headhunting che mi hanno "confessato" di aver perso il mio CV che avevo mandato secondo tutte le procedure previste nei loro siti. Inoltre mi chiedo come è possibile che sui siti delle più importanto società di ricerca ci sono annunci di 12 mesi fa? Semplice sono uno specchietto per allodole che celano di fatto l'assoluta carenza di offerte di lavoro!! Ahimè l'unica soluzione possibile è quella di aprire la famosa partita IVA e mettersi in proprio. Vale a dire... "pagarsi" (quindi indebitarsi) il proprio lavoro che si spera un giorno dia di che "campare" in quanto data la situazione economica rientrare di quanto si è speso è praticamente impossibile.

Intervento n 210

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviFR

La storia

Mi sono laureato presso l'universita degli studi dell'Aquila, appena laureato ho effettuato un master in una societa privata di importanza internazionale certificato della durata di 6 mesi i cui costi, a carico della mia famiglia sono stati enormi e comunque necessari per completare ciò che gli studi universitari non mi hanno dato forse anche per carenza di mezzi a disposizione. Nel mentre , utilizzavo canali internet di ricerca di lavoro come esperto ARCGIS, le richieste propendevano sempre su personale con 2 o più anni di esperienza, ditemi voi chi appena laureato e con poca esperienza é in grado di essere già preparato professionalmente? Ritengo comunque che, dovrebbero essere le università in accordo con le aziende, a farsi carico ed indirizzare gli studenti a seconda degli studi effettuati verso degli stage preparativi al mondo del lavoro. Ciò nonostante ho continuato la ricerca e mio malgrado senza esito. Ho anche richiesto la partita IVA per svolgere la professione con scarsi risultati, ma tutti coloro che ho interpellato architetti, ingegneri società, anche strutture pubbliche non erano ineterssati al tipo di servizio offerto, credo viceversa che questo tipo di professione che cerco di intraprendere non venga ben capito e, da quanto mi risulta è molto importante per il monitoraggio territoriale. Stiamo parlando di sistemi informativi territoriali utilizzati prevalentemente per la cartografia, rilevazioni ambientali, spaziali ecc.ecc. per enti pubblici e privati dotati di laboratori S.I.T.. Non ultimo ho iniziato ancora con aggravio di spese per la mia fa

Intervento n 209

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviPA

La storia

sono una signora di anni 51 vivo a palermo ma per tanti anni ho fatto avanti e indietro dall'emilia romagna perche' c'e' stato un periodo che il centro per l'impiego di rimini e provincia facevano selezioni a chiamata diretta per posti vuoti nella scuola per la qualifica di bidella ,io anche per tre giorni di lavoro prendevo l'aereo facevo servizio e poi tornavo a casa ,con la speranza che accumulando punteggio prima o poi sarei riuscita ad almeno prendere un incarico annuale,invece e arrivata la nostra grande ministra e ci ha tagliato fuori,ora io dico .la ministra lo sa cosa significa tutti i sacrifici che io ho fatto anche di soldi,e poi vi assicuro che fare la bidella in emilia romagna non e una passeggiata ma io lo facevo con molta professionalita' e volonta' senza mai arrivarivare in ritardo essere sempre cordiali e pronti a svolgere il mio lavoro ,adesso io cosa faccio a 51 anni e soprattutto in una terra come la sicilia che non trovi lavoro neanche a lavare i piatti nei ristoranti .grazie ministro gelmini verra' un giono la giustizia divina .francesca

Intervento n 208

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

MI sono finalmente laureata dopo duri sacrifici e l'unica esperienza che sono riuscita a fare è stato un tirocinio gratuito presso il laboratorio analisi di una struttura pubblica. Occorrerebbe la specializzaione per poter accedere ai concorsi perchè 5 lunghi anni di università non ti garantiscono nemmeno quello. Ma la specializzazione l'ho esclusa a priori perchè non me la sentivo di gravare ancora economicamente sui miei genitori...e pensare che i medici fanno le nostre stesse specializzazioni e vengono pure stipendiati! Lo trovo ingiusto! E' inutile parlare della possibilità di insegnare nelle scuole..sappiamo bene com'è la situazione. E nei laboratori privati di analisi cliniche prediligono il tecnico di laboratorio piuttosto che il biologo. La ricerca universitaria è un vicolo cieco ..è dura alzarsi ogni mattina e non sapere da dove ricominciare.. sto cercando altro, è ovvio! Ma cosa? Alle inserzioni a cui mi candido non risponde mai nessuno, e si va avanti così..

Intervento n 207

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBS

La storia

Dottorato di ricerca al termine del quale non è arrivato nulla se non un invito a trovarsi un lavoro. Inserimento del curriculum nei tanti siti di offerte di lavoro, le ore perse a rendere il tuo curriculum il più attraente possibile alla illuminata classe dei selezionatori di personale. Il capire che evidentemente non sono capace a vendermi abbastanza bene, che forse il dottorato non è proprio un fiore all'occhiello e va nascosto e lo stesso gli anni di factotum in università (e allora cosa si inserisce nelle precedenti esperienze di lavoro?). ed infine un call center: lavoro di telemarketing in cui ti pagano a percentuale sulle vendite, dove l'età media è over 65, presa perchè non mi hanno chiesto il curriculum...

Intervento n 206

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCE

La storia

In una regione come la Campania, cercare un lavoro è quasi impossibile, le offerte serie sono pochissime e nella maggior parte dei casi si tratta comunque di lavoro-sfruttamento. Tipica offerta di lavoro come segretaria a 300 / 400 euro per 8-10 ore di lavoro con contratti precari e per dirla tutta anche inutili. Deprimente leggere il numero delle candidature ad una selezione, nelle mansioni d’ufficio possono anche raggiungere 500/800 candidati in pochissimi giorni. Le offerte di lavoro contengono requisiti sempre più elevati, e mettono in difficoltà anche chi ha esperienza. Concorsi pubblici ? Al comune di Napoli si sono presentati in 110 mila. Io e molti amici pensiamo di andare all’estero, forse davvero è tornato il momento di fare gli emigranti per avere un futuro.

Intervento n 205

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviIM

La storia

C'è poco da dire, mi trovo a 31 anni con una laurea in Ingegneria Civile conseguita col massimo dei voti, e non ho un lavoro. Mi barcameno in collaborazioni con un istituto di formazione, che comunque non si può considerare un lavoro a tempo pieno, in quanto mi permette a malapena di contribuire alle spese di casa. Quando faccio un colloquio spesso mi sento dire "ma signorina lei è laureata, per noi è troppo!", come se essere laureati al giorno d'oggi fosse un difetto. Sto cercando di entrare nel vasto mondo assicurativo, non perchè mi piaccia particolarmente, ma perchè nel mio settore, in questa realtà territoriale, non c'è speranza. Sono delusa e stanca, e molto pessimista ahimè. Spero solo di potermi costruire un futuro solido in qualche modo, perchè per ora mi giro intorno e vedo solo tanto fumo.

Intervento n 204

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTO

La storia

Stufa di cercare lavoro nella mia zona solo per operatore socio sanitario, mi sono tirata su le maniche e mi sono messa in proprio online. Consiglio a tutti quanti, soprattutto ai giovani, di darsi una mossa perchè in questa nazione nessuno vi aiuterà anzi, se possono, vi faranno lavorare in nero a pane e acqua. Col web ci sono enormi possibilità per tutti perchè in continua espansione a livello mondiale; l'Italia è solo una nazione che sta decadendo perchè non premia con la meritrocrazia ma con le raccomandazioni. www.e-commerce-gratis.eoltt.com

Intervento n 203

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCB

La storia

Il mo rapporto col lavoro è stato difficile subito dopo la laurea e l'esame di avvocato,nonostante abbia studiato alla LUISS Guido Carli di Roma.Domande tantissime,prima in Molise e Roma,poi su Milano.Unico contatto da un'assicurazione a Sondrio per fare il produttore assicurativo-previdenziale con 1.200.000 lire per soli due mesi;poi assunzione a t.i.a Milano come Liquidatore Sinistri presso un'assicurazione americana,quasi sei anni di lavoro,con stipendio da 900 euro fino a 1600verso la fine:pagati l'effitto di un bilocale arredato in periferia, luce e gas,la spesa alimentare e l'abbonamento alla metropolitana,rimaneva ben poco.Prospettive di carriera nulle,anzi pericolo costante di perdere il lavoro per i continui tagli.La famiglia d'origine lontana,nessun rapporto duraturo,amicizie o svaghi,ecco arrivare la depressione.Sono stato male e in cura,ho tenuto duro per vari mesi,poi ho mollato,ho dato le dimissioni e sono tornato a casa dei miei.Pensavo a un periodo sabbatico,per rigenerarmi corpo e spirito;invece sono passati tre anni a cercare affannosamente un lavoro nel campo in cui avevo acquisito competenze,la liquidazione sinistri.Non so il numero di domande inviate,migliaia:in tutto tre colloqui a Roma e uno di nuovo a Milano.Esito zero:rispetto a tre anni fa,gli stipendi proposti sono scesi di parecchio,quindi le assicurazioni assumono giovani residenti nel posto ,che si accontentano di poco più di mille euro.Ormai vado per i 40,c'è la crisi e io non lavorerò più.

Intervento n 202

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

A dire il vero io (che sono una donna) per fortuna ho un lavoro a tempo indeterminato e guadagno anche bene, tanto da potermi permettere di mantenere il mio compagno. E' la sua storia, non la mia, che vorrei raccontare. Ha 53 anni, ha lavorato per più di vent'anni nel settore dell'informatica, è esperto e ancora appassionato del suo lavoro. Purtroppo qualche anno fa la sua azienda ha avviato una ristrutturazione... e lui, insieme ad altri, è stato invitato a dimettersi in cambio di una consistente buonuscita. Da allora è iniziata una discesa inarrestabile: ha iniziato a lavorare in proprio, ma il lavoro era troppo poco, poi contratti a termine di vario tipo, co.co. co., co.pro., per lavori sempre più dequalificati, poi più nulla. Il suo ultimo contratto è scaduto il 31 dicembre 2008. A oltre 50 anni non ti vuole più nessuno. Ribadisco: noi siamo fortunati perchè con un solo stipendio ce la facciamo e anche bene, non avendo figli e con la casa di proprietà. Però, che tristezza. E che spreco di forza lavoro e di professionalità. A parte il fatto che per lui, anche se non me lo fa pesare, è mortificante dover dipendere in tutto e per tutto da me.

Intervento n 201

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviRM

La storia

Ho 38 anni ed e´da 18 che sono precaria. Ho fatto qualsiasi lavoro possibili, dalla cameriera alla pony express, dalla hostess alle fiere all´animatrice nei villaggi turistici alla telefonista nei call center e chi piu´ne ha piu´ne metta. Alla veneranda eta´di 29 anni ho avuto la fortuna di essere contattata da un amico per una nuova produzione televisiva che stava partendo e da li, dieci anni fa e´cominciato il mio precariato nel mondo della tv. Da quel momento non ho mai avuto un contratto che durasse piu´ di 6 mesi, fatta eccezione per quell´unica volta che strappai un anno. Pago le tasse, pago le bollette, pago le multe ma non mi sento affatto parte di questa societa´che non mi riconosce come lavoratore valido e ricercato, che non mi offre una possibilita´e che non mi permette neanche di avere un fido in banca o un finanziamento perche´non ho la possibilita´di presentare una busta paga. Il precariato e´una nuova classe sociale e se non si riesce a sconfiggerla, perche´e´alla stregua di una malattia, bisognerebbe almeno cercare di adeguare le regole obsolete di una societa´che puzza di vecchio ai nuovi meccanismi sociali che la governano. Cerco lavoro da quando ho cominciato a lavorare e non appena ne trovo uno sono costretta a ricominciare a cercarlo, anzi a non smettere, perche´so gia´quando finiro´di lavorare e quando me ne servira´un altro. Non siamo solo precari nel lavoro ma anche nella vita. Non possiamo avere niente e non possiamo costruire niente ne´fare progetti.

Intervento n 200

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPA

La storia

Mi sono laureato in Editoria, Media e Giornalismo con 110 e lode presso l'Università di Urbino a febbraio 2010. Da allora avrò mandato centinaia e centinaia di cv in Italia ed all'estero e fino ad adesso non ho ottenuto alcuna risposta, neanche una proposta di stage. Ho trascorso alcuni giorni a Roma per recarmi di presenza presso case editrici, aziende editoriali e giornalistiche. Ho lasciato il mio cv, nella speranza che la mia visita in persona potesse magari darmi qualche possibilità in più, ma anche in questo caso nessuna risposta. Ho provato anche tramite conoscenza diretta, ma fino ad ora ancora niente. In Sicilia le possibilità di lavoro con la mia laurea si contano sulle dita di una mano e nutro ben poche speranze che qualcuno mi offra qualcosa. Essendo un neolaureato non mi aspetto certo uno stipendio di alto livello, ma qui non si sta discutendo di soldi. Se siamo arrivati al punto che un 25enne laureato con 110 e lode non riesce più a trovare un impiego, anche partendo dal gradino più basso, abbiamo toccato il fondo.

Intervento n 199

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono un'uomo di 40 anni che per cercare un posto di lavoro ha interpellato agenzie di lavoro, centri impiego, siti internet ma sebbene ci siano molte proposte ( e mi chiedo se a qs. punto siano veritiere ) non ho trovato ancora nulla, a settembre mi iscriverò ad un corso ASA a pagamento, visto che le doti lavoro non son previste. Mi chiedo quando inizierò a lavorare e a costruirmi una mia famiglia, e per fortuna che qualcuno sosteneva che la crisi era superata e che si è " bamboccioni" se si vive in casa, ma direi a quelle persone come pensano che possa vivere se non si ha un lavoro ? Il tutto è frustrante perchè io che ho sempre svolto un lavoro come magazziniere mi vedo costretto a imparare una nuova professione perchè senò non ho soluzioni per il mio futuro. Sono una persona volenterosa, dinamica e precisa, ma forse son doti che al giorno d'oggi non contano molto......

Intervento n 198

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviBG

La storia

Laureata nel 2001. Durante e dopo la laurea significative esperienze lavorative in Inghilterra. Tornata in Italia nel 2002 inizio a lavorare con contratti a progetto per 600 euro al mese nella speranza di investire il mio tempo e mancato denaro nel settore turistico...risultato niente piu' che contratti a progetto. Ho cambiato societa' e mansione piu' e piu' volte.Negli ultimi due anni il lavoro si e' ridotto a circa 4 mesi l'anno. Attualmente ho un contratto con una multinazionale come segretaria per quattro mesi non rinnovabile in quanto mi e' stato spiegato che la societa' per cui lavoro preferisce non assumere me anche se molto valida ma continuare ad assumere gente nuova per quattro mesi alla volta.....tanto di laureati in lingue con un curriculum "interessante" come il mio c'e' piena l'aria e cosi' non ci accolliamo il costo di un dipendente. Ho lasciato perdere la strada dell'insegnamento tempo fa perche' anche li e' tutto bloccato nonostante lo scorso anno il ministro dell'istruzione esortasse i giovani a studiare le lingue perche' in Italia mancano professori d'Inglese....mi sorge il dubbio che non avesse la ben che minima idea di cosa stesse parlando. Io, sinceramente, a 35 anni e senza un lavoro non ho piu' voglia di sentire certe str...ate e voi?

Intervento n 197

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Laureato in economia a Napoli tre anni fa, ho avuto alcune brevi e deludenti esperienze nel nord Italia, poi, preso coscienza del fatto che la mia specializzazione era inservibile (se non accompagnata da una significativa esperienza di lavoro) mi sono buttato sull'informatica, un mio vecchio pallino. Ho seguito un corso di specializzazione e poi mi hanno mandato in un'azienda di Roma a fare il consulente esterno presso i clienti. Mi trovo bene, guadagno bene, ma sono pur sempre un precario con un contratto a progetto, senza un futuro che vada al di là di quello che vedo oltre il mio naso, e ho dovuto anche riconvertirmi per trovare qualcosa. Spesso mi balena l'idea di andarmene all'estero, ho davvero tanta rabbia: possibile che il nostro Paese lasci che i suoi figli vadano alla deriva in questo modo? Saluti

Intervento n 196

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCT

La storia

Laurea con 110/10 e lode, master, mille corsi di specializzazione, dopo 23 anni di esperienze lavorative oggi le porte le sbattono in faccia! Mi chiedo...a cosa serve studiare? A cosa serve portarsi avanti? A cosa serve insegnare ai figli l'onestà, l'audacia, la perseveranza, se siamo in una terra che non dà spazio a nessuno se non agli asserviti di una società corrotta e che non ti supporta? Questo non è un paese per vecchi....ma nemmeno per i giovani e tantopiù onesti.

Intervento n 195

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBO

La storia

Laureata a marzo 2009 in una Facoltà umanistica (lingue e culture dell'asia e dell'africa) con buone conoscenze informatiche e linguistiche, ho trovato per ora solo una collaborazione occasionale in portineria. Gli introiti sono 120 E al mese, ma è una prestazione occasionale, quindi già molto di più di quello che il non-contratto potrebbe far immaginare. I colloqui, cercati in qualsiasi maniera e sia per posizioni retribuite -di qualsiasi tipo- che per stage, sono stati pochi e ovunque, pur avendo scritto un cv molto chiaro, mi cercavano sempre qualcuno con qualcosa in più o con esperienza. Ma se son neolaureata, come posso aver esperienza? Sicuramente il mio metodo di ricerca è molto erroneo, ma quei rari colloqui mirati a una formazione come la mia mi han fatto sempre sentire come una a cui manca sempre qualcosa, non idonea. Ho iniziato a valutare corsi do formazione aggiuntivi. Sinceramente non so più che fare.

Intervento n 194

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviPD

La storia

laureato in scienze statistiche ed economiche, scuola di lingua inglese a Manchetser per un anno, master in auditng e controllo interno. Ho lavorato come planner, come account, e come analisis sales nella moda, non ho mai avuto un contratto a tempo indeterminato (chiaramente con stipendi non superiori ai 1100 mensili). Ora vivo a Padova perche la mia futura moglie ha un lavoro qui (mi sposo tra un mese in barba alla crisi), qui a Padova sto avendo notevoli difficoltà la gente è chiusa, i legami sono difficili da instaurare c'è diffidnza. Quando faccio un colloquio succede che o il mio cv è troppo elevato per la mansione oppure il fatto che vengo dalla terronia...non garba molto(non avrei mai pensato ad una cosa del genere) ; qui quando cerchi casa ti dicono a chiare lettere che non vogliono immigrati e gente del sud).Chiaramente se fossi da solo sarei già tornato in Puglia. Oggi il ns destino sarà quello di emigrare. Povera Patria

Intervento n 193

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTV

La storia

sono disocuppata da 4 mesi causa licenziamento. Dopo 4 anni di mansione amministrativa la mia azienda causa problemi economici si è fatta comprare da una ditta più grande di Bologna, che ha ovvimanete pensato di spolverare un po sui troppi costi, quindi avendo già 6 dipendenti nell'amministraz io ero più lasciandomi a casa dall'oggi al domani. con una raccom a MANO. nemmeno a un cane si offre un trattamento del genere, nemmeno avessi rubato dati aziendali. quindi mi sono ritrovata a casa, sono sposata con due figli. mio marito è operaio...un mutuo da pagare, bollette rate scuola materna. Spedisco mediamente 5-6 curriculum al giorno, sia ad aziende che mettono annuncio in internet, che a random, aziende della mia provincia in svariati settori. ZERO il deserto. Ora sta diventando una situazione quasi insostenibile perchè le bollette ed il mutuo sono cmq da pagare, i bimbi debbono mangiare, e cercare un lavoro part time (che poi mi adeguo anche fino alle 16) sembra quasi impossibile. un disastro. Sono molto rattristata e sfiduciata. Poi sento che la ex moglie di Berlusconi percepisce per il divorzio 300mila euro al mese....ma loro sanno come campiano noi poveri morti di fame?!?

Intervento n 192

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCO

La storia

ho 42 anni, faccio 100 km al giorno per andare al lavoro e stò cercando un altro lavoro dopo il rientro dall'ultima maternita, mi stanno facendo mobbing in modo molto pesante. Ma purtroppo bisgna sopportare e lavorare con 3 bambini non posso permettermi di stare a casa. Ma molte volte moralmente sono a pezzi.

Intervento n 191

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Laureato nel 2006, ho inviato centinaia di curricula, sostento colloqui, fatto stage "gratis" o per 500 € al mese x 9 ore al giorno, ma non mi hanno mai proposto qualcosa di decente: ora lavoro all'estero. Tra 10 anni non ci saranno più Italiani! W l'Italia!

Intervento n 190

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

sono un serio professionista dell'informatica, buttato in mezzo a una strada da un'azienda senza scrupoli perchè "guadagnavo troppo" (il mio stipendio era uno stipendio "normale", non pensate a cose da favola). Da allora solo co.pro. quasi mai rispettati da altri "caporali" senza scrupoli per un po', poi più niente

 

 

Pagina 15 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 189

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono stato dirigente in una multinazionale e, poi, direttore generale in due aziende italiane. Splendide esperienze finite per mia scelta perchè, fino a quel peridodo, il mercato "tirava". Ma nel 2002 tutto è finito ed ho iniziato a rubacchiare consulenze qua a là. Ho scoperto che, se sei bravo, comunque sopravvivi. Ma sopravvivere non è vivere. Soprattutto quando hai due flgi e un passato luminoso che ti pesa e ti angoscia. Nel 2009 mi sono iscritto a overquaranta.it e due opzioni le ho trovate. Una, recentemente, l'ho presa. Sto accompagnando un'azienda del tessile di Varese nel suo processo di internazionalizzazione. E' dura per me, è dura per loro ma, almeno, lavoriamo e teniamo duro.

Intervento n 188

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

27 anni, lavoro e mi impegno duramente da quasi 3, il che vuol dire da prima di laurearmi. Già, la laurea: triennale e specialistica conseguite in pari, correndo, perchè è importante laurearsi in tempo, per entrare giovani nel mondo del lavoro. Poi diventi vecchio ad aspettare un contratto a tempo indeterminato, a sperare di fermarti da qualche parte. Sono in stage da quasi 3 anni, un anno qui e un anno là. Perchè anche se "sei brava, sei un talento", qualcuno è in mobilità, qualcun altro non può giustificare nuove assunzioni e qualcun altro ancora ha assegnato i budget diversamente. Peccato che se sulla stessa posizione, di anno in anno, per anni, ruota sempre qualcuno che si chiama stagista, vuol dire che un bisogno reale c'è, e il budget dovrebbe esserci. Peccato che il concetto di stage è superato: non serve più per imparare, perchè ti vogliono già preparato, già qualificato, e magari con esperienza. Poi ti dicono che devi crederci, che se vai verso la tua meta e sei anche talentuoso, allora prima o poi ce la farai. Ma come si fa a non demoralizzarsi? Quando da sempre provi a essere indipendente ma non ce la fai a non chiedere una mano ai genitori? Quando sai di dare il meglio ed essere brava sul serio? ok la crisi, ma dovrebbe esserci davvero un limite legale per gli stage, quando è chiaro che una posizione è sempre e solo coperta da stagisti. Dato che non c'è, rimango in attesa del prossimo stage. Per un contratto, sogno ancora. Ilaria

Intervento n 187

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Di questa crisi senza mandanti c'erano comunque già state sommesse e tempestive sirene d'allarme. Avrei dovuto pensarci bene, circa due anni fa, quando guadagnavo più di 2000 € netti al mese, prima di fare lo sconsiderato passo della libera professione. Infatti, dopo un promettente avvio, tutto è andato lentamente spegnendosi, fino allo zero assoluto, fino all'umiliazione di un bonifico di mia mamma (pensionata) necessario almeno a non farsi prendere la casa... Il lavoro dovrebbe servire a guadagnarsi quel poco o quel tanto che ognuno ritiene necessario al proprio stile di vita. Iniziare (a quasi 40 anni!) a temere di non essere più buono nemmeno per attività infinitamente più umili di quelle svolte sin qui, è un incubo montante pazzesco! Che cresce vorticosamente a ogni colloquio finito col fatidico "ci faremo sentire". Acuito dal fatto d'essere stato scartato pure per un lavoro di merda, che hai fatto finta di farti piacere, a qualsiasi condizione... perché è fin troppo ovvio che ormai, per quanto uno possa recitare, chi offre lavoro sa bene che è molto meglio strapazzare un giovane per 4 soldi, o affidarsi ad un pensionato in nero... Non è drammatico parlare di suicidio in questa situazione... Fosse vero che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità, di chi sarebbe la colpa per questa voglia di morte che sale: di me che sono stato debole e ingenuo, o di chi me lo ha fatto credere, con la stolta, forse maligna illusione che tutto sarebbe stato possibile? And.

Intervento n 186

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Ho 44 anni nel 2008 ho perso il lavoro, avevo il ruolo di Direttore Commerciale di un azienda retail che purtroppo è fallita. Da allora un inferno ho appena fatto 2 colloqui inviato la media di 10 candidature alla settimana per 2 anni, ma nessun colloquio, che è appunto il minimo richiesto per poter partecipare. La domanda che mi faccio è: sono vecchio, la mia esperienza è troppo alta? Oppure c'è un qualcosa di discriminante nel mio profilo? E non posso nemmeno dire che il lavoro lo cerchi sotto casa; d'altronde da oltre 10 anni lavoro itinerante, sia perchè prima facevo l'Area Manager, fino addirittura a lavorare per oltre un mese in Francia ed ancora prima in Spagna! Non ho mai fatto altro che il mio dovere, nulla più! Che dire non lo so più!

Intervento n 185

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Laureato con 110 e lode in Scienze della Comunicazione, di quelli che hanno sempre lavorato durante gli studi. Poi dottorato di ricerca sempre in materie di comunicazione, tre anni di grandi soddisfazioni (convegni, pubblicazioni, anche all'estero) poi il colpo di grazia inferto al sistema universitario che con la scusa di colpire i baroni taglia le gambe ai giovani ricercatori. Nonostante studi orientati non solo alla teoria e nonostante dieci anni di esperienza nel settore anche in aziende/enti importanti, non si muove una foglia. Mesi e mesi passati a inviare curriculum a offerte spesso fantasma sui siti di recruiting, che nell'ordine di alcune centinaia di invii tra risposte ad annunci e candidature spontanee, hanno portato a tre soli colloqui tra Roma e Napoli. Le selezionatrici, sempre entusiaste e sorridenti ai limiti dell'ammiccante, lasciano intendere che il colloquio è andato benissimo e che sei proprio tu la risorsa che cercavano. Vieni invece liquidato dopo due settimane con un'anonima quanto standard e-mail, che contiene sempre le parole "ci dispiace". Love story morte sul nascere. Nel frattempo titoli ed esperienze maturano anzianità e diventano meno rilevanti nell'economia del curriculum, e capisci che il cambio di scenario e prospettive cui hai pensato ininterrottamente per quelle due settimane d'attesa, ha lo stesso valore dei sogni che occupano l'intervallo tra il momento nel quale si gioca al lotto, e quello dell'estrazione.

Intervento n 184

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviPG

La storia

Da grande vorrei fare la giornalista. Lo so è un percorso difficile, ma i sacrifici e l'impegno non mi spaventano. L'unico problema è che sono già grande e mi sentirei pronta a vivere da adulta. Ho vissuto due anni in Canada. A Toronto ho lavorato come giornalista, contando solo sulle mie forze e le mie capacità. Ho lavorato nel mio settore e finalmente ho vissuto da adulta, da professionista stimata. Lo scorso settembre, sei mesi fa, dopo due anni di vita lontana dalla mia famiglia e da tutti gli affetti più profondi ho deciso di tornare a casa. Sono rientrata in Italia con fiducia, certa che con un po' di sacrificio avrei trovato la strada giusta per me, che la mia esperienza sarebbe servita. Sono stata ottimista, ho creduto che l'amore per il mio Paese insieme alle competenze accademiche, linguistiche e alle esperienze mi avrebbero portato qualche cosa di buono. La realtà però è stata uno schiaffo fortissimo. Arrivare a fare un colloquio è già un impresa, serve una lunga catena di conoscenze e amicizie. I risultati non ripagano mai: le risposte, nei rari casi in cui arrivano, sono sempre le stesse frasi standardizzate. Ora faccio qualche ora in nero in un bar, faccio cappuccini e rimpiango la mia scelta continuando a inviare curriculum. Nel frattempo cerco di progettare una nuova fuga da questo Paese che mi costringe ad essere un peso per la mia famiglia e per me stessa. Devo scappare per crescere, per lavorare e poter progettare il mio futuro.

Intervento n 183

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPV

La storia

laureato specialistica scienze politiche fuori sede, master in Gestione e Sviluppo Risorse umane, proattivo, flessibile e disoccupato. 300 candidature per uno stage di 500 euro senza possibilità di assunzione, oppure stage gratuito o retribuito con un ticket da 6 euro..io l'ho proposto alla mia padrona di casa, ma mi ha detto che non era interessata a quei pezzi di carta e preferiva quelli colorati sudati da mio padre. aspettative quasi finite..il suicidio non sembra più una brutta cosa, lo "stonarsi" con la droga non sembra più da vigliacchi..eppure la gente riesce anche a dirti..come mai non stai lavorando con la laurea in mano??perchè il mondo del lavoro non ci vuole...dovrebbe avere qualche competenza quello che ti seleziona..ma sarà stato messo lì perchè nel reparto produzione non serviva e lo avranno riciclato..sarei dovuto andare a fare l'operaio a 16 anni..ora ne avrei 11 di esperienza, una macchina, una casa e non un cervello che pensa e che mi fa vedere le ingiustizie...ah dimenticavo la più bella parola che ultimamente ho sentito..network..un nuovo termine che risuona meglio del termine raccomandazione.. il prossimo passo sarò quello di iscrivermi a un master per lecchinaggio del culo oppure per prostituirmi. evviva la politica!!

Intervento n 182

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

..si,leggete bene..è più di un anno che cerco lavoro.Con precisione?13 mesi il 31 maggio.Questo è il nostro Paese.Si,non sarò laureato (ci avevo provato..giurisprudenza),ma tra i tanti figli di papà e cmq un bisogno di lavorare ho deciso proprio di lavorare,e basta.Pentito?Non lo so.Leggo di laureati 'in corso' con ottimi risultati.Mi chiedo solo perchè alla soglia dei 30 anni devo ricevere chiamate dalle agenzie con frequenza una al mese..mando curriculum,migliaia ormai di risposte a offerte di lavoro.Addirittura le stesse agenzie sui loro siti specializzati e costantemente aggiornati risulto come 'finalista' ad offerte di lavoro ormai di un anno fa..forse intendevano finalista perchè avevano finito di prenderci in giro.L'ultima offerta mi fu detto che avevo tutti i requisiti,ma ahimè non vivevo nel comune di residenza,Bagno a Ripoli.Calcolate che sto a un viale di distanza dal comune in questione ed in più una curva per arrivare al posto di lavoro.Esperienze di lavoro altelenanti,mai avuto un contratto a tempo indeterminato,solo maternità e false promesse di aziende.Ne vorrei citare una,ahimè non si può dirne il nome..leader nel settore della distribuzione dell'editoria,mi illuse fino all'ultimo giorno di assumermi.Assunsero bambini (di mentalità e utilità),amici o ex lavoratori di aziende più piccole con cui erano in affari (ma purchè sempre amici di lavoratori interni) e poi arrivarono a me dicendo che c'era crisi.Se questo è vivere mi chiedo piangendo..

Intervento n 181

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPR

La storia

34 anni, laureata in Architettura, nei tempi richiesti con lode finale... per i 3 anni successivi ho lavorato in nero 9/12 ore al giorno, dopo l'esame di stato lasciata a casa... perchè costavo troppo. Ho cambiato obbiettivi e da circa 4 anni lavoro x un'agenzia di mktg e comunicazione, contratto a progetto annuale (rinnovato ogni anno con lo stesso progetto e x lo stesso cliente) con 1.100 euro netti attuali... in quatto anni ho fatto un salto di 300 euro! sto cercando un lavoro con più certezze, vorrei comprare casa, aprire un mutuo... ma come si fa? guardo anche all'estero, ma dall'Italia è difficile... dovrei partire, andare allo sbaraglio e mantenermi con i 2euro che ho in banca... avete una bacchetta magica? cosa ho notato? che almeno all'estero quando mandi un cv ti RINGRAZIANO, avvertono su un feedback negativo e con il nome cognome del "fortunato"... hai la certezza che il cv è arrivato e preso in considerazione. In Italia? hai l'impressione della carta straccia, che vale ancora la raccomandazione... su 100 cv inviati manco un colloquio, un cenno di esistenza.

Intervento n 180

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTS

La storia

Sono un ingegnere di 33 anni, lavoro presso la regione con un contratto interinale, mi avevano prospettato rinnovi di 6 mesi in mesi, di un anno in anno, ma cmq stabilità di rapporto almeno per 5 anni...che fare? Si trattava di avere più soldi (livello D1), 36 ore settimanali, buoni pasti e trattamento da "regionale"..tanto, dicevano, prima o poi vi regolarizzano tutti come è già stato fatto con altri...Quindi? Mollo il lavor di prima (tempo determinato di 2 anni in azienda metalmeccanica sfruttato tipo somaro...55 ore settimanali ma 1.200€/mese, niente straordinario pagato, ferie?sì forse, vedremo..adesso no, magari più avanti) ed approdo nel "paradiso statale", paradiso per chi è "di ruolo", colleghi con 2, e dico 2 mesi di assenza continuata tra ferie e malattie(?)...ed io? beh fino a dicembre cavalco l'onda, lavoro, mi dò da fare anche se ci sono zero stimoli e se lavoro i "colleghi di ruolo" ti dicono.."ma guarda che quello che fai non serve, cmq, se ti fa piacere fai pure...", mentre svolgliano il quotidiano... Arriva l'anno nuovo e voilà...contratto che passa da 36 a 30 ore, rinnovo ogni 45 giorni, niente buoni pasto....La morale? Alla fine guadagno come prima, sono stressato di meno però non ho un briciolo di stabilità ed è difficile pianificare un futuro in ste condizioni....

Intervento n 179

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviNO

La storia

mi sono trasferito di recente in piemonte, sono un libero professionista e cerco di inserirmi presso studi legali per collaborazione, ho inviato numerosissimi CV ma non ho avuto nessuna risposta eppure ho conseguito la laurea con il massimo dei voti, sono disposto agli spostamenti. Ritengo veramente inutili tutti i siti di offerte di lavoro ma per disperazione continuo ad iscrivermi.

Intervento n 178

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPD

La storia

Intervento n 177

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviAL

La storia

Buongiorno a tutti , io 51 anni , divorziata con 1 figlia di 19 anni, proveniente dal settore del turismo, agenzia viaggi molto in crisi, ( 27 anni di esperienza in totale e circa 4 nell'ultima agenzia ), a gennaio son stata licenziata x riduzione personale ( motivo reale, peccato che dopo pochi mesi hanno assunto 1 persona con 1 portafoglio clienti piu sostanzioso del mio, che da circa 2 anni girava attorno ai miei ex datori di lavoro, per prendere il mio posto in quanto non si trovava bene nell'agenzia in cui si era).MOBBING MOBBING,,,,,,, ed io son ancora qui' , faccio continuamente colloqui, che non van a buon fine , ed ovviamente son triste e malinconica. Se qualcuno di Voi vuol condividere con me la sua esperinza , sarei molto felice e chissa' che magari possa nascere 1 idea lavorativa. Luisa

Intervento n 176

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Ho compiuto gli studi in Ingegneria, anche se non ho potuto finirli, e sono da vent'anni consulente informatico (una categoria che non sembra essere mai conteggiata quando si parla di licenziamenti). Ho lavorato per il settore della migliore formula 1, quindi nella ricerca e innovazione italiana a livelli discreti. I prodotti che ho progettato sono ancora usati sulle piste in giro per il mondo. Purtroppo i soldi frutto del mio lavoro li hanno fatti altri, non io. Con la stretta attuale anche la F1 italiana ha messo a casa parecchio personale, a cominciare dai consulenti. Adesso non trovo lavoro, nonostante una grande e larga esperienza, in parte perchè i posti dove è richiesta creatività e innovazioe sono ormai ben pochi, in parte perchè in informatica le ditte assumono solo giovanissimi e a tempo limitato. Va considerato anche che proprio i 10 anni di lavoro che seguono sarebbero quelli utili per formarmi una pensione, quindi il futuro lo vedo proprio male. Per questioni famigliari non posso andare a lavorare all'estero. Peccato. Proverò a cercare ancora per un annetto poi, se non trovo, penso di riqualificarmi nel settore sanitario, come infermiere o qualcosa del genere. Sperando che non affondi anche quello.

Intervento n 175

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRM

La storia

Sono di Milano, e mi sono trasferita 2 anni fa a Roma per convivere col mio fidanzato che ha un posto fisso e sicuro in un'azienda in crescita. Ho passato i primi mesi a fare da pendolare Roma-Milano per laurearmi in Linguagggi dei Media nei 3 anni e ce l'ho fatta: 107, brava! Quando sono scesa ho cominciato subito a cercare lavoro. Prima ho cercato nei campi inerenti ai miei studi, poi, via via, mi sono allargata anche ad altri campi. Mi sono iscirtta pure a JOB SOUL, il portale dell'Università di Roma che in teoria dovrebbe darti una mano. Il riisultato? Le offerte di "lavoro" che trovavo erano solamente stage GRATUITI. Se andava bene avevi un rimborso spese di 300 euro. Questi soldi non mi bastavano nemmeno per pagare la mia metà dell'affitto. Sono arrivata alla conclusione che un lavoro che c'entri con la mia laurea lo potrai fare (forse) 1) se o vivi con mamma e papà che ti mantengono, 2) se sei economicamente avvantaggiata.Se hai queste due cose, dopo circa una decina di stage gratuiti , quando ormai sei arrivato alla soglia dei 35 anni potrai sperare di fare il lavoro tanto sognato. Altrimenti nulla. Io non ho nessuna di queste due cose e quindi ho dovuto abbandonare l'idea di far carriera in quel campo. Ora sono 2 anni che faccio la commessa e ho un signor stipendio che mi permette di pagare l'affitto e di vivere una vita decente. Le mie colleghe, quando hanno saputo che ero laureata mi hanno chiesto: " E che ci fai a lavorare qui?"... chi vuole rispondere?

Intervento n 174

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPA

La storia

"Cercasi, personale amministrativo con esperienza almeno quinquennale, laurea in economia e commercio per impiego stabile" . Bello dico io, mi candido, mi chiamano, mi dicono siiii ma lei è troppo qualificato, e poi noi le possiamo offrire un contratto di 3 livello. Allora se dovete offrire un terzo livello non cercate un laureato esperto, ma un contabile alle prime armi. Oppure c'e' di meglio. Io ho la laurea, due praticantati (uno di consulenza del lavoro, uno di dottore commercialista), 12 anni di esperienza come responsabile amministrativo, e cosa mi sento dire ??? "Ma un master non ce l'ha !!!!!!!" Adesso và pure di moda ricercare figure professionali con la dicitura in inglese. Solo che il 90% delle persone non sa neanche che cosa vuol dire. Mi sono presentato ad un colloquio dove cercavano un accounting manager e poi alla fine avevano di bisogno di uno che caricava le fatture di vendita. Se quindi chi offre lavoro non ha le idee chiare, per campare la famiglia (moglie e tre figli a carico) che si deve fare. Forse , come mi disse il prete qualche tempo fa , "figlioli confida in Dio". Mi sa che ci resta solo questo.

Intervento n 173

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviCB

La storia

Laureato nel lontano 2003 all'età di 24 anni con master ai 25 anni, sono passato da un lavoro precario all'altro (precario) attraverso l'esperienza di tirocini, stages, co.co.pro e via discorrendo. Ovviamente il rimborso spese perchè di stipendio non si può parlare, non ha mai superato i 600€ e in alcuni casi ho lavorato per 6 mesi gratis con la promessa di un inserimento...promessa che puntualmente è stata disattesa! Ora ho 31 anni, scarsa fiducia nel futuro e le mie speranze di trovare un impiego sembra si stiano riducendo a zero e meno che non si sia disposti a essere sottopagati, sfruttati e umiliati. Attualmente lavoro, senza contratto, per un rimborso spese, dalle 9 del mattino alle 19, un lavoro che non ha nulla a che fare con il mio corso di studi. Spero che si intervenga in qualche modo per arginare la disgregazione sociale e psicologica alla quale noi giovani incolpevoli stiamo partecipando come protagonisti. Si intervenga al fine di punire gli speculatori del lavoro precario!

Intervento n 172

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviTO

La storia

bene!laurea 110/110 al Dams di Torino,Master,buona conoscenza nel settore,10 anni di esperienza in Teatro...ad inizio crisi vado via da un importante teatro pugliese,a causa di una brutta storia di mobbing ( che non denuncio).Da allora solo piccole collaborazioni aprogetto, decinedi cv spediti,e laforte tentazione di andare via da questo schifo di paese,dove siamo al terz'ultimo posto per investimenti culturali. Ultimo cv spedito...udite udite...in una gelateria...magari si guadagna di piu' e meglio che in questo paese da terzo mondo. Via,via da qui...Uk,Irlanda,Canada,Usa...tutto,ma davvero tutto è meglio che non l'Italia ( peggio di noi in Cultura ci sono solo Bulgaria e Ungheria)...che pena!

Intervento n 171

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Ho 34 anni e sono architetto iscritto ad un ordine. Lavoro con contratto a tempo indeterminato dal gen. 2007 (per il 2006 a tempo det.) in uno studio tecnico/azienda che mi ha assunto grazie anche ad uno stage compiuto a seguito di una scuola privata di CAD avanzato. Inoltre collaboro (o meglio collaboravo) occasionalmente come consulente progettista per professionisti esterni. Tuttavia, non riuscendo più a svolgere il mio lavoro di progettista da almeno 1 anno e mezzo poichè non ci sono più progetti da fare, sono sempre alla ricerca di una società di progettazione architettonica di dimensioni grandi che possa darmi la possibilità di fare carriera attraverso il mio lavoro. Inutile dire che vedo solo offerte di sfruttamento e neppure un'azienda come dico io disposta ad assumermi o a mettermi seriamente a regime di Iva. Mettermi in proprio è un'utopia in quanto mancano letteralmente le commesse ovunque ed io non sono inserito nei canali sociali giusti nè sono figlio di ricchi.

Intervento n 170

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCS

La storia

Ho partecipato ad un concorso pubblico per 40 assistenti nella banca di italia.. le domande 170000 . hanno prima fatto una selezione interna basata sul voto delle medie e del diploma. . . . risultato posso partecipare al alla prova selettiva solo 17000 persose cio' è quelli che hanno ottenuto 5,5 come punteggio vale a dire ( che hanno conseguito la licenzia media con ottimo e il diploma con 60 / 60 o 100/100) . . . . .

Intervento n 169

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

Qualche anno fa iniziai a fare concorsi pubblici per avvicinarmi a casa. Al primo concorso che feci gli amici mi chiesero se conoscessi qualcuno di quell'Amministrazione Pubblica, perchè se nò sarebbe stato impossibile entrare. Certo delle mie capacità e della mia preparazione (che ritenevo sufficiente) partecipai al concorso... Gli amici avevano ragione: quelli "conosciuti" erano palesemente avvantaggiati e io venni escluso dalla graduatoria. Feci ricorso al TAR ma dovetti fermarmi quando la spesa raggiunse i 1.500 €. Nel frattempo vinsi un altro concorso. Lo stipendio da statale non mi permise di far valere il mio diritto ad oppormi all'esito di un concorso che "forse" era truccato. La cosa triste fù che anche altri esclusi sapevano del meccanismo ma nessuno mi appoggiò, perchè "E' una ruota che gira, prima o poi si entra se si resta buoni e se si esercita la giusta pressione ad alcuni amici". Col mio ricorso segai con le mie stesse mani la possibilità di poter lavorare in futuro per quell'Ente Locale, anche se la soddisfazione di dire "Io lo so che avete barato" fu grande. Ci fu un attimo di scompiglio fra le fila del nemico, ma adesso tutto è tornato come prima e chi ha amici che contano può stare tranquillo: rimettetevi sulla giostra, prima o poi toccherà anche a voi.

Intervento n 168

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLC

La storia

Eppure nanche sapere che tante persone condividono il medesimo sconforto consola... Da studente nell'ascoltare storie d'altri mi convincevo che in fondo a me non sarebbe accaduto nulla di simile perchè con impegno e determinazione ho fatto tutto quanto avrei dovuto fare nonostante le limitate possibilità economiche: soggiorni prolungati all'estero tra cui erasmus e stage, esperienze formative interessanti, una laurea triennale in comunicazione interculturale e una specializzazione in diritti umani con votazione 110/110 e lode. Non potevo immaginare che in due mesi non avrei ricevuto una sola chiamata. A questo punto mi è stato addirittura consigliato di omettere l'ultimo titolo conseguito perchè mi rende troppo qualificata e poco spendibile nel mondo del lavoro. Questo poco dopo aver realizzato che in quanto donna dovrò davvero faticare molto di più dei miei colleghi uomini (pensavo fosse cosa superata). Inoltre, nonostante l'attualità e l'importanza del settore nel quale mi sono formata, gli investimenti che vengono fatti sono limitati e le persone che trovano impiego molto poche. Più di tutto però il mio pensiero si sofferma sul constatare che la realtà non meritocratica mi sta costringendo a rinunciare alle mie ambizioni e a rassegnarmi ad essere una persona diversa da quella che fino ad oggi ho sognato. Penso sia la rassegnazione il vero dramma, quando arriva a 25 anni: mi immaginavo giornalista e oggi sono disposta a fare di tutto pur di potermi anche solo immaginare.

Intervento n 167

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFG

La storia

Specializzato nella computer grafica con vari attestati e certificazioni e tanto curriculum alle spalle. Mi chiamo Raffaele ho 34 anni, e nella mia zona saltuariamente lavoro come consulente grafico per varie tipologie di commesse. Architettiura, brevett, meccanica, pubblicità: svariati settori nel campo del 3D e qualche volta mi premiano a gare online per contest publicitari di grandi aziende. Meritocrazia, è una parola che inizio ad odiare. Se avessi la disponibilità economica di starare via da questo Paese e vivere con sufficienza per almeno 3 mesi consecutivi cercando lavoro all'estero, partirei oggi stesso anche iniziando tutto d’accapo, anche un nuovo lavoro. Qui, non ho più stimoli, nonostante il mio governatore Vendola sta facendo tanto per i giovani. Ho quasi 35 anni ed i mio sogno di grafico specializzato in un settore che adesso sembra andare quasi di moda, quello del 3D, sta sfumando pian piano. Quanti viaggi, stage all'estero e quanti sacrifici economici ho fatto per imparare qualcosa che non sia una laurea. Debiti ancora non pagati per alta formazione in Istituti di design. Licenziato senza giusta causa con contratto a tempo indeterminato nel famoso contratto d'area di Manfredonia (aziende quasi tutte fallite),e con un credito verso la mia ex azienda di quasi ottomila euro recuperato solo in metà parte dopo il fallimento. Giustizia inesistente ed inefficace. Troppo lunga per un giovane che non vuole mai perdere tempo. E vivo in un Paese che parteipa ancora ai G8

Intervento n 166

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 165

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTV

La storia

Da quasi 2 anni mi sono affidato alle agenzie interinali per tovare un lavoro, più che affidato sono stato obbligato a rivolgervi ad esse dato che ormai hanno in mano il potere di darti o meno un lavoro. Mi sono scontrato con una realtà ridicola dove annunci in cui si cercano commesse se chiami lagenzia diventano annunci dove in realtà si cercano dirigenti di azienda giustificando l'annuncio dicendo che non possono scrivere tutto in esso. Per non parlare della sensazione di essere ormai fuori dal mercato del lavoro a 35 anni dato che tutti cercano giovanissimi sia per apprendistato o stage, per non parlare poi degli annunci da film comico del tipo cercasi neodiplomato con esperienza pluriennale da inserire in stage o altre cose a costo zero! la situazione è molto triste, ma solo i politici sembrano non comprenderla!

 

Pagina 16 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 164

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Ho 28 anni:dopo la laurea in biotecnologie (4 anni e una sessione, 110/110), un dottorato di ricerca (uno tra i pochi non rimborsato...ma allora credevo ancora nei sogni) e dopo essere stata circa un anno a casa a fare un lavoro di divulgazione scientifica (ovviamente gratis) in attesa di qualche telefonata, ho iniziato un master. Lo stage che lo completerà lo sto svolgendo in un'azienda di Milano. Le risposte che mi son sentita dare più volte ( quando te le danno) a tutti i rari colloqui fatti per un posto di lavoro, sono sempre le stesse: o sono "overqualified" per quella posizione oppure non ho suffieciente esperienza per quell'altra. E' triste...è molto triste sentirsi dire ciò dopo tanti anni e sacrifici passati sui libri, perchè una volta la ricetta per il successo che mi hanno sempre raccontato era "impara, studia e vedrai che troverai subito un bel posto di lavoro": così non è più. Speriamo che col master le cose cambino rispetto ad un anno fa ...non ci rimane altro che sperare.

Intervento n 163

SessoF

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

58 anni, l'azienda dove ho prestato la mia collaborazione per 30 anni (24 senza contributi e 6 come quadro) è stata ceduta al 100% e la nuova proprietà ha sostituito la mia posizione di responsabile amministrativa, budget e controllo di gestione con personale esterno, sic! Tutto questo è accaduto un anno fa. Ho inviato a circa 40 persone/aziende conosciute il mio curriculum, svendendomi naturalmente sotto l'aspetto economico, lungi dal pensare di trovare una nuova occupazione con il mio vecchio stipendio, ma anche perchè a fine 2011 avrei maturato il diritto alla pensione (1.500 lordi mensili); informatissima sull'ultima finanziaria mi sono posta una domanda a cui vorrei che qualcuno rispondesse: "se sei disoccupato e sei prossimo alla pensione (due anni)e l'azienda che ti ha licenziato non ti ha riconosciuto neanche uno scivolo per la pensione, mi hanno proposto 12 mesi che ho rifiutato, come posso soppravvivere, il tfr mi ha coperto sino a ora e non so come arrivare dignitosamente alla fine del 2012. Mi sono offerta a fare qualsiasi lavoro, anche sottopagato purchè regolarizzato, non ho trovato alcunchè; ho una figlia in età scolare e un marito libero professionista anche lui vittima della crisi. Mi chiedo se non fosse il caso di escludere dalla finanziaria i casi come i miei, se sei disoccupaton e non trovi lavoro e ti manca poco per la pensione che fai? lavori in nero? NO GRAZIE!

Intervento n 162

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

Lavoro da 18 anni nell'Oil and Gas, come ipendente di una multinazionale. Sono rientrato in sede dopo diversi anni trascorsi come residente in West Africa, dove ho coperto la posizione di Area Manager prima e Project Manager Leader poi. In seguito a un cambio di management e relativa ristrutturazione, mi è stato detto che non rientro nei piani e di cercarmi un altro lavoro. Sono ancora in azienda, privo di qualunque incarico e ho iniziato a guardarmi alla ricerca di un nuovo lavoro, cercando opportunità tramite contatti personali e siti web specializzati nel job posting. 5 mesi di ricerca non mi hanno consentito di uscire fuori da questa situazione... ho postato per centinaia di posizioni, anche di livello inferiore rispetto alla mia qualifica, senza risultati. In Italia non si ottiene alcuna risposta, e adesso mi sono indirizzato in maniera esclusiva per posizioni da contrattista all'estero... almeno qui ogni tanto qualcuno considera la candidatura. L'incertezza del futuro mi uccide.... da un lato ho paura di essere chiamato prossimente a lasciare il mio posto, l'alternativa è di dover lavorare in futuro con contratti a termine, con l'incertezza continua del rinnovo o della ricerca di un prossimo contratto e non so se sarò in grado di dare un futuro ai miei bambini

Intervento n 161

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviFO

La storia

Sono giornalista pubblicista e faccio l'addetta stampa free lance. Oggi cerco lavoro perchè nel 2011 rimarrò senza i due incarichi che ho per un reddito imponibile di 7500 euro all'anno. Sono socia di una cooperativa di giornalista di Ravenna (strapoliticizzata) che non mi assegna lavori perchè al presidente non interesso, scrivo ogni tanto per il Corriere di Romagna a 4 euro lordi a pezzo, di più non si può, cerco lavoro come addetta stampa, è il lavoro che so fare e bene, ma è impossibile entrare in questi uffici se non conosci qualcuno, se non sei raccomandata. E poi conoscere non basta! Ho fatto l'ufficio stampa del mio Sindaco gratis, ma non è servito a nulla (eticamente però nulla da eccepire). Oggi ho una bambina di dieci mesi, un compagno che non percepisce reddito perchè è socio di un'agenzia di comunicazione e c'è la crisi, sopravvivo perchè sono in casa di mio padre che gentilmente mi paga le bollette, l'assicurazione e il bollo della macchina, la quota di iscrizione all'albo. Dimenticavo: non percepisco assegni familiari perchè l'inpgi non li prevede e mi hanno dato 1900 euro di maternità statale. Quando leggo degli altri che si lamentano sono sempre in condizioni migliori di me e mi sembra di essere una pazza ad andare avanti. Dopo gli studi di legge sono stata selezionata per un corso della Regione ER come tecnico organizzazione eventi, 8 ore al giorno di lezione per 2 anni, alla fine una qualifica che non mi è MAI stata riconosciuta nel mercato del lavoro.

Intervento n 160

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviVE

La storia

laureata, dottorato di ricerca all'estero, rientrata in italia in seguito a malattia di mia madre, trovo un lavoro da ricercatore presso centro di ricerca privato, contratti a progetto, e poi grazie e arrivederci, hai fatto un ottimo lavoro, vorremmo collaborassi con noi altri 35 anni, ma c'è crisi, non possiamo tenerti allo stesso livello, tu hai un dottorato, non puoi svolgere mansioni amministrative o al di sotto delle tue competenze... risultato: 32 anni, laureata a 23, esperienze di lavoro e dottorato, pubblicazioni, ma sempre precarietà. Non sogno il posto fisso nè il lavoro perfetto, soltanto un po' di opportunità in più. Penso che tornerò all'estero.

Intervento n 159

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviBO

La storia

Per motivi che non occorre spiegare, due anni fa mi ritrovo a spasso dopo 23 anni di lavoro, alle soglie dei 48. Ovviamente, dopo un periodo di vacanza depurativa, ricomincio ad utilizzare tutti i canali possibili. Le autocandidature, perché si sa bisogna essere proattivi. Risultato delle decine e decine di curriculum spediti: zero risposte. Anche i siti di ricerca su internet: tre colloqui, in un’azienda arrivo anche al secondo, poi "le faremo sapere" e, a distanza di un anno devo ancora sapere. Rispondere agli annunci sui giornali, ovvio. Tutti i curriculum spediti ottengono due colloqui, in un posto mi convocano anche per il secondo e poi nemmeno la buona creanza di dire di no. Centro per l’impiego; stranamente è l’unico che funziona: mi mandano a quattro o cinque colloqui, da alcuni vengo scartato perché troppo qualificato, poi mi offrono un posto a tempo determinato, alla metà di quel che prendevo prima e tornando indietro di categoria, ma accetto, pur di avere un orizzonte temporale di un anno di nuovo con un lavoro, e poi si vedrà. Se cerchi di migliorarti, ti dicono "ma se lei non è già dirigente…non può certo pensare di fare il salto di carriera adesso", se cerchi di rimanere allo stesso livello, ti dicono "eh, ma c’è la crisi, noi abbiamo un budget molto più limitato e niente macchina e, magari, molto più lavoro", se ti candidi per posizioni inferiori ti dicono"eh, però lei è molto più qualificato, quindi poi magari appena trova qualcos’altro va via…". Quindi?

Intervento n 158

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

in realta la cosa piu triste che ho riscontrato cercando lavoro sui vari siti web appositi, è che la maggior parte degli annunci sono "fittizi": ovvero le aziende per policy spesso sono obbligate a pubblicare l'annuncio di lavoro e fare un certo numero di colloqui (per motivi di trasparenza, equità eccetera..), in realtà è tutta una farsa; ovvero il candidato è gia stato scelto internamente (stranamente gia interno all'azienda, o "amico" di "amici"..), quindi magari il candidato qualunque che risponde in buona fede all annucio, viene chiamato (sperando di giocarsela in un colloquio vero) per poi sapere che non è stato scelto..perdendo tempo, soldi, morale e venendo preso in giro senza neanche esserne consapevole! Questo per mia esperienza diretta: una delle principali aziende italiane mi chiama, faccio il colloquio, aspetto richiamo, secondo colloquio e poi piu nulla.. alla fine, mi viene svelato il trucco: il lavoro è gia "assegnato", io ero un dei colloqui farsa che sono obbligati a fare per "trasparenza"...alla faccia della trasparenza!

Intervento n 157

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Una storia al contrario, io mi reputo particolarmente fortunato. Sono di Napoli, ho una Laurea Triennale in Informatica e a metà dei miei studi della specialistica (a 25 anni) ho trovato un lavoro (prima a Torino, poi a Roma) in una società di consulenza, contratto di apprendistato. A metà del 2009, non avendo prospettive di crescita, ho cercato un altro lavoro: dopo aver sostenuto due colloqui (ognuno di 4 ore) sono stato assunto a tempo indeterminato come sviluppatore software presso una società che si occupa di turismo a Roma. Sicuramente la scelta del percorso di studi mi ha aiutato, ma certamente anche una professionalità che mi sono costruito giorno dopo giorno in un campo dove molti si improvvisano esperti, e dove i contratti atipici fioccano.

Intervento n 156

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMO

La storia

Laureata a pieni voti e in tempi record in una branca specializzata ma non troppo di scienze politiche, da 18 mesi sono in cerca di occupazione. Quello che purtroppo ho trovato finora sono stati solo tirocini e stage : prima come commessa con un rimborso spese (...il tirocinio veniva usato per coprire la maternità di una dipendente...no comment), poi un prestigioso tirocinio in una pubblica amministrazione a Roma totalmente gratuito (e i miseri guadagni da commessa sono stati bruciati nell'affitto di una stanza nella capitale per tre mesi). Ora svolgo servizio civile e la paga è di 433 euro al mese...a 18 mesi dalla laurea però non ho ancora firmato un contratto, non ho versato un euro in contributi......ma tra qualche mese sarò di nuovo piedi... Sono una di quei ragazzi che per l'istat non studia e non lavora... Il futuro per me al momento è grigio piombo...

Intervento n 155

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviPE

La storia

Ho 33 anni e sono laureata in Scienze Politiche, con esperienza di 10 anni in amministrazione del personale. Ho lavorato fino a due mesi fa in una Coop per la quale ho prestato servizio per ben 5 anni con un contratto ben pagato si, ma da socio lavoratore. Morale della favola, 3 mesi fa con tre colleghe ci ritroviamo senza tanti complimenti fuori dalla porta per riorganizzazione interna. Ammortizzatori sociali nulli nel nostro caso, non ci licenziano ma riceviamo una lettera di sospensione e basta, le Coop possono questo ed altro.. E quindi?? niente disoccupazione con dimissioni volontarie eppure il mutuo da pagare e le bollette e i costi della vita quotidiana non vengono sospesi con una lettera. Non vi sto a raccontare oltretutto cosa abbiamo passato nell'ultimo anno, mobbing a tutto spiano, offese personali ed umiliazioni ma questa è un'altra storia. Mi rimetto in pista e la concorrenza è agguerrita, tante più giovani di me e l'esperienza spesso non la fa da padrone, conta lo sgravio fiscale se ho meno di tot anni o se sono iscritta nelle categorie protette, mobilità etc....non mi arrendo anche se sò che è difficile, specie se sei donna, e specie se nel mondo del lavoro esistono determinate realtà che sfruttano solo il lavoro altrui e leggi che permettono di passarla liscia...W il dorato mondo delle Coop, intoccabili e protette!!

Intervento n 154

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Cercare lavoro in Italia non ha alcun senso per un laureato, fatevene una ragione. Il problema e' che le industrie italiane sono tecnologicamente troppo avanzate rispetto al resto d'Europa, e putroppo il nostro sistema universitario non e' in grado di preparare adeguatamente le persone. Le aziende sono dunque costrette a imboccare percorsi come stage, contatti a progetto per far maturare i propri dipendenti. Per nostra fortuna pero', le aziende di paesi piu' arretrati del nostro, come Francia o Germania, trovano adeguata la nostra preparazione, non hanno difficolta' ad assumere a tempo indeterminato e, essendo spreconi, pagano il doppio (al netto del costo della vita) di quanto pagano in Italia.

Intervento n 153

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTV

La storia

Sono in mobilità da più di un anno. Ho un curriculum di esperienze lavorative immenso. Ho anche fatto un corso Regionale diplomandomi come "Tecnico Amministratore di reti informatiche". Ho lavorato anche come capo reparto in un'azienda produttrice di porcellane, conosco vari ruoli in varie mansioni e alla mia età posso in poco tempo adattarmi a ruoli e mansioni in settori come quello meccanico o logistica che qui in provincia di Treviso sono abbastanza richiesti. Qualche mese fa Unindustria Treviso mise un annuncio sui giornali dicendo che ricercavano personale da inserire in aziende metalmeccaniche. Ho telefonato per partecipare ma mi hanno scartato perchè pur avendo un diploma di tecnico delle industrie meccaniche non avevo mai operato in aziendedel settore. Ho spiegato che in le mie mansioni all'interno delle aziende in cui avevo lavorato erano simili a quelle che ricercavano. Niente!!! Il presidente leghista della provincia Leonardo Muraro, ad una richiesta dei sindacati di istituire un fondo anti crisi per le persone senza lavoro ha risposto che non c'erano soldi mentre ha speso € 80 milioni per la nuova sede della provincia di Treviso. Il problema è che qui: istituzioni, rappresentanze dei lavoratori e degli imprenditori vanno ognuna per conto suo. Se venisse applicato il sistema della Flex Sicutity come in Danimarca il ricollocamento sarebbe una cosa possibile, anche in periodo di crisi nera come questo. Basterebbe avere una maggior collaborazione, riconoscendo come priorità l'occupazione.

Intervento n 152

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

Racconto la storia dall'altro lato, ovvero dal lato di chi deve assumere una persona. Cercavo una persona per uno stage (retribuzione 500 euro al mese). Ho visto diversi candidati e mi ha colpita la dignitosa manifestazione del bisogno di lavorare da parte di ragazzi davvero in gamba. Dovendo sceglierne solo uno mi sono sentita profondamente spiaciuta per gli altri che ho dovuto eliminare. Non mi era mai capitato prima d'ora di intervistare persone che avessero bisogno cosi tanto e palesemente di avere un lavoro. Anche solo a 500 euro al mese.

Intervento n 151

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBG

La storia

Intervento n 150

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRC

La storia

Laureata a 24 anni in filosofia e abilitata all'insegnamento della stessa a 26 (SIS). Nell'arco di 2 anni il mio entusiasmo ha subìto una parabola discendente: sono professoressa, ma solo sulla carta, visto che il governo ha deciso di tagliare sull'istruzione settore in cui, a mio avviso, bisognerebbe investire per la formazione dei giovani. E così mi ritrovo a svolgere lavoretti che nulla hanno a che vedere con il mio profilo professionale. Dopo anni di sacrifici, soprattutto economici, mi vedo negato ciò che dovrebbe essere un mio diritto: quello di esercitare il mestiere per cui ho sudato e su cui ho investito tempo e denaro. Covo rabbia e frustrazione, ma non smetto di sperare in un radicale cambiamento dello status quo. saluti da una ...bambocciona forzata

Intervento n 149

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Salve,mi chiamo Giuseppe e scrivo da Afragola in provincia di Napoli.Ho 21 anni e mi sto quasi per laureare in Scienze della Comunicazione. Il Comune di Napoli ha indetto un maxi concorso per l'assunzione di più di 500 persone in diversi ambiti. Ci sono stati più di 112 mila candidature e ho avuto modo di vedere che molte persone erano abbastanza adulte.Ho partecipato a quello per Vigili Urbani e di fianco a me era seduto un ragazzo di 31 anni sposato e in cassa integrazione . La mancanza di lavoro cronica di queste terre si è accentuata con questa crisi.Ormai pure i Bar,che assumevano giovani in nero e con retribuzioni bassissime ,non cercano più personale. Evito di pensare al mio futuro.Saluti.

Intervento n 148

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviCS

La storia

Sono un laureato in giurisprudenza 110/110 e lode dal 2008 ed entro i 5 anni previsti dal corso di laurea. ho quasi completato la pratica forense e ho fatto esperienza presso l'ufficio legale di una nota compagnia energetica (stage retribuito), attualmente sto frequentando l'ennesimo stage non retribuito presso una P.A. centrale e uno studio legale. ad oggi l'unica fonte di reddito- rimboso è stata di 600 euro al mese per sei mesi presso la società energetica, mentre le altre esperienze non sono mai state caratterizzate da alcuna retribuzione. se oggi invio il mio cv alle aziende mi rispondono o che non mi possono accettare per uno stage perchè sono trascorsi oltre 18 mesi dal conseguimento del titolo oppure che possono offrire al max uno stage e che altermine non è previsto un inserimento non precario. altre aziende ancora hanno la faccia tosta di chiedermi come mai visto la mia ottima esperienza curriculurare qualificata accetterei uno stage: la mia risposta è " perchè voi solo questo offrite!". ora mi chiedo che futuro può avere uno come me seppure con cv così qualificato?dovrò vivere in eterno sulle spalle dei miei o devo pensare di buttare la laurea nel cesso e imparare un mestiere o coltivare un pezzo di terra per la mera sussistenza?

Intervento n 147

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho 46 anni, separata con due figli a carico. Sono cresciuta in Calabria ma vivo a Roma da quasi 10 anni e quindi i problemi di lavoro li conosco fin troppo bene. Negli anni 90 finalmente trovo un lavoro come amministrativa in Calabria e metto su famiglia. Dura quasi 10 anni. Inizia la crisi aziendale: mobbing selvaggio, contratto di solidarietà, trasferimenti immediati a 2000 chilometri. Depressione alla porte. Trovo lavoro a Roma in una società privata e mi trasferisco: ma è l'epoca dei co.co.co. Capisco che non verrò mai assunta e cerco altro, dopo qualche anno la società mette in cassa integrazione il personale. Da quel momento in poi ho fatto dei lavori ai limiti dello sfruttamento (3euro h.) e con richieste assurde. L'ultimo lavoro è in un call center outbound: un'esperienza che non auguro a nessuno! Le cose successe dentro al call center di Firenze uscito alla ribalta qualche giorno fa dovrebbero fa capire... Ho una buona cultura, parlo Inglese correttamente, ho esperienza ma ormai ho perso le speranze di trovare un lavoro. Il mio futuro non esiste!, troppo vecchia! Come se fosse colpa mia... Saluti. Anna

Intervento n 146

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Mi chiamo Cesare, sono abruzzese, ma vivo e lavoro a Roma (vita da eterno fuori sede). Sono laureato in Scienze della Comunicazione e dopo qualche corso e uno stage di 4 mesi all'interno di una Agenzia di marketing, web e comunicazione di Roma mi ritrovo a collaborare sempre con la stessa società ormai da qualche anno. Quando mi sono laureato l'attesa era carica di auspici, ma il problema è che qui non è che non si parla di contratto a tempo indeterminato, latita anche quello determinato e la retribuzione è poco più di normalissimo rimborso spese. Negli ultimi anni è cambiato davvero poco, basta dire che da un po' di anni continuo a fare il doppio lavoro (e questo mi consente di sbarcare il lunario, di arrivare a fine mese o di fermarmi qualche giorno prima) e tutto questo perchè i margini di crescita lavorativi stanno a zero! Tutto è un circolo vizioso, se mandi i cv neanche ti rispondono, se ti chiamano ai colloqui non ti prendeno a lavorare perchè non hai esperienza, ma se sei esperto il tuo profilo è troppo professionale! Il nostro paese non investe e non crede nella risorsa più importante, i giovani, quindi è un paese statico, quasi morto. Penso che la crisi ormai sia diventata una banale scusa per giustificare le mancate assunzioni (o i notevoli licenziamenti). Non c'è più niente da fare, qua bisogna avere una solida professionalità prima e un versatile portamento creativo poi...E ti par poco! Serve uno straccio, sì, uno straccio che un giorno porti via questi giorni!

Intervento n 145

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Ho cinquant'anni e sto subendo mobbing da molti anni. Vorrei andarmene ma sono sempre troppo vecchia, normalmente negli annunci privati sono richieste persone fino a 35 anni e, raramente, 40 anni. Ho solo un diploma di ragioneria e negli annunci anche per una semplice segretaria è richiesta la laurea. Sono usciti alcuni concorsi ma la cosa più assurda è che hanno un limite di età. Lo stato vuole mandarci in pensione a 65 anni ma a 45 anni non ci vuole più!!!!

Intervento n 144

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviMI

La storia

Sono un architetto di 30 anni, con abilitazione vari stage formativi alle spalle anche in studi noti, ora lavoro da cinque mesi praticamente gratis perchè a detta del titolare ( non indigente)...non ci sono soldi e bisogna portare pazienza... La pazienza sta finendo, nel frattempo inviamo curriculum da tre mesi a cui non segue praticamente nessuna risposta, quindi si ti senti ricattato. Rimani li dove sei perchè sai che se te vai c'è la sempre più concreta possibilità di startene a casa a inviare curriculum anche per cinque o sei mesi, prima di trovare qualcosa... e non oso immaginare soprattutto "CHE COSA"!...? CHE DELUSIONE.

Intervento n 143

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sicuramente non dirò nulla di nuovo rispetto a tutti Voi. Un diploma, una laurea in Economia Aziendale, tanti sogni professionali nel cassetto e che li stanno rimanendo, purtroppo. Ho avuto la fortuna/sfortuna di trovare un posto di lavoro un paio di mesi dopo la laurea; non potete immaginare la contentezza. Oggi, un anno esatto dopo quell'evento, mi ritrovo con una causa di fallimento per cercare di riprendere almeno 2 dei 5 spiccioli che mi spettano tra stipendi non pagati e contributi non versati (premetto che ero un co.co.pro) e a lavorare come consulente SAP,8 ore al giorno, in una società dove ho dovuto elemosinare per cercare di non stare fermo e fare esperienza, alla bellezza di 2,70 euro lorde orarie senza dimenticare che appena entrato e per 4 mesi ne ho ricevute 1,25 euro orarie. Ovviamente gli straordinari sono ed erano "a carico mio", così come i giorni di malattia. Per fortuna che non sono un tipo cagionevole! E poi ci chiamano bamboccioni. E poi ci dicono che per svoltare bisogna sposare la figlia/o di un uomo potente e ricco. Colloqui fasulli in giro per l'Italia anche presso società di importanza internazionale... Una domanda: ho 31 anni, posso avere il piacere di poter offrire una pizza alla mia ragazza e posso avere il piacere di non pesare più sulle spalle della mia famiglia? Almeno questo visto che oramai uscire di casa e farsi una famiglia divenuto un lusso che solo i "figli di" possono permettersi... Un saluto a tutti

Intervento n 142

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPD

La storia

Sogno fin da quando ero bambina di insegnare. Dopo la laurea in Lingue, però, decido che me la devo cavare da sola: mamma e papà mi hanno già aiutata abbastanza. Non ho i soldi per la SSIS, ma passo l'esame di ammissione alla scuola di dottorato, con borsa di studio. Prima della fine del terzo anno comincio a cercare lavoro, visto che mi hanno detto chiaro e tondo che all'università non ci sono prospettive. Prendo in considerazione tutti i settori, sperando che la conoscenza di tre lingue sia un buon passaporto. Arriva intanto l'esame finale di dottorato. Mille complimenti e la proposta di pubblicare la tesi, quasi una promessa, con tanto di ipotesi di borsa di studio. Peccato che poi, dei docenti, nessuno più si faccia vivo né si preoccupi di rispondere alle mie e-mail. Intanto continua la ricerca di lavoro: scuole private, librerie, biblioteche, case editrici, ma anche supermercati, uffici, alberghi agenzie interinali. Niente da fare: o sono troppo qualificata, o sono TROPPO VECCHIA. Ho compiuto 30 anni (!!) e quindi non mi possono assumere col contratto di apprendistato. Non ho esperienza in ambito amministrativo e contabile, quindi alle aziende non servo, e i corsi FSE nella mia regione sono tutti sospesi. Presto frequenterò il corso per somministrare alimenti e bevande, chissà se come cameriera ho qualche chance. Tanti altri come me. Una generazione abbandonata a se stessa, condannata al suicidio. Continuate a darci voce, per favore.

Intervento n 141

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBO

La storia

laureato a 34 anni in ingegneria meccanica con specializzazione in produzione e tesi in progettazione ho inviato 37 CV ho fatto 21 colloqui (le trasferte dei colloqui mi hanno dissanguato) ho ricevuto 18 proposte di lavoro di queste 3 erano subito a TI mentre una sola era a progetto (le altre erano tutte finalizzate all'assunzione) ho trovato lavoro in 33 giorni fortunato ? credevo di no, ma solo uno sciocco lo direbbe sono certamente stato oculato nel scegliere il percorso di studi

Intervento n 140

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviRM

La storia

 

 

 

 

Pagina 17 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 139

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviTO

La storia

E' presto detto: per le persone over 50 non c'è spazio!

Intervento n 138

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

ho lavorato fino a metà 2009 come direttore vendite per una multinazionale estera, portando dei risultati molto buoni fino alla data del mio licenziamento. l'azienda nel bilancio 2008 - probabilmente anche per il 2009, dato il trend dei primi 6 mesi di mia competenza - ha dichiarato utili in forte crescita. eppure non ha esitato ad addurre la crisi come motivazione al mio licenziamento! in verità, la ragione risiedeva nei contrasti nelle relazioni con i vertici in sede. la morale è che troppo spesso si utilizza la crisi come ragione per nefandezze difficilmente giustificabili... adesso mi trovo a dover rispondere a quasi tutti i tipi di annunci che vedo e, da qualche mese, nei colloqui a cui partecipo, mi vengono offerte solo posizioni con contratti di lavoro assurdi e prospettive di guadagno quanto mai incerte, tranne che per le spese che quelle si che sono sicure ed a carico esclusivo del possibile collaboratore. ho la sensazione che, tranne pochi casi, le aziende che si azzardano ad offrire un straccio di lavoro nel campo commerciale, siano in condizioni più disperate dei candidati. che senso ha, infatti, ricercare collaboratori a condizioni tanto penalizzanti da non poterne cavare granchè per entrambi se non perchè si è tutti in condizioni disperate? sinceramente non vedo nel breve-medio termine dei miglioramenti significativi ma, forse, il mio sentiment è troppo mal influenzato.

Intervento n 137

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

è una storia semplice: da 3 anni rispondo agli annunci e in 3 anni ho fatto 3 colloqui. Ho 44 anni, nessuno è disposto ad assumere una della mia età. Sono segretaria di direzione, ho 15 anni di esperienza, parlo l'inglese come l'italiano, ma non frega niente a nessuno. vogliono ragazze di 25 anni, con contratto a progetto, senza ferie e al massimo 900 euro al mese. Il mio ultimo stipendio è stato di 1350 euro netti.

Intervento n 136

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAR

La storia

Lavoro in un coop agricola e forestale come operaio, sono laureato in Agraria da 10 anni, sono rimasto un po di anni all'estero, sono tornato in Italia da 5 anni, NON HO MAI SVOLTO la masione di laureato, mi sono dovuto "adattare" a qualsiasi lavoro. Ho cercato in tutte le direzioni, ho mandato migliaia di cv e solo pochissimi mi hanno risposto; vorrei tornare all'estero ma non trovo niente. Aggiungo che attualmente sono in cassa integrazione e che lo scorso anno ho avuto un grave incidente di lavoro che mi ha portato una invalidità del 25% con diminuizione della capacità lavorativa del 46% quindi faccio parte delle categorie protette: nonostante tutto questo nessuno mi vuole, mi chiedo a che serve la laurea? a che serve fare esperienza all'estero se nessuno in italia gli dà valore? un saluto luigi martini

Intervento n 135

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviBO

La storia

Laureata in Economia Aziendale con master alla LUISS e non trovo NULLA. Decisamente depressa e deprimente. In bocca al lupo a tutti

Intervento n 134

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Da 10 anni sono consulente con p.iva e se non mi rinnovassero più il contratto rimarrei solo con la p.iva, senza neanche una liquidazione. Anni di lavoro e di esperienza che potrebbero essere polverizzati da un giorno all'altro. Arrivederci e grazie. Ma la cosa più strana di tutto ciò è che mi sento fortunato della mia situazione (del piffero) rispetto a tanti altri che stanno peggio di me. Pago l'affitto, insieme alla mia compagna (che fa quasi la schiava in un "fantastico" call center) pensiamo di non fare figli per paure economiche e facciamo la spesa da Eurospin (che poverino non ne ha colpa). Menomale che ho ancora una mamma con pensione e una casa di proprietà e che spero campi tanto!! Detto questo.....che per caso conoscete qualcuno che ci può raccomandare???? Scusate, forse si dice segnalare. Ma è l'unica soluzione che resta a chi cerca un lavoro serio che ti consenta di chiedere un mutuo, di fare un figlio e di cambiare anche supermercato (che non è poco). In bocca al lupo a tutti e...anche a me stesso.

Intervento n 133

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRE

La storia

Che dire...leggendo queste storie mi sembra di rivivere la mia storia professionale!! Siamo tutti accomunati da un unico problema: viviamo in un paese che dice di investire nei giovani...bla...bla...bla...poi in realta' cosi' non avviene. Vorrei vedere i nostri politici alle prese con una "giornata tipo da precario"...credo cambierebbero idea molto velocemente! Sono laureato in comunicazione da 7 anni, ho un master in comunicazione d'impresa, sono giornalista, ho seguito vari corsi di formazione e ho da sempre collaborazioni "a progetto". LAVORO FISSO MAI!! Ormai mi sono abituato a questa flessibilta'...ma a 30 anni suonati...che futuro mi aspetta?? In questo momento mi trovo in Portogallo (Borsa Europea Leonardo) per 4 mesi di lavoro in ambito televisivo...devo dirvi come mi trovo rispetto all'Italia? Immaginatelo: non c'e' paragone!! Ogni giorno mi domando: perche' dovrei tornare...se poi devo ricominciare a cercare nuove collaborazioni, con la speranza che qualcuno, "amico di qualcun'altro", mi segnali per un posto??? Fino a qui ci sono arrivato con le mie gambe e me la sto giocando! Come si dice in questi casi: "Comunque vada sara' un successo"!! Ragazzi, teniamo duro! Alberto

Intervento n 132

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviPR

La storia

Ho lavorato dal febb 1991 al dic 2009 presso studio di architettura di Parma. Lo studio ha deciso di ridurre il personale (io ero a contratto indeterminato)... e mi hanno licenziato. In sostanza sono disoccupata. A genn ho provato a lavorare in agenzia immobiliare fino a fine marzo, ma visto che non sono riuscita a vendere nessun immobile ho deciso di stare a casa. Adesso mi impegno ad inviare cv.

Intervento n 131

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Salve, sino a Maggio 2009, non ero mai stato disoccupato, laureato in graphic design nel 1999 negli Stati Uniti, l'azienda presso cui lavoravo da alcuni anni, ha deciso di tagliare il personale, ed essendo sotto i 15 dipendenti, ha semplicemente cancellato la mia postazione di lavoro... cosi' c'era scritto sulla lettera di licenziamento, consegnatami al termine della giornata lavorativa senza nessun preavviso, nemmeno un grazie. Siamo finiti in strada in quattro. Una mattina mi sono ritrovato anche io in coda fuori dall'INPS per fare richiesta del sussidio di disoccupazione, lo ammetto, mi vergognavo, credevo vi fossero poche persone ridotte come me, mi sentivo un fallito, un pezzo difettoso, ma quando ho visto quanta gente c'era in coda, scambiato opinioni con loro durante le ore di attesa, ho scoperto quanta gente era nella stessa situazione, se non peggio, le stesse facce le avevo gia' viste al centro dell'impiego, dopo svariate code di attesa anche li', Cristo, sembrava che tutta la citta' avesse improvvisamente perso il posto di lavoro ! Avevo bisogno di lavorare, i conti da pagare, ai vari colloqui i selezionatori rimanendo chiaramente sbigottiti per il mi curriculum, avevano sempre le stesse 2 motivazioni per scartarmi, o ero troppo vecchio (ho 40 anni), o ero troppo qualificato. Grazie ad una conoscenza, alla fine sono riuscito a farmi assumere in un'impresa di trasporti come semplice impiegato dove stampavo le bolle, contratto 6 mesi, non rinnovato...

Intervento n 130

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPV

La storia

Anch'io voglio raccontare la mia storia per dare un po' di speranza. Mi sono laureato in lingue nel 2001 e per 8 anni ho fatto di tutto: insegnante di italiano per stranieri, corrispondente estero per ditte con capi idioti e arroganti, commesso in libreria, stesura di tesi di laurea su commissione, cameriere e barista nel ristorante dei miei, traduttore, data-entry e operatore call-center.Nel 2005 ho iniziato a lavorario precario e sotto-pagato in una biblioteca (era quello che volevo) e a fare concorsi. Nel 2008 hanno fatto un concorso nella biblioteca dove lavoravo,dicendo che gli anni di servizio avrebbero fatto punteggio,ma il concorso poi è stato solo per esami.Sono arrivato terzo perchè le domande dell'orale erano completamente fuori tema.A quel punto sono stato preso dalla depressione e dalla disperazione e stavo per andarmene all'estero. Ho fatto un altro concorso (il quindicesimo!!!), più per sfizio che per convinzione e quando meno me l'aspettavo, l'ho vinto. Ora faccio il bibliotecario a tempo indeterminato, non guadagno molto, faccio 50 km per andare al lavoro, ma non sono mai stato così vicino alla parola "serenità". Toccato il fondo,non si può che risalire, resistete!

Intervento n 129

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFI

La storia

giovane promessa della letteratura italiana, si come no... tanti riconoscimenti ma niente conoscenze per pubblicare seriamente o 500 mila euro da pagare. ho 25 anni laureata , tanti studi all estero, conosco perfettamente 4 lingue tra cui il cinese e arabo lingue , QI altissimo. Ho sempre cercato lavoro, prima negli ambienti che mi piacevano tipo redazioni, giornali, traduzioni, interpreti... ma o non venivi pagato, o contratti a giorni oppure stage o ti vedevi i tuoi lavori pubblicati sotto altri nomi. dall 'alto sono scesa sempre piu verso il basso, in libreria a spolverare sottopagata, commessa, ripetizioni, dogsitter. tutti lavori con contratto di pochi mesi. centinaia di cv inviati in tutti i posti in tutte le regioni e città d'Italia, dal nord al sud. sento dire sempre che per lavorare bisogna conoscere o avere fortuna e io non ho nessuna delle due opzioni. sento dire che bisogna togliere la laurea perche poi pensano che pretendi troppo... quando vorrei solo pochi soldi per sopravvivere onestamente in quello in cui mi sono laureata. in quale paese sano bisogna non studiare per lavorare? sono emigrata all'estero si, magari conviene per chi è ing o fisico, ma per una ragazza normale a che serve fare la cameriera in un pub di londra?. e poi vedi gli amici ammanicati, ignoranti, stupidi, che si ritrovano nel pubblico senza nemmeno aver fatto concorsi. l'unica fortuna che ho è quella di essere molto bella e mi chiamavano ogni tanto per qualche fiera e mi permetteva di ripagarmi almeno le spese d'affitto, fingendomi scema, deficiente, a sorridere senza senso. per noi

Intervento n 128

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviFI

La storia

ho29anni, 9 anni di esperienza della logistica,trasporti nazionali ed int.li,vengo scartato perchè sono più economici i contratti di apprendistato,purtroppo ho 29anni compiuti quindi quindi già VECCHIO. Mi sento dire che ho troppa esperienza per "una"posizione e sarei troppo sprecato,inutile dire ho bisogno di soldi e mi va bene tutto. Da non tralasciare che se si trova qualcosa, sono gli scarti..quelle rogne di lavori in condizioni disumane che uno è tenuto ad accettare con tutta sofferenza per paghe da carità.Le aziende e le società interinali,inoltre hanno poca eleasticità in Italia quindi se nasci in un modo dimenticati di morire in un altro. Per non parlare di ragazzetti/e gettati in panni classici e che non sanno nulla di interviste al personale. Manca il rispetto per il lavoro, il lavoratore ed il suo futuro. Ho vissuto in Inghilterra e pure il lava scale aveva una dignità lavorativa e la possibilità di emergere e cambiare lavoro. W òa Repubblica delle Banane

Intervento n 127

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

Laureato in Medicina e Chirurgia, Specializzato in Cardiologia. 15 anni di esperienza dirigenziale in Aziende Farmaceutiche. Poi responsabile di Ospedali convenzionati. Consulente di Assessorati alla Salute/Ministero della Salute. Coordinatore di Progetti di Medicina sul Territorio e di Progetti a tecnologia a valore aggiunto ( es.: Telemedicina ). Consulente di Aziende di Biotecnologie, Aziende Produttrici di Apparecchiature Medicali e Farmaceutiche. Dall' Ottobre 2009 solo saltuarie collaborazioni su base "volontaria" e non remunerata con Associazioni di volontariato. Spesso negli ultimi anni il mio lavoro non è stato remunerato, malgrado regolari Contratti sottoscritti. Non riesco più a trovare Contratti di Collaborazione.

Intervento n 126

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviFI

La storia

La mia è una storia "particolare" eppure uguale a molte altre: ho un dottorato di ricerca in Archeologia Medievale vinto nel 2004 e terminato nel 2008, da allora la passione per il mio lavoro mi fa "collaborare" con l'Università. Cosa significa? Borse di studio da 6000 euro lordi l'anno per lavorare 3 giorni della settimana in laboratorio e due mesi quasi fissa sugli scavi. Nei 6000 euro ovviamente NON sono compresi i pasti consumati in centro, la benzina per gli spostamenti e il pc con cui lavoro. Il dramma? non posso cercare un lavoro altro: 2 mesi sugli scavi significherebbero 2 mesi di ferie, quale datore di lavoro me li darebbe? E quale è il lavoro che occupa solo 2 giorni la settimana, visto che gli altri 3 sono in laboratorio? Faccio un lalvoro qualificatissimo, seguo laureandi, insegno per meno di 300 euro al mese... questa è l'Italia! Se vorrò avere un figlio come potrò mantenerlo? Già adesso l'affitto esclude automaticamente le ferie e quest'anno che mi sposo manderò in rosso il conto in banca. C'è la crisi demografica? non ho dubbi su quali siano le motivazioni! Ed è a me e ai miei genitori, che per anni mi hanno mantenuta e ora mi aiutano, che quelli che hanno una casa ricevuta in regalo senza saperlo chiedono sacrifici e l'unità del paese... che amarezza! Saremo sempre di più gli ultimi in Europa, a causa della nostra classe dirigente, che non solo ruba o non sa fare il suo mestiere, ma ci ha tolto i sogni e ogni speranza in un futuro decente. Laura da Firenze

Intervento n 125

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Questa è una storia che non avrei mai pensato di scrivere: fra qualche anno compio 31 anni e dall'età di 19 anni lavoro nel mondo della comunicazione. Da circa sei anni tra collaborazioni a progetto e contratti a tempo determinato lavoro presso una nota realtà italiana e presto non più. Ho sempre dato il massimo, ho ragggiunto posizioni anche piuttosto in vista per la mia età e credevo che dopo sei anni, si stesse profilando un percorso di carriera lavorativa. Poi il buio. Cambio della dirigenza, "amici di amici" che cominciano ad entrare e finisco con il patteggiare una collaborazione dopo essere stata stroncata. Contratto non rinnovato, fino all'ultimo non si sapeva quale sarebbe stata la mia sorte e di altri. La crisi economica mi hanno detto...ma qui la crisi non c'era, se non quella di promettere poltrone ad altri e "liberare il posto". Si fanno colloqui, anche bei colloqui, ma certe cose non le puoi dire , non sai come spiegarle..perchè per l'Italia la meritocrazia esiste, ma invece non c'è quando gli interessi sono altri. nei coloqui allora poi ti chiedono, perchè se ne vuole andare da dove sta? perchè devo. E perchè la mandano via? Perchè è finito il patteggiamento. Ma questo non lo posso dire, perchè mi vergogno,. Mi vergogno di dover elemosinare un lavoro che mi sono ampiamente meritata, con risultati dimostrabili. Mi vergogno del fatto che per una crisi che fa paura, noi giovani dobbiamo accettare tutto, perchè fuori non c'è niente e sembriamo voci sole.

Intervento n 124

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPV

La storia

Mi chiamo Elena e ho quasi 26 anni. Vivo a Pavia dovo sono arrivata dal mate per studiare 7 anni fa. Finita la laurea triennale in comunicazione ho deciso di indebitarmi con un prestito di merito per fare un master. Durante il master sono incappata in uno stage a Milano dove non ho visto più di 250 euro al mese (nei mesi migliori), nonostante mi fossero state promesse laute percentuali. Finito il master ho iniziato uno stage in un'associazione a Milano, che essendo senza fini di lucro paga gli stagisti tramite una società inglese che a sua volta prende fondi dall'UE. Bene, lo stage è terminato da due mesi e io non ho ancora visto un euro, ritardi sullo stanziamento di fondi pare...Peccato che son 8 mesi che non mi pagano e ho dovuto fare altri 2 lavori occasionali contemporaneamente per mantenermi e per cercare di tener buona la banca, che voleva giustamente le rate del prestito, e non finire in mano a quei ladri di Equitalia. Il mio fidanzato ha 29 anni, con la liquidazione dell'agenzia per cui lavorava a Milano ha perso il posto e dopo la disoccupazione ha fatto uno stage a gratis, poi a 500 euro al mese e ora a 900...tutto in ritenuta d'acconto. Qualche settimana fa abbiamo deciso di andare a vivere insieme e abbiamo trovato la casa giusta per noi ad un prezzo accettabile, eravamo così contenti! Entusiasmi spenti subito dal geometra: per stipulare il contratto vuole le nostra buste paga (che devono superare i 12.000 euro annui sennò col cavolochecidalacasa) o il 740...già, quali buste paga?

Intervento n 123

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAT

La storia

Sono un ex dirigente nazionale di una grande banca, sposato, un figlio. Nel 2007 fui costretto alle dimissioni, per ragioni di "politica interna", e qualcuno nelle HR mi ha fatto "terra bruciata" intorno, impedendomi più volte di "rientrare" in altre banche. Ho trovato subito impiego prima come DG e poi come AD in un Gruppo consulenziale che però, data la crisi, non riesce a pagarmi da 16 mesi. Per sopravvivere, ho prosciugato la pensione integrativa ed i miei risparmi. Ho un CV di notevole spessore, sono stati spesi più di € 1,5 milioni nella mia formazione manageriale, eppure non riesco a trovare uno straccio di lavoro alternativo, anche con inquadramento molto inferiore al mio standard, perché "il suo CV è troppo pesante", oppure "lei è sovradimensionato professionalmente" o, addirittura, "lei è troppo vecchio" (a 44 anni!). Intanto, il mutuo casa mi ha prosciugato le finanze, mangiandosi tutta la liquidazione, la banca mi ha negato la sospensione della rata perché il mutuo supera € 150 mila, mi è stato negato un credito agevolato ex-dipendente cui avevo diritto ed il sindacato cui mi ero rivolto mi ha risposto "non otterrà nulla, rischia solo di farli incazzare". Ora sto aprendo una piccola radio comunitaria locale, per pagare almeno il mutuo. 17 anni di studi, 20 anni di carriera e € 1,5 milioni di formazione buttati nel water. Non dormo più la notte, perché non so cosa dire a mio figlio di 20 anni. Ho persino pensato al suicidio, ma sarebbe come "fargli" un favore.

Intervento n 122

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviGE

La storia

La mia testimonianza vuole essere un speranza. 30 anni, laureata, dipendente a tempo indeterminato presso la Filiale di una nota Banca estera. Una mattina di primavera troviamo una mail con la quale noi ed altre 4 agenzie veniamo chiuse....e tutti a casa. Grazie al sito aziendale di un altro Istituto di credito (ho inviato decine di candidature a tutte le banche su piazza) sono entrata in contatto con le risorse umane, che cercavano personale per la loro sede nella mia città; 2 colloqui il mese dopo... e lettera di assunzione a fine agosto. Riassunta il 1° settembre. Spero che questo miracolo possa verificarsi ancora, per tanti come me che hanno visto in un minuto disintegrarsi tutto. Un in bocca al lupo a chi sta cercando!

Intervento n 121

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviVI

La storia

Laurea, dottorato in ingegneria e al termine degli studi più di un'azienda mi ha contattato per il mio profilo. Risultato: ho potuto sceglire e cambiare più volte, con una paga nettamente superiore a molte persone che conosco. E come a me è successo anche ai miei compagni di studi. E' inutile lamentarsi, le posizioni ci sono, Può mancare è la gratificazione, ma in un periodo di difficoltà è tollerabile. Quello che serve è avere un percorso formativo spendibile e non perdersi in studi di dubbia utilità e serietà.

Intervento n 120

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLU

La storia

27 anni,laureata,masterizzata,sfruttata,non rispettata.Durante gli anni universitari mi pago gli studi lavorando in una cooperativa sociale e decido anche di fare il servizio civile volontario.Inizio un percorso triennale di specializzazione.Alla fine mi laureo a 25,inizio il mio buon anno di tiroicinio gratuito,obbligatorio per l’iscrizione all’albo.Vinco una borsa di studio presso una PA!Mi sembra di toccare il cielo con un dito per 1000 € lorde il mese, a cui vanno tolte 100 € di trasporti da pendoalre di 170km al dì.Passano 6 mesi,finisce la borsa di studio e mi ritrovo collaborazioni precari. Inizio a fare i concorsi pubblici ed ho il merito di passare un pretest (in 7 su 270) ma dopo pochi giorni la preselezione viene annullata perchè a detta della PA il quiz era troppo difficile. La delusione è tanta, la frustrazione regna sovrana ogni giorno.Mi sento come se mi avessero rubato il futuro.Rubata della più bella cosa che esista al mondo-la possibilità di sognare. Abbiamo perso la dignità, ce l'hanno rubata e ce la facciamo rubare.Mi verrebbe da dire: Precari di tutta Italia uniamoci, frase dal sapore antico ma terribilmente attuale.Sfruttati e mal pagati.La nostra forza è dire NO!!! Ci fanno credere che per dimostrare motivazione al lavoro dobbiamo fare anni di stage,sempre per dimostrare motivazione ci offrono "contratto di prestazione occasionale" a 500€ al mese,lavorando 9 ore al giorno, e dopo ci propongono un invogliante contratto a progetto. E poi ci mandano a casa, e avanti un altro!I diritti minimi, quelli per i quali persone hanno combattuto prima di noi

Intervento n 119

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Semplicemente qualcosa di umiliante. Tra gli annunci di lavoro per laureati ci sono ormai quasi solo stage non pagati, e spesso addirittura collaborazioni GRATUITE. Roba da pazzi. A me è capitato spesso di rispondere ad annunci di LAVORO, fare le varie prove, per esempio di informatica e di inglese, poi il colloquio. Infine ricevere la proposta: sei giovane (mica tanto: trent'anni ormai), per ora collaborazione gratuita o stage (che poi è la stessa cosa). Non ce la faccio più. Uno dopo l'altro ne ho collezionati 5, di stage. Sono riuscita persino a tirarci fuori delle collaborazioni, ma nulla di più, tutto super saltuario. Mi sono data l'ultimo anno di tempo, poi cercherò di emigrare. Se devo fare la commessa, la faccio all'estero: alemeno lì ci sarebbe un motivo per cui farei la cassiera....Ah, vorrei sottolineare che conosco almeno 4 coetanei che lavorano in nero.

Intervento n 118

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTA

La storia

Sono in mobilità a 63 anni e 11 mesi nonostante 41 anni di back-ground professionale ( 7 a Milano) al top dell'ingegneria con le maggiori società italiane leader a livello internazionale, la mia professionalità arricchita dall'Abilitazione alla Prevenzione Incendi, iscrizione all'Albo dei Periti Industriali dal '79, in Formazione per un Master di Consulente Ambientale, al top di inquadramento come dipendente responsabile di una sezione impianti elettrici-strumenti, coordinatore della Commissione Elettrotecnica di 43 tecnici, nonché responsabile e relatore della Formazione Continua 2008, 2009, 2010 del Collegio dei Periti Industriali di Taranto, per 10 anni '86-'95 Imprenditore e responsabile Commeriale di una Società di Ingegneria di 22 tecnici, ecc., realizzatore e responsabile dei siti internet http://www.cristo-re.eu http://www.engineering-online.eu ,vedi mio curriculum scaricabile online, attualmente senza lavoro (nonostante sia capace di trovarlo come consulente) per paura di perdere il beneficio della mobilità che mi consentirebbe di andare in pensione nel giugno 2011 salvo nuove finestre, non voglio lavorare a nero per principio, ma non potrò resistere con 850 euro netti mensili che ancora qualche mese, essendomi consumata la liquidazione dall'ottobre dello scorso anno. Promotore del tempo pieno per gli ITIS, per consentire la Formazione Tecnica degli studenti già alle superiori e collegarli alla realtà del mondo del lavoro altamente professionalizzato. G. Dalessandro

Intervento n 117

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Mentre ci sono studenti che scelgono di rallentare il loro corso di studi in attesa che la crisi finisca, io ho fatto una scelta radicale. Ho scelto di schiantarmi frontalmente contro la dura realtà di una laurea di Lettere e Filosofia. La cosa mi ha catapultato immediatamente nella Terra di Nessuno dei Neo-laureati, meglio noti come apprendisti disoccupati. Sono, ormai, trascorsi più di sei mesi dal quell’infausto giorno in cui ho discusso la mia tesi. Un giorno che sarebbe dovuto essere l’ultimo della mia carriera universitaria e, contemporaneamente, il primo della mia nuova vita da membro produttivo della società. Almeno questo è quello che passa nella mente di chi mi chiede "… e adesso cosa fai?". Non è facile raccontare il mercato del lavoro a chi è già dentro da molto tempo o a chi ormai va verso l’agognata pensione. Accade così, a sei mesi di distanza, che sono ancora incastrato in questo dannatissimo limbo. Nulla sembra essere successo veramente. Continuo a vegetare in una condizione indefinita dell’Essere, a metà strada, fra due mondi. Il ricordo dell’Università suscita in me nient’altro che disprezzo e rancore profondo. Il mio infausto status creolo, non ancora espulso dal mondo dello studio, tutt’altro che assorbito e fagocitato dal mercato del lavoro, fa di me il figlio indesiderato di una società satura di laureati. Non mi resta che accettare ogni sorta di offerta infame che si presenta alla mia porta. Il sito dell’Università ha una sezione dedicata ai disperati come me. Il Job Placement, aka Ufficio di collocamento, sarebbe sembrato troppo provi

Intervento n 116

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Salve a tutti, mi chiamo Franco e ho 53 anni,sposato con due figli.A tutto l'anno 2006 avevo maturato 32 anni di contributi e 50 anni di età; entrato in mobilità ( possibilità di usufruirne per tre anni ) dopo sei mesi ho cominciato un contratto a termine che con varie proroghe è durato 31 mesi e che è scaduto a fine gennaio 2010.Oggi mi trovo di nuovo in mobilità per 30 mesi,inoccupato e con la concreta certezza di dover pagare i 27 mesi di contributi,che mi mancano per maturare la contribuzione con il requisito dei qurantanni.Devo ritenermi fortunato???? ,dal momento che c'è chi sta sicuramente peggio di me.Auguri ai prossimi che inizieranno la carriera lavorativa.

Intervento n 115

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Laureata in sociologia nel 2007 con 104/110, età 29 in cerca di occupazione da 3 anni Credo di avere una storia identica a tanti altri laureati come me, in particolare con la mia laurea.

 

Pagina 18 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 114

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMI

La storia

Mio fratello, 47 anni, causa neuropatie e calcificazioni varie, e' stato in malattia per 8 mesi e quindi licenziato dalla cooperativa dove lavorava. Un medico del lavoro, scelto dalla cooperativa, ha riconosciuto le malattie e ha dichiarato che non doveva sollevare pesi superiori ai 5 kg e non doveva guidare per piu' di 2 ore al giorno. Come lavoro faceva consegne con furgone di pacchi ben superiori ai 5 kg. per turni di 8 ore. La cooperativa non e' mai riuscita o VOLUTO trovare un lavoro alternativo che richiedesse un impegno fisico minore cosi' come deciso dal medico. Inoltre la cooperativa non avendo versato contributi per la disoccupazione, peraltro facolta' concessagli dalle leggi vigenti, a impedito che mio fratello potesse avere un qualsiasi contributo statale.

Intervento n 113

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

"Mamma te non capisci". Questo è quello che sono solito rispondere quando mia madre mi chiede perché mi lamento. In fondo sono in stage (il terzo) presso una grande azienda, con un rimborso spese anche soddisfacente. Il problema è che la prospettiva di un contratto è veramente lontana, irreale, illusoria. Che fare? Non basta essersi laureati con il massimo dei voti in una delle università (Luiss) con maggior prestigio? Non basta parlare 3 lingue oltre la propria? La frustrazione si può riassumere semplicemente in questo aneddoto: ai nostri figli non si chiederà più se si vuole fare il pompiere o l'astronauta, ma più semplicemente "che stage vuoi fare da grande?"

Intervento n 112

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Ho perso il lavoro a fine Dicembre e vi assicuro che non si trova nulla. Mi sono laureato in ingegneria Civile e dopo infiniti sacrifici NON Si TROVA NUALLA. E' uno schifo.

Intervento n 111

SessoF

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviGE

La storia

Intervento n 110

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPD

La storia

Intervento n 109

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviCT

La storia

La mia è la semplice e comune storia di una classica 28enne, laureata con ottima votazione presso la Facoltà di Scienze Politiche di Catania, che ad oggi si rende conto dell' inutilità e della impossibità di spendere il suo bagaglio nel contesto lavorativo siculo. La mia è inoltre la classica storia di una siciliana che si rifiuta di abbracciare forzatamente uno spirito cosmopolita e quindi di esser obbligata a trasferirisi in Triveneto: son bastate appena due settimane a Padova per capire che le persone in Italia non sono tutte le stesse, e per rientrare nuovamente nella mia tanto amata Catania...la Milano del Sud...dicono. Per non ritenermi da subito disoccupata, ho ammazzato il tempo con un Executive Master in Gestione Risorse Umane, e per illudermi ancora un pochetto ho deciso di lavorare gratis per un' agenzia interinale per più di sei mesi. Non mi fa paura lavorare gratis, contrariamente a quanto dicano molti imprenditori polentoni secondo i quali i siciliani, ed i meridionali in genere, non lavorano per l' azienda ma solo per lo stipendio...mi domando, poi, loro per cosa lavorino. E' stato il colmo dei colmi lavorare gratis per un'agenzia che si occupa di trovare lavoro ad altre persone e non per me ma questo connubbio ironico mi entusiasma e quasi mi attribuisce una funzione sociale importante: piazzare tutti i laureati nei call center dà veramente moltissime soddisfazioni personali! Ad oggi sono incastrata con un contratto a progetto senza alcun progetto in un'altra agenzia interinale e mi occupo di selezione del personale...ma sono speranzosa e sopratt

Intervento n 108

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

Ho 36 anni due figlie piccole e sono 10 anni che lavoro come interinale un pò cui un po lì ..sono sempre l'ultima arrivata con tutto quello che ne consegue, ho lo stesso stipendio da sempre non ho prospettive di lungo periodo anzi devo ritenermi fortunata ad aver avuto nell'interinalità una sorta di continuità...non posso fare programmi a lungo termine non so che lavoro farò ne con che orario ne in che zona la mia vita e scansita dalle scadenze a dalle proroghe... Ai colloqui vengo guardata con sospetto prima perche sono una mamma subito dopo perche se nessuno mi ha assunto ...in fondo in fondo qualcosa che non va devo averla . Questa è la verità questo e quello che chi mi guarda pensa ...cercano la magagna è brava, è sveglia e volenterosa perche non ha lavoro fisso! Non so cosa rispondere a mia figlia che mi dice mamma perchè tu non mi porti a scuola e non mi vieni a prendere ? cosa devo dire perchè la tua mamma non ha diritti solo doveri. Io devo essere in salute , le mie figlie devono esserlo perche da noi "interinali "ci si aspetta sempre di più che dagli altri ..e questo per nessuna garanzia nessuna prospettiva nessuna promessa nessuna speranza solo per l'onore di qualche altro mese di fruttamento ..........

Intervento n 107

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPD

La storia

Sono laureato in Scienze Politiche da quasi un anno, seppure abbia inviato centinaia di candidature, ho ottenuto solo pochi colloqui, si contano sulle dita di una mano. Con un'azienda ho dovuto fare 4 sessioni di colloqui da due ore l'uno, in cui hanno voluto sapere qualsiasi cosa di me e della mia vita privata con intervalli di un mese da uno all'altro, dato che non avevano mai tempo per decidere. Il tutto per un contratto a progetto di 9 mesi. Alla fine di tutto il processo, non mi hanno selezionato. Ho fatto un corso e uno stage presso un'azienda, il titolare insultava tutti urlando e il clima era talmente pessimo che nessuno resisteva più di un mese, il turn over era continuo ma tanto sono in così tanti a cercare lavoro...

Intervento n 106

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMO

La storia

Due anni fa l'azienda per cui lavoro da 24 anni ha deciso di chiudere lo stabilimento presente nella mia città e di trasferirmi in un'altro a 100 km di distanza. Ho accettato per non perdere il lavoro "sicuro", ma in questi due anni, facendo avanti indietro per 5 giorni alla settimana, e soffrendo per le tre ore di auto e di stress giornaliero, ho provato a cercare qualcosa di più comodo e di più vicino, ma non ho mai trovato niente se non come agente di commercio. Ora, maggio 2010, la multinazionale ha deciso di fare una riorganizzazione e chiudere numerosi reparti che saranno centralizzati all'estero. Ci lascia a casa per i suoi comodi e ci butta nel mondo del lavoro in crisi!

Intervento n 105

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviFO

La storia

le aziende cercano 20enni laureati con esperienza 30ennale nel settore, che conosca almeno 2 lingue e sappiano utilizzare eccellentemente almeno 3 programmi "spinti" di grafica/cad, residente in zone limitrofe ma ovviamente a tempo Determinato e max 800€/mese .... uno della mia generazione con mutuo + coniuge + 2 figli come fa a trovare lavoro? e soprattutto pur essendo anche qualificato e rispondendo a tutte le richieste sopra 800€/mese non sono pochi per sopravvivere? se avete idee per campare fatevi avanti a parte essere "amici di" o "figli di" che non è il mio caso

Intervento n 104

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

lavoravo come autista per il trasporto disabili per una ditta con appalto pubblico della provincia di Roma con cotratto a tempo indeterminato, il 19/01/2009 sono stato licenziato insieme ad altri 63 colleghi, per motivi di fine appalto. L'appalto viene affidato alla nuova azienda nel mese di aprile 2009 con l'impegno della nuova affidataria che avrebbe assorbito soltanto 25 unità ed il restante La provincia di Roma si sarebbe fatto carico dei restanti( con accordo scritto), che attraverso percorsi di tirocini saremmo stati assorbiti in altre strutture. LA SITUAZIONE OGGI 27/05/2010 E' LA SEGUENTE o perlomeno ciò che mi è dato conoscere senza avere riscontri: - La nuova affidataria ha assunto 15 unità; - Avevo 52 anni, oggi ne ho 54; - non ho uno stipendio cristiano da 16 mesi e dal mese di gennaio nemmeno l'indennità di disoccupazione; - mi hanno rifilato a marzo 2010 la mobilità in deroga (anticamera della disoccupazione a vita) se tutto va bene avrò la possibilità di un pasto decente ad ottobre 2010; -a marzo ho partecipato ad un concorso per un tirocinio (vinto) , purtroppo il giorno 15/04 che dovevo in iniziare il tirocinio, la nuova giunta regionale del Lazio lo ha temporaneamente sospeso, ad oggi non ho notizie; Ho il sospetto che il mio licenziamento sia illegittimo, la mia riassunzione per magia è diventata mobilità ed il tirocinio un sogno.... Credo di aver partecipato al gioco delle tre carte senza saperlo... aiutatemi a capire se sono pazzo...

Intervento n 103

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTA

La storia

Sono un ingegnere di 29 anni (laurea specialistica conseguita a 24 anni e maturità classica 100/100) e da 3 anni lavoro nel fotovoltaico, un settore "non in crisi" , in questi 3 anni ho cambiato 4 aziende e fatto circa 35 colloqui sempre per aziende del settore. Questi i dati estrapolati dalla mia esperienza di ricerca di un lavoro vero. % proposta colloquio su cv inviati= 7,2 % colloqui tradotti in offerte di lavoro=16,66666667 % lavori accettati =50 probabilità che inviando un cv ad un annuncio o spontaneamente ad una azienda si ottenga il lavoro= 6 per mille

Intervento n 102

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

A giugno 2009 sono stato licenziato dall'azienda elettromeccanica dove lavoravo da 9 anni perche' ha chiuso il reparto produzione ( aprendoli in Cina e in Tunisia) e quindi ha lasciato a casa un po' di gente, fra cui il sottoscritto, che non avendo figli e mutuo, ha avuto la precedenza su altri. Poi da allora un susseguirsi di colloqui "interinali" che non hanno avuto mai un seguito, a parte una falsa speranza che ho avuto per un lavoro in Giappone, ma il mio inglese scolastico e' stato determinante. A luglio finira' il mio sussidio di disoccupazione, dopodiche' saro' nelle mani dell'incertezza, e di mia sorella che mi sta dando una mano, ma fino a quando? penso anche che il fatto di avere 39 anni sia penalizzante purtroppo. Onestamente sto rispondendo ad annunci anche fuori delle mie competenze, ma per ora con scarsi risultati. Sono un perito meccanico, pare ce ne siano pochi in giro, ma evidentemente, sufficienti! Alberto

Intervento n 101

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviBA

La storia

per sbarcare il lunario e non essere a totale carico dei miei genitori a stipendio unico , ho fatto di tutto cameriere ,commesso temporaneo, lavori di due tre giorni asfalti sui terrazzi ecc .ora lavoro in un call center 8 ore a 20 euro finchè dura e poi ...........

Intervento n 100

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Il mercato è fermo, congelato, senza prospettive, non da speranze alcune. E' demotivante. Madrelingua Tedesco e Inglese, Laurea Bocconi, Master Bocconi, 4 anni di trasferimento estero, buona posizione, ma non completamente soddisfatto da prospettive di carriera, cerco nuova esperienza da due anni (e perchè no?!) Regolarmente mi vengono preferiti profili con meno esperienza, o che non sanno le lingue, ma amici di o parenti di. In alternativa mi trovo a competere con professionisti (putroppo) disoccupati, che accettano stipendi da stagisti/precari/temporanei/cococo/cocopro da 1.000 a 1.300 euro, cifre che non solo non posso accettare, ma che non andrebbero nemmeno proposte per il tipo di lavoro/profilo richiesto. "La macchina ce la mette lei, telefonino non lo diamo, non ha un pc? trasferte, poche per cortesia, faccia nota spese, niente anticipi da parte nostra...."...lo stipendio me lo pago da solo? A parte il mercato delle vacche, è come il mercato dei piloti d'auto. Guidi se hai gli sponsor, non se sei capace. La professionalità si paga! Non in Italia, ci siamo svenduti pure quella, e purtroppo si vede. Pressapochismo, scarsissima capacità specifica o tecnica. Direi che mi tengo stretto il mio lavoro...

Intervento n 99

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviPI

La storia

Chisa la mia Azienda più di 10 anni or sono, forte di un bagaglio tecnico-amministrativo, ho cominciato a spdire in giro CV per trovare una nuova occupazione. Per più di 10 anni, nessuno ha mai saputo della mia esistenza di disoccupato, non esistendo più un "Ufficio del Lavoro"l, ma solo ombre di quello che era, al quale sono (invano) iscritto. Le risposte sono state invariabilmente che " esuberavo nelle conoscenze e competenze" rispetto alle figure cercate. Per un breve periodo ho insegnato Informatica all'IFOA di Firenze, ma i tagli del "cavaliere" mi hanno chiuso anche quella via. Adesso sono ad un "teorico" passo dalla pensione e questa Italia, per più di 10 anni ha fatto a meno del mio contributo lavorativo e della mia esperienza, evviva l'ignoranza e l'incompetenza. Io son riuscito a sopravvivere, a dispetto "loro"!

Intervento n 98

SessoF

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

32 anni di anzianità di servizio, mi mancano 4 anni dalla pensione di vecchiaia e un bel giorno scopri che non hanno più bisogno di te perchè "l'Azienda si deve rinnovare" , che bisogna 'ridurre i costi' e alcune funzioni non hanno più ragione di essere. Sono stata nominata 'Product Leadership Assistant' da 2 anni con inquadramento al 1° livello Commercio. Dall'aprile scorso in un'assemblea sindacale ho scoperto che sono in mobilità con altre 29 persone e, seppure i nomi non sono ancora ufficiali ma solo i reparti coinvolti, per me è stato facile capire che c'ero dentro anch'io perchè in quella funzione ci sono solo io. La mobilità è ancora in 'corso d'opera' e, nel frattempo, l'Azienda ha inviato un job recruitment interno per un posto di Assistant European, invitando i candidati ad inviare il proprio curriculum. Mi sono subito candidata, ho inviato il curriculum e ho 'subito' il colloquio. Morale: il posto l'hanno data ad un'altra e a me hanno detto che non è che non sono andata bene anzi, ma le mansioni cercate erano diverse dal mio escursus lavorativo: oltre al danno anche la beffa! E l'umiliazione di aver dovuto subire un colloquio nello stesso posto di lavoro dove mi trovo da 32 anni!!! Adesso mi hanno offerto la possibilità di fare un colloquio per un posto di segreteria al 4° livello e a tempo determinato (6-9 mesi): quando sono stata assunta nel lontano 1978 sono entrata al 3° livello. Mi viene da pensare che se dovessi accettare non potrei più guardarmi allo specchio. Avrei tanto ancora da raccontare..... Grazie solo per avermi ascoltat

Intervento n 97

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviFI

La storia

SALVE SONO PRECARIO DA 9 ANNI COME RESPONSABILE CORSI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. DAL 1 GENNAIO 2010 IN CERCA DI LAVORO SENZA DIRITTO A INDENNITA’ DISOCCUPAZIONE. DEVASTANTE, DRAMMATICO E TRAGICO. TERENZIO

Intervento n 96

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono tornato da poco dopo vari anni all'estero, con la necessità di riavvicinarmi alla famiglia. Penso che tra poco ripartirò. Questo è un paese di farabutti, incompetenti, intrallazzoni e raccomandati Anche se ho "solo" un diploma ho un'esperienza che vale molto di più di tante lauree preconfezionate di oggi, parlo 3 lingue a livello di madrelingua, ma tutto questo in questo "paese" ovviamente non conta niente Questo è un paese che si crede di essere il centro del mondo, ma che visto dall'estero è solo un prolungamento del Nord Africa (detto col massimo rispetto per il Nord Africa) e che, purtroppo, conferma ogni giorno che i peggiori pregiudizi su di esso sono giustificati. Quando ero all'estero e mi capitava di parlare con aziende e personale italiano confesso che provavo pena per loro, per la loro pochezza, il loro provincialismo e la loro totale ignoranza linguistica. E' un paese senza futuro.

Intervento n 95

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviCT

La storia

L'azienda dove lavoravo fino ad un anno fa è andata in concordato preventivo. Con una laurea in fisica, non sono mai stata contattata nemmeno per un colloquio. Sto valutando, a 42 anni, assieme a mio marito e ai miei due bambini di lasciare per sempre questo Paese, che si vantava di avere i cervelli a basso costo e invece merita solo cervelli in fuga....

Intervento n 94

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

La mia esperienza nel mercato del lavoro rispecchia in pieno quella di migliaia di giovani (o ex giovani.). Lavoro come precaria in un consorzio a partecipazione pubblica da 5 anni. Sono arrivata piena di entusiamo, entrata per una sostituzione maternità mi sono impegnata alacremente tanto da ricevere una proposta di rinnovo...ma non con un contratto di tipo subordinato e delle garanzie.. no..non avevo amicizie potenti nè doti da poter mettere sul tavolo. Per me, che però ero brava, c'era solo la possibilità di sottoscrivere un contratto a progetto o aprire una partita iva. Ho accettato il progetto. Non avevo alternative. Progetto fittizio, ovviamente, che si protrae ormai da 5 anni senza garanzie, senza ferie, senza permessi, senza maternità, senza amortizzatori sociali. Il Consorzio deve ridurre personale e tra un mese sarò a casa...non c'è più posto per i consulenti. Da più di un anno cerco lavoro, nella speranza di trovare un'opportunità che mi consenta di contribuire al mantenimento della mia famiglia. Nessuna speranza, nessuna risposta. Ho anche vinto, nel frattempo, due concorsi pubblici banditi da un ministero... a più di un anno dalla pubblicazione della graduatoria sono ancora quì..e lo sarò ancora per molto, forse fino al 2014. Ho cercato da sempre di smarcarmi dal preconcetto dei grandi vecchi che ci definiscono bamboccioni. Ho sempre cercato di migliorarmi e fare sacrifici credendo che in qualche modo l'impegno mi avrebbe ricompensata. Ho perso.

Intervento n 93

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 2/3 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviMN

La storia

Non voglio sprecarle 1500 parole.Ne userò lo stretto necessario.Dal 2006 sono in cerca di un lavoro a tempo indeterminato.Non lo trovo.Contratti a tempo determinato,1 mese,3 mesi,6 mesi,un anno. Ho 33 anni e sei patenti nel portafoglio,A-B-C-D-E e Certificato Adr per merci pericolose.Non conto il CQC (In parole povere la patente professionale).Una risposta datemela voi,ho una speranza o mi tolgo dai piedi ed emigro??

Intervento n 92

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Non è piacevole avere quasi 41 anni, "bamboccione " ma forzato, ed essere attualmente in cerca di lavoro, dopo che non mi è stato rinnovato più il contratto. Sono laureato in fisica, conseguite le specializzazioni in campo nucleare, elettronico e aerospaziale. Pensate che, nonostante tutto questo, da quando mi sono laureato ho continuato a saltellare da un lavoro all'altro, senza mai avere un lavoro stabile che sarebbe il mio sogno. Continuo a fare domende, mandare curriculum, ma nessuna risposta. Pensate che cosa ingiusta: adesso sono a casa da 3 mesi , l'ultima ditta presso la quale ho lavorato non mi ha più rinnovato il contratto; pensate, dopo 3 anni che ho lavorato lì, assunto con l'interinale, ogni 2 mesi mi rinnovavano il contatto, sempre così per 3 anni, stipendio sempre tra i 900 e i 1000 euro, senza ticket restaurant e pagate solo 11 mensilità. Come sarà il mio futuro? Ecco il risultato di questa triste realtà.

Intervento n 91

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCO

La storia

salve a tutti; la ricerca di un nuovo posto in questo periodo è abbastanza lunga e penosa. come ha già scritto qualcuno, si spediscono dozzine di curriculum, ma sembra che dall' altra parte non li ricevano o non li leggono neanche. Oltre a ciò sui vari motori di ricerca del personale, continuo a vedere sempre gli stessi annunci, che si ripetono ciclicamente. Capita di vedere ad esempio che la società di selezione pinco&pallo che cerca un export manager per il sud america da 6mesi !!!! ma chi cercano: un premio nobel e non riescono a trovarlo?

Intervento n 90

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRM

La storia

Salve. Bè la storia è sempre la stessa. Dopo la fine di contratti a tempo determinato cecare lavoro è impossibile. Poi alla mia età ( 43 anni). Un matrimonio fallito alle spalle, una figlia qualsi adolescente e il desiderio di formare una nuova famiglia diventa una cosa irrealizzabile. INCREDIBILE !! Se non hai conoscenze dirette non SEI nessuno e ti trovi ai margini del mondo del lavoro. E poi il problema della casa.... Come si fà? Ecco perche siamo costretti a vivere con la propria famiglia. E ci chiamano BAMBOCCIONI !!! VERGOGNOSO !!

Pagina 19 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 89

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTS

La storia

Solita storia, forse un pò più fortunata delle altre... laurea, corsi post laurea e stages (per fortuna sempre pagati)... adesso lavoro in un call center... nulla di nuovo. Le aziende mi chiamano ai colloqui ma ovvio più che per la legge dei grandi numeri per la legge DELLE CONOSCENZE ALL'ITALIANA tutto non si concretizza... La verità è che al giorno d'oggi la guerra peggiore è quella fra i poveri, di chi non ha niente e combate allo strenuo pur di accapararsi una briciola di pane. Come risolvere questa situazione? Bloccare del tutto il sistema italia... Nel '68 la violenza era scoppiata per molto meno, purtroppo dovremmo tornare a farci sentire... un giorno o l'altro... se mai accadrà...

Intervento n 88

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

dopo la laurea in ero piena di speranze,ho provato ad essere ammessa a un master in commercio internazionale ma secondo i selezionatori era impossibile che un'' "isolana" potesse viaggiare! Infatti dopo sono partita per l'estero grazie a un programma dell'Unione Europea, 6 mesi che mi hanno fatto capire ancora di più la carenza di servizi e opportunità che abbiamo in Italia. Rientrata (purtroppo) ho trovato lavoro (perchè "segnalata" da amici) in un piccolo ufficio dove il compito principale era portare il caffè e fare fotocopie e dove venivo chiamata "dottoressa" con un sorriso beffardo. Poichè era troppo oneroso pagarmi i contributi, sono stata lasciata a casa. Sto partecipando a vari concorsi pubblici, è molto triste vedere come quanti giovani siano costretti a sgomitare per avere un posto di lavoro dignitoso, dove non ti diano lo stipendio come se ti stessero facendo un favore ma perchè è un tuo diritto. Probabilmente andrò all'estero, non voglio far crescere i miei figli in un paese dove contano solo le gerarchie e in cui solo perchè sei donna sei costretta a fare la parte della bella statuina servizievole in ufficio dove comandano boss uomini

Intervento n 87

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviRM

La storia

E' una tragedia..come cantava De Andrè...:una storia sbagliata..ti ritrovi a 40 anni..dopo aver cresciuto un figlio e separata senza nulla..pochi spiccioli di alimenti che ti dispiace anche togliere a un poveraccio..a 40 anni vedendo quello che si vede e nelle crisi di depressioni mangiarsi le mani di non aver sfruttato il capitale della bellezza e la giovinezza come fanno ora 4 sgallettate rifatte befane al confronto di come ero io e senza fotoshop..forse non ho capito niente..!!si pensa a tutto anche al suicidio..intanto in tv e al cinema e nelle pubblicità è un via vai di babbione che guadagnano..presentano festival..partoriscono..vincono Oscar .fanno calendari..e un misero lavoro di cassiera in uno squallido supermercato invece è un utopia..e sugli annunci non leggi che:max 30 max 35..max 25..però posso gareggiare all'oscar..che culo!!Ho deciso lo faccio ora..la Daddario ne aveva 42 e la faccetta da topo(anche ingorda perchè aveva 1 milione di e da parte) ..posso farcela sono meglio di lei..cervello morale e dignità sono fuori moda..è ora che mi modernizzo,,magari ce la faccio ancora a prendere l oscar o a diventare...ministro.Distinti saluti.Sara

Intervento n 86

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviGE

La storia

Vorrei raccontare la mia storia per tutte le persone che si trovano in difficoltà, che hanno perso o stanno per perdere il lavoro. La mia azienda in crisi mi ha lasciato a casa alla scadenza del contratto dopo mille rinnovi e mille vane promesse. Gli ultimi mesi, sono stati difficilissimi, andare al lavoro "senza speranza", con la consapevolezza che di lì a poco tutto sarebbe finito e avrei dovuto ricominciare con i pellegrinaggi alle Agenzie di Lavoro, al Centro per l' Impiego, con la ricerca "matta e disperatissima" di annunci in linea con il mio profilo. Dopo nemmeno una settimana di disoccupazione, però, ho trovato lavoro in una grande azienda che cercava una persona proprio nel settore che mi compete. E' quasi un anno che lavoro lì e un paio di mesi fa il mio contratto è stato trasformato "a tempo indeterminato". Sono una privilegiata, me ne rendo conto, perchè la crisi mi ha solo sfiorata e perchè quella che ritenevo una "tragedia" professionale ed umana si è invece rivelata una fortuna. In bocca al lupo a tutti quelli che stanno cercando un nuovo lavoro! Non perdete mai la speranza, le nuove opportunità possono arrivano quando meno lo si aspetta!

Intervento n 85

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLT

La storia

ingegnere chimico, ex dirigente industriale per 20anni, esperto in sicurezza, ambiente, impianti, da 5 anni, (ho 58anni) cerco inutilmente ed in ogni modo di lavorare in qualsiasi ruolo. libera professione impossibile, avendo sempre girato in italia non ho conoscenze tantomeno politiche... Presentarsi e dire di essere una persona onesta è quanto di peggio si possa fare, esperienza realmente vissuta.Non credo ci sia altro da dire.

Intervento n 84

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

La reale problematica del lavoro è cercare una posizione GARANTITA!!!.Nel mio ambito, quello dell'informatica, ci sono 2 problemi:Se non dovessi avere esperienza o dovessi essere un neo laureato sei destinato ad un contratto a progetto, senza alcun tipo di diritto, malattia non pagata, ferie non pagate e modalità di cessazione di contratto improvvisa. Se dovessi essere qualificato o avere troppa esperienza sei penalizzato in quanto, sembra, che le aziende non abbiano le possibilità di regolarizzare il rapporto con loro perché senza soldi: ormai un tempo indeterminato è un sogno. Non è più possibile crescere nella propria azienda, perchè le aziende non hanno alcun interesse ad investire neanche sulle persone che meriterebbero tale trattamento, cioè i servi. Sono stato 6 anni a progetto, non ci fu modo di regolarizzarmi, la seguente soc mi propose un contratto a tempo indeterminato a paga base e non per la qualifica: accettai non sapendo fosse una trappola, lavori da responsabili a 1100 euro + promesse false sulla propria posizione. Oggi in questa nuova società almeno si evince il rispetto e la trasparenza senza inganni. In conclusione il vero problema delle aziende non è quello di far guadagnare "tutta la società" ma soltanto l'eletto, l'amministratore e qualche scagnozzo, perchè altrimenti come potrebbero sostenere spese mensili personali del valore di 3o4 stipendi di dipendenti sfruttati , onesti , ma soprattutto indifesi, abbandonati da uno Stato che permette tali manovre.

Intervento n 83

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviBA

La storia

sono un marittimo ed a causa del cambiamento dele tabelle di armamento delle navi sono costretto a casa.- Infatti gli armatori italiani imbarcano soprattutto straneiri e noi rimaniamo senza lavoro.-

Intervento n 82

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Da più di un anno sono laureato e da più di un anno cerco lavoro. Nel frattempo ho fatto uno stage di sei mesi pagato 300 euro e continuo a fare il cameriere part-time. Da gennaio fino ad oggi ho fatto tre colloqui a fronte di centinaia di candidature inviate. Ma alla fine di propongono di aprirti partita iva e di fare l'agente (con 500 euro di fisso, da cui ti devi pagare le tasse). Da sottolineare aziende giovani come Calze... che dicono di voler investire sui giovani: son tre anni che mi candido in varie posizioni ( ho un curriculum nella media) e mai mi han dato l'onore di farmi un colloquio. Sarò estremo, ma anche per lavorare nel privato ci vuole il classico "calcio in culo". Da Nord a Sud, la prassi in questo caso è identica. Se hai la raccomandazione lavori. Per il futuro? Nessuna certezza. Ma alla fine, mi so arrangiare. In qualche modo farò.

Intervento n 81

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Ho 34 anni, un Dottorato di ricerca in Letteratura e Scienza della Letteratura, un figlio di 3 anni e mezzo e una casa di proprietà che finirò di pagare tra un decennio. Mi sono laureata nel 2000 in Lingue e Letterature Straniere, Russo ed Inglese, col massimo dei voti. Ho tentato la strada del lavoro impiegatizio in un ufficio commerciale, dove sono rimasta per circa tre anni. Non ho mai abbandonato però i rapporti con l'Università e alla fine del 2003 ho vinto il concorso per il Dottorato di ricerca (durata: 3 anni). Ho messo al mondo un figlio e l'addottoramento è slittato di un anno (inizio 2008). Ho avuto un Assegno di ricerca di un anno (2008), rinnovato poi per un secondo anno (limite max dei rinnovi presso il mio dipartimento!) Dall'inzio ddel 2010 non esisto più per l'Università di Verona, ma continuo ad esistere per il mio responsabile scientifico, che mi esorta, nei limiti del possibile, a non abbandonare questa carriera. Ciò significa continuare a lavorare in ambito scientifico (pubblicazioni, partecipazioni a convegni, etc.), per rendere più solido il mio curriculum, ossia fare lo stesso lavoro che facevo quando mi pagavano anche se ora non lo fanno più! Ho bisogno di contribuire al mantenimento della famiglia, perché con mutui vari (casa e macchina) lo stipendio di mio marito non può bastare. Finora non ho trovato a chi possa interessare il mio profilo umanistico e non so come riuscirò a conciliare un lavoro con l'esigenza di continuare a fare ricerca.

Intervento n 80

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMI

La storia

Ciao, mi chiamo Ugo, ho 30 anni, sono laureato in Economia e Commercio( vecchio ordinamento) e faccio parte della cresciente schiera di giovani che si spostano dal Sud Italia alla volta di Milano e dintorni in cerca di "fortuna". Vivo al Nord ormai da due anni e nonostante abbia continuato ad investire sulla mia formazione frequentando un corso di Business English, costatomi "un occhio della testa", tutto quello che sono riuscito ad ottenere è un contratto a tempo determinato( partendo dal terzo livello del cnl metalmeccanico) in un contact center bancario dove, oltre ad essere sottopagato e a lavorare, non ho modo di esprimere le mie potenzialità. Sono alla costante ricerca di rivendermi presso altre realtà lavorative, ma come tutti i miei compagni di sventura, con scarsissimi risultati perchè il mercato del lavoro chiede sempre di pù, in termini di esperienza lavorativa, ed offre sempre meno a livello contrattuale. Grazie per l'attenzione!

Intervento n 79

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAL

La storia

Da circa 2 anni che cerco lavoro ma non trovo assolutamente niente,anzi ho incontrato molte aziende che approfittano dell'attuale crisi,tipo che ti pagano 350 euro al mese per 8-9 ore al giorno,la situazione è grave,non so più cosa fare,non ho ne un presente e immagianiamoci il futuro,vivo a casa con i miei e nn esco mai perchè non ho soldi e mi vergogno.....prego ogni giorno a Dio affinchè qualkosa potrà cambiare....sono con il morale a terra,e vi giuro che farei qualsiasi tipo di lavoro,ho una voglia pazzesca di lavorare dalla mattina alla sera,anche e soprattutto per il morale,quando sento che un deputato Siciliano prende 20.000 euro al mese,prego a Dio affinchè venga il diluvio universale e una volta per tutte si faccia giustizia...io mi accontenterei di 800 euro al mese lavorando dalle 5 del mattino fino a mezzanotte e mi sposerei pure......

Intervento n 78

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviTA

La storia

Salve, la mia storia è molto simile a quella di centinaia, forse migliaia, di miei coetanei, ma per me è uno sfogo raccontarvela; inizio pertanto dicendovi che ho 25 anni e che sono un laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università del Salento e, dopo aver conseguito la Laurea rispettando i tempi previsti, sono andato subito alla ricerca di un lavoro; dopo sei mesi ho trovato lavoro (a tempo determinato) presso l'Esselunga di Bergamo ma, poiché "osavo" lamentarmi delle 120 ore settimanali di lavoro, a fronte delle 36 ore da contratto, sono stato licenziato dopo un solo mese di lavoro. Mi sono trovato così nuovamente disoccupato nella settimana di Natale del 2008, e da allora è iniziato questo "dramma" che mi ha portato in uno stato che si può definire "vegetale". Difatti sono tornato in Puglia e ho mandato il mio curriculum a tutte le aziende, piccole e grandi, della mia Regione ma, nonostante abbia fatto qualche colloquio, il tutto si è sempre risolto con il classico "le faremo sapere". Ora la difficoltà maggiore è forse quella psicologica perché, a due anni dal conseguimento della laurea, sentirsi rifiutati anche per un posto da semplice commesso è davvero demotivante, anche perché così si innesca un pericoloso circolo vizioso che all'avanzare della mia età contrappone l'impossibilità, da parte mia, di riuscire a soddisfare l'onnipresente richiesta di una "pregressa esperienza nel campo". Tutto ciò sembra un vicolo cieco, spero solo che non lo sia davvero.

Intervento n 77

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Llaureato a pieni voti in marketing all'università statale di MIlano. Un'esperineza di Stage presso una grossa compagnia tedesca di assicurazioni nella divisione comunicazione. 6 mesi a 500 euro mensili (con affitto a Milano da pagare). Un anno di esperienza all'estreo con visto working holiday Visa in Australia. Svariati mesi nel cercare un lavoro in linea con il mio profilo. Almeno 30 colloqui, alcuni dei quali di gruppo e decisamente avvilenti. Esperienza per un paio di mesi in stage presso un'agenzia di PR (gratis). Altri numerosi colloqui dove mi si è chiesto di fare collage creativi che rappresentino la mia personalità. Con un aereoplanino di carta sono riuscito ad avere un nuovo "lavoro". Multinazionale Giapponese nel settore del pneumatico. Sempre stage di 6 mesi (poiché sono laureato da più di 18 mesi non è possibile attivarne uno per almeno un anno. simpatico vero?) e prospettive di assunzione a settembre pari a ZERO. Vivo sempre a Milano in una tripla(!), ogni giorno devo prendere la macchina e mangiare un panino solo perché non avendo i ticket i ristoranti del centro direzionale dove lavoro sono troppo cari. Chi me lo fa fare? Guardandomi in giro non vedo gran soluzioni, solo aziende con responsabili delle risorse umane totalmente incompetenti, che ti fanno perdere giorni di lavoro solo perché non han letto il tuo c.v. dove spieghi che non hai i fatidici 2 anni di esperienza nel ruolo...

Intervento n 76

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviMI

La storia

Laurea a pieni voti in biotecnologie farmaceutiche, in tre anni e sei mesi, con nove mesi di ricerca in laboratorio per scrivere la tesi: composti con potenziale attività antitumorale. Aspettavamo i fondi per continuare questo lavoro, che mi avrebbero permesso di iscrivermi per conseguire la seconda laurea. Il progetto è passato, ma fondi non ce ne sono. Cerco lavoro da oltre un anno, provando di tutto: annunci internet, società di lavoro interinale, lasciando anche il curriculum per fare la commessa. NIENTE, per me non c'è NIENTE. Vivo con il mio ragazzo, che studia e lavora. In due, con uno stipendio, arrivare a fine mese è dura..... tra mutuo, bollette, spesa.... E' da due anni che non andiamo in vacanza e nemmeno quest'anno riusciremo ad andare. Perchè questa società è fatta da figli e figliastri? Perchè chi ci governa non cammina per strada parlando con la gente? Di chi è la colpa di tutto questo schifo che ogni giorno dobbiamo vivere? Il mio io credo di averlo fatto: ho studiato e mi sono formata. Adesso cosa devo fare per vivere una vita dignitosa? A chi è nella mia situazione, o stanno per arrivarci, mi sento di dire una sola cosa: SCAPPATE.

Intervento n 75

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

L'azienda per cui lavoravo, multinaz leader nel suo settore, come tant altre ha deciso di portare il lavoro nei cosidetti "paesi emergenti" mandando a casa dipendenti dei paesi cosidetti "industrializzati" come l'Italia..le aziende non sono in crisi ma usano questa scusa per sottopagare i dipendenti e chiedere sacrifici, cmq appoggiati dalla politica...la crisi la viviamo noi tutti i giorni sulla nostra pelle, incerti del domani....credo che una stretta economica come questa non porti nulla di buono a nessuno perchè chi si trova in situazioni simili vive un umiliazione a cui non siamo abituati ad incertezze che si credevano sconfitte con le lotte per i diritti fatte dai nostri nonni, alla perdita delle speranze e dei valori e purtroppo la "fame" sfocia in delinquenza come ci insegna la storia...nel nostro piccolo dovremmo essere più compatti, privileggiare i nostri prodotti italiani, privileggiare iniziative come i Km zero, rivalutare le piccole aziende locali che a differenza delle grandi multinazionali re-investono sul nostro territorio...la politica dovrebbe chiedere al mondo aziendale dei sacrifici, dovrebbe richiedere che a parità di fetta di mercato ci sia un vero e proprio investimento nel paese e non continue dismissioni di personale; stiamo usando i nostri risparmi ma se si continua cosi anche questi finiranno e allora che succederà?chi spenderà, i cinesi pagati un euro al giorno? la situazione attuale non và bene per noi oggi e non andrà bene per l'economia domani..

Intervento n 74

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Lavoro dal 1988 nel settore IT, ho ricoperto ruoli di responsabilità dalla metà degli anni 90. Dal 2001 in poi le aziende in cui ho lavorato multinazionali di TLC e di consulenza direzionale hanno solo pensato alla riduzione di personale, mi sono trovato coinvolto più volte in licenziamenti di massa o trasferimenti in paesi di altri continenti, in un continuo stato di incertezza che ormai dura da dieci . Arrivato quindi a 42 anni, e con due figli piccolini non riesco paradossalmente a trovare lavoro in italia perchè troppo qualificato, mentre le richieste mi arrivano da paesi esteri. Non voglio chiedere favori a nessuno, sinora il lavoro me lo sono sempre guadagnato per la professionalità e le competenze, ed ora mi trovo costretto ad emigrare. conosco molte persone che evadono le tasse e vanno avanti con questi condoni, se in italia stai messo bene è molto probabile che fai qualcosa di illegale, e questo governo rappresenta il massimo della furberia e dell'incompetenza, facendo capo ad un solo valore : il magnamagna.

Intervento n 73

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTO

La storia

Sono Andrea, ho 25 anni e frequento il terzo anno d'università per diventare Infermiere. Sono nato e cresciuto a Torino, finite le scuole superiori ho deciso di trasferirmi a Firenze per continuare gli studi, iscritto alla facoltà di medicina e chirurgia corso di laurea in Infermieristica, sede di Firenze. Li ho studiato e frequentato i primi due anni e, li ho cominciato la mia ricerca di un posto di lavoro che potesse permettermi di continuarli. Purtroppo l'altalenanza occupazionale e la precarietà economica mi ha fatto desistere dal proseguimento degli studi presso quell'ateneo e mi ha fatto tornare alla mia città natale circa due anni fa. Quando presi la decisione di tornare pensai che Torino, grande città, ricca di lavoro mi avrebbe riaccolto calorosamente, che il trasferimento da un'altro ateneo mantenedo lo stesso corso di laurea sarebbe stato semplice e che avrei potuto permettermi di mantenere la mia indipendenza socio-economica; purtroppo tutto ciò è rimasto un miraggio. Ho impiegato 14 mesi per avere riconosciuto solo in parte il mio percorso di studi e 18 mesi per capire che avrei dovuto abbassare la testa perchè il Lavoro con la "L" maiuscola non esiste più per i giovani. Mi sono ritrovato truffato da associazioni "senza scopo di lucro" che mi hanno letteralmente rubato dei progetti; non considerato per le capacità lavorative acquisite dalle agenzie interinali e dall'ufficio territoriale per l'impiego. Ora lavoro in un call center che non versa i contributi.GRAZIE

Intervento n 72

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCL

La storia

Vivo nel profondo sud (provincia di Caltanissetta)con un diploma in tasca, disoccupato da più di un anno e chissà ancora per quanti mesi lo sarò. Qui non si trova nulla, neanche le briciole hanno lasciato, ormai ho fatto l'abitudine a leggere e rileggere statistiche istat. Ok, abbiamo le statistiche, sappiamo che c'è un emergenza occupazionale dal nord al sud, ma il governo non può intervenire immediatamente?

Intervento n 71

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFR

La storia

Premetto che adesso o trovato un'occupazione anche se non la definirei proprio occupazione visto che ho un contratto a progetto Comunque sono Fabrizio Spaziani Sistemista Informatico dal 2002 sono rimasto disoccupato per sei mesi mandando curriclum a molti annunci o sostenuto molti colloquio ma nulla di davvero interessante. Come dicevo attualmente sono occupato anche se il lavoro che sto svolgendo è ad un livello molto più basso delle mie conoscenze perchè ho scelto di lavorare presso questa azienda con u contratto a progetto? Perchè devo mangiare La cosa assurda è questa: Lo stipendio che prendo oggi nel 2010 con tutta l'esperienza che ho maturato negli anni e molto inferiore allo stipendio che presi il mio primo mese di lavore nel 2002, quindi invece di migliorare qiù si peggiora chissa dove andremo a finire.

Intervento n 70

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Che razza di Paese è quello in cui si è costretti a occultare i titoli di studio per poter (forse) lavorare?

Intervento n 69

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Dopo una laurea in biotecnologie genomiche e dopo un dottorato di ricerca in medicina sperimentale a Roma, sono emigrato in Germania, dove da 3 mesi, grazie ad un finanziamento europeo, svolgo il mio progetto in un prestigioso istututo di ricerca a Berlino. Per quanto mi riguarda non ho proprio cercato nessuna altertativa in Italia per due motivi: il primo e' che per un ricercatore e' molto importate fare una esperienza all'estero e poi per il salario che qui in Germania e' 2-3 volte piu' elevato che da noi. Qui in Germania ho capito quali sono i motivi del maggior successo di questo paese in confronto al nostro. Appena arrivato mi hanno offerto la possibilita' di un alloggio economico, mi hanno invitato a prendere la residenza qui e mi hanno offerto gratutamente un corso di integrazione (per la lingua soprattutto, ma anche per imparare come funziona la burocrazia, la sanita' ecc...). Per questo motivo i centri di ricerca in Germania sono pieni di stranieri, tutti qui ci sentiamo i "benvenuti". Questa credo sia una delle grandi differenze con il nostro paese: la cultura e la capacita d'integrazione. Vuoi venire a lavorare in Germania? "Herzlich wilkommen" ti rispondono gli impiegati negli uffici anagrafici, benvenuto di cuore. Questo e' un paese che in mancanza di forza giovane, ha preferito investire sull'energia di giovani provenienti da altre nazioni piuttosto che abbandonarsi ad un lento ed inesorabile invecchiamento. Francesco

Intervento n 68

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviNA

La storia

salve lavoravo in una società di napoli, 10 ore al giorno dal lunedi al venerdi. 1.000 euro al mese. Dopo tutto è cambiato ho dovuto dare le dimissioni (xcamorrra ovviamente). preferisco non fare il nome ma alla fine so che i soci sono in difficoltà e cosi' si son morsi la coda da soli...gente di m... Dopo colloqui...ma anche come rappresentante mi pagavano ogni 90 gg... ci siamo è pronta la guerra civile i governanti al patibolo... Da Napoli partirà...

Intervento n 67

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBO

La storia

Una storia come tante la mia, di chi rientra in pieno nelle percentuali istat. Laureata in Economia Politica con 110/110 nel marzo 2008, sono partita per un progetto internazionale post laurea. Forse sarei dovuta rimanere a Bologna, capire subito e meglio come inserirmi nel mondo del lavoro, perchè non l'avevo capito, ma la crisi era alle porte... In questi 2 anni ho così svolto 3 stage e ho preso un diploma di master, costato parecchio alla mia famiglia. Ma sono al punto di partenza. Nei primi 3 mesi del 2010 ho fatto un solo colloquio, ora altri 5. Ma per la legge dei grandi numeri non sono abbastanza per sperare di essere assunta. Le aziende poi continuano a proporre stage, per me essere precaria sarebbe già un sogno.

Intervento n 66

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono un giovane fotografo diplomato con corso professionale della regione, ho abbandonato l'università al secondo anno, le premesse per l'indirizzo che avevo scelto (scienza delle comunicazioni, una delle facoltà fantoccio create per fare cassa con le tasse universitarie) erano disastrose, all'inaugurazione del mio primo anno accademico presso l'aula magna della Sapienza ci fu caldamente sconsigliato dai professionisti del settore di intraprendere la carriera giornalistica (quella che mi interessava) perchè satura e incapace di accogliere nuova forza lavoro...ottime premesse per un neo universitario!! Tentai quindi la strada lavorativa nel campo dell'immagine, altra forma espressiva e narratrice che mi affascinava! Da allora non faccio che rimbalzare da un lavoro in nero all'altro, la mia categoria non è assolutamente tutelata lavoro 10 ore al giorno per 800 euro, i contratti di lavoro co.co.co e co.co.pro, gli unici che mi vengono propinati non mi assicurano minimamente un tenore di vita accettabile, non ho ferie pagate, gli indennizzi per la malattia sono ridicoli, senza contare l'impossibilità di ottenere prestiti bancari o accendere un mutuo per una casa o una macchina! Sono andato a vivere in una casa condivisa con altri giovani, l'unica strada percorribile per migliaia di giovani come me che non vogliono essere chiamati bamboccioni, perchè lavorano nonostante tutto, e sopravvivono un filo sopra la povertà! guardiamoci in faccia, l'Italia è questa!

Intervento n 65

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Devo dire che la mia esperienza è "fortunata". Dopo essermi laureata brillantemente ho iniziato a cercare lavoro facendo spam di curriculum: risultato offerte pessime, ma un bel giorno mi contatta un'azienda che chissà dove ha trovato il mio cv e ora sono assunta a tempo indeterminato. La paga non è molto alta per chi deve pagarsi un affitto a Roma, il lavoro non c'entra assolutamente niente con i miei sogni lavorativi...però mi dà il pane e...fino a quando lofarà.... me lo tengo stretto.

 

 

Pagina 20 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 64

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviUD

La storia

Ho sempre lavorato nel marketing e nella comunicazione, ovvero i primi settori tagliati... sono a casa da dicembre e adesso oltre a saltuarie collaborazioni con una società che organizza eventi ed un'altra che realizza video aziendali non so più dove sbattere la testa, ho inviato centinaia di cv, molti li ho portati a mano, tutti i contatto che avevo di lavoro si sono volatilizzati...

Intervento n 63

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Sono laureato in ingegneria. Sto cercando lavoro nel campo IT da circa 5 mesi e pur avendo esperienza non trovo niente, neanche accettando contratti a progetto o simili. La situazione è penosa per me come per tanti altri. Assistere allo spettacolo di questi politici/manager da 4 soldi che non vogliono rinunciare minimamente ai loro privilegi è veramente deprimente.

Intervento n 62

SessoM

Età55/64 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Purtroppo non c'è molto da raccontare. Nonostante corsi di formazione, rivisitazione del curriculum, iscrizione ai più importanti motori di ricerca e lo scandaglio di tutti i canali immaginabili (social network, amici e quant'altro), il risultato è che dopo olotre venti mesi sono inoccupato. Sarebbe stato quantomeno motivante e divertente essere quantomeno contattato e convocato per qualche colloquio di lavoro, ma questo non è mai accaduto! Cordiali saluti. Massimo

Intervento n 61

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVE

La storia

Concorso di dottorato. Chiacchiere con i compagni. Domandano: "Chi conosci in commissione?", "Ma come, tu non conosci nessuno in commissione?", "Chi ti ha mandato qui?", "Perché vuoi fare ricerca? Ahi ahi ahi, ma allora sei un'idealista!?", "Ma dai, ci credi davvero?". Le soluzioni sono lì, a un passo da te. Oppure cancella il titolo di laurea dal tuo curriculum e vedrai che ti chiamano subito. Svegliati. Fatti furba. Alla tua età sei ancora e sempre inevitabilmente stagista, precaria o disoccupata, inconcludente nullatenente poco facente, inutilmente. Se non lavori sei niente. Anche da telefonista in nero o da redattrice a gratis, sei niente. È sprecata l'aria che respiri, l'acqua che bevi, il cibo che mangi, le ruote della bici che corri. Il gas, la luce, la legna d'inverno per scaldarti, il bagnoschiuma e l'inchiostro di una penna su quel foglio da riciclare, il tuo nome nella dichiarazione dei redditi. Che ci stai a fare al mondo nostro se tu non produci? Sei disfunzionale. Tessera sfusa di un puzzle già fatto o artefatto o fatto ad arte. Di fronte alla smodata frustrazione per le proprie responsabilità, al senso di inadeguatezza fritto nell'impotenza, agli eccessi di potere che fiottano come piattaforme petrolifere impazzite, sento e provoco il peso del nulla. È una discrasia antropologica che aliena, appassisce, abbassa la saracinesca. Prossima conquistata apertura: cameriera, Francoforte. Non vedo l'ora di esserlo. Di incontrare una vita nuova. Una vita.

Intervento n 60

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviVR

La storia

mi sono diplomato nel 2001 (dipl. tecnico meccanico). appena uscito da scuola ricordo le offerte di lavoro che erano diverse,credo almeno 6-7. dopo un colloquio sn entrato in una multinazionale bolognese,settore packaging.sono stato assunto con contratti a termine di 7 mesi in quanto dovevo ancora svolgere il servizio civile. 3 contratti rinnovati di seguito,ma avevo fatto presente che con un contratto diverso avrei saltato tranquillamente il servizio civile.ebbi un appuntamento col capo del personale il 22 gennaio,lui non si fece nemmeno vedere e il 23 gennaio venni chiamato per il servizio civile. passato quell'anno (esperienza cmq molto bella),dopo ritrovai lavoro nel pubblico come tecnico manutentore. il contratto era da "borsista" ovvero 500 euro al mese,e pagati c'erano solo (se nn ricordo male) i contributi per l'assicurazione,infortuni ecc. rinnovo del contratto ogni 6 mesi.tralascio le assurdita' pazzesche e sprechi che vidi in quel periodo. (quando sento i nostri cari risparmiatori che governano mi viene da ridere) il contrato qui venne rinnovato solo 3 volte (poi tutti i manutentori a casa,nonostante si fossero acquistati i furgoni nuovi e avessimo dimostrato un risparmio di 500mila euro annui sulle spese di manutenzione). successivamente ho trovato lavoro in una ditta nel settore packaging,che successivamente è fallita.ora lavoro in proprio da 1 anno sono fortunatissimo perchè sto campando e un po si riesce ancora a lavorare. ah...io fortunamente vivo nel cuore della pianura padana,dove 8-9 anni fa si cercava una barca di manodopera e ora è tut

Intervento n 59

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Sono un architetto.Cerco lavoro, invio CV e Portfolio ma nessuna risposta. Capisco la crisi dal fatto che: a chi mette l'anuncio arrivano tante mail da non poter rispondere neanche con un grazie per la partecipazione. La crisi sta faccendo in modo che la gente diventi più arrogante e maleducata. E quelle poche offerte che ci sono prometono rimborso spese in cambio di lavori professionali di alto livello. Con questa crisi stanno approfitando i 'grandi padroni' per fare si che ci sia più scelta e pagare di meno. Questo periodo verra visto dalle generazioni future (se ci sarano) come il 'Periodo della Schiavitù Intelletuale'. Complimenti a Repubblica per il bel modo di dare le notizie.

Intervento n 58

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Io ho smesso di cercare lavoro in Italia. Sono emigrata, come tanti disperati. Quando sei un semplice cittadino, un cittadino che procede intraprendendo i canali "ufficiali", non hai voce, non hai volto, non hai speranza. Si può chiamare ancora un paese democratico quello in cui sono nata? Ho i miei dubbi, per il momento sono felice di ritornarci solo in vacanza.

Intervento n 57

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFG

La storia

Intervento n 56

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVR

La storia

Causa crisi, sono stato brutalmente "messo fuori" dall'amministratore unico della azienda dove lavoravo. Non mi dilungo sulle motivazioni e sui retroscena, penosi ed umilianti, dove emerge il peggio di chi ha lavorato con te per anni. Non sono l'oggetto di queste storie. Ho più di 50 anni, parlo 4 lingue (+ l'italiano...), grande esperienza nelle vendite, sopratutto su estero e grande competenza di marketing, strumenti informatici, Internet. Ho cominciato ad inviare il mio CV ad aziende che naturalmente cercano profili tipo il mio, attraverso la pletora di agenzie che sono in Internet. In minima parte ho inviato a siti aziendali e risposto a annunci sui giornali. Non ho risposto (e non per spocchia) a chi cercava meccanici, macellai da banco, ingegneri idraulici e naturalmente "addetti al telemarketing" (spero si capisca il tipo di lavoro, molto usato nei film). Circa 300 invii. Risposte? Solo 2 con colloqui da dove sono uscito bocciato: in uno serviva un tecnico, un'altro assumeva solo persone della regione autonoma. Poi il nulla. Ho l'impressione che le agenzie "computerizzino" il filtro alle candidature. Tutti cercano "età 25/45" e probabilmente il computer "taglia". C'è poi il fenomeno di quelli che devi pagare (vedi Experteer.it, per esempio o mail che mi sono arrivate) che mi sa tanto di squallido sfruttamento (almeno chiedessero soldi ad assunzione avvenuta e non prima...). Possibile, solo 2 risposte? Possibile nessuna curiosità a vedere chi sei? C'è la sensazione che la tua professionalità non valga più niente, mentre persone come la Carfagn

Intervento n 55

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviMI

La storia

La mia storia è stancamente uguale a tante piccole crisi umane contemporanee. Ho 33 anni, una laurea in giurisprudenza e tre master sempre con borse di studio; vinto un dottorato di ricerca con una borsa di studio regionale, l'ho dovuto abbandonare perchè, parole chiare del docente responsabile, dopo il dottorato non c'era nessuna possibilità di rimanere in università e continuare la mia ricerca. Mi sono dovuto trasferire a Milano dal Sud a cercare lavoro per il mio futuro, ma dopo centinaia e centinaia di curricula inviati sono riuscito a fare solo 3 colloqui: in uno mi hanno chiesto 5000 euro per "collaborare" con una azienda, negli altri due non potevo reggere la concorrenza di ragazzi altrettanto competenti ma 8 anni più giovani. Il mio periodo formativo è stato all'insegna del "formatevi più possibile", sbandierato e incoraggiato da convegni e specialisti del settore..ora pago quella scelta. la formazione è un velo di Maya dietro cui si cela l'ennesima costruzione di prodotti per il largo consumo, ma questa volta il danno è per tutti. Non so più cosa sia il futuro, ma sicuramente so cosa non è. Non è un orizzonte lontano, cui guardare con la convinzione che esista un progetto in comune, tra me e il mondo intorno a me. Vedo domani, dopodomani, magari quest'estate..poi chissà..

Intervento n 54

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviRE

La storia

Mi sono diplomato al liceo classico e avevo iniziato l'università per poi mollarla dopo solo 1 anno.I motivi erano le ingenti spese(trasporti,libri di testo)e la mia distrazione personale che non mi permise di dare esami con frequenza soddisfacente. Ammetto di non avere un curriculum strepitoso ma tutto quel che riesco a trovare sono contratti assurdi,lavoro in nero,paghe oltre il limite del minimo sindacale, eppure mi ritengo una persona valida anche in ambiente lavorativo. Nonostante tutto non posso lamentarmi dato che la maggioranza dei miei coetanei si trova quasi nella stessa situazione. Vivo a casa coi miei e per ora non ho spese che gravano in maniera incombente su di me,mio malgrado. Pochi giorni fa trovo un annuncio per un corso di installazione di pannelli fotovoltaici su internet,chiamo il numero verde e salta fuori che non ti insegnavano a costruire un impianto ma dovevi tu andare a venderli alla gente,no fisso solo provvigioni e capitale di partenza da investire da parte dell'agente(io). Vedo quasi tutti i miei amici che se ne vanno dall'Italia dicendo che qui non c'è niente per noi e,avendo visto qualche città europea,non so più come dargli torto. Per ora non mi deprimo ma tra 2 anni massimo ne riparliamo... P.s. assumeteci voi di repubblica in blocco come corrispondenti dall'oblio!!!!hahaha Ciao.

Intervento n 53

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviNA

La storia

Laureata con lode da 7 anni, rari incarichi di consulenza, un paio di supplenze. Sono totalmente disoccupata dallo scorso giugno, quando si è conclusa l'ultima esperienza lavorativa nella scuola. Da allora più nulla, nonostante l'invio di numerosissimi CV ad aziende e agenzie di lavoro interinale da cui non ho mai ricevuto alcuna chiamata. Anche la scuola credo sia ormai da considerare un capitolo chiuso, dati i recenti tagli. Vorrei prendere una seconda laurea, ma la mia situazione finanziaria non me lo consente. Mi dedico a concorsi, selezioni, e tentativi di accedere a corsi di formazione (gratuiti o con borsa, quelli a pagamento non me li posso permettere). Tentativi falliti. Di recente sono stata liquidata al termine di un colloquio perchè "Si preferisce prendere gente del posto". Risultato: a 30 anni sono ancora a casa con i miei.

Intervento n 52

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviPI

La storia

Sono laureato in Ingegneria delle TLC dal 2006. Ho terminato il dottorato in elettromagnetismo a dicembre 2009. Ho cercato qualsiasi tipo di lavoro tecnico anche non attinente alla mia esperienza prfessionale ma non sono riuscito ad ottenere nessun lavoro. Ho solo ottenuto 4 colloqui e solo 1 volta l'azienda cper cui ho fatto il colloquio ha realmente assunto un altra persona. Le altre credo che alla fine abbiano deciso di riallocare il personale che già avevano.

Intervento n 51

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviTO

La storia

Sono un "bamboccione" di 39 anni, che vive ancora a casa dei genitori... Sono disoccupato da circa un anno e mezzo: ho una laurea, un master e 10 anni di esperienza lavorativa con contratti a tempo determinato e interinali. La vita reale è ben diversa da quella che ci raccontano attraverso i telegiornali fiction... Nonostante mi candidi per qualsiasi lavoro, visto che dovrei pur sopravvivere, continuo a non trovare nulla. Mi è stato detto che ho "un profilo troppo alto per essere ricollocato anche verso il basso"... Il paradosso è che quando cercavo lavoro appena laureato mi si rimproverava di non avere esperienze. All'estero avere molte esperienze è considerata una risorsa, in Italia evidentemente è un handicap. Sono stanco e stufo... Un cittadino che si vergogna del proprio paese

Intervento n 50

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Laureatomi nel 1994 ho trovato un primo impiego come consulente, un contratto da libero professionista. Successivamente sono entrato in una nota società di consulenze di Roma presso la quale ho svolto attività continuativa per 4 anni, svolgendo mansioni anche modeste; consegne corrispondenza fotocopie; poi ho ricevuto incarichi più impegnativi, progettando e disegnando banche dati e collaborando al Quadro Comunitario di Sostegno per il Ministero del Tesoro. Intorno al 2002, dopo una carriera abbastanza serena, la rapida diminuzione delle gare vinte dalla nostra società ha costretto la direzione a tagliare gli organici creando un vuoto che ha penalizzato le persone più impegnate e facoltose rimaste cosi' prive di lavoro. Per ripiegare su un'occupazione immediata mi sono iscritto ad Un master a Tor Vergata, eccellente università di Roma, allora prima anche alla Bocconi. Ho vinto la borsa di studio e ottenuto la pubblicazione di due scritti, uno per una rivista di Logistica ed uno a chiusura dello Stage presso un'Agenzia del Comune di Roma. Dopo una consulenza per la Regione Lazio in materia di e-government; ho avuto maggiori difficoltà a trovare lavoro, dovendo ogni volta ripensare una strategia per rendere appetibile la mia cospicua esperienza vuoi per il cambio di governo e i tagli alle spese in ricerca, vuoi per la difficoltà col passare degli anni di rendere malleabile il mio profilo alle nuove opportunità di lavoro. Dopo lavori marginali come fattorino; imbianchino, restauratore fai date, carpentiere, sono riuscito ad ottenere una pensione minima, ed ho rallentat

Intervento n 49

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di selezione e ass. di categoria

Provincia dove viviMO

La storia

Resp. controllo qualità in cig dal 09/2009, CCNL metalmeccanico, impiegato a tempo ind. Vari colloqui senza esito positivo. Viene spesso richiesta la mobilità per assunzione con sgravi fiscali e contratti a tempo determinato.

Intervento n 48

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMT

La storia

Laureata in matematica con dottorato con borsa di studio presso l'agenzia spaziale italiana maturando esperienza nella ricerca nel campo satellitare GPS, contratti a sei mesi presso un azienda che prendeva commesse dall'ASI, il progetto è al termine l'azienda si dice in crisi e io sono stata lasciata a casa, il contratto non mi è stato rinnovato. Per non parlare della scuola ero iscritta alla SISS pagando le tasse mi è stato permesso di congelarla per concludere il dottorato, ora non c'è possibilità né di concludere SISS né di insegnare Questo Paese ha deciso di mortificare e umiliare i suoi ragazzi e le proprie intelligenze l'Italia in mano ad anziani decrepiti e senza futuro, le scelte sono o sei figlio di chi conta o vendi la tua dignità o sei finito

Intervento n 47

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

mi sono laureata in ingegneria informatica nel 2001, ho subito iniziato a cercare lavoro in calabria e a roma... sono rimasta senza laorare per piu di 8 mesi, poi ho deciso di mandare i cv anche piu' a nord, a milano, dopo un paio di settimane colloquio contratto a tempo indeterminato. Una settimana dopo mi sono trasferita in una citta in cui non conoscevo nessuno....NESSUNO!!!!! ero terrorizzata, anzi di piu' ... il lavoro era molto bello ...ma ero solissima... ho passato le sere del primo mese a piangere al telefono col mio fidanzato (che lavorava in un'altra citta') ... ho dovuto trovar casa in pochi giorni, i primi giorni ho dormito in albergo, condividere casa con due sconosciute... insmma ho provato, ho rischiato, ho faticato, ma ho lavorato! Non voglio dire che tutti dobbiamo trasferirci a milano, in10 anni anche milano ha conosciuto il declino lavorativo ...ma.. non dobbiamo aver paura delle novita', di rischiare, di provare! Lo so che non e' facile, io l'ho provato sulla mia pelle...ma se si vuole lavorare in qualche modo ce la si fa! ne sono sicura!!!!! Questo racconto sara' molto criticato lo so, ma e' la mia esperienza e sono felice di averla fatta! sprono tutti a non essere pigri e paurosi!!!!in bocca al lupo a tutti

Intervento n 46

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

"Devi avere fiducia" è l'unica risposta che ho ai miei 16 mesi di NON lavoro. Due diplomi, una laurea, un master, 8 pubblicazioni, corsi e corsettini, non trovano nessuna collocazione e nessuna RICOLLOCAZIONE. Il dramma delle specializzazioni, settore chiuso e poi che fai? Nessuno ti cerca e ti rimpiazza in una cosa che non hai mai fatto. E quindi ti trovi a dover aspettare che il tuo settore si riprenda, se questo mai accadrà, con una concorrenza spietata. 16 mesi a casa, 2 colloqui fatti, aspettare per una risposta mesi (saremo in milioni per quel posto mi sono detta). Provi a mandare per altro e ti rispondono: nessuno si improvvisa!!! Ma allora cosa devo fare? Beh cerchi aiuto fra conoscenti e amici e neanche quel canale tanto odiato (soprattutto dopo aver studiato come una matta) ti può più dare una mano. "hai 33, quasi 34 anni" mi dicono "fatti un figlio". Mi devo fare un figlio per tappare i buchi di questa Italia scellerata chiedendo i soldi a mia.......nonna (l'unica almeno che con la pensione e scrupoloso risparmio ci può aiutare). Adesso chiedo a tutti: COSA DOBBIAMO FARE? Incazzarci seriamente mi dico, a tutti i giovani come me vi chiedo: stringiamoci e facciamo baldoria, blocchiamo lo Stato, nessuno deve dormire sonni tranquilli finchè quelli come noi non possano avere almeno delle speranze. UNIAMOCI TUTTI.....

Intervento n 45

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Giornate intere passate a cercare un posticino come redattore, addetto stampa, blogger ecc. ecc. e alla fine la decisione di aprire un blog dove raccogliere l'enorme sfilza di annunci di lavoro "fasulli" che costellano il campo delle "professioni intellettuali". Il motivetto è sempre lo stesso: AAA cercasi giornalista (o redattore o blogger o simili) con passione, esperienza, serietà. Offresi: tanta visibilità, zero retribuzione". Ma è possibile?! Luca http://illavoronobilitailportafoglio.blogspot.com

Intervento n 44

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviLU

La storia

Laureato nel 2006 in scienze naturali e corso di perfezionamento in informatica, trovo quasi subito lavoro per una società di bonifiche ambientali esperienza di 7 mesi, dopodichè mi sono licenziato per avvicinarmi a casa.. errore madornale! la crisi era già arrivata nel giro di qualche mese le aziende hanno smesso di assumere e iniziato chiudere.. qualche lavoretto saltuario negli ultimi 3 anni contratti a progetto di 2 mesi, alcune supplenze a scuola uno stages di 3 mesi e anche alcuni lavori in nero per riuscire a pagare l'assicurazione della macchina.. visto che vivo ancora con i miei genitori. Proprio oggi ho accettato un lavoro part time in un supermercato 24 ore a settimana.. La vita è una cosa meravigliosa!!

Intervento n 43

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBR

La storia

La mia storia forse sarà simile a quella di tanti altri circa due anni fa ho dovuto lasciare il mio lavoro che avevo già da 5 anni, perchè da quando ero diventata madre, ho iniziato a subire mobbing in azienda, dovevo sempre dimostrare che al primo posto c'era il lavoro e non mio figlio, perchè diversamente non potevo produrre allo stesso modo; si tenga presente che il giorno prima del parto io ero in ufficio a lavorare e dopo un parto cesareo,sono dovuta rientrare nei dieci gg successivi, perchè diversamente non si poteva. Accettato anche questo compromesso, per tenermi il posto di lavoro, sono inziate poi altre richieste assurde e quando mio figlio ha compiuto un anno è diventato tutto più difficile, ho mollato, per la mia stabilità, ormai da quasi tre anni, mi arrangio con lavoretti, ultimo quello al call center, con contratti con una base oraraia fissa di E. 2,50 lorde ora, se poi mi va bene arrivo a E.6,00 lordi ora, ho percepito buste paga per 15 gg di lavoro anche di 108,00 E. uno schifo! La ricerca di lavoro oggi è la più difficile che abbia mai visto nella mia vita, qualcuno, addirittura non mi ha assunto ( è sucesso per ben 3 volte) perchè sono troppo qualificata per fare la semplice segretaria , eccc... Continuo la ricerca tutti i giorni, ma sembra impossibile, se come dice qualcuno non hai...... Intanto con un figlio che oggi ha 4 anni gravo sui miei genitori che mi aiutano con quella pensioncina che percepiscono. Sono alla ricerca di una dignità lavorativa!

Intervento n 42

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCS

La storia

Mi sono laureata a 26 anni, in ingegneria civile indirizzo strutture, e da subito ho iniziato a cercare lavoro per conoscenza diretta, senza approdare a nulla. L'anno successivo sono stata selezionata per svolgere un master di II livello in Controllo e Progettazione di strutture antisimiche. Sia la laurea che il mastere li ho conseguiti all'Università degli Studi della Calabria. Al termine del ciclo di studi la "Spettabile Università" mi ha dato il ben servito e da lì è calato il sipario sul mio essere un potenziale individuo lavorante, dotato di un buon bagaglio culturale. Da qui in poi è stato tutto un volo a planare, che ancora non si arresta. A nulla sono valsi corsi di aggiornamento, inscrizioni su siti internet o uffici del lavoro, partecipazione a progetti d'inserimento profesionale finanziati dalla regione e dalla provincia. Non faccio parte della categoria tanto disprezzata dal Ministro Brunetta dei "Bamboccioni", ma di un'altra molto più ampia ed, ahimè, in via di espansione, la categoria dei disadattati sociali perchè impossibilitati all'integrazione collettiva nel mondo del lavoro. Il mio non vuole essere nè uno sfogo nè tantomeno una denuncia, è un dato di fatto che, hops!, viene semplicemente ingnorato. Concluso l'iter formativo ogni individuo che come me proveniente dal nulla torna ad essere un desaparecidos part-time, perchè ovviamente l'obolo da corrispondere necessario la regolare gestione dello stato, in nessun caso può venire meno.,

Intervento n 41

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoQuotidiani e stampa

Provincia dove viviRM

La storia

Sono una ragazza di trentadue anni, laureata in Lettere. Da circa due anni sto cercando lavoro, dopo aver affrontato il percorso ormai d'obbligo: classico tirocinio e breve contratto di collaborazione nell'azienda ospitante, mi ritrovo "a spasso"!!!!!Credo che alla domanda: "quale canale hai utilizzato di più?", dovreste lasciare tutte le risposte e non solo la scelta di una, perchè ormai cercare lavoro è un lavoro e quindi i canali utilizzati sono tutti quelli che avete inserito nelle opzioni, vi ricordo anche che non avendo un lavoro i due "euri" per l'acquisto del settimanale (un vero e proprio specchietto per le allodole la maggior parte delle volte) li chiedo a mamma e papà. Naturalmente continuo a sperare, spero solo che sperando non muoia disperata....

Intervento n 40

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviTO

La storia

LE MIE PRIGIONI: LA DISOCCUPAZIONE Strano definire la disoccupazione una prigione, ma lo è davvero per quanti vogliono lavorare, dare il proprio contributo e realizzare se stessi. Come trascorrere un tempo infinito come quello dell’attesa? Come non cadere nel senso di vergogna e peggio nel senso di colpa? Quando non sai se ti chiameranno per un colloquio o, anche dopo il colloquio, se sarai scelto, o peggio ancora se, una volta selezionato, sarai realmente chiamato a lavorare, come non perdere fiducia in se stessi, energia creativa e progettualità? La situazione è questa: non c’è più sicurezza neanche dietro una conferma. La precarietà dà forma alle nostre vite ed è facile parlare per chi un lavoro ce l’ha. Odio il fatalismo di chi confida nel lieto fine, di chi spera in un "deus ex machina", capace di mettere tutto a posto, come se le cose avessero davvero un ordine naturale. Se mai c’è stato, oggi l’unico ordine possibile è il disordine. Trovare e sempre ritrovare se stessi, sciogliere la matassa della propria coscienza. Questo è il solo ordine che conosco, questo il solo disordine che amo. La mia esperienza? Dopo una laurea, un master, esperienze pregresse di lavoro molti colloqui attendono ancora una risposta, seppur verbalmente garantita, mentre l'unica concreta proposta lavorativa è sfumata il giorno prima di iniziare. Viaggi? E come no! Roma, Milano, Padova. Ma le sole prospettive sono legate a rare opportunità di uno stage non retribuito oppure fuffa…

 

Pagina 21 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 39

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviVA

La storia

Invio Cv e nessuno si degna di rispondere. Con contatti diretti scelgono persone con maggior esperienza. La colpa è della legge Biagi che disincentiva gli imprenditori a investire sui giovani. Gli stage ed i contratti a tempo determinato o a progetto sono una buffonata. La deregulation selvaggia impedisce ai giovani di iniziare a lavorare in modo serio.Bisogna intervenire abrogando leggi inique.

Intervento n 38

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

Sono un emigrato, vivo in Brasile e ho una partita iva brasiliana e una italiana, lavoro come programmatore di PLC e come project manager, due anni fa ho tentato di cambiare settore, sono andato a fare il gestore della produzione a contratto, per un cantiere di montaggio in una miniera a Belo Horizonte, una esperienza terrificante, lavorare con assassini, drogati, ecc. e soprattutto per una azienda che non paga i fornitori, ritarda i salari ai dipendenti.... per quasi un anno mi ha pagato, poi, dopo un infortunio occorsomi, non mi ha piú pagato, stipendio, rescissione del contratto, nulla. Da quel momento non ho piú trovato un lavoro continuativo, lavoro un mese, poi due giorni un altro mese, poi nulla, poi di nuovo 15 giorni..... Da ormai piú di un anno cerco lavoro in Italia, in Brasle, in Cina, tutto dove ho contatti, ma al momento ho pochissime risposte e tutte, o negative, oppure con previsione di lavoro per fine anno. Le mie scorte sono ormai finite, vivo grazie al lavoro di mia moglie, ma é mooolto triste. Per di pú sto sostenendo le spese dell'avvocato nella causa contro la ditta che mi sta devendo dei soldi.

Intervento n 37

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Dopo aver visto sfumare un posto fisso, mi sono messo alla ricerca di un lavoro inviando curriculum non avevdo alcun pregiudizio circa il lavoro da svolgere. Sarei ben contento anche di accettare qualsiasi mansione pur di avere uno stipendio, ma sembra una vera utopia cercare un lavoro quando si è vicini alla soglia dei quarant'anni. A nulla servono le esperienze pregresse ed il titolo di studio, senza una qualche conoscenza che ti possa introdurre in un luogo di lavoro. Oramai è chiaro che il futuro è già domani ed il presente è una lunga marcia verso la terra dei mulini a vento.

Intervento n 36

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviMI

La storia

Salve mi chiamo Oreste ho 33 Anni laureato in matematica e Master in tpl. Ho ricevuto la mia prima lettera di licenziamento ad inizio mese e da allora sto cercando lavoro. Le risposte sono del tipo le faremo sapere oppure offerte a prezzi che non riuscirebbero a far vivere un ragazzo da solo in una città che non è quella di origine.

Intervento n 35

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviRM

La storia

sono psicologo e come migliaia di miei colleghi non lavoro.continuo la formazione (specializzazione quadriennale in psicoterapia). con l'avvento della crisi tutto ciò che già andava male è peggiorato. la situazione lavorativa degli psicologi era già pessima: nel 2009 abbiamo oltre 70.000 psicologi iscritti all’Ordine e rappresentiamo UN TERZO degli psicologi di tutta Europa, che sono circa 210.000; solo il 50% degli oltre 70.000 psicologi risulta iscritto all’ENPAP (ente previdenziale psicologi), ovvero lavora come psicologo, i rimanenti 35.000 psicologi iscritti all’Ordine non lavorano come psicologo o non lavorano proprio. La ASL non assume psicologi da quando le USSLL si convertirono in USL e poi in ASL, lasciando alle amministrazioni comunali l'onere di farsi carico dei servizi socio-assistenziali e quindi dell'assunzione di personale. Oggi ne comuni ne asl assumono psicologi. Raramente escono due o tre bandi l'anno per dirigenti psicologi asl, bandi che essendo per figure dirigenziali escludono dal gioco i giovani con meno titoli ed esperienza.Gli ospedali e le cliniche private sono roccaforti di poteri forti in cui è impossibile entrare senza forte raccomandazione.Le scuole non assumono.I carceri non assumono.Resta la libera professione per chi ha da investire.Qui la concorrenza è con tutta una serie di "furbi" che mascherano interventi psicologici sotto il nome di "counseling", commettendo un abuso della professione di psicologo (reato penale vedi sentenza Abela).

Intervento n 34

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviSR

La storia

Saro' breve...da emigrato si vive meglio.

Intervento n 33

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviSR

La storia

Salve sarò breve raccontandovi solo l'ultimo anno di sali e scendi: Laure in scienze e tecnologie alimentari Catania....1° lavoro azienda di integratori alimentari, contratto a tempo indeterminato e licenziata al 28° giorno per far posto ad un raccomandato politico....cerco e ricerco invano...inizio un tirocinio formativo con rimborso spese a Siracusa presso un laboratorio molto noto....per adesso collaboro con loro in NERO..trovo un'opportunità vicino Milano, un'importantissima azienda farmaceutica...faccio tre colloqui (nel giro di una settimana e mezzo con voli andata e ritorno a prezzi pieni) e alla fine mi mandano una mail dicendomi che sceglievano un'altra persona....non mollo

Intervento n 32

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviLI

La storia

Intervento n 31

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviAP

La storia

E' un continuo recarsi presso uffici, inviare email, tentare la sorte per un posticino che magari ti sta anche stretto...Pensare che speravo di trovare un lavoro che mi piacesse! Dopo aver letto il vostro articolo penso che vedrò di accontentarmi di qualsiasi cosa...Che depressione!

Intervento n 30

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviCT

La storia

Ingegnere con 10anni esperienza in multinazionale elettronica. Inizio 2009 capisco che tutto andava a rotoli. Trovo un accordo per lasciare azienda (a 2mesi chiuderà attività in Italia). Con i soldi di TFR/liquidazione...inizio un nuovo percorso formativo. MASTER in settore energetico a Roma (6mesi) tutto a costo mio. Finisco Master...nulla di concreto...contatti, colloqui telefonici..promesse..nulla. Nel frattempo arriva il mio primo genito. C'è lui che impegna le mie giornate passate al PC alla ricerca di annunci. Cercherò ancora fino a settembre...poi abbandono l'idea del lavoro qualificato per qualsiasi cosa che faccia mangiare.

Intervento n 29

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLicenza Media

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoCentri per l'impiego

Provincia dove viviTO

La storia

Sono un ragazzo di 24 anni disoccupato ho lasciato gli studi e sto cercando disperatamente lavoro come operaio..... NIENTE vogliono pregressa esperienza ma quale esperienza se non riesco neanche a trovare il PRIMO lavoro? le agenzie interinali sono assolutamente inutili mi sono registrato almeno ad una trentina NEANCHE UNA mi ha mai chiamato, anche presso Centri per l'impiego, Le faremo sapere! NULLA.In famiglia siamo in tre e solo mia madre lavora, mio padre si è ammalato gravemente non può più lavorare era artigiano e non percepisce nulla neanche, ancora l'invalidità, ho chiesto, pregando, di farmi lavorare QUALSIASI tipo di lavoro per aiutare la mia famiglia..... NIENTE!! DATECI L'OPPORTUNITA' di far vedere che NON SIAMO BAMBOCCIONI non può esserci lavoro SOLO per gli stranieri!

Intervento n 28

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviBO

La storia

Intervento n 27

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Intervento n 26

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoFiere e incontri

Provincia dove viviRM

La storia

sono laureata con 110 e lode in giurisprudenza, ho un master e già una discreta esperienza. nel mio settore si trovano solo offerte di stage a massimo 500 euro al mese, a fronte di un impegno richiesto full time, sabato compreso, e ovviamente con l'avvertimento che potrai essere bravo quanto ti pare, ma alla scadenza dello stage sarai cmq mandato via, e al tuo posto verrà assunto un nuovo stagista...questo perchè all'azienda conviene fare così , piuttosto che assumere a tempo indeterminato nuove risorse...questo è quanto è stato detto in sede di colloquio presso l'ufficio legale di una nota casa di moda che di certo non risente della crisi...ABBASSO LO STAGE SELVAGGIO e chi lo ha inventato

Intervento n 25

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

una laurea in Lettere, formazione ed esperienze pratiche nel campo redazionale e illuminotecnico legato al teatro vuol dire essere una Disoccupata, meglio ancora Inoccupata. Parlare di contratto, di sicurezza o altro è ormai una leggenda per questo come per altri settori. Sono sempre con i piedi per terra e, come tanti altri come me, mi sono preparata a rinunciare alla professione e alle competenze che mi erano più congeniali per adattarmi a lavori e/o incarichi di qualunque tipo. Anche questo funziona poco: la realtà è ben diversa, lavoro non ce n'è, praticamente da nessuna parte; quando c'è, chiamarlo 'lavoro' è inesatto perché poco, malpagato, offerto come un favore e quasi sempre non rinnovato dopo la prima volta. Più volte, con amici, parenti, ho pensato (e lo penso tutt'ora) di preparare i documenti per emigrare, lasciare l'Italia e provare altrove; si parla di Francia, Inghilterra, anche il Canada. Non siamo diversi da chi viene qui da altri paesi cercando le stesse opportunità che neanche noi - quelli tra i 30 e i 40 anni - ormai conosciamo più. Questa è l'Italia di oggi: genitori con 3 figli a carico, precari entrambi; uomini e donne che non osano impegnarsi, costruire un progetto di famiglia, perché non saprebbero come sostentarsi. In tutto ciò viviamo con 2 televisori in casa, cellulare e computer. Che non servono a trovare un lavoro, un contatto, anche solo uno scambio di informazioni utili. L'Italia è anche questa. E sicuramente NON è quella che sbandierano i media, citata da politici, opinionisti etc.

Intervento n 24

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Salve a tutti sono un 40enne di Roma diplomato in informatica nel 1987 quando ancora non si era ben capito cosa fosse e a cosa servisse un computer. Ho lavorato 20 anni nel campo dello sviluppo software, grafica e multimedia. Nel febbraio 2003 sono stato assunto da Italia Lavoro spa , l'agenzia del Ministero del Lavoro che conta 800 lavoratori tra dipendenti e collaboratori, con un contratto co.co.co. che dopo due anni è diventato co.pro ovvero collaboratore a progetto. Nel giugno 2009 dopo 6 anni intensi di lavoro non mi hanno rinnovato il contratto senza alcuna motivazione. Sono stati 6 anni in cui nel reparto software ho sviluppato oltre 300 lavori visionabili su http://diloretomario.wordpress.com . Dopo ormai un anno di colloqui mi ritrovo a pensare al peggio dal momento che ho molte rate di mutuo arretrato e mio figlio di 9 anni che perderà la casa, l'unica cosa che sarei riuscito a dargli un giorno. Nonostante le mie competenze fossero alla luce del giorno sotto gli occhi di tutti, ho visto colleghi passare da co.pro ad assunti senza famiglia e mutuo mentre a me rinnovavano il contratto da precario ogni anno nonostante le mie richieste di regolarizzazione. Ad oggi ho avuto nessun ammortizzatore sociale, solo aiuti da mia madre invalida al 100% con la pensione minima. Sto cercando lavoro da mesi e mesi. La mia bottiglia con l'sos l'ho lanciata non resisterò a lungo. Grazie per l'attenzione. Un padre disperato , lavoratore in gamba, con tanta voglia di lavorare.

Intervento n 23

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviBA

La storia

Mi sono bastati tre mesi di ricerca a Bari per capire che il contest economico sociale della Provincia di Bari é bloccato. Partecipare a delle selezioni é come partecipare a delle gare falsate.....il vincitore é noto dall'inizio. Come candidato ho solo legittimato una messa in scena, mi sono sentito un pugile di un incontro truccato. Non affermo cio' per rabbia o frustazione, oggi sono felice ed appagato. Mentre facevo domande per la mia zona d'origine (BARI) ho partecipato a selezioni per posizioni simili a livello internazionale. Ora sono all'estero, ricevo ottima formazione e molte competenze. Non sono un cervello in fuga ma un esiliato. Mi pongo una sola domanda: poiché non ho avuto nessuan possibilità nella mia terra? Girerei questa domanda all'assessore delle politiche giovanili del comune di bari......lei giovane neo laureata potrà certamente spiegarmi le ragioni del suo successo. Mi piacerebbe comparare la mia esperienza con la sua o con Bossi oggi consigliere regionale della Lega.

Intervento n 22

SessoM

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviFG

La storia

Intervento n 21

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviGE

La storia

Intervento n 20

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviTO

La storia

PARTE 1/2 DEMIS Dopo essere uscito dal Dams di Torino con una lauera breve ho cercato lavoro nel mio campo confidando di trovare a breve un lavoro nel quale avessi potuto apprendere sul campo la professione che amo. Dop svariati mesi di ricerca sono andato a Milano a fare uno stage di 8 mesi pagato 5oo euro al mese (rimborso spese) come montatore in una società che commissionava lavori x tv e privati. Ho fatto un sacco di bei lavori e anche se lavoravo 10 ore al giorno ero contento perchè facevo il lavoro amavo. Dopo gli 8 mesi mi hanno confermato, ma al primo stipendio ci furono i primi problemi. x ricevere uno stipendio dovevo aprire partita iva perchè se non non mi pagavano. Ma come, feci, assumetemi, lavoro qui da un anno! alla parola assunzione mi mandarono via. Tornai a torino nel 2007 dove cercai qualsiasi lavoro x poter mangiare e trovai dopo 5 mesi un'agenzia immobiliare che mi prese a lavorare (ovviamente con un contratto di collaborazione) pagato 600 più 15% di provv. anche qui 10 ore di lavoro più il sabato mattina. Ci lavorai un anno e mezzo, e in questo lasso di tempo mi obbligarono ad aprire partitaiva, mi eliminarono il fisso e ogni tanto si intascavano le mie provvigioni. Fino a che un giorno non li sputtanai pubblicamente su FB dandogli dei ladri e dei cioccolatai.

Intervento n 19

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviBO

La storia

Non ho molta esperienza nel mondo del lavoro ma ho fatto diversi colloqui anche per master finanziati dall Unione Europea e voglio raccontarvi una mia esperienza:ero tra le più giovani per le selezioni ad un corso,dopo le selezioni scritte superate con ottimi voti,mi sono presentata per il colloquio motivazionale.La commissione avendo il mio curriculum vitae davanti e vedendo la mia età mi ha semplicemente detto che con i tempi che corrono ed essendo ancora giovane ho più tempo per "stare senza lavoro"ma che era meglio dare la possibilità a persone un pò più grandi e che purtroppo i tempi sono questi!....fin da piccola mi hanno sempre insegnato che il futuro è dei giovani..Ma sarà vero?

Intervento n 18

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSocietà di lavoro interinale

Provincia dove viviPE

La storia

l'azienda per cui ho lavorato da poco dopo la laurea a luglio 2009 ha chiuso i battenti causa crisi. Inizialmente pensavo che non avrei avuto problema a trovare un nuovo lavoro: laurea in economia, parlo correttamente inglese, tedesco e russo; me la cavo con l'arabo... ed invece la delusione: ad oggi ho avuto solo due contratti con società interinali: 1 di due mesi come ragioniera ed un altro come esperta contabile di 5 mesi che scadrà il 20 giugno. eppure per 12 anni mi sono occupata di marketing estero. Il problema, a parte la crisi, credo che sia il mio c.v. nella parte dedicata ai dati personali: SPOSATA CON DUE FIGLI!!!

Intervento n 17

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Premetto che non sono disoccupato. Sono ingegnere edile e ho sempre lavorato in studi professionali. Faccio un lavoro inerente al mio titolo di studio (ingegneria edile) L'ambiente è bruttissimo: gli studi professionali ti prendono solo a partita iva senza nessuna garanzia di futuro. Però sei trattato peggio di un dipendente. niente ferie pagate, niente permessi, una marea di straordinari non pagati, nessuna garanzia che il mese prossimo lavorerai ancora. il tutto per 1200 euro al mese. cerco da più di un anno un lavoro più stabile. Lo studio per cui lavoro adesso ha cominciato a lasciare a casa dei colleghi perchè la crisi si sente anche da noi, ma nessuno ne parla

Intervento n 16

SessoF

Etàmeno di 24 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviNA

La storia

Intervento n 15

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Salve, sono un impiegato di roma,per fortuna io ho un lavoro attualmente, ma sto cercando qualcosa di nuovo.La mia esperienza è un po negativa per quanto riguarda la ricerca.Ho inviato molti cv a diverse aziende e sono stato contattato da molti, ho sestenuto colloqui ma alla fine si è sempre tutto ridotto ad una bolla di sapone.Premetto che sono impiegato a tempo inderminato, che oggi è un gran lusso, ed ho una esperienza decennale. Mi sono ritrovato a sostener colloqui che hanno portato alla fine ad un offerta di contratto a progetto alla stessa cifra di quello che prendo attualmente se non inferiore. Mi domando? ma come si fa a fare delle proposte del genere? ma non si perde tempo entrambi?non è meglio chiarire subito se si è interessati a certe forme contrattuali ed econimiche? So di aziende per cui ho fatto colloqui, che lavorano nel mio stesso settore e stanno molto bene economicamente ma propongono certe tipologie contrattuali e puntano al risparmio.Si sente tando dire del precariato ma alla fine a mio avviso sono i governi(destra o sinistra che sia) stessi che vogliono questo. Si parla tanto di pensioni, che non ci sono i soldi e che si deve trovare il modo di reperirli, non si potrebbe iniziare con le tasse e l'inps a paragonare i contratti atici (CO.PRO) a quelli a tempo indeterminato? Le società con questa tipologia di contratto fanno del lavoratore ciò che vogliono e pagano due lire. Grazie

 

 

Pagina 22 di 22 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |

Intervento n 14

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Io mi sono laureata in sociologia nel febbraio 2004 (a 24 anni). solo il 17 maggio 2010 ho ottenuto il contratto a tempo indeterminato, dopo anni di co.co.co in giro per tutto il lazio e esperienze umilianti (400 euro al mese dicono niente?) nessuna possibilità di conferme. poi sono entrata in banca. la cassa di risparmio di civitavecchia. dopo 3 contratti a tempo det, dal giugno 2007 all'ottobre 2009, il 17/05/2010 mi hanno assunta. le umiliazioni e i soprusi ovviamente erano e sono all'ordine del giorno.. ma a me è andata bene.. troppo bene. ho il contratto a tempo indeterminato e posso pensare a fare un bambino (io ho 30 anni e mio marito - ebbene si, mi sono pure sposata, nonostante non avessi un soldo - 37) ma quasi tutte le mie amiche sono assunte con contratti fittizi, mai rispettati, dopo la prova sono licenziate in tronco. una mia amica ha persino firmato un contratto di 2 giorni.. lascio a voi i commenti. ps: io ovviamente in banca ero raccomandata (un vecchio amico di infanzia di miopapà è il presidente.. e nonostante questo sono passsati 3 anni). e non me ne posso neanche vergognare, se no a st'ora ero ancora disoccupata.. ma chi non conosce nessuno? E' DESTINATO ALL'OBLIO. PUNTO. PER FAVORE MANDIAMO A CASA BERLUSCONI PER FAVORE. PER FAVORE PER FAVORE

Intervento n 13

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVE

La storia

"Disoccupo" da sette mesi, nonostante il miliardo di CV mandati per posizioni di tutti i tipi. Risultato: due colloqui in sette mesi, dei quali uno sono andata a farlo vicino a Birmingham (accollandomene le spese). Sono istruita, preparata e volenterosa. Forse parte del problema sta lì, o nel fatto di essere un essere umano di sesso femminile in età fertile. A luglio parto per Londra a cercar fortuna, con una valigia non più di cartone e il computer in spalla. Me ne dispiace, ma fino ad un certo punto: se il paese che ha speso tanto per formarmi non può o non vuole - come sembra - utilizzare le mie capacità e competenze, allora faccio la riverenza e vado a offrire i miei servigi alla Regina. Alternative, al momento, non ne vedo. Speremo ben.

Intervento n 12

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviMI

La storia

Scrivo al posto di mio figlio che non approverebbe questa mia. Vito è laureato dal 2006 in scienze della comunicazione con 110 e lode alla Sapienza di Roma. nel 2007 ha frequentato un Master a pagamento di primo livello sui "processi creativi dell'arte e della moda" alla IULM di Milano, Dopo vari stage da Prada, Ferrè agenzie pubblicitarie ecc. con solo rimborso spese di € 300 mensili e nient'altro all'orizzonte. Il suo curriculum è in ogni azienda e rivista di moda ed eventi, case editrici e non so chi altri, Ancora adesso nulla, alla sua età è ancora a carico di suo padre per continuare ad essere a Milano e cercare ancora insieme a tanti altri come lui. Tutto questo non è degno di un paese civile. Giuseppe

Intervento n 11

SessoF

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoAltro

Provincia dove viviRM

La storia

Lavoro nel settore TAC, sono una designer esterna, ho lavorato tanto in Italia e all'estero, e alla veneranda età di 38 anni sono a carico dei miei! Anche se ho portato avanti delle collaborazioni, quest'anno, ma i conti non tornano a causa di una globalizzazione impietosa: i nostri costi sono impossibili per i clienti e soprattutto se sono asiatici! Vagli a spiegare ad un cinese che 60,00 euro a disegno è poco! e vagli a spiegare che qui da noi ormai vivere è impossibile: a Roma una casa non te la permetti nè in affitto nè a comprarla! Ogni giorno tutto aumenta e i consumi si sono ristretti. Molte aziende hanno delocalizzato e molte hanno tagliato il costo "design & research" e collaborare con le ditte italiane ora vuol dire lavorare per non essere pagata! Ho studiato tanto e lavorato di più, ma la sensazione reale, e non percepita, è che siamo nelle sabbie mobili. Vorrei fare dei figli, ma non capito chi li manterrebbe e che prospettiva potrei dare loro. Il nostro Paese ha tagliato le gambe anche ai creativi e le perle (moda e calzature) le ha date ai porci e non ha saputo rilanciare un bel piffero, altro che MADE in Italy! Quelli che ci hanno guadagnato finora sono i Cinesi e chi ha prodotto là e venduto qua come se i prodotti fossero fatti in Italia. Non capisco come i lavoratori cinesi, a parte suicidarsi, non si ribellino al totale sfruttamento e poi perchè non ci ribelliamo noi? Ma bisogna riprendersi la vita e mandare a casa 'sti ladri incompetenti

Intervento n 10

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Giornate intere passate a cercare un posticino come redattore, addetto stampa, blogger ecc. ecc. e alla fine la decisione di aprire un blog dove raccogliere l'enorme sfilza di annunci di lavoro "fasulli" che costellano il campo delle "professioni intellettuali". Il motivetto è sempre lo stesso: AAA cercasi giornalista (o redattore o blogger o simili) con passione, esperienza, serietà. Offresi: tanta visibilità, zero retribuzione". Ma è possibile?! Luca

Intervento n 9

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Dopo 30 anni di onorata carriera in società del settore finanziario con esperienze manageriali e a livello internazionale la mia vecchia azienda mi ha mandato a casa. Ho trovato (sempre per le vie traverse delle conoscenze) una azienda che mi ha offerto un cotratto a tempo (rinnovato ogni sei mesi) che oltre ad essere deprimente in termini di esperienza professionale e non adeguato per le mie esigenze economiche (sono separato con 2 figli di 20 anni) non so se sarà confermato tra 1 mese. Non sono disoccupato - però..........

Intervento n 8

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 6 e 12 mesi

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviBO

La storia

Dopo un brillante percorso universitario e una Laurea in Lingua e Comunicazione con il massimo dei voti, sono riuscita ad aprire una porticina sul sogno di fare carriera accademica, che coltivo da anni. Ho vinto un posto come dottoranda. Senza borsa però. L'entusiasmo e la soddisfazione iniziali si sono presto trasformati in ansia e sconforto: curricula inviati ovunque, dalla casa editrice alla gelateria, per non dover ancora chiedere aiuto a mamma e papà. Poche risposte, qualche colloquio, nessuna assunzione. Le aziende scartano le mie candidature perché hanno il fondato sospetto che non potrei mai dedicarmi completamente al lavoro e che dovrebbero sempre condividermi con l'altra attività, la ricerca. I negozi scartano il mio CV perché le poche esperienze da commessa o da addetta alla cassa, frutto di un passato di impieghi temporanei trovati mentre studiavo, non sono in grado di competere con chi questo lavoro lo fa da anni. Nessuno che capisca che il ricercatore, soprattutto se non è pagato, è in grado di gestire autonomamente il suo tempo. Pochissimi i fondi dal Ministero. E io che, quando vedo i miei libri o i miei appunti, comincio a sentire un latente senso di rifiuto e a chiedermi seriamente se, negli ultimi 6 o 7 anni, ho fatto la scelta, le scelte, giuste.

Intervento n 7

SessoM

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviVA

La storia

Ho appena compiuto 30 anni. A fine 2009 mi sono laureato con lode in Sociologia a Milano lavorando, nell'ultimo periodo, in un ambito coerente coi miei studi. Una dicussione con il mio titolare sui miei diritti contratuali mi ha fatto perdere il posto, sostituito da una persona che non aveva mai lavorato sul progetto che io invece seguivo da circa un anno. Da allora centinaia di cv, alcuni colloqui, pochissime speranze e un lavoretto per il quale non serve essere laureato. E dire che ho cominciato l'Università a 23 anni, lasciando un lavoro di commesso a tempo indeterminato per investire nel mio futuro e seguire un sogno. Fino a poco fa dicevo che avrei rifatto tutto, la cultura è fondamentale. Adesso non ci credo più nemmeno io. Se avessi continuato il mio lavoro mi sarei potuto permettere un affitto e una vita normale, in una beata ignoranza sicuramente più salutare per la mia ulcera. Senza le notti in bianco pensando alla mia autonomia sempre più irrealizzabile. Più ignorante sì, ma più sereno. In questo paese la cultura non paga.

Intervento n 6

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea breve

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti aziendali

Provincia dove viviSA

La storia

Posso dolo cominciare col dire quanta amarezza e quanto scoraggiamento c'è nel continuo cercare e non trovare un posto di lavoro, un posto dove poter esprimere la propria professionalità acquisita durante anni di studi, con tutto quello che oggi "studiare" vuol dire. Eppure dopo aver dato il massimo sia per quanto riguarda l'impegno ordinario sia per quanto riguarda quello economico ti ritrovi a casa.Io sono una di quelle ragazze che hanno lasciato casa da giovani, appena finito il liceo, volevo studiare, volevo realizzarmi e attraverso i miei studi diventare una persona diversa, una persona che persegue le sue passioni....una persona libera. Sono andata via dal sud e approdando in una meravigliosa e civile Firenze, una manciata dei miei sogni si sono avverati.I miei studi mi hanno completata ancor di più come giovane donna, ma soprattutto mi hanno fatto capire che coltivare passioni anche attraverso la formazione è giusto, è bello e soprattutto ed è leggittimo per ognuno.Dopo la laurea mi sono trovata fuori all'ambiente ovattato dell'università.Non mi sono vista spaesata, ho cominciato a cercare, e dopo poco ho cominciato a trovare..degli stage.Mi sembrava una cosa favolosa poter cominciare a sporcarmi le mani con quel sogno che ero riuscita a far diventare un mestiere.Mi sono trovata ad essere stagista, al massimo punto dove potessi ambire, dall'esterno potevo sembrare non fortunata, ma molto,molto,di più.In realtà con i miei studi sono diventata solo una stagista una condizione dalla quale oggi è molto difficile evolvere.

Intervento n 5

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDottorato

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviMI

La storia

Salve a tutti...lamia storia non è molto edificante..allontanato dalla mia azienda senza addurre motivo dopo 7 anni, non rispetto del contratto un buonauscita irrisoria che ho dovuto accettare perchè purtroppo mi ero fidato della parola del capo (lo conoscevo da 7 anni!!!)...ritrovato da un girono a l'altro in strada...con una laurea...10 anni di esperienza ed un MBA in una delle scuole piu presitgiose del regno unito...beh all'inizio mi sono disintossicato..lunga lunga vacanza...poi ho iniziato a crecare...siti...amici...networking...headhunters...iniziando da ruoli manageriali...NIENTE!!!! allargo la ricerca a tutta europa e pesi anglofoni...e poi persino in vietnam..peasi arabi...NIENTE!!!! poi inizo a ridurre a midde management...NIENTE!!!!...e non solo le uniche aziende che mi hanno fatto colloqui sono state inglesi...mai sentito un italiano al telefono!!! in compenso adesso nella mai mailbox c'è una profusione di spam su viagra...ma assicuro che non vi è una correlazione diretta tra mancanza di lavoro ed ipotetico bisogno dellapillolina blu...e poi dopo tutto ho solo 38 anni ;) ...adesso dopo un anno e mezzo forse qualcosina sta cambiando...speriamo in bene

Intervento n 4

SessoM

Età45/54 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 3 e 6 mesi

Canale utilizzatoSiti offerte lavoro

Provincia dove viviRM

La storia

Presentarsi ai colloqui a 48 anni: si viene esaminati come bestie rare. Mirano e rimirano il tuo cv che, per forza di cose, è copioso. A quel punto sei o "inadeguato" o "troppo qualificato". La realtà è che, per le aziende, uno della mia età è un vero "impiccio". Meglio giovanotti/e senza troppe pretese, che magari vivono ancora a casa, piuttosto che un padre di famiglia. Alla fine ti devi accontentare di contratti a progetto anche di pochi mesi con stipendio da ridere e tenuto per le palle per tutta la sua durata. "Se fai il bravo ti assumiamo, altrimenti te ne vai". E vivi con l'angoscia quotidiana di perdere il lavoro, perché magari un capetto di turno si fa girare le scatole oppure gli stai antipatico. Umiliazioni e mancanza di sogni, nessuna possibilità di programmarsi una vita o di far fronte a qualsiasi spesa. "Ma tutto questo Alice non lo sa".

Intervento n 3

SessoF

Età25/34 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaDa più di un anno

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMI

La storia

Le ho provate veramente tutte. Ho una laurea in biologia con master e specializzazione. Colloqui, stage, contratti a termine. Un vero calvario. Dal 2000, per dieci anni ho viaggiato in lungo e in largo lo stivale. Poi due anni fa. Al termine del 12 contratto a termine ho smesso. Ho accettato un altro lavoro che non centra nulla con quello attuale. Avevo una amica che è stata per molti anni Escort e ho iniziato anche io. Serata con uomini d'affari e politici. Il passo ai servizi e ai film pornografici è stato fatale. Tanti soldi tutti in nero. Un mondo pieno di personaggi poco raccomandabili. A gennaio ho detto basta. E ora sono disperata e senza nessun aiuto. Ho contatti con centinaia di persone nella mia stessa condizione. Siamo un paese senza futuro e con intere generazioni o parte di esse bruciate. Indifferenza e rassegnazione sono i sentimenti che dominano buona parte dei miei coetanei. Ma non piuò durare a lungo. Dietro l'angolo se sale il risentimento esplode una rivolta sociale di proporzioni mai viste.

Intervento n 2

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioDiploma 4/5 anni

Tempo di ricercaMeno di 1 mese

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviMO

La storia

Intervento n 1

SessoM

Età35/44 anni

Titolo di studioLaurea

Tempo di ricercaTra 1 e 3 mesi

Canale utilizzatoConoscenza diretta

Provincia dove viviSA

La storia

Sonoun dirigente esterno della Regione Campania, prossimo al licenziamento e inserito nel tritacarne mediatico delle nomine politiche. Purtroppo, sono e siamo diventati spechietto delle allodole per coprore altre nomine e la nuova Giunta regionale jha pensato bene di eliminarci come evento mediatico e senza pensare alle difficoltà, nè valutare nel merito il lavoro compiuto da ognuno.

 

 

 

Rassegna Stampa - L'Argomento di Oggi - dal 2010-05-29 ad oggi 2010-05-29

AVVENIRE

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.avvenire.it

2010-05-29

 

 

 

 

 

 

 

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.corriere.it

2010-05-29

 

 

 

 

 

 

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.repubblica.it/

2010-05-29

 

 

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.unita.it/

2010-05-29

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.ilsole24ore.com/

2010-05-29

 

 

 

 

 

L'OSSERVATORE ROMANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

IL MATTINO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.ilmattino.it/

2010-04-21

La GAZZETTA dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.gazzetta.it/

2010-02-11

CORRIERE dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.corrieredellosport.it/

2010-02-11

LA STAMPA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

2010-02-11

 

 

SORRISI e CANZONI

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

2010-02-11

 

WIKIPEDIA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.wikipedia.it

 

GENTE VIAGGI

http://www.genteviaggi.it/

AUTO OGGI

http://www.inauto.com/speciali/autooggi/index.html

QUATTRO RUOTE

http://www.quattroruote.it/

INTERNAZIONALE

http://www.internazionale.it/home/

2010-02-11

PUNTO INFORMATICO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

2010-02-11

 

IL SECOLO XIX

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/

LIBERO

http://www.libero-news.it/

IL MONDO

http://www.ilmondo.rcs.it/

MILANO FINANZA

http://www.milanofinanza.it/

MOMENTO SERA

http://www.momentosera.it/home.php

ITALIA OGGI

http://www.italiaoggi.it/

2010-02-11

EUROPA QUOTIDIANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

2010-02-11

 

LA NAZIONE

http://www.momentosera.it/home.php

IL FOGLIO

http://www.ilfoglio.it/

 

IL MANIFESTO

http://www.ilmanifesto.it/

 

WALL STREET ITALIA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.wallstreetitalia.com/

 

 

ARCHEOLOGIA VIVA

http://www.archeologiaviva.it/

2010-02-11

AUDIO REVIEW

http://www.audioreview.it/

IL FISCO

http://www.ilfisco.it/

STAR BENE

http://www.starbene.it/

ABITARE

http://abitare.it/

BRAVA CASA

http://atcasa.corriere.it/

DONNA MODERNA

http://www.donnamoderna.com/home/index.jsp

SECONDA MANO

http://www.secondamano.it/

PC WORLD

http://www.pcworld.it/

2010-02-11

FINANCIAL TIMES

http://www.ft.com/home/europe/

2010-02-11

EL PAIS

http://www.elpais.com/global/

 

LE MONDE

http://www.lemonde.fr/

THE NEW YORK TIMES

http://www.nytimes.com/

THE WALL STREET JOURNAL

http://europe.wsj.com/home-page

MAIL & GUARDIAN

http://www.mg.co.za/

 

 

Edito in Proprio presso lo Studio, e Responsabile è lo STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO .

- Riferimaneti Leggi e Normative :- Michele Dalessandro ; Organizzazione, Impaginazione Grafica:- Francesca Dalessandro

La Proprietà intellettuale è dello Studio Tecnico Dalessandro e di FORMAZIONE il FIGLIO dell'UOMO, salvo dove diversamente indicato.

Lo Studio Tecnico Dalessandro Giacomo e FORMAZIONE il FIGLIO dell'UOMO declinano qualsiasi responsabilità per il contenuto dei SITI recensiti od indicati, in quanto la responsabilità del loro contenuto è dei Titolari dei Siti recensiti. Quanto da noi riportato è stato desunto dai Siti Medesimi, ed in buona fede ne riportiamo i contenuti.

Quando ci è possibile esprimiamo dei giudizi.

I visitatori sono invitati a valutarne personalmente la veridicità e l'esattezza dei contenuti.

Non essendo professionisti, ci scusiamo di eventuali errori di battitura, per i quali decliniamo qualsiasi responsabilità.

Il nostro sito non ha alcuno scopo di lucro. Non è nostro scopo violare la privacy di alcuni. Vi preghiamo di scusarci se lo facciamo.

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

http://www.cristo-re.eu